Dimensionamento Pompa di calore eccessivo? 9kw per 82mq - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dimensionamento Pompa di calore eccessivo? 9kw per 82mq

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da erko Visualizza il messaggio
    Considerati i soli 3/400€ di differenza fra una taglia e l'altra e che modulano tantissimo tutte 2 andrò tranquillo con la 9kw.
    La modulazione e' simile, non avrai problemi. Poi se ti avesse proposto una 12/14 kw allora ok, ma il salto da 7 a 9 e' breve. Ti han gia spiegato in merito gli on off che se la tieni 14 o 16 ore, saranno ben mitigati. Hai comunque 145 kwh metro quadro anno. Un filo di potenza in piu' non guasta in questo caso. Andrei sereno

    Lascia un commento:


  • erko
    ha risposto
    Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
    erko a mio parare non ti preoccupare della modulazione in basso entrambe le macchine vanno abbastanza al minimo i 200w di differenza tra 300 e 500 a livello di costi annui annui sono un caffè a settimana mentre se parliamo di eventuali on off leggendo che la vuoi tenere accesa 16-18h non dovrebbe essere un problema perchè saranno pochi in teoria.
    Altro discorso se vuoi tenere la pdc h24 sul radiante considerando anche dimensioni e immagino appartamento in palazzina... ad "occhio" la 9kw sembra un po' sovradimensionata, immagina che produrrebbe il 45% del fabbisogno annuo a regime minimo...
    Considerati i soli 3/400€ di differenza fra una taglia e l'altra e che modulano tantissimo tutte 2 andrò tranquillo con la 9kw. Vedremo nel primo inverno come si comporterà.

    Lascia un commento:


  • max.c
    ha risposto
    erko a mio parare non ti preoccupare della modulazione in basso entrambe le macchine vanno abbastanza al minimo i 200w di differenza tra 300 e 500 a livello di costi annui annui sono un caffè a settimana mentre se parliamo di eventuali on off leggendo che la vuoi tenere accesa 16-18h non dovrebbe essere un problema perchè saranno pochi in teoria.
    Altro discorso se vuoi tenere la pdc h24 sul radiante considerando anche dimensioni e immagino appartamento in palazzina... ad "occhio" la 9kw sembra un po' sovradimensionata, immagina che produrrebbe il 45% del fabbisogno annuo a regime minimo...

    Lascia un commento:


  • erry121
    ha risposto
    Originariamente inviato da erko Visualizza il messaggio
    Se di fatto è la stessa spero riesca a modulare in basso allo stesso modo. Se è così sono molto più tranquillo.
    Da quello che ho letto nei vari post, la 9kW riesce ad arrivare al minimo sui 500w, per la 7kW un utente parlava anche di 300w.

    Lascia un commento:


  • erko
    ha risposto
    Se di fatto è la stessa spero riesca a modulare in basso allo stesso modo. Se è così sono molto più tranquillo.

    Lascia un commento:


  • francy.1095
    ha risposto
    considera che la panasonic da 7kw è praticamente la stessa macchina, solo limitata in potenza massima. inoltre già a +2°C la 9kw rende 6,7kw e la 7kw rende 6,55kw
    la 5kw immagino sia sottodimensionata (rende solo 4,2kw a 2°C). personalmente rimarrei sulla 9, parlando di panasonic (ottima scelta comunque).

    Lascia un commento:


  • erko
    ha iniziato la discussione Dimensionamento Pompa di calore eccessivo? 9kw per 82mq

    Dimensionamento Pompa di calore eccessivo? 9kw per 82mq

    Ciao a tutti,
    sono un po' di mesi che vi seguo e innanzi tutto vi ringrazio per tutte le info che mi hanno aiutato e mi aiuteranno a vivere più ecologicamente i prossimi anni.

    La faccio breve: appartamento piano terra da ristrutturare completamente di 82mq netti con cappotto già esistente da 8cm (credo polistirolo o cosa simile), finestre doppiovetro di legno, spallette non isolate. Da certificazione energetica precedente il fabbisogno termico è di 145kwh al mq annui, classe energetica E.

    Il nostro intervento comprenderà:
    - rifacimento massetto + radiante a pavimento RDZ cover HP con isolante da 2cm
    - riscaldamento + ACS con pompa di calore
    - finestre da 1.3 classiche in pcv con telaio monoblocco a taglio termico (compreso cassonetto tapparelle)
    - VMC con dew per il raffrescamento

    Ho chiesto inoltre di eliminare tutti i termostati per far lavorare tutto l'impianto solo in base alla curva climatica.

    Fino a qui tutto bene, fino a che il termotecnico mi ha fatto un capitolato con pompa di calore da 9kw.
    La pompa in questione è la Panasonic Aquarea split WH–SDC09H3E5 + WH–UD09HE5.

    Se tutti i post sono serviti a qualcosa, il dimensionamento base della caldaia precedente alla ristrutturazione sarebbe stato:
    Zona E, 2187GG

    145kwh annui*82mq*(20-(-4))/2187GG/16h = 8,1550068587
    magari considerando un funzionamento per 18h -> 7,2488949855

    Considerato che verranno isolate tutte le spallette, il cambio di infissi e i 2cm di isolamento pavimento, non capisco perché dovrebbe servirmi una caldaia da 9kw.
    Ho sottoposto la questione al temotecnico e mi ha risposto come prima cosa che non si fida dell'EPH di 145 della certificazione energetica.
    Seconda cosa che avevo bisogno di 7kw a -4 quindi la taglia 9Kw è giusta, che dipende dai gradi dell'acqua di mandata etc.... Purtroppo al "più è grande meglio è" ho smesso di ascoltare.
    Siamo comunque rimasti che mi fa chiamare dal tecnico Panasonic così che lui mi spiegherà.

    Vi chiedo di darmi un aiuto per capire se ho preso un abbaglio o se mi sono perso qualcosa. Alla fine quello che mi interessa è solamente capire, prendere una decisione sensata (che mi porterò dietro chissà quanti anni).



    P.S. Ovviamente la moglie da ragione al temotecnico e di tutto il discorso l'unica cosa che gli è rimasta in mente è "non voglio usare una stufetta se fuori sono -7 gradi. Fine
Attendi un attimo...
X