annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consiglio per sostituzione caldaia a gasolio con pompa di calore

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consiglio per sostituzione caldaia a gasolio con pompa di calore

    La mia abitazione è una casa indipendente, in zona E, di circa 60 metri quadri al piano terreno e 85 al primo piano, serramenti in PVC con doppi vetri, I muri al piano terreno costruiti negli anni '50 solo con intercapedini e senza isolamenti particolari, al primo piano anni '80 con intercapedini riempite di argilla espansa, termosifoni in ghisa. Impianto fotovoltaico da 3 Kw e contatore da 4,5 Kw. Attualmente consumo circa 2.800 l. di gasolio all'anno. Vorrei eliminare la caldaia a gasolio sostituendola con una pompa di calore, adeguando ovviamente la potenza del contatore. Ogni consiglio e parere da chi ha esperienze e conoscenze in merito sarà gradito.
    Grazie.

  • #2
    Vedo che ti hanno risposto in tanti...

    Metano niente eh....
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

    Commenta


    • #3
      Ecco, che il caso è simile a quello di casa dei miei e mi interessa
      Zona climatica F 3396 gradi/giorno
      Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

      Commenta


      • #4
        niente metano. Gruppo di case in centro paese, con strada di accesso privata vicino a ferrovia, senza metano con scuse di impedimenti e vincoli vari. Il bello della situazione è che sulle mappe ufficiali del Comune risulta esserci il metano. Fatto presente la cosa all'ufficio tecnico, la risposta è stata "se la linea del metano è indicata sulla mappa vuol dire che il metano c'è". Per ora dopo 33 anni la linea è stata disegnata sulla mappa il che significa che c'è ed altro non si farà. Da ridere o piangere a scelta.

        Commenta


        • #5
          Non conoscendo il consumo mensile nei mesi dove non hai riscaldamento, è difficile calcolare il consumo per ACS, ma in buona approssimazione è il 25% del consumo annuo. Quindi per riscaldarti hai bisogno di 2000L circa di Gasolio, dato che 1L equivale a circa 8.5kWh, il tuo fabbisogno annuo per il riscaldamento è di circa 17000 kWh. Hai circa 150mq da riscaldare, quindi 17000/150=110kWh/mq fa una classe E-F, ciò significa che potresti migliorare ulteriormente l'isolamento, magari riempiendo l'intercapedine al piano terra (insufflaggio, 1500-2000€) o isolando meglio il tetto ad esempio.

          Dato che ti trovi in zona E e hai i termosifoni, una PDC pura potrebbe non bastare. Per la scelta migliore dovresti farti consigliare da un termotecnico, ma comunque a spanne hai bisogno di 10-12kW termici. Sarebbe importante conoscere anche le temperature di mandata dei tuoi termosifoni e per quante ore girano al giorno. In ogni caso una PDC per fare riscaldamento+ACS consumerà circa 4500kWh/anno.
          Ma perché hai 4.5kW in prelievo e quali consumi elettrici hai ora?

          O rifai l'impianto interamente e metti dei fan coil o radianti, altrimenti ti tieni i termosifoni e forse la migliore soluzione è un sistema che usi due fonti, ad esempio:
          -caldaia a pellet o legna (detrazioni o conto termico) con accumulo + solare termico (detrazioni o conto termico)
          -PDC per fare riscaldamento e ACS e tieni l'attuale caldaia a gasolio come integrazione e back-up solo per i giorni più freddi. Non andando a sostituire puoi solo beneficiare delle detrazioni al 50% per le ristrutturazioni, quindi niente conto termico o 65%.

          Qualunque cosa tu faccia avrai un risparmio (a meno di non passare al GPL), infatti il costo unitario dei combustibili è:
          0,14 €/kWh a gasolio
          0,06 €/kWh a pellet
          0,08 €/kWh a metano (che non è un'opzione)
          0,04 €/kWh a legna
          0,16 €/kWh a GPL
          0,06 €/kWh con PDC (forse un po' di meno, se hai un po' di eccedenze dal fotovoltaico)

          Commenta


          • #6
            Grazie per la risposta. Per completare i dati, la temperatura di mandata dei termosifoni è di circa 55°, l'acqua sanitaria viene riscaldata in inverno dalla caldaia ed elettricamente quando la caldaia è spenta (5-6 mesi all'anno). Al piano superiore, lato sud, c'è un terrazzo coperto che in inverno chiudo con tende a rullo trasparenti e diventa una serra (a dicembre e gennaio con temperature fino a 28° con il sole, per cui apro le porte esterne e faccio entrare il caldo). Credo di aver capito che con un'impianto a termosifoni in ghisa, la pompa di calore, pur rappresentando un vantaggio, non lavorerebbe nelle migliori condizioni e che quindi, salvo rifare tutto l'impianto, sarebbe meglio investire in ulteriore isolamento termico ed eventualmente sostituire la vecchia caldaia a gasolio con una più moderna ed efficiente.

            Commenta


            • #7
              Che una pdc non lavori bene con i termi in ghisa non è un assoluto, se isoli puoi farli andare a T media (45° circa quando fa freddo) e andrebbero benissimo. Senza isolamento invece rischi. Oppure puoi valutare delle PDC HT (High Temperature), che costano qualcosa in più.

              Però se è la casa della tua vita io penserei a isolare come prima cosa.
              PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da alfio d. Visualizza il messaggio
                Per completare i dati, la temperatura di mandata dei termosifoni è di circa 55°, l'acqua sanitaria viene riscaldata in inverno dalla caldaia ed elettricamente quando la caldaia è spenta (5-6 mesi all'anno)
                Se in estate non consumi gasolio, allora i miei calcoli sono un po' sballati: invece di 12kW per una PDC forse ti serve un paio di kW in più.
                Rottamare una caldaia a gasolio per metterne un altra non è la migliore soluzione: per risparmiare dovresti passare ad altro e comunque in estate continueresti ad usare il boiler che costa uno sproposito.
                Avendo un boiler, puoi sfruttare la possibilità di rottamarlo e beneficiare dell'incentivo del conto termico in favore di una PDC per sola ACS: in più risparmierai sia sull'elettricità che sul gasolio. In ogni caso un accumulo dovresti prenderlo, perché qualunque cosa tu scelga (PDC, solare termico e eventuale caldaia a pellet/legna) ne avrà bisogno.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da alfio d. Visualizza il messaggio

                  Credo di aver capito che con un'impianto a termosifoni in ghisa, la pompa di calore, pur rappresentando un vantaggio, non lavorerebbe nelle migliori condizioni e che quindi, salvo rifare tutto l'impianto, sarebbe meglio investire in ulteriore isolamento termico ed eventualmente sostituire la vecchia caldaia a gasolio con una più moderna ed efficiente.
                  Assolutamente no... il gasolio rende concorrenziale anche una PDC che lavora con COP inferiore a 2.
                  I termosifoni sono perfettamente compatibili con le PDC inoltre esistono PDC a doppio ciclo fatte per lavorare fino a 80 gradi!! quindi il gasolio non ha proprio senso.

                  Informati bene.

                  F.
                  Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                  Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                  Commenta

                  Attendi un attimo...
                  X
                  TOP100-SOLAR