annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

PDC nuova casa come ottenere il miglior risultato?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • PDC nuova casa come ottenere il miglior risultato?

    Salve a tutti, è la prima volta che scrivo dopo essermi letto centinaia di post, questo forum mi sta permettendo di poter fare le migliori scelte per la nuova casa della mia famiglia. Sono un elettricista e di idraulica e termotecnica ne so zero, già aver capito che con PDC un termostato per stanza è un problema è stato uno shock.
    Mi sono informato molto con le mie conoscenze (idraulici, rappresentanti Daikin , Mitsubischi, Panasonic , Viessmann ,termotecnicoe CAT) nessuno è riuscito a convincermi, nessuno mi sembra realmente preparato, arrancano sulle basi che sono riuscito a capire sul forum e per questo vi ringrazio.
    Dati:
    Utilizzo ACS 4 persone
    3 Bagni uno con vasca 170x70 uso esclusivo bambini
    Zona Climatica D
    Gradi giorno 1885
    MQ 140 su due piani giorno/notte
    EPH 35Kwh/m2
    EPC 10 KWh/m2
    Pareti 20 cm mattone pieno + 10 eps
    Tetto ventilato 20 cm fibra di legno
    Potenza PDC 6KW A-2W35
    Riscaldamento Radiante bassa temperatura
    Raffrescamento Ventilconvettori canalizzati aria/acqua
    Fotovoltaico 6Kwp con batterie accumulo 4Kwh produzione 1297,00 Kwh/Kwp
    VMC centralizzata ( ancora da approfondire , consigli?)

    Devo decidere tra Daikin, Mitsubishi o Panasonic per motivi commerciali , si ma come imposto l'impianto Boiler o PIT ? Monoblocco o Ibrida ? Fabbisogno ACS ? Solare termico mi può tornare utile d'inverno ? quale modula di più? pompe di rilancio? vaso d'espansione ? defangatore? ecc............
    Scusate la confusione ma ho bisogno di chiarirmi le idee

  • #2
    Ibrida? Scherzi vero???
    Fossi in te panasonic alta connettività 7kw gen h
    Pit da 500L o anche 800L se hai spazio (c'è il cordivari eco combi 1 pdc 800L che si trova a un prezzone! Mi raccomando la versione pdc) Anche quello che ho io il tml 800L maxiwarm è ottimo.
    Solare termico? No grazie
    Pompe di rilancio? No grazie
    Vaso di espansione? Si grazie e generoso se metti pit da 500 800L, direi almeno da 40-50 litri
    Defangatore? si grazie

    Vmc direi proprio di si ma se hai già canalizzazione prendi una uta a questo punto? Qui però aspetta consigli di qualcuno più esperto di me
    Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

    Commenta


    • #3
      Siamo ot, ma dato che li citi: a cumulo 4kWh? No grazie, con scambio sul posto sono soldi buttati, non rientrerai mai della spesa.

      Commenta


      • #4
        Il miglior risultato non lo ottieni scegliendo una marca piuttosto che un altra, ma è la soluzione impiantistica adottata che determina il rendimento ( insieme alla qualita' dell'accumulo ).
        Se ti mettono una buona PDC ma connessa all'impianto con un separatore idraulico con pompe di rilancio, ecco che ammazzano la resa della macchina.

        Detto questo io metterei una PDC con gas R32... dato che sono il futuro e rendono di piu' .

        Il solare termico non ti serve avendo gia' l'accoppiata PDC + FV.

        F.
        Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
        Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Top Visualizza il messaggio
          Siamo ot, ma dato che li citi: a cumulo 4kWh? No grazie, con scambio sul posto sono soldi buttati, non rientrerai mai della spesa.
          Si infatti è più un esperimento, la spesa sarà minima, prezzo di costo installo io , quindi ho pensato di testare .
          anche FTV sarà sovradimensionato con l’idea che riesca ad avere qualche beneficio d’invero anche qui prezzo di costo installo io

          Commenta


          • #6
            Ok grazie per i consigli, ho già preventivo solo materiale sia Daikin compact r32 che Panasonic acquarea H devo confrontare i due sistemi.
            quindi niente solare ? Io speravo che in dicembre e gennaio con solare e ftv riuscissi ad essere indipendente, da quello che ho capito efficienza solare siamo al 60% contro 20 ftv , il solare però lavora sulla temperatura del pit quindi non funziona giusto ? Aiuterebbe un accumulo solo per solare ?

            Commenta


            • #7
              4 kwh di batteria costano 1.000€?
              Se costa solo 1 euro in più ci hai rimesso con certezza.
              Ma ti avranno raccontato chissà quali miracoli con la batteria che d'inverno tra l'altro non ti serve a nulla.... Per non parlare dell'estate....
              Fai 2 conti e poi mi dici
              Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
              Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

              Commenta


              • #8
                Concordo con tutti, riassumendo: solare termico non serve (ridondante rispetto alla PDC e con eccedenza da FV per giunta) e ibrida non serve (riscaldamento in bassa temperatura, zona D). Il discorso efficienza del solare termico al 60% e il FV al 20% è vero, ma uno riguarda efficienza termica e l'altro quella elettrica. Con la PDC hai COP di circa 3, quindi è come se l'efficienza del 20% diventi il 60% in riscaldamento, quindi dal punto di vista ambientale sono uguali.
                Anche l'accumulo non conviene, ma se lo vuoi fare perché vuoi fare degli esperimentio per il tuo lavoro è un altro discorso.

                Per il calcolo accumulo ACS il conto è sempre 80-100L a persona, quindi 300-500L.

                Commenta


                • #9
                  Quindi niente solare, splittata con radiante diretto ,
                  per quanto riguarda l’impianto con tutti i suoi componenti allego due schemi aldilà delle Marche uno sembra più completo , volevo capire se sono necessari tutti questi componenti e contribuiscono al corretto funzionamento. Mi riferisco allo schema viessmann.
                  A questo punto non mettendo solare conviene pit con scambiatore più ampio possibile giusto ?
                  nel caso daikin HPSU da 500 L ha senso il bivalente? O eventuale generatore esterno potrò sfruttare lo scambiatore sel solare ?
                  File allegati

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Lomada Visualizza il messaggio
                    ....
                    quindi niente solare ? Io speravo che in dicembre e gennaio con solare e ftv riuscissi ad essere indipendente, da quello che ho capito efficienza solare siamo al 60% contro 20 ftv , il solare però lavora sulla temperatura del pit quindi non funziona giusto ? Aiuterebbe un accumulo solo per solare ?
                    Il solare termico non è che non funzionerebbe.... anzi... qua abbiamo fatto tutti solo un discorso di convenienza economica.
                    Sergio ha sia solare termico che PDC che fotovoltaico... e non è uno stupido.. ha l'impianto solare termico per riscaldamento che produce qualcosa come 4000 kwh/anno di energia termica. ( valori da record... )

                    Idem per l'accumulo fotovoltaico..... la convenienza economica , soprattutto in presenza di PDC che di fatto elimina la possibilità di avere avanzi da accumulare in inverno, non esiste.. pero avere energia elettrica quando magari manca Enel non ha prezzo...

                    Quindi oltre che a discorsi economici ci sono altre cose strettamente personali da considerare ( tra le quali anche il semplice gusto di avere questo tipo di impianti con la soddisfazione che spesso si portano dietro. ).

                    Detto questo se vuoi fare solare termico x riscaldamento in modo profittevole devi avere almeno la possibilità di orientare a SUD pieno con una inclinazione molto marcata ( oltre 45 gradi ).. cosa che si ha solo con tetti piani.


                    Originariamente inviato da Lomada Visualizza il messaggio

                    A questo punto non mettendo solare conviene pit con scambiatore più ampio possibile giusto ?
                    nel caso daikin HPSU da 500 L ha senso il bivalente? O eventuale generatore esterno potrò sfruttare lo scambiatore sel solare ?
                    Si ha senso sicuramente... io ho appena aquistato una Compact e lo presa bivalente anche se attualmente non credo utilizzerò questa serpentina aggiuntiva.

                    F.
                    Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                    Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                    Commenta


                    • #11
                      se sono OT perdonatemi.
                      Come faccio a calcolare il numero di ore di riscaldamento?
                      Io adesso ho impostato 21° e la caldaia al raggiungimento si spegne.
                      Ovviamente per serve per calcolare il fabbisogno e la taratura della PDC.


                      Grz
                      Remo

                      Commenta


                      • #12
                        Non è che le devi calcolare: semplicemente lo decidi... Con una PDC come minimo 18 ore, meglio ancora 24

                        Commenta


                        • #13
                          Ma avendo il raffrescamento e quindi la deumidifica con i ventilconvettori l acqua per la deumidifica la mandi direttamente dalla pdc? O é consigliato avere un puffer?

                          Commenta


                          • #14
                            Signori una domanda:
                            è possibile lasciare la caldaia per sola ACS e mettere la PDC per il riscaldamento?
                            ho visto che PDC + acs costa molto di più...

                            Grz
                            RC

                            Commenta


                            • #15
                              Lasciare la caldaia per la sola ACS è come fare "una scarpa e una ciabatta" perché avresti i controlli periodici e i costi fissi del contratto del gas: mentre un accumulo costa un migliaio di euro e ti dura una vita.
                              Ma tra l'altro perché ti mette i fancoil? Potresti raffrescare a pavimento con VMC...

                              Commenta


                              • #16
                                potrei benissimo partire con PDC diretta all'impianto e ACS caldaia e dopo successivamente staccare definitamente il metano.

                                Tecnicamente è possibile fare acs con caldaia e riscaldamento con PDC?

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da marchetto91 Visualizza il messaggio
                                  Ma avendo il raffrescamento e quindi la deumidifica con i ventilconvettori l acqua per la deumidifica la mandi direttamente dalla pdc? O é consigliato avere un puffer?
                                  Il puffer per il raffrescamento non serve mai.. nemmeno in quelle occasioni di impianti con bassa capacita, dove viene messo sul ritorno per garantire l'energia necessaria allo sbrinamento.
                                  Naturalmente se viene messo perche serve al riscaldamento si lascia anche per il raffrescamento.. ma non è mai questa funzione a renderlo necessario.

                                  F.
                                  Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                  Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Ok mi sto chiarendo le idee , quindi nel mio caso solare termico non servirebbe a niente sono orientato SO tilt 17° 4 mq2 , mi costano più di 2000€ , con la stessa cifra riesco a fare 3 kw di FTV .
                                    Con 4mq di solare quanti kwh riesco a fare con orientamento 240° SO tilt 17° ?
                                    Non ho trovato un thread specifico su Daikin Compact r32 , esiste?
                                    File allegati

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da rauf1982 Visualizza il messaggio
                                      potrei benissimo partire con PDC diretta all'impianto e ACS caldaia e dopo successivamente staccare definitamente il metano.
                                      Tecnicamente è possibile fare acs con caldaia e riscaldamento con PDC?
                                      Certo che sì, la cosa può ancora avere un senso se hai già la caldaia e l'allaccio al metano ovviamente, con casa nuova no

                                      @Lomada con 2000€ non ci fai 3kW di FV ma al massimo la metà. Vorresti sapere con 4mq di fotovoltaico quanto produci? Calcola che con 4mq non ci sta neanche 1kW

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Non so se posso mettere un link.
                                        Lo faccio e chiedo scusa la moderatore.

                                        Unita Esterna Ecodan Pompa di Calore Monofase PUHZ-SW50VHA - ShopClima.it

                                        potrei acquistare questa e falla montare... ci serve altro?

                                        Commenta


                                        • #21
                                          [QUOTE
                                          @Lomada con 2000€ non ci fai 3kW di FV ma al massimo la metà. Vorresti sapere con 4mq di fotovoltaico quanto produci? Calcola che con 4mq non ci sta neanche 1kW[/QUOTE]
                                          Installo da solo sono elettricista , vorrei capire 4 mq di SOLARE TERMICO quanto producono

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Ah giusto. Non esiste un calcolo come nel FV,perché una volta che l'accumulo va in temperatura il solare termico non produce più e quindi l'energia solare viene sprecata. In ogni caso quando produce molto (in estate) non ne avrai molto bisogno, mentre in inverno non produrrà molto dato che hai bassa inclinazione e esposizione non ottimale. Considerando che il FV ti viene molto economico io sfrutterei il più possibile lo spazio per mettere qualche pannello e mi dimenticherei del solare termico.
                                            Originariamente inviato da rauf1982 Visualizza il messaggio
                                            Unita Esterna Ecodan Pompa di Calore Monofase PUHZ-SW50VHA - ShopClima.it
                                            potrei acquistare questa e falla montare... ci serve altro?
                                            E l'unità interna?

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Mi sono perso un pezzo? Non è un monoblocco?

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Basta leggere la descrizione: "motore esterno monofase per sistemi a pompa di calore split" per il sistema completo con unità interna e accumulo ci vanno 5000€.
                                                Se una monoblocco costasse meno di 2000€ la metterebbero tutti

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  MITSUBISHI ELECTRIC PAC-IF051B-E + PUHZ-W50VHA2 Sistema Packaged ECODAN / ZUBADAN - ShopClima.it

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio
                                                    Il puffer per il raffrescamento non serve mai..
                                                    Fabrizio vorrei tornare su questo punto per chiarirmi ogni dubbio perchè, prima o poi, avrò l'opportunità di migliorare il mio impianto. La PDC ad inverter è collegata in parallelo ad un puffer dal quale due pompe di rilancio mandano rispettivamente al radiante e alla batteria di post raffrescamento/riscaldamento. Sul circuito del radiante è presente anche una valvola miscelatrice non comandata in climatica (sic!). Di fatto la PDC, modulando solo in prossimità del target d temperatura, si comporta con una on/off.

                                                    Migliorare questo impianto significa andare in diretta. Collegamenti consentiti dal produttore della PDC a parte, vuol dire collegare in serie la batteria della VMC con il riscaldamento a pavimento.

                                                    la temperatura per deumidificare è di 7° C in mandata e non più di 13 in ritorno dalla batteria. la temperatura non sarebbe troppo bassa? andrebbe usata la valvola miscelatrice? Avrebbe senso prevedere un bypass della mandata alla batteria per le mezze stagioni?

                                                    esistono altri schemi di impianto da adottare nel caso di pavimento- batteria di post? magri deumidificando in qualche altro modo (indicazione valida per i nuovi impianti non per il mio)
                                                    Grazie in anticipo a tutti
                                                    M.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da somasca69 Visualizza il messaggio
                                                      .....
                                                      Migliorare questo impianto significa andare in diretta. Collegamenti consentiti dal produttore della PDC a parte, vuol dire collegare in serie la batteria della VMC con il riscaldamento a pavimento.

                                                      la temperatura per deumidificare è di 7° C in mandata e non più di 13 in ritorno dalla batteria. la temperatura non sarebbe troppo bassa? andrebbe usata la valvola miscelatrice? Avrebbe senso prevedere un bypass della mandata alla batteria per le mezze stagioni?

                                                      esistono altri schemi di impianto da adottare nel caso di pavimento- batteria di post? magri deumidificando in qualche altro modo

                                                      .
                                                      Il massimo dell'efficienza x me la si ottiene mettendo la batteria di deumidificazione in serie alla mandata al pavimento.
                                                      Dici che 13 gradi potrebbero essere una T troppo bassa x il pavimento?.. puo darsi, ma in questo caso si fara funzionare x meno tempo oppure si alza la T deumidificando meno e magari integrando la deumidificazione con apparecchi portatili da utilizzarsi al bisogno .. certamente MAI usare una sistema a doppia T con pompe di rilancio e valvole miscelatrici.. una follia, soprattutto pensare che questa roba possa concorrere a ridurre effettivamente i consumi.

                                                      Il bypass x le mezze stagioni??.. farlo costa poco anche se non credo porti vantaggi reali; di sicuro non fa danno all'impianto .

                                                      F.
                                                      Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                                      Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio
                                                        Il puffer per il raffrescamento non serve mai.. nemmeno in quelle occasioni di impianti con bassa capacita, dove viene messo sul ritorno per garantire l'energia necessaria allo sbrinamento.
                                                        Fabrizio perchè dici che non serve in sbrinamento? Se la pdc non ha resistenze è obbligatorio... o no?
                                                        Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                                        Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Non so se ho afferrato bene il ragionamento, ma ci sono VMC con deumidificatore attivo che non hanno bisogno di acqua a 7°C.
                                                          La mia ad es. va benissimo con acqua da 15°C in giù ma anche con acqua da 15 a 20°C, anche oltre, deumidifica a sufficienza. Questa estate molto umida ma non molto calda ho avuto mandate quasi sempre tra 18 e 20°C senza problemi di deumidificazione. Non a caso la mia VMC è collegata ad una uscita del collettore del radiante.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da chiaro_scuro Visualizza il messaggio
                                                            Non so se ho afferrato bene il ragionamento, ma ci sono VMC con deumidificatore attivo che non hanno bisogno di acqua a 7°C.
                                                            La mia ad es. va benissimo con acqua da 15°C in giù ma anche con acqua da 15 a 20°C, anche oltre, deumidifica a sufficienza. Questa estate molto umida ma non molto calda ho avuto mandate quasi sempre tra 18 e 20°C senza problemi di deumidificazione. Non a caso la mia VMC è collegata ad una uscita del collettore del radiante.
                                                            Tu hai puffer nel tuo impianto? Come ti trovi cn vmc nelle mezze stagioni? Riesci ad utilizzarla senza accendere tutto il radiante?

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR