annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Scelta PDC per casa indipendente

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Scelta PDC per casa indipendente

    Buongiorno a tutti.
    sono proprietario dell'immobile con le caratteristiche a seguire, che sarà oggetto di una profonda ristrutturazione (cappotto perimetrale, isolamento del tetto, nuovi infissi in PVC, riscaldamento radiante a pavimento).
    Sarà installato un impianto fotovoltaico da 4 kW senza accumulo, su una delle 4 falde del tetto, (sud/est o sud/ovest)
    Provincia di Genova
    Zona climatica D, 1962 GG altitudine 400 mt. s.l.m.
    Volume netto abitabile 558 mc
    Superficie netta abitabile 169 mq
    altezza media 3,3 mt
    Il termotecnico che ha preparato la relazione "ex legge 10" ha sviluppato il progetto con i seguenti dati:
    temperatura di progetto interna invernale 20°C
    temperatura di progetto interna estiva 26°C
    temperatura minima esterna di progetto -5°C
    fattore di ripresa 11W/mq
    Carico termico generale 9,23 kW

    Il termotecnico mi consiglia come PDC aria/acqua per riscaldamento e ACS una Daikin Compact HPSU da 14kW.
    Rimanendo in ambito Daikin, tabelle alla mano, mi sembra che il modello da 11kW sia più che sufficiente, lui però ritiene che potrei avere difficoltà a basse t. esterne a produrre ACS.
    Mi spiazza il fatto che, leggendo le varie discussioni su questo forum, molti utenti con abitazione e condizioni molto simili alle mie non necessitano di macchine di quella taglia.
    MI potete consigliare una PDC che potrebbe essere adatta (Daikin, Panasonic, Templari)?
    Grazie!

  • #2
    Produrre acs con una 11 kW è l’ultimo dei problemi.... a me pare abbia ragione tu.

    Sulle marche ti risponderanno altri, ogni scarrafone è bello a mamma sua.
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

    Commenta


    • #3
      Ti ringrazio per la risposta.
      Ti vorrei fare una domanda...anche se probabilmente sarà stata fatta già centinaia di volte...
      come gestiscono le pdc i carichi di acs? con che logica viene gestita l'acqua tecnica a 30/35°C e l'acqua ACS 40/45 °C?

      Commenta


      • #4
        Normalmente la pdc rimane sul riscaldamento. Quando è il momento di reintegrare l’acs fa scattare una tre vie, interrompendo il riscaldamento e spostandosi sulla linea acs. Quando ha finito di reintegrare fa il contrario.

        Il funzionamento è identico a quello delle caldaie solo riscaldamento.
        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Lagonero Visualizza il messaggio

          sono proprietario dell'immobile con le caratteristiche a seguire, che sarà oggetto di una profonda ristrutturazione (cappotto perimetrale, isolamento del tetto, nuovi infissi in PVC, riscaldamento radiante a pavimento).
          Zona climatica D, 1962 GG altitudine 400 mt. s.l.m.


          Il termotecnico mi consiglia come PDC aria/acqua per riscaldamento e ACS una Daikin Compact HPSU da 14kW.
          Una 14 Kw andava bene probabilmente se NON facevi ristrutturazione...
          Se hai i consumi di gas pregressi è possibile dedurre quale sarebbe stata la potenza necessaria a riscaldare la casa e determinare l'errore che stà facendo il tuo termotecnico.

          A Casa mia ho ristrutturato piano piano negli anni e ora ho una situazione simile alla tua ma in pianura padana e non vicino al mare e con termosifoni ,non con riscaldamento a pavimento ...... sto installando la stessa tua PDC ma il modello da 8 Kw che è in R32... dai miei calcoli mi basterebbe una 6 Kw e quindi sovradimensiono leggermente anche io.

          Parere mio.. il tuo termotecnico non sa cosa dice.

          F.
          Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
          Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

          Commenta


          • #6
            La casa è stata acquistata non abitata da più di 4 anni (la coppia ha divorziato e l'ex moglie e i figli non stavano dietro alle spese), non ho a disposizione quindi costi di riscaldamento e energia elettrica.
            La situazione generale è pessima e necessita di tutti gli interventi che ho indicato all'inizio.
            a mio avviso il termotecnico ha svolto un buon lavoro: il corposo fascicolo della relazione tecnica indica le trasmittanze muro per muro, superfici opache e riflettenti, solai e tetto.
            Da non-tecnico però mi rimane il dubbio della taglia della pdc (eccesso di cautela?).
            i vecchi proprietari avevano dispersioni da paura (infissi vecchissimi e pieni di spifferi, vano scale aperto sul corridoio che spinge il calore verso il sottotetto (unico ambiente che adesso presenta una temperatura umana) e spese di riscaldamento da paura (erano stati convinti a montare a supporto della vecchia caldaia a metano una stufa a legna con conseguente installazione sulla facciata di un clamoroso camino coibentato, una follia)

            Commenta


            • #7
              Quindi, se ho ben capito, la pdc quando riceve informazione che la temperatura dell'acqua di accumulo ACS (una sonda montata sul serbatoio?) è scesa sotto una certa soglia, fa girare la valvola a 3 vie per riportare la temperatura al valore impostato..
              Sarà necessario allora che il serbatoio ACS sia coibentato nel modo migliore possibile...

              Commenta


              • #8
                Certamente, quella è una delle cose fondamentali.
                PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                Commenta

                Attendi un attimo...
                X
                TOP100-SOLAR