annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Bolletta a 0 mà è veramente possibile?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Bolletta a 0 mà è veramente possibile?

    Ho visto questo video dove parlano di una ristrutturazione con bolletta a "0" [RISTRUTTURAZIONE] Formica Furba(R) - Casa a Bolletta "0" - VAPRIO D'ADDA (MI) - YouTube
    Secondo voi sono dei fenomeni o ........!!!!

  • #2
    Certo che è possibile, dipende da quanto sei disposto ad investirci…
    guarda qui sono totalmente indipendenti da Elettricità e Gas…

    Una casa con doppia certificazione: CasaClima Gold e Casa Gas Free | iS ENERGY
    ciao

    Originariamente inviato da R1ccard0 Visualizza il messaggio
    Ho visto questo video dove parlano di una ristrutturazione con bolletta a "0" [RISTRUTTURAZIONE] Formica Furba(R) - Casa a Bolletta "0" - VAPRIO D'ADDA (MI) - YouTube
    Secondo voi sono dei fenomeni o ........!!!!

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da R1ccard0 Visualizza il messaggio
      Ho visto questo video dove parlano di una ristrutturazione con bolletta a "0" [RISTRUTTURAZIONE] Formica Furba(R) - Casa a Bolletta "0" - VAPRIO D'ADDA (MI) - YouTube
      Secondo voi sono dei fenomeni o ........!!!!
      Non sono fenomeni, semplicemente ci si arriva se la casa ha una classe energetica elevata. Come dice cp1962, dipende quanto sei disposto ad investire.

      Su youtube e su vari siti trovi chi abusa delle espressioni "Bolletta 0", "vivi la casa senza bollette", "azzera le bollette".. le quali, dato che l'italiano non è cambiato.. non sono vere. Loro danno altri significati a quei termini. Significati che per me non sono corretti.

      "senza bollette" significa che non ne ricevi neanche una. Quindi che non hai neanche l'allaccio alla rete elettrica.
      "Bolletta 0" o "azzerare le bollette" sono significati distorti perchè spesso neanche nell'arco di un anno riescono ad arrivare ad azzerare il costo delle utenze. Lo dimostrano loro, facendo vedere che il proprietario di casa ha risparmiato, ma non ha azzerato un bel niente. Poco, ma qualcosa da pagare rimane. E vabbè dice qualcuno.. ha "praticamente" azzerato i costi. Io invece dico di no, altrimenti dovevi dirmi che "quasi azzeravi i costi".
      Quando si comunica con dei clienti devi misurare le parole. A maggior ragione se sei un tecnico.

      In generale, la mia opinione, su quei video è che le pompe di calore sono di qualità (kronoterm) ma nel complesso le macchine e gli impianti se li fanno pagare a peso d'oro rispetto ai costi sia delle singole macchine sia delle proposte della concorrenza.

      Qui sul forum è stato pesantemente censurato un utente che raccontava la sua esperienza scrivendo anche i costi abominevoli dei loro impianti.
      Tutta la discussione purtroppo è stata cancellata.
      Questo è un peccato. Una discussione costruttiva è sempre un bene.

      P.s. Poi ti ritrovi commenti di persone che ne sanno poco e dicono:
      Quindi mi stai dicendo che con un impianto giustamente dimensionato a bolletta Zero, il cappotto è perfettamente inutile in quanto l'energia persa viene ripristinata a costo zero, col vantaggio di avere un impianto meno complesso e costoso...sbaglio?
      Passa un messaggio sbagliato.
      La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

      Commenta


      • #4
        come dice max.c e mi trova d'accordo, basta che leggi, sul loro sito e c'è scritto che devi essere pronto ad investire almeno " 25.000€" per
        risparmiare, altrimenti non disturbarli neanche, e per segnalarti, i tipi sono due, il gatto e la volpe… basta che cerchi su YouTube e troverai anche il socio… nulla da dire sulle macchine cronotherm pompe di calore slovene che hanno vinto un sacco di premi, ma che puoi comprare direttamente in slovenia, senza ricarico alcuno….
        quindi ocio...

        Originariamente inviato da max.c
        o.....
        Stai assolutamente lontano da questi furfanti!!!!
        Ti vogliono vendere materiale vecchio a prezzi da capogiro.... le famose termopompe professionali.... si vabbè....
        Si le termopixxe che si fanno loro!
        Poi ti intortano dicendo che i climatizzatori cinesi nati dagli split aria aria non sono adatti... bla bla bla bla....
        Questi climatizzatori che loro definiscono cinesi da SEMPRE riscaldano case di centinaia di metri quadri in mezzo alla neve a costi irrisori e con comfort impareggiabile.
        Perchè? Perchè sono INVERTER e loro invece ti vogliono ammollare ancora una ON OFF!!!!!

        Qui sul forum è stato pesantemente censurato un utente che raccontava la sua esperienza scrivendo anche i costi abominevoli dei loro impianti.
        Tutta la discussione purtroppo è stata cancellata.

        Occhi aperti, sempre!




        Dipende se l'investimento rientrerà mai e magari prima o poi risparmierò davvero qualcosa....
        Questa credo sia la domanda che ogni utente del forum si fa....
        Certo se poi ho soldi da buttare allora il discorso cambia

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da nanotek Visualizza il messaggio
          In generale, la mia opinione, su quei video è che le pompe di calore sono di qualità (kronoterm) ma nel complesso le macchine e gli impianti se li fanno pagare a peso d'oro rispetto ai costi sia delle singole macchine sia delle proposte della concorrenza.
          Perdonami nanotek mi consentirai se aggiungo una parolina, poichè concordo con te sul fatto che siano di qualità, ma una qualità VECCHIA e oggi anacronistica.

          Originariamente inviato da nanotek Visualizza il messaggio
          Questo è un peccato. Una discussione costruttiva è sempre un bene.
          Purtroppo così è stato deciso... ma noi continuiamo a nominare quella discussione e ci sono per fortuna centinaia di utenti testimoni
          Ultima modifica di eroyka; 24-09-2019, 17:10. Motivo: richiesta avvocato formica furba
          Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
          Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

          Commenta


          • #6
            Penso che il problema sia il prezzo e il discorso on/off.
            Gli impianti che fanno in relatà non sono male come concezione, sfrutti al massimo il fv, stoccando la maggior quantità di energia nell'accumulo tecnico, e di notte la recuperi tutta magari facendo andare la pdc solo ad integrazione della differenza tra t.mandata richiesta e t. di uscita da acumulo con conseguente minor sforzo della pdc ( e consumi) sfruttando l'inverter.
            Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
            Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

            Commenta


            • #7
              Perdonami nanotek mi consentirai se aggiungo una parolina, poichè concordo con te sul fatto che siano di qualità, ma una qualità VECCHIA e oggi anacronistica.
              Non nascondo di aver valutato le on-off per casa mia. Il problema è che le ON-OFF sono le uniche su cui i produttori, per qualche motivo, si fidano nel dare una garanzia lunga nel tempo. Se ci si trova a dover investire molti soldi, la presenza di una garanzia che diminuisce il rischio di investimento è un bel plus. 7 anni, certi produttori arrivano a 10 anni sulle geotermiche On-off.
              Poi, nel mio caso, ho cambiato idea solo perchè ho trovato macchine inverter che se dovessero schiattare fuori garanzia (sperando che non accada!) mi potrei permettere di rimpiazzare. Non ho nemmeno trovato, ad oggi, una assicurazione in italia che copra i guasti alle pdc. Le caldaie si, ma pdc, niente.

              Originariamente inviato da simonez Visualizza il messaggio
              Penso che il problema sia il prezzo e il discorso on/off.
              Per me il problema è come comunicano. Leggi un po' di commenti dei loro video e vedrai che parecchi utenti si fanno idee sbagliate.
              Ultima modifica di eroyka; 24-09-2019, 17:27.
              La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

              Commenta


              • #8
                10kw di FV.
                No cappotto.
                Casa multi piano anni 80 presumibilmente in classe G.
                Impianto a doppia temperatura radiante-FC.
                Azzera le bollette..... su Youtube.
                F.




                Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

                Commenta


                • #9
                  giusto per buttare giù due conti:
                  10kw FV -> 10.000kwh/anno prodotti (nord italia e ben che vada le due falde sono sud-est e sud-ovest, potrebbero essere orientate peggio) -> a scop 4 sono 40.000kwh termici = 4000mc metano = 3200€
                  con tutto l'ambaradan: 1000€, considerando che buona parte della produzione avviene quando non c'è bisogno di riscaldamento e quindi viene scambiata con una valore di poco più di 1/3 di quello di acquisto.
                  differenza 2000€/anno
                  40.000€ prezzo di acquisto (25pdc con accumuli, deumidifica e menate+ 15fv) -> senza detrazioni si va in pari in 20 anni, nel frattempo si sarà sostituito almeno un inverter se non due, se i pannelli si rompono sono rogne sostituirli, la pdc chissà se dura 20 anni, lo ssp chissà per quanto dura
                  20.000€ cappotto -> non c'è elettronica che può rompersi, investimento iniziale dimezzato, si può tranquillamente raddoppiare il passo del radiante, rimpicciolire collettori, ridurre numero/porta dei circolatori, usare espansione diretta per PT e deumidifica 1P che consuma meno, da maggiore flessibilità e ridondanza. usando metano: 1500€/anno? e mettendo pdc? magari ne basta una con metà potenza e metà fotovoltaico...

                  Commenta


                  • #10
                    Sono curioso di vedere che taglia di pdc userà.

                    Francy.. è probabile che il cappotto costi di più. Purtroppo da quando ci sono gli incentivi i prezzi sono esplosi.. "tanto il costo lo detrai..."
                    4000 mc di metano li utilizzo anche io.
                    La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                    Commenta


                    • #11
                      come dite voi è da interpretare il concetto di "bolletta zero" mi pare che l'impianto che montano sia proprio come il mio fv accumulo di acqua e testine sui collettori + vmc e come mi avete fatto notare voi un'impianto di concezione vecchia o mi sono perso qualcosa

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da R1ccard0 Visualizza il messaggio
                        come dite voi è da interpretare il concetto di "bolletta zero" mi pare che l'impianto che montano sia proprio come il mio fv accumulo di acqua e testine sui collettori + vmc e come mi avete fatto notare voi un'impianto di concezione vecchia o mi sono perso qualcosa
                        Ho guardato il video. Distinguiamo le cose. Gli impianti hanno una concezione moderna. E' vecchia la tecnica delle pdc che finora gli ho visto proporre.

                        Sono curioso di vedere che pdc gli propone. Non si sa la superficie della casa.
                        L'impianto a pavimento con massetto ribassato.. anche se non ho capito bene.. parla di spessore di 5 cm comprese le piastrelle.. ma mi sa che quello è lo spessore sopra tubo, non quello totale di cui si parla di solito.

                        Per una casa del genere che impianto più moderno proporresti ?
                        La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da R1ccard0 Visualizza il messaggio
                          Ho visto questo video dove parlano di una ristrutturazione con bolletta a "0"
                          La bolletta elettrica a zero credo sia impossibile, a meno di non dotarsi di un impianto fotovoltaico non connesso alla rete pubblica.

                          F.
                          Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                          Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                          Commenta

                          Attendi un attimo...
                          X
                          TOP100-SOLAR