annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pdc impainto a radiatori e pannelli radianti

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pdc impainto a radiatori e pannelli radianti

    Ciao a tutti, sono nuova in questo forum e relativamente nuova nella prgettazione di impianti termotecnici in pompa di calore.
    Volevo chiedere il vostro consiglio nel mio terzo impianto che progetto con pdc.
    Mi trovo a dover affrontare una ristrutturazione su un edifico dotato di impianto radiante a pavimento al piano terra e riscaldato con stufa a gas nel piano primo.
    Le opere certe che verranno eseguite saranno: sostituzione degli infissi, isolamento della copertura, cappotto esterno.
    Ora il mio cliente vuole togliere la fornitura del gas, mantenere i radiatori al piano terra che sono stati installati nel 2006, e realizzare un impianto radiante al piano primo.
    Ciò che mi chiedo io è posso fare un impianto in pompa di calore con radiatori in bassa temperatura e impianto radiante a pavimento (ovviamente con valvola miscelatrice)?
    Il tutto può funzionare bene? Ho questa perplessità perché gli impianti che ho realizzato in pdc erano o con radiante (e termo arredo nei bagni) o con radiatori in bassa temperatura.
    Zona climatica E, superficie utile 150mq.
    Grazie a tutti spero che qualcuno di esperto mi possa rispondere...

  • #2
    Originariamente inviato da iaiabi Visualizza il messaggio
    Ora il mio cliente vuole togliere la fornitura del gas, mantenere i radiatori al piano terra che sono stati installati nel 2006, e realizzare un impianto radiante al piano primo.
    Ciò che mi chiedo io è posso fare un impianto in pompa di calore con radiatori in bassa temperatura e impianto radiante a pavimento (ovviamente con valvola miscelatrice)?
    Si puo fare e senza valvola miscelatrice quindi mantenendo la stessa T di esercizio per entrambi i piani.

    Basta mettere un impianto radiante con un passo molto largo oppure usare tubo per temperature medie ( tipo Rotex 70 ).

    Considera che i lavori di ristrutturazione faranno crollare il carico termico dell'edificio e quindi anche i termosifoni saranno in grado di fornire l'energia necessaria pur lavorando in bassa-media T... questo unito ad un passo largo del radiante permettera' all'impianto di essere bilanciato senza complicazioni inutili, costose e soprattutto inefficienti.

    F.
    Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
    Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

    Commenta


    • #3
      Tutto si puo' fare, resta casomai da capire se conviene. In genere si, ma con le PDC i calcoli sul fabbisogno termico vanno fatti...meglio del solito.
      Quot homines tot sententiae

      Commenta


      • #4
        Banalizzando in base al fabbisogno di ogni ambiente e relativo tipo di impianto si dimensionerà per avere la stessa potenza erogata alle varie temperature di mandata.
        Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
        Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

        Commenta


        • #5
          Grazie mille a tutti ora mi è più chiaro.
          Cercherò di inserire i dati per il fabbisogno nel miglior modo possibile.
          L.

          Commenta

          Attendi un attimo...
          X
          TOP100-SOLAR