Strani consumi ECODAN - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Strani consumi ECODAN

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Geppopa
    ha risposto
    Originariamente inviato da Casta_Fed Visualizza il messaggio

    Buongiorno a tutti, ritorno su un mio vecchi post per una doverosa precisazione che dovrebbe risolvere tutti i dubbi che ci si era posti in merito agli strani consumi della macchina in stand by.
    In pratica io ricavavo la potenza assorbita misurando solo la corrente e moltiplicando il dato per la tensione efficace (230V) senza tener conto degli sfasamenti introdotti tra le due grandezze ipotizzando che fossero contenuti in misura trascurabile. Ora ho introdotto una modifica nel mio sistema di misurazione per tener conto degli eventuali sfasamenti in quanto la potenza efficace= v*i*cos(fi) ed ho appurato che la potenza assorbita in stand by è pari a circa 25 W ed è lontana dai 200W misurati senza tener conto dello sfasamento e molto più vicina ai dati di targa. Sostanzialmente nel funzionamento in stand by l'apparato introduce uno sfasamento non trascurabile tra corrente e tensione facendo salire la potenza reattiva che però non viene contabilizzata ai fini dei consumi elettrici.
    Spero di essere stato utile per fugare ogni dubbio.
    Ciao, mi inserisco anche io nella conversazione avendo da poco montato una pompa Mitsubishi PUHZ SW75VAA con accumulo da 200 L sempre Mitusbishi. Il display della ecodan mi segna ogni giorno 2KWh di consumo sotto la voce riscaldamento anche se il riscaldamento nella casa è spento. Immagino quindi che si tratti della stessa cosa di cui state discutendo e cioè che quei 2KWH fanno riferimento allo standby ma che si tratta di un rilevamento sballato e posso stare tranquillo che il consumo reale è di circa 29-31 watt?
    grazie

    Lascia un commento:


  • Casta_Fed
    ha risposto
    Originariamente inviato da Casta_Fed Visualizza il messaggio
    Il consumo da me misurata si riferisce univocamente alla pompa di calore. Ho messo il misuratore in serie al circuito che va ad alimentare la pompa e per arrivare ad azzerare gli assorbimenti devo staccare fisicamente l'alimentazione alla macchina.
    Ringrazio Roberto0102 per la preziosa segnalazione. Dal quanto ho letto nel data sheet allegato sembra che sia necessario inserire un relay che stacca l'alimentazione dell'unità esterna. Proverò anche io contattare l'assistenza tecnica per vedere quello che dicono. In ogni caso ritengo assurdo che si debba installare un componente aggiuntivo per far funzionare la macchina come dovrebbe funzionare normalmente.
    Buongiorno a tutti, ritorno su un mio vecchi post per una doverosa precisazione che dovrebbe risolvere tutti i dubbi che ci si era posti in merito agli strani consumi della macchina in stand by.
    In pratica io ricavavo la potenza assorbita misurando solo la corrente e moltiplicando il dato per la tensione efficace (230V) senza tener conto degli sfasamenti introdotti tra le due grandezze ipotizzando che fossero contenuti in misura trascurabile. Ora ho introdotto una modifica nel mio sistema di misurazione per tener conto degli eventuali sfasamenti in quanto la potenza efficace= v*i*cos(fi) ed ho appurato che la potenza assorbita in stand by è pari a circa 25 W ed è lontana dai 200W misurati senza tener conto dello sfasamento e molto più vicina ai dati di targa. Sostanzialmente nel funzionamento in stand by l'apparato introduce uno sfasamento non trascurabile tra corrente e tensione facendo salire la potenza reattiva che però non viene contabilizzata ai fini dei consumi elettrici.
    Spero di essere stato utile per fugare ogni dubbio.

    Lascia un commento:


  • triuso
    ha risposto
    cliccare su certificate e poi scegliere una combinazione sotto con una delle varie unità interne
    ill link diretto non mi è riuscito di inserirlo
    Ultima modifica di triuso; 21-12-2021, 13:36.

    Lascia un commento:


  • triuso
    ha risposto
    l'oggetto indicato nel link serve ad altro
    A differenza dello standard di altri le pompe di calore Mitsubishi non hanno la classica resistenza esterna attorno alla base del compressore ma usano un sistema più efficente e furbo ossia riscaldano il compressore dall'interno eventualmente facendo passare una piccola corrente attaverso gli avvolgimenti del compressore..inutile che ve lo ridica che in giappone ci sono i più abili progettisti di queste cose
    Un sistema come al solito più avanti e furbo delle classiche resistente ad molla messe attorno alla base del compressore..per cpairci è il solito sistema"europeo" e americano
    Le famose termopompe europee quella hanno

    Su certo modelli la funzione non c'è mentre su altre c'è un dip switch che permette di attivarlo o meno ma visto che la potenza assorbita in stand by è da dichiarare nella etichetta energetica ecco la tendenza è a non riscaldare più il carter perchè è poco gradito dal consumatore vedere assorbimenti a macchina in stand by

    La cosa come sempre ha vantaggi e svantaggi ora se non riscaldare il carte in un compressore ON OFF significa farlo schiumare ad ogni avvio e porterebbe il compressore a morte precoce

    Non sto a spiegare il perchè serve scadlare il compressore..di certo non è che si tiene l'olio al caldo perchè è olio incongelabile che non diventa duro neppure a -50 gradi
    il motivo è la migrazione del gas refrigerante ma è storia un attimo complessa

    Con i sistemi inverter e una elettronica fatta da chi i compressori li conosce bene perchè li costruisce si può non riscaldare il carter ma questo comporta una rimodulazione delle rampe di accelerazione del compressore

    Comunque da come si vede qu' da certificato EHPA risultano 15 watt https://www.ehpa.org/index.php?id=45...L=6&tx_ehp akeymark_frontend%5Bsubtype%5D=365&tx_ehpakeym ark_frontend%5Baction%5D=certificate&tx_ehpake ymark_frontend%5Bcontroller%5D=Frontend&cHash= a42040ca2febf8f80979e73b396cd38b

    Comunque ancora posso testimoniare di persona che un modello mitsubishi in cui dichiarano che assorbe ZERO watt in stand by effettivamente non assorbe nulla testato sia col mio misuratore ABB che con uno shelly anche se ha l'interfaccia wifi attiva consuma zero
    Per cui se mitsubishi dichiara 15 watt a macchina in stand by quelli sono e quelli sono risultati dalla ertificazione di cui sopra visto che ci sono persone che credono ciecamente a questi enti
    Se si intercetta la linea che va dal quadro alla pompa di calore spesso alimenta altri amenincoli in centrale termica che potrebbero essere pompe di rilancio teste termostatiche etc
    200 sono una esagerazione anche se avesse la resistenza di riscaldamento del compressore

    In generale questi apparati elettronici in stand by assorbono correnti "strane" con bassissimo fattore di potenza e solo misuratori in gradi di misurare l'effettivo valore efficace danno il valore corretto

    L' app ..è ottima per comandare etcc ma non per iil monitoraggio restituisce almeno per quello di mia esperienza valori completamente sballati

    Lascia un commento:


  • Mark VI
    ha risposto
    Assurdo davvero...

    Lascia un commento:


  • Casta_Fed
    ha risposto
    Il consumo da me misurata si riferisce univocamente alla pompa di calore. Ho messo il misuratore in serie al circuito che va ad alimentare la pompa e per arrivare ad azzerare gli assorbimenti devo staccare fisicamente l'alimentazione alla macchina.
    Ringrazio Roberto0102 per la preziosa segnalazione. Dal quanto ho letto nel data sheet allegato sembra che sia necessario inserire un relay che stacca l'alimentazione dell'unità esterna. Proverò anche io contattare l'assistenza tecnica per vedere quello che dicono. In ogni caso ritengo assurdo che si debba installare un componente aggiuntivo per far funzionare la macchina come dovrebbe funzionare normalmente.

    Lascia un commento:


  • Roberto0102
    ha risposto
    Salve sono nuovo del forum anche io con la la Puhz -sw100vaa stessi problemi consimo in standby 225watt,
    Gia mandato una mail alla casa madre l'altro giorno,sembra strano ma mi hanno addirittura chiamato spiegandomi che avrebbero risolto il tutto

    Su un altro forum leggevo che cè un dipSwitch da impostare sull'unitaà esterna
    io stasera provo a fare questa modifica e vediamo
    File allegati

    Lascia un commento:


  • triuso
    ha risposto
    dipende dove intercetti l'allaccio elettrico la pompa di calore non è di sicuro
    Per la gioia di Mark VI a cui piacciono tanto le certificazione quel modello è certificato EHPA e assorbe max 15 watt

    Lascia un commento:


  • Casta_Fed
    ha risposto
    Buongiorno,
    mi inserisco in questo thread perché anche io una Mitsubishi Ecodan PUHZ-SW100VAA con HYDROBOX ed ho potuto verificare che in stand-by assorbe sempre circa 220W in qualsiasi condizione climatica. Ho potuto rilevare questo dato tramite un contatore di energia che ho installato in serie alla macchina. Mi sembra davvero eccessivo questo tipo di consumo e non riesco proprio a capire a cosa sia dovuto.
    Ho letto che è stata indicata la resistenza per tenere in caldo l'olio del compressore una possibile giustificazione ma vi posso assicurare che ho rilevato questo consumo anche in piena estate con temperature esterne superiori ai 30 °C.

    Lascia un commento:


  • Mark VI
    ha risposto
    ​ciao 17claudi23
    sei riuscito ad approfondire questa problematica? Ti ha detto qualcosa di serio il CAT? O ha banalmente dato colpa all'APP, senza darti prova di nulla?

    Lascia un commento:


  • triuso
    ha risposto
    no non li consuma..è l'app che da valori assolutamente non reali

    Ripeto la cosa già detta se volete sapere quanto consuma la vostra pompa di calore ci vuole un misuratore di comprovata affidabilità
    io ho preso alcuni abb e ne ho messo uno sotto al contatore enel quello che avevo prima adesso me l'hanno cambiato e giusto non ho più controllato
    Ebbene questo ABB marciava assolutamente in pari con qullo enel in anni di misurazioni lo scarto è solo di pochi kwh
    adesso voglio rendere il tutto più smart e ho già preso altro ma non ancora installato

    Lascia un commento:


  • Mark VI
    ha risposto
    Originariamente inviato da 17claudi23 Visualizza il messaggio
    ...ieri il CAT mitsubishi di zona mi ha rimandato ad oggi dopo le 17, vediamo se questo con cui parlerò sarà in grado di dirmi qualcosa di serio...
    Sei riuscito ad approfondire questa problematica? 14 kWh a settimana solo per tenere caldo olio ...
    Hai R410 o R32? Chiedo perché con R32 la lubrificazione è ancora più critica, e hanno dovuto aumentare di molto quantità dell'olio. A parte Mitsubishi, gli altri marchi come gestiscono questa cosa del riscaldo olio? ​​​​​​​

    Lascia un commento:


  • 17claudi23
    ha risposto
    Di misuratore esterno non ne ho al momento con il quale verificare se quello che mi stima la pdc è reale o meno...l'unica cosa che mi viene in mente è di resettarla ai valori di fabbrica e riconfigurarla tutta io....ieri il CAT mitsubishi di zona mi ha rimandato ad oggi dopo le 17, vediamo se questo con cui parlerò sarà in grado di dirmi qualcosa di serio...

    Lascia un commento:


  • francy.1095
    ha risposto
    dichiara "Crankcase heater mode" = 0w, quindi almeno oltre i 16°C (quando è previsto spegnere il riscaldamento) non c'è riscaldamento olio, sotto tale temperatura è da vedere.
    piuttosto bisogna capire come il software calcola gli assorbimenti, se c'è un misuratore esterno e se questo magari si collega anche a gruppi di rilancio esterni (è prevista la possibilità)

    Lascia un commento:


  • fcattaneo
    ha risposto
    Originariamente inviato da francy.1095 Visualizza il messaggio
    Mitsubishi dichiara 15watt in standby -> 360wh al giorno, cioè molti meno dei 2kwh che stai riscontrando
    Bisogna vedere se in questa "dichiarazione" calcolano i consumi della resistenza che tiene caldo l'olio all'interno del comnpressore.... qua sul forum molti altri hanno misurato consumi alti dovuti a questa funzione ( la logica Mitsubishi prevede che la macchina sia pronta immediatamente alla partenza e di conseguenza tiene caldo l'olio.. ) questo almeno fino a qualche anno fa..

    F.

    Lascia un commento:


  • francy.1095
    ha risposto
    Mitsubishi dichiara 15watt in standby -> 360wh al giorno, cioè molti meno dei 2kwh che stai riscontrando

    Lascia un commento:


  • 17claudi23
    ha risposto
    Sto provando a mettermi in contatto con un CAT Mitsubishi per vedere loro cosa mi dicono. Ma 2KW giornalieri in stand-by mi sembrano troppo esagerati...

    Lascia un commento:


  • fcattaneo
    ha risposto
    Potrebbe essere dovuto al fatto che il consumo dello stand by viene conteggiato nel riscaldamento.

    Le mitsubishi sono macchine che hanno consumi piuttosto alti in stand by .. non so se in quelle nuove la situazione è migliorata ma nella vecchia Ecodan monitorata di un mio amico, si leggono consumi pari a circa 50 watt continui ( in realta cicli di 100 watt intervallati da pause al 50% ).

    Questi consumi riducono notevolmente il COP reale quando la richiesta di calore è bassa ( X esempio durante i cicli estivi quando la macchina lavora solo nella produzione di ACS ) e sono invece trascurabili se si considerano come media annuale.

    Per essere sicuri comunque basterebbe che fai delle misure con un contaenergia da metetre in serie all'alimentazione della PDC e verificare.

    F.

    Lascia un commento:


  • 17claudi23
    ha iniziato la discussione Strani consumi ECODAN

    Strani consumi ECODAN

    Ragazzi, intanto buonasera a tutti, vi scrivo perchè ho da pochissimo installato una PDC splittata a casa mia, è una Mitsubishi Ecodan PUHZ-SW100VAA con HYDROBOX. Premessa, mi trovo in sicilia, Sciacca (AG) zona B con 887 gg. Veniamo al dunque: ho programmato la mia pdc in modo tale che se alle 14 l'acs non dovesse essere alla temperatura desiderata,grazie al mio impianto solare termico, lei entri in funzione, mentre ho totalmente vietato il funzionamento per quanto riguarda il riscaldamento. La cosa strana è che se vado a monitorare i consumi giorno per giorno dall'app, mi compaiono sempre 2kw giornalieri di consumo elettrico per riscaldamento, ma se verifico la modalità di funzionamento, sempre dall'app, delle ultime 24 ore mi accorgo che la PDC è stata in stop per il 97% del tempo e per il restante 3% ha prodotto ACS, quindi come fa a consumare energia per il riscaldamento/raffrescamento????

    Vi posto alcuni screen degli ultimi 7 gg.
    Grazie in anticipo a chiunque mi risponderà o mi aiuterà.Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Annotazione TORTA 2019-05-28 161605.png 
Visite: 1 
Dimensione: 28.4 KB 
ID: 1986015Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Annotazione Temperature 2019-05-28 161822.png 
Visite: 1 
Dimensione: 36.4 KB 
ID: 1986016Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Annotazione Grafico 2019-05-28 161700.png 
Visite: 1 
Dimensione: 19.6 KB 
ID: 1986017Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Annotazione Funzionamento 2019-05-28 161741.png 
Visite: 1 
Dimensione: 28.1 KB 
ID: 1986018

    Spero vi possano essere d'aiuto. Grazie.
Attendi un attimo...
X