annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Collegamento pdc- impianto radiante a pavimento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Collegamento pdc- impianto radiante a pavimento

    Ciao a tutti, ho delle perplessità sul collegamento della pdc (che ancora non ho comprato) all impianto radiante a pavimento. Nello specifico i tubi di mandata e ritorno dal locale tecnico al collettore del impianto radiante sono in multistrato da 26mm. Il tecnico che dovrebbe installare la pdc dice che sono troppo piccoli, ma ormai non li posso sostituire. Quindi lui consiglia di mettere un separatore idraulico nel locale tecnico e subito dopo un circolatore che dovrebbe sufficiente a fornire l acqua all impianto nonostante i tubi da 26. Cosa ne pensate? Grazie in anticipo

  • #2
    Beh diciamo che servirebbe qualche informazione in più....
    Mq di pavimento radiante? Passo del radiante?
    Che marca e modello di pdc vorresti installlare?
    Giusto per iniziare le domande
    Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
      Beh diciamo che servirebbe qualche informazione in più....
      Mq di pavimento radiante? Passo del radiante?
      Che marca e modello di pdc vorresti installlare?
      Giusto per iniziare le domande
      Dunque, sono 96 mq di pavimento radiante. Passo di posa 15. Distanza da collettore a locale tecnico circa 10mt, dislivello tra locale tecnico e collettore 0mt. Pensavo di acquistare una panasonic monoblocco da 9kw (da progetto il riscaldamento chiede 7 +2 di dispersione verso il basso) e un serbatoio di acs sempre panasonic con valvola a 3 vie

      Commenta


      • #4
        Con il circolatore di una Pana 9kW non credo proprio che avrai problemi.
        Non è che c'è qualche altro problema oltre il tubo del 26?
        Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
        Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

        Commenta


        • #5
          No no, l unico problema che mi ha detto il tecnico è che l uscita della pdc è da 1 1/4 e ridurlo fino al multistrato da 26, secondo lui, potrebbe dare problemi

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Gioziru Visualizza il messaggio
            uscita della pdc è da 1 1/4 e ridurlo fino al multistrato da 26, secondo lui, potrebbe dare problemi
            Io direi di no.... chiedi al tecnico se sa dirti la portata e la perdita di carico di un tubo multistrato del 26 e se ha verificato i dati del circolatore panasonic
            Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
            Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

            Commenta


            • #7
              Ecco, abbiamo provato ad imbastire questo discorso e lui dice sempre che la "strozzatura" è eccessiva. Però guardando le tabelle su internet è le caratteristiche del circolatore panasonic se non ho capito male per l impianto servono circa 12/15 litri/minuto. E per fornire questa quantità d acqua con il tubo da 26mm l acqua dovrebbe avere una velocità di 0,75/0,8 metri/secondo, non ho trovato il dato (velocità) del circolatore panasonic, che però come portate di acqua è anche molto superiore

              Commenta


              • #8
                Come dice max, con il circolatore delle Panasonic, che e' anche modulante, non vedo quale possa essere il problema.
                Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                Commenta


                • #9
                  bisogna ragionare in termini di portata/prevalenza.

                  Commenta


                  • #10
                    Lui dice che la quantità di acqua che passa nel tubo da 26 è troppo poca rispetto alla mandata della pdc e che quindi la stessa andrebbe in blocco

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da antoniost4 Visualizza il messaggio
                      bisogna ragionare in termini di prevalenza.
                      Quindi tu come la vedi? Dai una indicazione che almeno impariamo tutti.
                      Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Gioziru Visualizza il messaggio
                        Lui dice che la quantità di acqua che passa nel tubo da 26 è troppo poca rispetto alla mandata della pdc e che quindi la stessa andrebbe in blocco
                        Il circolatore è modulante. Il fatto che Aquarea abbia le uscite a 3/4 non è un problema. Tanto è che i tubi del radiante da quanto sono?
                        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Gioziru Visualizza il messaggio
                          Ecco, abbiamo provato ad imbastire questo discorso e lui dice sempre che la "strozzatura" è eccessiva. Però guardando le tabelle su internet è le caratteristiche del circolatore panasonic se non ho capito male per l impianto servono circa 12/15 litri/minuto. E per fornire questa quantità d acqua con il tubo da 26mm l acqua dovrebbe avere una velocità di 0,75/0,8 metri/secondo, non ho trovato il dato (velocità) del circolatore panasonic, che però come portate di acqua è anche molto superiore
                          Ne sai più tu di lui per fortuna!
                          Sei in una botte di ferro NON farti fregare

                          Originariamente inviato da Gioziru Visualizza il messaggio
                          Lui dice che la quantità di acqua che passa nel tubo da 26 è troppo poca rispetto alla mandata della pdc e che quindi la stessa andrebbe in blocco
                          Si vabbè.... ma niente niente si chiama "Mariuccio" l'idraulico del paese?
                          Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                          Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                          Commenta


                          • #14
                            Grazie mille... Acquisterò con più serenità. Vi aggiorno quando tutto sarà in marcia.. Grazie a tutti

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                              Quindi tu come la vedi? Dai una indicazione che almeno impariamo tutti.
                              come la vedo?
                              conosco la portata di impianto?
                              conosco la perdita di carico totale impianto?
                              conosco il diagramma portata/prevalenza residua della pdc?

                              senza ciò io non vedo nulla.

                              ad occhiometro? risposta: le moderne pdc hanno circolatori a bordo ragguardevoli.

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da Gioziru Visualizza il messaggio
                                .....
                                Il tecnico che dovrebbe installare la pdc dice che sono troppo piccoli, ma ormai non li posso sostituire. Quindi lui consiglia di mettere un separatore idraulico nel locale tecnico e subito dopo un circolatore che dovrebbe sufficiente a fornire l acqua all impianto nonostante i tubi da 26. Cosa ne pensate? Grazie in anticipo
                                ... I soliti "tecnici" che fanno consigli per aumentare i costi, ( questo è il motivo ) trovando soluzioni che riducono la resa e creano problemi anche di sicurezza.

                                Spiega al tuo "tecnico" se per caso il circolatore esterno è fermo come puo garantire la quantità di acqua minima del circuito tra PDC e separatore ?.. cheffa'? mette anche un inerziale ?

                                Non mettere NULLA.. vai in diretta che la PDC è fatta per quello. ( naturalmente devi avere degli anelli sempre aperti, senza termostatiche o valvole a chiusura automatica )


                                Digli che se dovesse andare in blocco per bassa portata aggiungerai dopo e a tu spese il separatore ( è una caxxata... solo x farlo tacere se dovesse insistere )


                                F.
                                Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da antoniost4 Visualizza il messaggio
                                  come la vedo?
                                  ad occhiometro? risposta: le moderne pdc hanno circolatori a bordo ragguardevoli.
                                  Esatto. Quello di aquarea peraltro, è modulante e adattativo. Significa che lasciato in auto, pensa da solo a gestirsi il flusso. Considerato che parliamo di un impianto domestico e non di altro, la prevalenza lascia il tempo che trova. Non dico che non sia da considerare, ma in questo caso è superfluo. Ci sono Aquarea che lavorano su impianti ben più grandi, su due piani, ed in diretta. Qui siamo su unico piano e impianto piccolino. Non mi porrei il problema "prevalenza" .
                                  Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    cambia poco il discorso di piu piani. finche ce la fanno con la propria prevalenza i circolatori inseguono il set impostato. ovviamente a perdite di carico maggiori corrispondono consumi elettrici maggiori.

                                    p.s.: non sto "tifando" per il circolatore di rilancio...

                                    si sta considerando la solita pdc da 7 o 9kw? giusto per buttar giu due numeri...

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da antoniost4 Visualizza il messaggio
                                      cambia poco il discorso di piu piani. finche ce la fanno con la propria prevalenza i circolatori inseguono il set impostato. ovviamente a perdite di carico maggiori corrispondono consumi elettrici maggiori.

                                      .
                                      Beh, eccome se c'entra.
                                      Definizione non mia:

                                      "La prevalenza di una pompa in un circuito idraulico chiuso è una grandezza fisica che può essere definita semplicisticamente come la differenza di altezza a cui la pompa è in grado di spingere l’acqua rispetto all’altezza da cui l’ha aspirata o rispetto al punto in cui si trova la pompa stessa."
                                      Piuttosto non c'entra con lo specifico dubbio del tuo idraulico.
                                      Detto questo, il circolatore delle Panasonic 7kw /9kw e' lo stesso, quindi o una o altra e' uguale.Se non imposti tu il valore, per quel che riguarda Aquarea, il circolatore gestisce tutto in autonomia.
                                      Di altri brand non so. Presumo che i piu' noti siano piu' o meno tutti li.

                                      Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        sulla stessa pagina da cui proviene la definizione... è trattato il capitolo dei circuiti chiusi, ovvero quello in esame?
                                        il mio idraulico???
                                        le due pdc hanno lo stesso circolatore, ma ovviamente esigono portate diverse.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          E' un circuito chiuso quello di cui stiamo parlando. Lo dice la stessa frase.
                                          Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da antoniost4 Visualizza il messaggio
                                            sulla stessa pagina da cui proviene la definizione... è trattato il capitolo dei circuiti chiusi, ovvero quello in esame?
                                            il mio idraulico???
                                            le due pdc hanno lo stesso circolatore, ma ovviamente esigono portate diverse.
                                            ops, scusami, avevo inteso fossi l'utente. Chiedo venia.
                                            Guarda, che il capitolo prevalenza portate etc etc di Aquarea e' ampiamente trattato nel topic dedicato. Puoi trovare tutto li.
                                            Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              quindi, lezione di italiano a parte, in un circuito chiuso con differenze di quota, la prevalenza della pompa "supera" la differenza di quota?

                                              Commenta


                                              • #24
                                                la prevalenza della pompa deve essere superiore alla differenza di "quota" (usando la tua definizione), altrimenti sarai costretto ad una o piu' pompe di rilancio. Ovviamente dipende poi dall'impianto che dovrai realizzare. E' indicata in metri. Esempio, ho una pompa con prevalenza H10 ma esigenza e' H13, dovrai impiegare una pompa di rilancio.
                                                Fine OT per quel che mi riguarda.
                                                Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  io non ho dato definizioni. quindi, se tra pdc ed impianto ci sono 13mt, esempio tuo, ed il circolatore ha 10mt di prevalenza, alla portata di progetto, secondo te "non ce la fa"??

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Vedo da solo che non ne hai date. Ad ogni modo, non lo dico io(quindi il "secondo te" non trova asilo),
                                                    e' fisica.Ovviamente ci sono altri fattori che intervengono, ad esempio la portata. Infatti la prevalenza aumenta diminuendo la portata e viceversa. E' per questo motivo che ti ho scritto sopra "ovviamente dipende dall'impianto che dovrai realizzare". Ma penso tu possa informarti di tuo nel merito.
                                                    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      grazie, credo di esser informato a sufficienza. mi ricordo che l'esame di fisica tecnica mi porto' via non poco tempo. tempo benedetto.
                                                      suggerisco di approfondire l'argomento senza arringhe, senza arrampicarsi alle frasi.

                                                      in breve: la possibilità di superare una quota geotedica in un circuito chiuso dipende:
                                                      1. dalla pressione di precarica del circuito
                                                      2. dalla pressione di precarica del vaso, vincolata al punto .1

                                                      sarebbe utile conoscere, ad opera dell utente, lunghezze dei montanti da 26, e portata o potenza dell impianto.

                                                      hai visto mai che, invece di pezzi presi da google e polemiche da forum... si trova una consulenza, numeri alla mano, GRATIS

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Mi fa piacere apprendere che conosci la materia.Non cambia la sostanza. Io non stavo facendo polemica, per nulla. Anzi, avevo impressione la stessi facendo tu. Ne approfitto per ringraziarti del suggerimento, non si finisce mai di approfondire. Il fatto di avere un utente preparato ed esaminato, non puo fare altro che apportare valore aggiunto. Non mi sono dedicato ad arringhe, e' comune espressione della lingua ufficiale del nostro paese. Ecco, qui mi permetto io di suggerirti di approfondire...
                                                        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Ragazzi siete stati molto tecnici.
                                                          Io aggiungo un link per gli utenti che potrebbero non aver seguito e capito tutto.

                                                          La prevalenza della pompa deve essere uguale all'altezza dell'edificio? | Grundfos

                                                          La faccio spicciola, 10 o 20mt di altezza non cambiano praticamente nulla il circolatore avrà portata relativa solo alle perdite di carico totali del circuito
                                                          Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                                          Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                            Beh, eccome se c'entra.
                                                            Definizione non mia:

                                                            "La prevalenza di una pompa in un circuito idraulico chiuso è una grandezza fisica che può essere definita semplicisticamente come la differenza di altezza a cui la pompa è in grado di spingere l’acqua rispetto all’altezza da cui l’ha aspirata o rispetto al punto in cui si trova la pompa stessa."

                                                            Questa però non è una definizione di fisica classica.. è piuttosto la fisica di Mimi l'idraulico... infatti scritta cosi sembra che una pompa con 4 mt di prevalenza non possa essere usata in una casa dove tra il generatore e il termosifone piu alto si superino i 4 mt.

                                                            Innanzi tutto la prevalenza di una pompa è l'altezza del liquido che è in grado di raggiungere rispetto alla quota che ha l'acqua in aspirazione.. in definitiva quindi la prevalenza è una differenza di pressione a circuito aperto...

                                                            In un circuito chiuso la definizione 'prevalenza' non ha molto senso.. è piu' corretto parlare in questo caso di differenza di pressione, che puo essere al massimo pari alla prevalenza della pompa.

                                                            E ovviamente questa NON centra una nullita con l'altezza dell'abitazione che deve servire, quanto alle perdite di carico che deve contrastare.

                                                            F.
                                                            Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                                            Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR