annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consigli nuova abitazione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consigli nuova abitazione

    Buongiorno a tutti,
    Ho letto con interesse vari topic del forum, ora ho acquistato un appartamento allo stato grezzo ed avrei un po' di informazioni da chiedervi.
    L'appartamento è ubicato in zona D il comune è Olevano Sul Tusciano (SA) però si trova in collina, la dimensione è 150 mq circa lordi, 128 mq netti.
    Sono indeciso se installare una pdc con radiante a pavimento o con fan coil, i costi per l'impianto sono simili (di base) però ovviamente con lo stesso sistema dovrei fare anche raffrescamento.
    Ora leggendo nel forum ho capito che nel caso di raffrescamento a pavimento, c'è sicuramente bisogno di una buona VMC, volevo capire se davvero il comfort di un impianto a pavimento giustificava il costo maggiore o se mi conveniva optare per fan coil e fare sia riscaldamento e raffrescamento.
    Per quanto riguarda la struttura, non c'è cappotto (e non è possibile applicarlo al momento) i muri sono in mattoni forati da circa 40 cm (mattone da 30 ed uno da 10) al piano di sotto c'è un magazzino ed al piano superiore c'è una mansarda che resterà grezza, i solai sono in cemento armato senza coibentazione; verranno applicati infissi in pvc taglio termico con trasmittanza di 1.3 W/mqK di media, potete aiutarmi anche a dimensionare una potenza per la pdc?
    Io sarei indirizzato su un sistema mitsubishi ecodan abbinato ad un accumulo ACS ROTEX hybridcube da 300/500L, consigli?

  • #2
    Angelo. Intanto complimenti per l'acquisto.
    Ti segnalo solo un dettaglio. Per interventi come il tuo è necessario rispettare le nuove regolamentazioni dell'isolamento. Non è possibile costruire senza rispettarle. Chi ti sta seguendo come termotecnico?
    Per la tua richiesta specifica: se hai qualcuno di fidato.... termotecnici.. che ha già utilizzato sistemi radianti in raffrescamento e li utilizza, questa tipologia di progetto è la migliore. Altrimenti lascia stare.
    In casa mia utilizzo il radiante ma abbinato a split aria-aria in deumidifica. Sistema non automatizzato ma con programmazione di 10 minuti delle macchine ho concluso la seconda estate alla grande.
    F.

    Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Fabry7501 Visualizza il messaggio
      Angelo. Intanto complimenti per l'acquisto.
      Ti segnalo solo un dettaglio. Per interventi come il tuo è necessario rispettare le nuove regolamentazioni dell'isolamento. Non è possibile costruire senza rispettarle. Chi ti sta seguendo come termotecnico?
      Per la tua richiesta specifica: se hai qualcuno di fidato.... termotecnici.. che ha già utilizzato sistemi radianti in raffrescamento e li utilizza, questa tipologia di progetto è la migliore. Altrimenti lascia stare.
      In casa mia utilizzo il radiante ma abbinato a split aria-aria in deumidifica. Sistema non automatizzato ma con programmazione di 10 minuti delle macchine ho concluso la seconda estate alla grande.
      F.

      Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk
      Mi sta seguendo un ingegnere per tutta la parte progettuale (non è un termotecnico al quale devo ancora rivolgermi).
      Sinceramente l'attuale tecnico non mi ha specificato alcun intervento particolare per l'isolamento, gli ho detto che avrei messo infissi a taglio termico, solare termico (ho già i pannelli) e successivamente il fotovoltaico; sull'involucro non avrei considerato nulla.
      Per quanto riguarda gli split, io vorrei evitarli perché non mi piacciono esteticamente e poi dovrei installarne uno in ogni camera (sono 3 camere e soggiorno cucina) parliamo almeno di 4 split che sicuramente costano un po'.
      Hai esperienze per VMC? Più che altro vorrei capire orientativamente di che investimento si parla, se per un maggiore confort devo spendere un po' di più, procedo, se devo spendere molto di più, vado di fan coil e risolvo.

      Commenta


      • #4
        Lo split in deumidifica è da inserire in ragione di 1 per piano. Il pavimento va in abbinamento.
        Informati per l'isolamento, nel 2019 in caso di ristrutturazione profonda come la tua è obbligo.
        F.

        Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

        Commenta


        • #5
          La mia abitazione è di 150 mq lordi su un unico piano, dici che un singolo split riesce a deumidificare tutto?

          Commenta


          • #6
            Se casa isolata riesci a mantenere pavimento con acqua a 19-20 e deumidificare un minimo. Questo è quello che faccio, ho 2 piani ed utilizzo un solo split in mansarda. Per ogni evenienza comunque ho split in ogni piano che se ospiti persone accendi. Mantengo 25.5_26 sempre anche con 37 esterni.
            F.

            Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

            Commenta


            • #7
              In che zona sei? Tasso di umidità esterno con 35º? Che tasso di umidità riesci a mantenere all'interno con 25º? Come isolamento cos'hai e che valori ha la tua casa come fabbisogno?

              Commenta


              • #8
                I picchi a 37 con 55-60% di ur. Considera che in quei giorni a 25°c si arrivava a 75%.
                In casa 55%.
                Casa isolata 40kwhm2anno.
                F.

                Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

                Commenta


                • #9
                  Io purtroppo non mi avvicinerà neanche ai tuoi valori di 40 kwh/m2 e purtroppo non ho possibilità di isolare, provvederò solo ad isolare internamente le pareti a nord.. Ho paura che senza un buon isolamento non riesca a deumidificare con un unico split in 150 m2. A che temperatura mandi l'acqua in raffrescamento? Un'altra cosa, per quanto riguarda il dimensionamento della pdc, devo calcolare il fabbisogno per le ore previste dalla mia zona (12 ore previste) o dimensionarla per un utilizzo in 24H continue? Ho letto pareri diversi nel forum..

                  Commenta


                  • #10
                    Se riesci isola, anche solo 5-6 cm, tutto l'involucro.
                    Comunque isolamento e umidità sono poco correlati se non per il fatto che con poco isolamento devi tenere più bassa la mandata (un radiante a soffitto aiuterebbe perchè ti fa guadagnare un paio di gradi di mandata essendo molto efficiente in raffrescamento ma.....costa molto di più di quello a pavimento).
                    Uno split credo possa bastare anche perchè per deumidificare deve anche raffrescare e questo ti permette di tenere la mandata del radiante più alta. Certamente con due saresti molto più tranquillo e deumidificheresti e, soprattutto, climatizzeresti in modo più uniforme.
                    Le PDC fanno dimensionate per 24 ore se non fanno ACS altrimenti per 18-20 ore (ovviamente va sempre inserito un margine e, per il mio modo di vedere, meglio un leggero sovradimensionamento).

                    Ciao.

                    Commenta


                    • #11
                      Ho pavimento radiante, sto raffrescando ho in casa 24 °C circa fissi e un confort mai avuto in precedenza, ho anche cappotto esterno.

                      Nussun rumore, non c'è aria in movimento, una scelta che rifarei sicuramente
                      Templari Kita S Plus - Cordivari TERMOMAS 1 PDC 500 lt

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da GnuDuncan Visualizza il messaggio
                        Ho pavimento radiante, sto raffrescando ho in casa 24 °C circa fissi e un confort mai avuto in precedenza, ho anche cappotto esterno.

                        Nussun rumore, non c'è aria in movimento, una scelta che rifarei sicuramente
                        Hai VMC o deumidificatore? come fai per la condensa?

                        Commenta


                        • #13
                          Ho la predisposizione per la VMC con deumidificazione, ma ancora non è installata, ho un deumidificatore portatile della mistubishi che tengo nel seminterrato, ma non è sempre acceso serve per togliere l'umidità in quei locali perchè molto più fresci del piano terreno e primo piano, tra l'altyro in estate li non faccio andare il radiante.

                          Per l'umidità ho un sensore per temperatura ed umidità e vedendo i valori che avevo in casa ho impostato una mandata di 19 °C e non ho mai avuto problemi di condensa sui pavimenti visto che con i valori che avevo in casa il punto di rugiada è sempre stato sotto i 18 °C, quindi zero problemi di condensa.
                          Templari Kita S Plus - Cordivari TERMOMAS 1 PDC 500 lt

                          Commenta


                          • #14
                            Visti i costi simili il mio parare è metti il radiante, visto che sei in zona D, e fai riscaldamento/raffrescamento con quello.
                            Poi per avere anche un backup metterei 1 o 2 split aria aria per deumidifica e ripeto eventuale backup se la pdc dovesse aver problemi.
                            Vista la tua metratura e la non coibentazione della casa ti consiglio di dare un'occhiata anche alla Ariston Nimbus 70M che è una 11kw monoventola che modula fino a 500watt di assorbimento.
                            Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                            Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                            Commenta

                            Attendi un attimo...
                            X
                            TOP100-SOLAR