annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Casale in campagna, sostituzione GPL con..?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Casale in campagna, sostituzione GPL con..?

    Buongiorno a tutti,

    ho acquistato recentemente un casale costruito nel 1986 in pianura padana, provincia di Novara, zona climatica E, conto di rogitare e trasferirmici entro la fine dell'anno.

    Il casale ha una superficie complessiva di circa 320 mq, suddivisi tra piano terra e piano primo. In realtà sono due abitazioni distinte, ma in un unico corpo (casa principale e casa del custode).
    Attualmente è riscaldato con caloriferi alimentati da caldaia a GPL ed il vecchio proprietario asserisce di fare 4/5 ricariche di GPL l'anno, da 1700 litri cadauna. Purtroppo non ho modo di verificare la veridicità delle informazioni (il proprietario ha superato gli 80 anni, è malato e non sono certo che le risposte siano sempre coerenti). Anche l'acqua calda sanitaria viene scaldata tramite GPL.
    Sono ovviamente preoccupato dai costi di riscaldamento e preferirei eliminare quanto prima il GPL. Quale potrebbe essere per voi la soluzione migliore? Non ho preclusioni particolari verso nessuna tipologia, pdc, caldaia a pellet, ecc.. ma non ho abbastanza competenze per capire quale potrebbe essere la soluzione migliore.
    Grazie a chiunque vorrà darmi una mano.

  • #2
    ciao, conosco bene il clima essendo di Vigevano.
    Diciamo che qualsiasi cosa rispetto al gpl ti farebbe risparmiare.
    Di base bisogna capire se farai lavorai di isolamento o meno.
    Ovvio che più investi in isolamento e meno esigenza di ricaldare/raffrescare avrai.
    Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
    Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da simonez Visualizza il messaggio
      ciao, conosco bene il clima essendo di Vigevano.
      Diciamo che qualsiasi cosa rispetto al gpl ti farebbe risparmiare.
      Di base bisogna capire se farai lavorai di isolamento o meno.
      Ovvio che più investi in isolamento e meno esigenza di ricaldare/raffrescare avrai.
      Grazie della risposta intanto, allora saremo presto vicini di casa. Il proprietario ha sostituito 5 anni fa tutti gli infissi con serramenti 4/18/4 basso emissivi, con argon.
      Io in questo momento non farò altri interventi perché la casa é in perfette condizioni manutentive sia per quanto riguarda il tetto, sia per quanto riguarda le facciate. Il fabbisogno energetico rimarrà pertanto lo stesso.

      Commenta


      • #4
        Riporta il fabbisogno che è sicuramente utile.
        Se non hai intenzione di fare lavori di coibentazione, e vista la metratura, potresti sfruttare il conto termico e mettere caldaia a pellet con accumulo generoso per poter sfruttare impianto anche un domani se farai isolamento e diminuirà il fabbisogno.
        Altra alternativa è pompa di calore..ma dimensionata sul fabbisogno ( e metratura) attuale un domani potrebb essere sovradimensionata se farai isolamento.
        Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
        Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

        Commenta


        • #5
          Ciao zagutto
          Non hai idea di come siano fatti muri e tetto? Se hanno un minimo di isolamento oppure intercapedine o altro?
          Dei 320mq quanti fanno parte dell'abitazione del custode?

          Sicuramente non puoi pensare di scaldare utilizzando GPL.... è follia
          Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
          Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da simonez Visualizza il messaggio
            Riporta il fabbisogno che è sicuramente utile.
            Se non hai intenzione di fare lavori di coibentazione, e vista la metratura, potresti sfruttare il conto termico e mettere caldaia a pellet con accumulo generoso per poter sfruttare impianto anche un domani se farai isolamento e diminuirà il fabbisogno.
            Altra alternativa è pompa di calore..ma dimensionata sul fabbisogno ( e metratura) attuale un domani potrebb essere sovradimensionata se farai isolamento.
            Gli unici dati che ho sono quelli che ho riportato nel primo messaggio. Posso riportarvi in più quanto scritto sulle certificazioni energetiche delle due unità abitative, ammesso che ci si possa fare affidamento.
            La casa principale é data per 410 kWh/mq, mentre quella del custode (circa 70 mq della superficie totale) é data 286 kWh/mq.

            Mi rendo conto che l'approccio ideale sarebbe prima isolare e limitare il fabbisogno, ma tetti e facciate sono stati rifatti poco fa e quindi non me la sento di andare a toccarli, sono davvero immacolati.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
              Ciao zagutto
              Non hai idea di come siano fatti muri e tetto? Se hanno un minimo di isolamento oppure intercapedine o altro?
              Dei 320mq quanti fanno parte dell'abitazione del custode?

              Sicuramente non puoi pensare di scaldare utilizzando GPL.... è follia
              Non ne ho la minima idea, finché non rogito ed entro non ho modo di verificare e il proprietario non mi sa rispondere. Se ci fosse intercapedine si potrebbe almeno procedere per insufflaggio.
              La casa del custode é circa 70 mq sul totale.

              Commenta


              • #8
                ciao zagutto, come dice simonez, vista la metratura e i "non lavori" di coibentazione, una soluzione a biomassa ti farà risparmiare enormemente rispetto al GPL, nell'ordine di 1/3 e anche oltre (dipende se scegli pellet o legna)

                con un fabbisogno di oltre 400 kW al mt, non puoi rischiare di fare impianto a PDC, rischieresti di avere parecchi problemi di riscaldamento

                inoltre, nella scelta, importantissimo il tuo budget su cui vuoi orientarti
                riscaldamento a biomassa e PDC
                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da zagutto Visualizza il messaggio
                  La casa principale é data per 410 kWh/mq, mentre quella del custode (circa 70 mq della superficie totale) é data 286 kWh/mq.
                  ecco un'esempio di abitazione simile alla tua: dal metano al pellet la grande svolta
                  riscaldamento a biomassa e PDC
                  Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                    con un fabbisogno di oltre 400 kW al mt, non puoi rischiare di fare impianto a PDC, rischieresti di avere parecchi problemi di riscaldamento
                    Ciao e grazie anche a te. Potresti spiegarmi meglio questa affermazione?

                    Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                    inoltre, nella scelta, importantissimo il tuo budget su cui vuoi orientarti
                    Quanto potrebbe costare un impianto a pellet dimensionato per i miei fabbisogni di riscaldamento e acs? Un range?

                    Commenta


                    • #11
                      con quelle richieste, e la tua zona, rischi di rimanere al freddo per il fatto che una PDC ha alte prestazioni, ma non infinite.....
                      se tu avessi avuto minor metratura, o classe energetica elevata, allora potevi considerare anche una PDC assieme al resto, ma così...... mi sa tanto di no.

                      un range di costo impianto è enorme, in quanto servono tutti i dati per dire qualcosa
                      è come dire: cosa costa un'auto? una panda 10.000, una ferrari 200.000.....
                      riscaldamento a biomassa e PDC
                      Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da zagutto Visualizza il messaggio
                        La casa principale é data per 410 kWh/mq, mentre quella del custode (circa 70 mq della superficie totale) é data 286 kWh/mq.

                        Se prendiamo i consumi di GPL massimi (5 pieni) parliamo di 150kWh/mq anno
                        Senza conoscere un minimo di stratigrafia potremmo dire tutto e il contrario di tutto....
                        magari accendevano il GPL per tenere 16° dentro casa..... oppure riscaldavano solo alcune stanze... oppure avevano 22° in tutta la casa.... oppure.... oppure

                        Io ti consiglio prima di prendere qualsiasi decisione di cercare di informarti meglio su come è fatta la casa.
                        Un piccolo investimento che ti darà grandi vantaggi è far fare la legge 10.
                        Dire a priori che così non si può riscaldare a pdc è errato.
                        Non sappiamo nemmeno come sono suddivisi gli impianti di riscaldamento.
                        E' uno unico oppure c'è quello per l'abitazione del custode separato?
                        Il collettore per i 250mq di casa è uno unico? Probabilmente no....

                        Insomma così su due piedi non credere a chi ti dice SOLO PELLET altrimenti rimani al freddo, sono fesserie senza base tecnica.
                        Pensa a quanto lavoro ci sarà per gestire tutti quei kWh a pellet se fossero realmente necessari sono 200q.li di pellet, 20 bancali, 1300 sacchi
                        Poi ti diranno fai un impianto a carico automatico....
                        Ok e i costi? Insomma la solita storia.....

                        Utilizzando pdc + fotovoltaico potresti risparmiare una media del 50% della spesa annua rispetto al pellet che su una casa come questa sono abbastanza importanti.
                        Inoltre avresti un impianto completamente automatico senza alcuna preoccupazione di gestione pellet, carico scarico etc etc

                        Il consiglio è prima di dire metto il pellet pensaci bene
                        Parliamo comunque di una costruzione anni 80.... chissà magari proprio schifosa non è e magari l'APE è stata fatta con i piedi.
                        Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                        Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                        Commenta


                        • #13
                          zagutto, come vedi qui si danno numeri a go go senza nessuna sicurezza certa.....
                          come hai potuto leggere nella discussione che ti ho linkato, i discorsi bisogna sempre farli seriamente, per non pentirsene poi
                          quindi, leggi attentamente quella discussione, e capirai molte cose.
                          riscaldamento a biomassa e PDC
                          Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                          Commenta


                          • #14
                            max hai ragione...mancano un sacco di dati....se sono veritieri, scalda tutto, non ha intenzione di coibentare nel'immediato come dichiarato dall'utente, la vedo un po tirata con pdc.
                            Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
                            Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

                            Commenta


                            • #15
                              simonez, se i dati di 410 Kw/mt x 250 mt e 286 kW/mt x 70 sono veritieri, servono 122.000 + acs = circa 130/135.000 kW annui....
                              zona E, circa 160 gg, sono circa 800 kW di media al gg (quindi poi con i relativi picchi positivi e negativi)
                              hai idea di che impianto PDC servirebbe?
                              senza neppure sapere o chiedere a che delta e T° lavora l'impianto di riscaldamento.... (casa anni '80, quindi.....)

                              siamo alle solite, l'ideologia contro la realtà.

                              evviva evviva, tanto poi i problemi rimangono all'utente finale

                              e qui mi fermo, risponderò solo a zagutto, per non innescare sempre le solite, eterne, stancanti, deliranti polemiche a cui oramai si è abituati quando si parla di biomassa vs pdc o viceversa.
                              riscaldamento a biomassa e PDC
                              Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                130/135.000 kW annui....
                                E movimentare 300q.li di pellet/anno è uno scherzo?
                                Quindi l'anziano signore con gli attuali 8.500 litri di GPL stava al freddo polare?

                                Tu evidenzi solo quello che ti fa comodo e secondo le tue ideologie.

                                Io faccio tutte le domande del mondo per far riflettere l'utente e renderlo consapevole.
                                Poi lui deciderà....

                                Evviva chi da' sentenze SENZA chiedere nessuna informazione... siamo sempre alle solite
                                Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                Commenta


                                • #17
                                  un sottotetto accessibile da isolare non c'è, vero?
                                  indipendentemente dal tipo di impianto
                                  edit: se davvero è stata costruita nel '86, ho dei dubbi sui 410 kWh/mq, considerando finestre nuove oltretutto

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
                                    E movimentare 300q.li di pellet/anno è uno scherzo?
                                    non è uno scherzo, l'ho forse scritto?
                                    per questo bisogna fare il giusto impianto.....
                                    sai, esiste anche il carico automatico del pellet......
                                    invito pure te a leggere la discussione: dal metano al pellet la grande svolta

                                    riscaldamento a biomassa e PDC
                                    Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                      bisogna fare il giusto impianto.....
                                      sai, esiste anche il carico automatico del pellet......
                                      Tutto ha un COSTO.... ma forse per te i soldi NON sono un problema... tanto li spendono gli utenti.

                                      Originariamente inviato da francy.1095 Visualizza il messaggio
                                      edit: se davvero è stata costruita nel '86, ho dei dubbi sui 410 kWh/mq, considerando finestre nuove oltretutto
                                      Per fortuna invece ci sono utenti che "ragionano" e hanno dubbi e fanno domande come francy simonez ed io....

                                      DOPO e soltanto DOPO aver raccolto tutte le info si può dare un parere SENSATO.

                                      Il resto sono solo chiacchiere e mettere il link della discussione non serve a NULLA.
                                      Ogni casa ha la SUA esigenza.
                                      Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                      Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
                                        Ogni casa ha la SUA esigenza.
                                        le parole più sensate scritte.....
                                        riscaldamento a biomassa e PDC
                                        Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                          le parole più sensate scritte.....
                                          Infatti prima delle tue solite affermazioni io ho fatto solo domande....
                                          Ma tanto sei sempre uguale devi far casino invece di cercare di aiutare gli utenti
                                          Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                          Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Rieccomi! Cavolo non volevo riportare a galla vecchie faide ad ogni modo, cercando di rispondere a tutti, non escludo alcuna tecnologia a priori, anzi il mio primo pensiero era stato PDC e fotovoltaico, anche perché il casale in questione ha 2 contratti da 6 kW l'uno, uno in trifase ed uno domestico. Il trifase alimenta un pozzo a 70 metri per l'acqua. Ho chiesto qui proprio perché non ho le competenze per capire vantaggi/svantaggi e fattibilità delle diverse soluzioni. I soldi in ballo in ogni caso sono tanti, quindi vorrei fare la scelta migliore.
                                            Purtroppo avete ragione, mancano un sacco di dati e non ho modo di ottenerli dal proprietario perché anziano e malato. Molte cose le scoprirò solo una volta dentro, stavo cercando di portarmi avanti coi lavori, decidere su quale tecnologia andare e capire cosa mettere a budget, indicativamente.
                                            Sottotetto da isolare non ce n'é, solo travi a vista.
                                            Anche io sono perplesso sui valori da APE, la casa non mi sembra mal costruita, é stata costruita interamente senza badare a spese nel 1986 e continuamente aggiornata e mantenuta in modo quasi maniacale (al di là del riscaldamento che a quanto pare al proprietario andava bene così)..
                                            Entrerò probabilmente a dicembre e volevo evitarmi di spendere migliaia e migliaia di euro di GPL subito.
                                            Mi sa che per questa prima stagione mi sa che conviene comprarmi una stufa a pelle da brico, cercare di sopravvivere con quella e i vari camini aperti che ci sono in tutta casa e rimandare i ragionamenti alla prossima primavera, dopo aver capito di più della casa.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Ma no nessuna faida tranquillo
                                              Hai assolutamente ragione i soldi da spendere potrebbero essere tanti (o magari un po' meno di quelli che pensi) e va valutato tutto senza escludere nulla a priori e vedo che sei della stessa opinione.
                                              Capisco che entrerai in casa a dicembre ma nel mentre non potresti trovare un termotecnico che faccia un sopralluogo?
                                              Avresti così tutte le risposte in anticipo e potresti organizzarti da subito.
                                              Io non ci credo che questa casa non sia isolata almeno un minimo.... e se così fosse hai la possibilità di fare un impianto che poi ti faccia spendere poco in gestione annuale e zero fatica.
                                              Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                                              Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originariamente inviato da zagutto Visualizza il messaggio
                                                Mi sa che per questa prima stagione mi sa che conviene comprarmi una stufa a pelle da brico, cercare di sopravvivere con quella e i vari camini aperti che ci sono in tutta casa e rimandare i ragionamenti alla prossima primavera, dopo aver capito di più della casa.
                                                attenzione, se sono camini aperti con il nuovo regolamento del bacino padano, non puoi accenderli
                                                riscaldamento a biomassa e PDC
                                                Se mi cercate, ho cambiato nic. Ora sono: GiuseppeRG

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da zagutto Visualizza il messaggio
                                                  Rieccomi!....

                                                  )..
                                                  Entrerò probabilmente a dicembre e volevo evitarmi di spendere migliaia e migliaia di euro di GPL subito.
                                                  Mi sa che per questa prima stagione mi sa che conviene comprarmi una stufa a pelle da brico, cercare di sopravvivere con quella e i vari camini aperti che ci sono in tutta casa e rimandare i ragionamenti alla prossima primavera, dopo aver capito di più della casa.
                                                  Vari camini aperti....
                                                  Ecco a prescindere....tappa quelle fonti di dispersione enorme....



                                                  Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
                                                  pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originariamente inviato da zagutto Visualizza il messaggio

                                                    Il casale ha una superficie complessiva di circa 320 mq, .
                                                    Anche casa mia è simile come dimensioni, 13x10x2,+6x5,+5x5, altezza media 280 cm.............................costruita dal 2001 al 2004, in pratica ancora da comunicare fine lavori,
                                                    Pero consuma un ventesimo della tua prossima, anche io in zona E
                                                    Una domanda sorge spontanea..................................... perche una differenza cosi abissale??
                                                    LA PRIMA COSA RISPONDERE A QUESTA DOMANDA...........................
                                                    PROVA AD IMMAGINARE DI CONSUMARE UN VENTESIMO e conta quanti euro sono
                                                    Poi pensa ad un impianto decente e moderno............................quello che vuoi .............
                                                    Un consiglio...... NON INVESTIRE IN CONSUMI, di qualsiasi genere, INVESTI IN RISPARMIO..................I MEGLIO SPESI per i prossimi decenni
                                                    Un pianeta migliore è un sogno che inizia a realizzarsi quando ognuno di noi decide di migliorare se stesso.
                                                    Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare. John Belushi.
                                                    Utente EA dal 2009

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Magari puoi isolare tra le travi a vista e ripristinare l'assito fra le travi coprendo l'isolante.
                                                      Il tetto può essere davvero molto disperdente
                                                      pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
                                                        Capisco che entrerai in casa a dicembre ma nel mentre non potresti trovare un termotecnico che faccia un sopralluogo?
                                                        Avresti così tutte le risposte in anticipo e potresti organizzarti da subito.
                                                        Sì, ci stavo pensando anch'io, il problema é trovare un termotecnico competente e aggiornato. Se avete qualche nome, ed é consentito dal regolamento, consigliatemi pure.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da Dott Nord Est Visualizza il messaggio
                                                          attenzione, se sono camini aperti con il nuovo regolamento del bacino padano, non puoi accenderli
                                                          Sì, so di essere fuorilegge purtroppo, provvederò appena possibile a convertire quelli che utilizzerò e chiudere quelli inutilizzati, come da consiglio di manfre73

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Originariamente inviato da moreno_risorti Visualizza il messaggio
                                                            Anche casa mia è simile come dimensioni, 13x10x2,+6x5,+5x5, altezza media 280 cm.............................costruita dal 2001 al 2004, in pratica ancora da comunicare fine lavori,
                                                            Pero consuma un ventesimo della tua prossima, anche io in zona E
                                                            Una domanda sorge spontanea..................................... perche una differenza cosi abissale??
                                                            LA PRIMA COSA RISPONDERE A QUESTA DOMANDA...........................
                                                            PROVA AD IMMAGINARE DI CONSUMARE UN VENTESIMO e conta quanti euro sono
                                                            Poi pensa ad un impianto decente e moderno............................quello che vuoi .............
                                                            Un consiglio...... NON INVESTIRE IN CONSUMI, di qualsiasi genere, INVESTI IN RISPARMIO..................I MEGLIO SPESI per i prossimi decenni
                                                            Mi trovi perfettamente d'accordo, come dicevo sono consapevole di avere l'approccio sbagliato. Ma le facciate sono state rifatte recentemente e, oltre a questo, i lavori per effettuare un cappotto sarebbero estremamente onerosi. Non avrei la forza economica per farli attualmente.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR