annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Help PDC per duplex classe C in provincia di Treviso

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ciao a tutti, riprendo questa discussione a distanza di un anno, ove mi ero convinto di sostituire il gas con una bella PDC collegata al posto del chiller esistente
    (vedi descrizione sistema di casa mia , clicca qui).

    L'anno scorso ero io lo scettico e solo la mitsubishi mi fece un preventivo che reputai arraffazzonato....
    Ad ogni modo, ora per vari motivi ero deciso al passo di mettere una pdc per caldo-freddo-acs ma.... le aziende che contatto, anche straconsigliate qui o da altre ditte, mi dicono che non vale la pena per poi risparmiare massimo 300 euro l'anno con cui ammortizzerei i costi in troppi anni perchè necessiterei di una mandata di almeno 50° perdendo il vantaggio della pdc.

    a questo punto, chiedo...perchè siete tutti fissati che con la pdc si risparmia ma chi dovrebbe "rubarmi i soldi" non mi vuol fare il lavoro?

    Commenta


    • esampio della mia situazione per qunato riguarda la stagione invernale completa:
      - costo anno precedente con GPL 850€
      - costo ultimo inverno con PDC (escluso FV): 455€
      - costo ultimo inverno con PDC (spesa reale con FV): 312€
      - costo ultimo inverno con PDC (includendo lo scambio sul posto che mi sarà rimborsato il prossimo anno): 70€

      Aggiungo che come confort non c'è stato paragone perchè la PDC mi ha permesso di avere casa sempre alla stessa T h24 con quasi nessuno sbalzo.
      Giudica tu se effettivmaente ho avuto un risparmio o meno.
      Casa NO GAS - FV: 5.7 KWp - 17 LG Neon 2 325wp + ottimizzatori + Inverter SolarEdge SE6000 + meter
      PDC Ariston nimbus 50M + TML 400L + Cordivari Stratos 200 L -
      VMC SuedWind
      Villetta 145mq - termosifoni acciaio Cordivari - Zona D 1747gg - isolamento 4cm Styrodur + 5cm Insulsafe

      Commenta


      • ti rispondo con i miei dati cosi magari capiamo nello specifico anche perchè io sto a Treviso (zona E) e tu a Cosenza che è zona C.

        Ovviamente io non so scorporare i costi della sola climatizzazione per cui i miei dati comprendono elettrodomestici spesso in funzione (neonato in casa) e svariati interruttori sonoff a gestione di dispositivi e luci.

        L'anno scorso con 20° fissi in casa d'inverno (caldaia+fancoils) e 18° fissi in estate (chiller+fancoils) ho speso 710 euro di gas e 780 di luce...totale 1490 euro
        Poniamo che voglia essere pessimista per questo anno avrei un 1600 di spesa ove aumenta sicuramente la spesa di luce a causa delle lavatrici ed asciugatrici che faccio per il piccolo di casa.


        Alla luce di questi dati le ditte manco passano a vedere la casa, declinano dicendo che non è conveniente per me il lavoro e rovinerei la loro immagine O.o

        Commenta


        • Se ne spendi 710 di gas magari potresti anche andare in pareggio con la pdc.
          Ma togliendo la caldaia togli anche il contatore del gas e relative spese fisse.
          A me basterebbe giá quello, sinceramente.

          Inviato dal mio ASUS_X00QDA utilizzando Tapatalk
          Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

          Commenta


          • Ciao Patatoso, secondo me il discorso e' semplice. Se hai una situazione di poco isolamento, o di poco margine di miglioramento, hanno difficolta' ad esporsi nel fare il lavoro. Il problema e' che magari, non notando differenze nella spesa per riscaldamento climatizzazione, oppure difficolta' nell'abituarsi ad una un accumulo acs in luogo di una caldaia, ci si pente oppure si crede di non avere fatto un buon affare sostituendo l'impianto. Credo vogliano evitare contenziosi di alcun genere. Credo sia questa la chiave di lettura. Comunque non e' che hai sta spesona. Tuttavia se tu installassi FV , potresti passare a tutto elettrico con pdc che provvede a tutto, le cose potrebbero essere diverse. Non te la prendere, ma ora non ricordo che isolamento hai e se avevi intenzione di installare fv.
            Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

            Commenta


            • ciao @fedonis ben riletto,
              sono d'accordo con la chiave di lettura da te proposta, ma non mi spiego perchè dovrei vedere questo poco cambiamento se tutti qui sono estasiati e parlano di risparmio (non credo possibile siate tutti matti, no?). Il bello poi che il rifiuto si basa sul concetto "non hai il riscaldamento a pavimento, per cui i tuoi fancoils chiedono una mandata a 50°, questo comporta che non risparmi più di 100/200 euro l'anno".

              La casa è un duplex di 150 mq (1p e sottotetto) in un condominio del 2006 in Zona E. Ha "di serie" i muri esterni con strato interno di polistirolo da 3 cm. Caldaia da 27kw normale ed un Chiller da 8.4 kw on/off che mi consuma 3.2 kw/h fisso che spingono 7 fancoils + 2 scaldasalviette dei bagni. L'APE rifatta a giugno 2018 - ho tolto un caminetto inutilizzato e ho coibentato internamente il piano sottotetto (soffitti e pareti esterne) con stirodur da 3cm ad alta densità - ha decretato che la casa è passata dalla classe D (93,13 kwh/m2 anno del 2014) a classe C (78,78 kwh/m2 anno). Già solo con questo piccolo intervento ho risparmiato 14.35 kwh/m2 l'anno.
              Annualmente mantenendo i 20° costanti d'inverno (caldaia tradizionale da 27kw) ed i 19° costanti d'estate (chiller on/off da 3.2 kw/h) consumo 600/650 mc di gas e 4700/5000 kw di corrente di cui non so scorporare l'impatto di riscaldamento e raffrescamento ma credo che siano almeno l'80% della spesa.

              Come è possibile che con una pompa di calore io non riesca a risparmiare? Quanto dappertutto nevica a Treviso piove, ok l'umidità ma sembra che la mia zona seppure dichiarata E non sia cosi ostile.
              Inoltre come anche @bravo666 dice, risparmierei tutte le voci fisse del gas che non sono certo poche all'anno in termini di euro.

              Il fotovoltaico lo eviterei per la spesa esosa in più e l'impossibilità attuale per gli appartamenti di accedere al 110%, poi la sicurezza del condominio, sto nei vvf e so quanto il fv sia pericoloso per i tetti in legno ed il mio è per giunta condominiale.
              Ultima modifica di patatoso; 09-06-2020, 07:37.

              Commenta


              • Ciao Patatoso. Non dico tu non riesca a risparmiare. Dico che, nel tuo caso, il salto tra un generatore ed un altro, potrebbe non palesarsi con un netto risparmio. Personalmente avrei cambiato, solo per il fatto di avere una pdc ed andare tutto elettrico. Io non credo tu faccia patta con il gas, credo ci siano margini per un certo miglioramento, riferendomi ovviamente alla mera spesa. Certo, a dirla tutta, mandare i fancoils a 50 non renderebbe felice il cop. Ma credo tu possa scendere a mandate piu' oneste,intendo sotto i 40°, riservando ad eventuali "momentacci" meteo mandate al di sopra. Come sai, piu' mandi a bassa temperatura, piu il cop ne beneficia, e quindi in definitiva ne beneficia il tuo portafoglio. Non dobbiamo comunque dimenticare che se una abitazione chiede tot energia per mantenere un equilibrio interno costante, quelli dobbiamo mandare, a prescindere dalla tipologia di generazione. Quindi se una abitazione (in questo caso la tua) ha bisogno di 79 Kwh per mantenersi a 20°, quelli dobbiamo infilarci dentro. Certamente una pdc con un dignitoso e molto cautelativo cop 3 consumera' circa 26Kwh giorno. Con un piu' prestante cop 4, poco meno di 20. Moltiplica per il costo al Kwh che paghi e potresti avere una idea della spesa per riscaldamento. A questa ci dovrai aggiungere la spesa per acs, che a mia esperienza e' abbastanza bassa. Tu capisci da solo che un impianto di questo tipo, se fosse supportato da un fv, rispetto ad altre tipologie di generatori solitamente in uso in appartamento, vincerebbe a mani basse. Senza fv ovviamente i margini sono meno marcati. Tuttavia concordo con Bravo 666. Gia' i fissi del gas sarebbero un risparmio. Ti farei parlare con una persona, ma lui e' a Udine e non so se riuscirebbe a seguirti fin da te.
                P.S: la famosa chiave di lettura, da parte degli installatori e': Il margine di miglioramento e' poco o quantomeno "appare" poco evidente. Potrebbe non concretizzarsi un grande risparmio, per cui preferisco evitare rischi di qualunque tipo.
                Ultima modifica di fedonis; 09-06-2020, 11:29.
                Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                Commenta


                • facendo i calcoli da te proposti per il solo riscaldamento starei forse 100 euro sotto alla mia spesa attuale...non so calcolare i consumi della pdc in raffrescamento, perchè nell'ape non lo abbiamo preso in considerazione credo siano gli stessi 79 kwh/m2 anno e quindi spenderei 606 euro, l'anno scorso stesso periodo ho speso 467 euro di corrente con un vantaggio di 139 euro

                  calcolando l'ammortamento di 6000 euro col 65% ecobonus in nemmeno 3 anni ammortizzo la pdc e da quel momento risparmierei 200 all'anno di bollette

                  Il fv l'ho preso in considerazione ed ho in mano una proposta di wolmann che per un fv con accumulo da 5000 kw/anno, scontato all'origine mi verrebbe a costare 5943 euro che da conti spannometrici ammortizzerei in 6 anni senza contare GSE.

                  Secondo te quanto mi darebbe l'anno GSE se io consumo ora circa 5000 kw/anno e con PDC sarebbero molti di più ma con fv 5000 me li darebbe il sole?

                  Commenta


                  • I conti dello scambio sul posto variano ogni anno. Ti posso dire che lo scambio(non l'immesso) ti torna circa il 70% del costo kwh. Come detto prima, tu devi calcolare lo scambiato, non l'immesso. Ovvero i kwh che nel corso dell'anno solare, immetti ed in seguito prelevi. E' una indicazione di massima ovviamente. Il prossimo anno dovrebbe essere piu' basso in quanto il costo kwh e' calato. Prenderai di meno ma pagherai anche meno di bollette. In merito la spesa, sopra non ti ho visto indicare i costi fissi del metano che una volta eliminato non avrai piu...
                    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                    Commenta


                    • per il metano ho capito dalla bolletta che per ogni mc pago 50 cent di spese e 23 cent per la materia prima, totale 83 cent a mc...su 800/900 mc anno che per l'inverno sono 550 del calcolo di prima andrei a risparmiare 275 euro che però verrebbero riutilizzati dalla pompa di calore che consuma più kw di quelli usati oggi...

                      erro se dico che oggi consumo 5000kw anno e con la pdc arriverò tranquillamente ai 7000?

                      Commenta


                      • tu dovresti raffrontare le due spese e vedere cosa ne viene fuori. Dal confronto sottrarre il fisso gas. Altrimenti non ti farai una idea. Certo, 2000 kwh in piu ci potrebbero stare. Ovviamente sono tutti calcoli ipotetici, che possono dare una idea.
                        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                        Commenta


                        • correggimi se sbaglio
                          "79KWH/m2 anno" non andrebbe moltiplicato pe ri mq di casa, ovvero 105m2 totali?

                          Se si abbiamo 79*105 = 8295 kwh/anno per scaldare casa

                          Caldaia
                          inverno scorso (20° fissi in casa) 685 mc di gas per 0.83 €/mc = 568 euro comprese spese fisse (di sola materia prima sono 226 € )

                          PDC
                          8295kw/anno : COP 3 = 2765 kw consumati
                          2765 kw x 0.22 €/kw = 608.3 euro

                          608.3 - (568-226) = 266.3 euro di spesa per l'inverno con un risparmio di 300 circa

                          Commenta


                          • Si giusto. Teniamo presente che parliamo di cop 3 (quindi molto cautelativo) e di una tariffa a 22cts che e' un po' fuori mercato, senza considerare le mezze stagioni o le giornate tiepide dove i risultati dovrebbero essere di media ben piu' lusinghieri. In ogni caso, ora hai una idea del possibile risparmio, al netto del fv.
                            Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                            Commenta


                            • guardavo la pdc che mi interesserebbe la lg therma V 9kw R32...il cop sarebbe 3 per la metà delle giornate invernali, mentre sotto il restante periodo in zona mia
                              https://www.lgbusiness.it/wp-content...ea_THERMAV.pdf

                              Commenta


                              • Qui dovresti chiedere lumi nel topic apposito di quella macchina. Io non la conosco..
                                Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X
                                TOP100-SOLAR