annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuovo gas R290

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Nuovo gas R290

    Sfogliando il sito di un noto marchio che si occupa di riscaldamento/condizionameto ho visto una pdc per acs con nuovo gas R290 (propano)
    Ho cercato in giro ma non ho trovato molto

    qualcuno ne sa qualcosa?
    Winter is coming
    https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

  • #2
    Deduco che qui ancora nessuno le vende...
    Winter is coming
    https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

    Commenta


    • #3
      immagino che il problema maggiore è la sua infiammabilità...
      certo che con un gwp di 3, ha grande possibilità di essere utilizzato prossimamente anche se non mi pare permetta rendimenti maggiori rispetto ai soliti gas

      Commenta


      • #4
        dovrebbe essere un 5% in più del R32

        counque ho notato che viene usato solo nei cosidetti monoblocco, sia pdc x acs che condizionatore portatili non split, quindi solo nelgli apparecchi in cui non bisogna maneggiare tubi e gas
        Winter is coming
        https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

        Commenta


        • #5
          ciao

          immagino che il problema maggiore è la sua infiammabilità...
          ciao francy

          anche l'R32

          sulle schede di sicurezza ,entrambi i gas hanno la stessa descrizione di rischio infiammabile .

          precisamente sono siglati

          H220 , che significa gas altamente infiammabile

          cambia però il "limite di infiammabilità" e lievemente la temperatura di autoaccensione

          cordialmente

          Francy
          più studio e più mi accorgo di non sapere una mazza

          Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione , un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato!!

          Commenta


          • #6
            le schede di sicurezza indicano la presenza di un pericolo e non mi pare che stratificano questo pericolo, non mi stupisco quindi che i due gas rientrino nella stessa avvertenza.
            piuttosto vedo che AREA stratifica il rischio in A2L e A3 per r32 e r290 rispettivamente.
            leggo qui: Pubblicata la giuda per gas refrigeranti infiammabili che per scatenare la combustione da una parte serve una fiamma libera, dall'altra una scintilla. quindi penso che sia da considerare il diverso rischio associato all'uso.
            poi non conosco le cariche di refrigerante necessarie dei due refrigeranti per le stesse applicazioni.
            comunque sono anni che i frigoriferi utilizzano r290

            Commenta


            • #7
              Ciao francy

              le schede di sicurezza indicano la presenza di un pericolo e non mi pare che stratificano questo pericolo, non mi stupisco quindi che i due gas rientrino nella stessa avvertenza.
              bhe .... si francy, anche/soprattutto le schede di sicurezza devono "stratificare" il pericolo ,c'è un regolamento abbastanza rigoroso e meticoloso per determinare il tipo di pericolo delle sostanze chimiche.

              il regolamento CLP . ( https://eur-lex.europa.eu/legal-cont...9R0521&from=EN

              infatti dopo che mi hai fatto notare questa cosa di "AREA", sono subito andato a vedere .

              Ho notato che anche secondo il regolamento CLP .... (visti i metodi adottati per la determinazione del pericolo) , la sostanza difluorometano(R 32 ) dovrebbe essere etichettata come H 221 ( gas infiammabile ) e non H220 ( gas altamente infiammabile ).

              Quindi adesso mi sorge il dubbio/certezza che le schede di sicurezza da me visionate( di vari rivenditori ) riportano un errore nella classificazione del gas R 32

              cordialmente

              Francy
              più studio e più mi accorgo di non sapere una mazza

              Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione , un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato!!

              Commenta


              • #8
                Vi risulta che i compressori che funzionano con l' R290 possano essere più silenziosi ?
                Winter is coming
                https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

                Commenta


                • #9
                  ho visto venderanno la WOLF CHA e la VAILLANT arotherm plus con gas R290 . Però non ho capito quali vantaggi porta questo gas, a parte essere "eco friendly" e temperatura massima di mandata a 70°C

                  Commenta


                  • #10
                    e dici niente ?
                    Winter is coming
                    https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

                    Commenta


                    • #11
                      Comunque le asiatiche si stanno muovendo tutte verso R32, mentre alcune europee vanno su r290, il propano potrebbe essere migliore come inquinamento ma e’ piu’ infiammabile, potrebbe avere dei vantaggi a livello del ciclo frigorifero, ma penso, se la lubrificazione non fosse adeguata, ne risentira’ la modulazione, a meno di non rivedere la struttura di lubrificazione degli attuali compressori. Il cui costo potrebbe non valere la candela. L’R32 a parte alcuni casi, tipo Lg che ha progettato un compressore nuovo, viene riadattato con poche modifiche alle macchine R410, vedi panasonic, mitsubishi, Gree...
                      Zona D 1400gg. PDC Nimbus 50m(Ex Lg Therma V r32 9kw) Boiler Panasonic OSO 200L, FV 4.8Kw solaredge Hd wave 5000 Esp SO. Riscaldamento/ Raffrescamento con radiante a soffitto, pavimento, parete. Termostatiche solo bagni. Monitoraggio EMONCMS, contacalore Sharky 473 1”1/4 sulla linea di ritorno PDC.

                      Commenta


                      • #12
                        la Wolf monoblocco in R290 è enorme, larga 129cm alta 90cm e profonda 59cm...

                        qui per quelli che vogliono approfondire
                        Pompa di calore monoblocco WOLF CHA - Catalogo prodotti
                        Winter is coming
                        https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

                        Commenta


                        • #13
                          A me sembra che tutte le pdc europee siano decisamente più grosse rispetto alle giapponesi. Il motivo lo ignoro, forse avere il radiatore grosso porta maggiore efficienza?

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da subitomauro Visualizza il messaggio
                            e dici niente ?
                            La t massima a 70º penso che non serve a nulla, per il riscaldamento è meglio tenere bassa temperatura e per acs è sufficiente 50/60º C.

                            GWP basso va bene ma non mi fa risparmiare euro

                            Commenta


                            • #15
                              Non sono un frigorista, ma è da tempo che studio il ciclo di carnot, l’efficienza è una questione di punto di vista. Le pdc giapponesi sono dei frutti di derivazione dal condizionamento, è innegabile, alcune pdc (serie) europee vedi novelan, heliother, Cha, Dimplex ecc.. sono progetti specifici per lavorare in climi particolari. La batteria evaporatrice grande ed un compressore adeguatamente dimensionato permettono di migliorare l’efficienza alle basse temperature, ma pagheranno lo scotto nelle mezze stagioni, dove l’evaporatore più piccolo giapponese permette un lavoro
                              migliore. Da qui nasce il dimensionamento in bivalenza molto consigliato dai tedeschi e svizzeri che cercano di mettere macchine sottodimensionate, appoggiandosi a resistenze elettriche nei periodi più freddi.
                              ma bisogna guardare il clima in cui si vive. Le Pdc europee in Italia sono semplicemente fuori luogo.
                              Zona D 1400gg. PDC Nimbus 50m(Ex Lg Therma V r32 9kw) Boiler Panasonic OSO 200L, FV 4.8Kw solaredge Hd wave 5000 Esp SO. Riscaldamento/ Raffrescamento con radiante a soffitto, pavimento, parete. Termostatiche solo bagni. Monitoraggio EMONCMS, contacalore Sharky 473 1”1/4 sulla linea di ritorno PDC.

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da Mo679 Visualizza il messaggio
                                ...Da qui nasce il dimensionamento in bivalenza molto consigliato dai tedeschi e svizzeri che cercano di mettere macchine sottodimensionate, appoggiandosi a resistenze elettriche nei periodi più freddi.
                                ma bisogna guardare il clima in cui si vive.
                                Le Pdc europee in Italia sono semplicemente fuori luogo.
                                direi che l'Italia ha una vasta gamma di temperature e condizioni meteo...puoi arrivare anche a oltre 3000gradigiorno, io abito in posto che ha 2600gradigiorno ma con svariati mesi con umidità di oltre il 90% e sto puntando ad una 9kW, l'ordine di preferenza al momento vede in testa le versioni splittate di Mitsubishi e Lg (entrambe con iniezione di gas), poi Panasonic. Questo sulla carta, non ho ancora preventivi significativi in mano
                                Winter is coming
                                https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da subitomauro Visualizza il messaggio
                                  puoi arrivare anche a oltre 3000gradigiorno, io abito in posto che ha 2600gradigiorno ma con svariati mesi con umidità di oltre il 90% e sto puntando ad una 9kW, l'ordine di preferenza al momento vede in testa le versioni splittate di Mitsubishi e Lg (entrambe con iniezione di gas), poi Panasonic.
                                  Certo. Anche un mio caro amico, con oltre 3000 gg in Alto Adige si scalda con una Daikin. Panasonic fa anche Tcap comunque, che al pari di quelle da te citate mantiene la stessa potenza a bassa temperature.
                                  Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                  Commenta

                                  Attendi un attimo...
                                  X
                                  TOP100-SOLAR