Dimensione prolunga elettrica per caldaia scaldamassetto. - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dimensione prolunga elettrica per caldaia scaldamassetto.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dimensione prolunga elettrica per caldaia scaldamassetto.

    Devo farmi una prolunga da esterno di 100metri per alimentare una caldaia scaldamassetto portatile. A pieno regime consuma 3000watt. Dovrebbe funzionare senza stop per 10 giorni, non a pieno regime chiaramente. Volevo chiedervi che cavo prendere e di che sezione. Diametro esterno del rivestimento? Grazie
    Aquarea serie J split 5kW in diretta al radiante con climatica pura 29/-5 24/15
    Ecocombi 1 pdc pit 454lt
    Edificio di 180mq, Eph,nd=46kwh/mqanno

  • #2
    3 Kw 100 mt serve un 2x6mm, sei al limite. 10 mm per stare tranquillo.
    Non possiamo chiamarla prolunga
    Se dopo dovrai passare la linea dal cantatore a casa, ti conviene prenderla subito e usarla come " prolunga "

    Commenta


    • #3
      Perché 2x6mm? non è obbligatorio avere in ogni caso neutro fase e terra verde/giallo? Io pensavo ad un 3gx4. Dici che non basta?
      Aquarea serie J split 5kW in diretta al radiante con climatica pura 29/-5 24/15
      Ecocombi 1 pdc pit 454lt
      Edificio di 180mq, Eph,nd=46kwh/mqanno

      Commenta


      • #4
        Situazione con cavo da 10 mm:

        Tensione generatore = 230 V
        Potenza = 3000W
        Lunghezza Cavo = 100 mt
        Sezione cavo = 10 mm
        Caduta di tensione lato utilizzatore = 4,6 V
        Tensione lato Utilizzatore = 225,4 V


        Situazione con cavo da 6 mm:

        Tensione generatore = 230 V
        Potenza = 3000W
        Lunghezza Cavo = 100 mt
        Sezione cavo = 6 mm
        Caduta di tensione lato utilizzatore = 7.74 V
        Tensione lato Utilizzatore = 222,3 V


        Situazione con cavo da 4 mm:

        Tensione generatore = 230 V
        Potenza = 3000W
        Lunghezza Cavo = 100 mt
        Sezione cavo = 4 mm
        Caduta di tensione lato utilizzatore = 11,6 V
        Tensione lato Utilizzatore = 218,4 V


        Saluti
        Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

        Commenta


        • #5
          Grazie mille. Molto interessante. Però non ho idea se per esempio 12volt in meno possano incidere molto. So che la tolleranza enel è +- 20volt.
          Aquarea serie J split 5kW in diretta al radiante con climatica pura 29/-5 24/15
          Ecocombi 1 pdc pit 454lt
          Edificio di 180mq, Eph,nd=46kwh/mqanno

          Commenta


          • #6
            Certo!! Tieni presente che la scelta di una sezione di cavo troppo piccola comporta un alto rischio nella sicurezza sia dell'impianto che delle persone e cose ad esso vicine, poiché avresti un'elevata corrente su una sezione di cavo troppo piccola.
            Questa situazione genera un elevato calore lungo il cavo ( effetto Joule) e può causare corto circuiti ed incendi.

            Saluti
            Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

            Commenta


            • #7
              Certamente ma 4mmq non sono abbastanza?
              Aquarea serie J split 5kW in diretta al radiante con climatica pura 29/-5 24/15
              Ecocombi 1 pdc pit 454lt
              Edificio di 180mq, Eph,nd=46kwh/mqanno

              Commenta


              • #8
                Purtroppo no!! Per collegare l'apparecchiatura elettrica che hai indicato le caratteristiche del cavo ottimali sono quelle del 10mm.
                Con un 6 mm se già al limite e oltretutto l'apparecchiatura elettrica dovrà lavorare in servizio continuo h24 per 10 giorni. poi vedi tu....

                Saluti
                Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                Commenta


                • #9
                  Aggiungo a quanto ha già scritto Renato che

                  con 100 mt di cavo da 4 mmq in rame, su resistenza da 3000 watt

                  si perdono 115 w per strada.

                  Onestamente considerato il lavoro "occasionale" ed i 10 gg di utilizzo----> 240 ore x 115 watt---> 28 kwh elettrici, circa 6 euro in piu'.

                  Se il cavo è già in casa, comprare un cavo da 10 mmq x 100 mt credo costi sui 150 euro se non di piu'.

                  Meglio buttare 6 euro in calore perso per strada!

                  P.S.: buon lavoro!

                  Edit: Renato forse sbagliamo in due e la lunghezza da considerare è il doppio?

                  Commenta


                  • #10
                    Fossero solo 6euro persi per effetto joule pazienza no? I 3000watt sono di picco, non sarà mai a manetta la caldaietta che devo far funzionare per fare lo shock termico al massetto.

                    100metri di cavo da 10mmq come lo riciclo poi? Sarà estremamente ingombrante o sbaglio?
                    Aquarea serie J split 5kW in diretta al radiante con climatica pura 29/-5 24/15
                    Ecocombi 1 pdc pit 454lt
                    Edificio di 180mq, Eph,nd=46kwh/mqanno

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da scresan Visualizza il messaggio
                      comprare un cavo da 10 mmq x 100 mt credo costi sui 150 euro se non di piu'.
                      Magari!!
                      100mt di cavo 2 x 6mm costa circa 150€
                      100mt di cavo 2 x 10mm costa circa 230€

                      Renato forse sbagliamo in due e la lunghezza da considerare è il doppio?
                      Perché il doppio?

                      con 100 mt di cavo da 4 mmq in rame, su resistenza da 3000 watt si perdono 115 w per strada.
                      Onestamente considerato il lavoro "occasionale" ed i 10 gg di utilizzo----> 240 ore x 115 watt---> 28 kwh elettrici, circa 6 euro in piu'.
                      No Scresan, non puoi fare un ragionamento di tipo economico in quanto vanno considerati i valori di tensione e corrente che l'apparecchiatura riceve in ingresso e che sono fondamentali per il suo corretto funzionamento. Oltre ai rischi già citati di surriscaldamento del cavo, c'è sopratutto quello di mandare in sofferenza la caldaia con annesso rischio che si guasti.

                      Originariamente inviato da MikX2 Visualizza il messaggio
                      Fossero solo 6euro persi per effetto joule pazienza no? I 3000watt sono di picco, non sarà mai a manetta la caldaietta che devo far funzionare per fare lo shock termico al massetto.
                      Infatti ti abbiamo consigliato di andare sul 6mm

                      100metri di cavo da 10mmq come lo riciclo poi? Sarà estremamente ingombrante o sbaglio?
                      Si è MOLTO ingombrante!!
                      Prova ad informarti se qualche impresa può affittarti la bobina per i 10 gg, potrebbe essere una soluzione.

                      Saluti
                      Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

                      Commenta


                      • #12
                        3kW su di un 4mm^2 in aria libera non comportano alcun rischio: la potenza dissipata è molta, ma distribuita su 100m, non è una matassa avvolta, quindi la temperatura raggiunta dall' isolante resterà ampiamente nei limiti. Inoltre, se la stufetta è un carico puramente resistivo, la caduta di tensione non comporta problemi, se non una limitazione nella potenza di picco, ma dubito che i 50W in meno facciano una qualche differenza.
                        Io andrei con il 4mm^2, sempre che si tratti di un usa&getta. Se fosse una linea permanente, 10mm^ come già giustamente suggerito.

                        Commenta


                        • #13
                          La stufa ha solo una resistenza interna per scaldare l'acqua. Non cambia nulla se perde qualche watt. Il filo lo lascio in esterna per quel periodo e poi tiro via tutto.
                          Aquarea serie J split 5kW in diretta al radiante con climatica pura 29/-5 24/15
                          Ecocombi 1 pdc pit 454lt
                          Edificio di 180mq, Eph,nd=46kwh/mqanno

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da renatomeloni Visualizza il messaggio
                            ...
                            ..


                            Perché il doppio?


                            ..
                            Ho sentito il mio amico ing. .... mi ha tirato le orecchie!!

                            i calcoli si fanno su 200 mt di filo (o se vuoi 100 mt di distanza dal carico), ovvero le perdite di energia sono doppie rispetto a quanto ho scritto sopra.

                            Esattamente 226,8 W!

                            ottengo un valore di 14,17 volt come caduta di tensione!

                            Commenta

                            Attendi un attimo...
                            X