PDC per 3 camere + bagno - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

PDC per 3 camere + bagno

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • PDC per 3 camere + bagno

    Buongiorno a tutti, vi ho scoperto e vi leggo da qualche giorno ed ho trovato molte discussioni e scambi di opinioni interessanti.
    Certo è che per chi non è del settore come me (seppur qualche cognizione tecnica ce l'abbia), il tema è enorme e orientarsi non è semplice, per cui vorrei provare ad esporvi in breve la mia situazione confidando di ricevere qualche opinione e consiglio.

    Probabilmente acquisterò una casa anno 1970 a Vicenza, zona climatica E, nessuna coibentazione e serramenti dell'epoca, due piani da 150 mq circa cadauno. Vivrò al piano primo, 3 camere, bagno, cucina, soggiorno.
    Il mio obiettivo era quello di installare caldaia per ACS e riscaldamento della sola zona notte e bagno, quindi 4 termosifoni in totale, in sostituzione degli attuali in ghisa.
    Vorrei girare con i tubi dell'impianto termo e sanitari fuori traccia per non rompere tutto, poi andrò io a fare un rivestimento/inscatolamento particolare per nasconderli alla vista, ma non è questo il punto.
    Il punto è che, informandomi appunto su questo forum, mi stavo orientando verso una pompa di calore. Considerando che non ho pannelli fotovoltaici ma che andrò a sostituire i serramenti in un primo momento e poi successivamente farò altre opere di isolamento, la scelta di una pompa di calore per questi ambienti (60 mq in totale, H. 3 metri) può avere senso?
    Pensavo di installarla nel locale al piano di sotto in corrispondenza del bagno, far salire i tubi per ACS e farli girare nelle 3 camere per i termosifoni.
    Qualora avesse senso questo intervento, una pompa di calore dignitosa più opere di installazione, certificazione e primo avvio quanto potrebbe costare?
    Ovviamente non sono alla ricerca del "preventivo" preciso, ma solamente capire se la spesa potrebbe essere 3.0000 - 6.000 . 15.000 etc, quindi avere un primo range di spesa per fare alcune valutazioni.
    Senza andare per forza su marche "professionali", quali potrebbero essere alcuni marchi sufficientemente affidabili per questo intervento? Di quale potenza di impianto avrei bisogno?
    Spero di non aver detto castronerie e di ricevere qualche vostra opinione.
    Vi ringrazio!

  • #2
    Ciao e benvenuto!

    Anche io sto valutando il passaggio a Pdc per una situazione simile...ma PRIMA ho isolato per quanto possibile.
    Io se la metterò la metterò al posto dell'attuale caldaia che fa anche ACS.
    Valuta l'isolamento,almeno l'insufflaggio della camera d'aria che io ho fatto da me...e l'isolamento del pavimento se sotto è freddo. La scelta della Pdc dovrebbe venire dopo perché si case molto disperdenti non è detto sia facile e conveniente
    I miei articoli su risparmio energetico, veicoli elettrici, batterie e altro
    https://www.electroyou.it/richiurci/...-miei-articoli

    Commenta


    • #3
      Grazie Riccardo, il consiglio dell'isolamento da sotto onestamente era una cosa alla quale non avevo dato molto peso, invece a questo punto inizio a credere possa fare una bella differenza. Sotto infatti non sarebbe riscaldato in quanto vi è la zona garages.
      Grazie

      Commenta


      • #4
        Hai una casa classe G in zona abbastanza fredda.
        Non ci dai/non hai dati per rispondere.
        Mettere una pdc per mezza casa ( perchè ? l'altra come la scaldi? col camino, stufa ? ) a mio avviso non ha senso.
        Una pdc sua una classe G non ha senso.
        150 mq di una casa così ti farà spendere un sacco di soldi per riscaldare. Valuta per prima cosa di avere una CE affidabile e, sulla base di quello, di realizzare un isolamento adeguato che quasi sempre significa fare cappotto esterno.
        ABITAZIONE : consegnata nel 67, classe G circa 300 kWh/m^2 anno . RISCALDAMENTO : caldaia condensazione a gas metano su impianto a tubi a vista in rame con radiatori in ghisa classici. No raffrescamento. No VMC. No FV.

        Commenta


        • #5
          Lucas grazie, quello che dici ha pienamente senso.
          Per quanto mi stessi orientando sulla pompa di calore, credo che sarò "costretto" (e forse è più logico) ad entrare in casa installando una semplice caldaia a condensazione, sperando che i vecchi tubi dei termosifoni non siano troppo ostruiti (hanno lavorato fino allo scorso anno), e dopo aver fatto gli opportuni interventi di isolamento valutare tra 3/4 anni per una PDC con termosifoni e impianto ad hoc.
          Data la vostra esperienza, secondo voi con vecchi termosifoni in ghisa (vi allego foto, sapreste dirmi le tubazioni in che materiale sono?) quale potenza di caldaia potrebbe servire per 6 di questi in totale + ACS bagno?
          Capisco che non sia il modo di chiedere info in quanto non ho a disposizione dati precisi, ma giusto per essere un minimo preparato quando parlerò con il tecnico.
          Grazie
          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_3689.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 511.7 KB 
ID: 1972586

          Commenta

          Attendi un attimo...
          X