annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Opinioni pompa di calore Hitachi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Opinioni pompa di calore Hitachi

    Salve, sto ristrutturando questo appartamento di 90 mq in un condominio anni 50, terzo e ultimo piano, con accesso al sottotetto. Zona climatica D. Nell'appartamento andremmo a vivere in 4, due genitori e due figli.
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   piantina casa.PNG 
Visite: 1 
Dimensione: 100.5 KB 
ID: 1986302
    La mia intenzione era sbarazzarmi del metano e andare solo con l'elettrico, mettendo la predisposizione per il fotovoltaico da installare più avanti sul tetto condominiale (un po' per dilazionare le spese nel tempo, un poco perché vorrei avere un impianto FV in grado di operare anche in caso di blackout di rete, ma a quanto ho capito leggendo questo forum, per questioni tecniche e di regolamenti legati allo scambio sul posto, ciò non è possibile al momento).

    Visto che volevamo migliorare l'isolamento della casa, l'architetto ha suggerito di mettere internamente, sulle pareti e il soffitto, Afontermo nanocappotto, con successiva applicazione di pittura termofotocatalitica. (costo stimato dell'intervento: 10.000 euro, non so se ci sarebbero alternative migliori come costi/benefici).

    Infine avremmo pensato di mettere un sistema di riscaldamento/raffrescamento a pavimento, alimentato da pompa di calore. La ditta a cui è stato mandato richiesto il preventivo ci ha mandato questo:

    • Pompa di calore ad alta efficienza della casa giapponese Hitachi, Potenza nominale 11 KW
    • Serbatoio di accumulo 200 L per acqua calda sanitaria (H 130cm, L 60cm, P 60cm)
    • Serbatoio di accumulo da 100 lt con funzione di volano termico
    • Tubazioni di collegamento
    • Componenti centrale termica:
    o Defangatore magnetico,
    o Dosatore polifosfati
    o Valvola sicurezza 6 bar circuito sanitario
    o Gruppo di riempimento automatico
    o Miscelatore termostatico
    o Pompa di circolazione
    o Pompa di ricircolo sanitario
    o Vaso espansione circuito sanitario
    o Vaso espansione circuito riscaldamento
    • Pavimento radiante basso spessore superficie tot. 90 mq
    • Nr 2 termo arredi completi di valvole e testine termostatiche
    • Nr 1 deumidificatore 300 m3/h con canalizzazioni e bocchette


    Costo previsto della realizzazione dell'impianto, 25.000 euro.

    Questo è il documento che mi hanno mandato per presentare l'impianto previsto: Report Hitachi Hi-Toolkit.pdf | DocDroid

    Non capendo niente, non so valutare se l'impianto previsto è giusto o sovradimensionato. In più vorrei opinioni sulla pompa di calore hitachi.
    So che molti di voi diranno di rivolgersi a un bravo termotecnico, o un termotecnico di fiducia, ma non conoscendo "bravi" termotecnici o termotecnici di "fiducia" dovrei andare alla cieca comunque, quindi non saprei se quello che mi dice è giusto o meno.

    Tra l'altro che significa che la pompa di calore va a 11kw? Quanto dovrebbe essere aumentata poi la potenza del contatore elettrico per alimentare la pompa di calore, il piano a induzione, e il resto delle utenze della casa?

  • #2
    prima di spendere soldi in quel nanocappotto, di cui non hai certezze sulla resa:
    1. isola bene il sottotetto
    2. come sono le finestre, sono mai state cambiate? se non hanno almeno un vetrocamera decente e un paio di guarnizioni cambiale.
    i due interventi costeranno quanto il nanocappotto ma hanno risultati certi e documentati.
    a quel punto si potrebbe valutare anche una pdc più piccola, evitando comunque il miscelatore termostatico e facendo andare i termoarredi alla temperatura del radiante, posando radiante anche sui bagni.

    Commenta


    • #3
      Grazie della risposta. Ovviamente andiamo a cambiare tutti gli infissi mettendone di più isolanti.
      Tra l'altro, nella casa dove viviamo attualmente (stessa zona, sempre 3 e ultimo piano con sottotetto) nel 2018 ho realizzato un isolamento agendo direttamente nel sottotetto e non nel soffitto, mettendo fiocchi di cellulosa con uno spessore bello alto. L'intervento non è costato molto e mi sembra abbia portato benefici (basandomi sull'esperienza di viverci in casa, "a sentimento", non ho dati tecnici a cui affidarmi).
      Qua volevo fare la stessa cosa, ma il sottotetto è più basso (quello della casa attuale oltre 2 metri nel punto di colmo, 1,70 nella casa nuova), quindi temevo che mettere un isolamento ad alto spessore mi avrebbe "mangiato" troppo spazio del sottotetto, che dovrei andare a utilizzare come zona ripostiglio. Inoltre nel fare i rilievi l'architetto ha notato che i muri perimetrali sono piuttosto sottili, quindi risultava necessario intervenire anche su quelli e non solo sul soffitto.
      Effettivamente ora che mi sto informando su questo Afontermo, sarei portata a escluderlo, mancando di certificazioni mi sembra un po' una sola. Se optassi per i fiocchi di cellulosa nel sottotetto per isolare il soffitto, cosa potrei mettere per isolare le pareti dall'interno senza rischiare muffe e senza perdere troppo spazio con uno spessore eccessivo?

      Commenta


      • #4
        per il sottotetto se metti pannelli di poliuretano risparmi parecchio spessore e sono calpestabili.
        magari valuta se mettere una vmc, anche una decentralizzata in zona pranzo se hai budget ridotto.
        una 8kw dovrebbe comunque farcela, qualsiasi cosa farai ai muri. ma in che zona climatica sei?

        Commenta


        • #5
          firenze, zona D

          ma calpestabili che ci cammino o calpestabili che ci posso poggiare cose pesanti tenendole fisse là , usando il sottotetto a mi di soffitta magazzino?

          Commenta


          • #6
            concordo, cambia architetto o meglio scegli un tecnico (ing, architetto o chi vuoi) che non consigli chicche un po' esoteriche.

            Valuta anche riempimento intercapedine, a quel punto potrebbe bastare un cappotto più sottile.

            Commenta


            • #7
              Ma qlc saprebbe suggerire un bravo tecnico (anche in mp) per fare il progetto dell'impianto, così da appaltare alla ditta solo la realizzazione ed evitare conflitti di interesse da parte di chi ha interesse a spingere i suoi prodotti?

              Commenta

              Attendi un attimo...
              X
              TOP100-SOLAR