annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Villetta al grezzo, raccolta idee

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Villetta al grezzo, raccolta idee

    Buongiorno a tutti, essendo in procinto di acquistare casa vi seguo da un po' con attenzione per capire un po' la convenienza delle varie soluzioni di riscaldamento in previsione di una eventuale ristrutturazione.
    Alla fine, l'acquistare casa è diventato un costruire casa
    Si è presentata una buona occasione di una casa al grezzo, "abbandonata" da una decina di anni, con il grosso vantaggio di poter decidere tutto e poter fare tutto nuovo.
    Ho consultato il professionista che si è occupato del progetto originario per computi metrici, preventivi e tutto quanto ma non mi ha dato particolare fiducia (mi ricordo frasi come "la classe a è inutile, poi bisogna tenere sempre aperto per la muffa" al mio "penso esistano per quello le vmc" sono quasi stato preso a insulti). Sorvolando su questo, mi rivolgo a voi per avere un'idea esterna sulle possibilità "energetiche" del fabbricato in questione, considerando appunto che è tutto da fare. L'involucro, da quel che si può vedere dalle foto che allego, è già sufficientemente isolato o è necessario prevedere un ulteriore isolamento? Ha senso un classico pavimento radiante o può aver senso isolare tutto al meglio possibile e utilizzare solo una vmc?
    qualche dato:
    villetta indipendente su 4 lati
    piano terra 115mq
    mansarda 28mq
    metano non presente nell'intero comune, c'è una specie di distribuzione del gpl ma non mi sono neanche informato più di tanto
    comune in canavese (piemonte), 2600gg, minime inferiori ai -5 eccezionalmente rare

    la mia idea è ovviamente una pdc con eventuale fotovoltaico (da aggiungere magari dopo in caso si sfori con il budget, o forse comunque val la pena aggiungerlo dopo per gli incentivi) .
    cosa ne dite?
    File allegati
    Ultima modifica di p.nightmare; 29-02-2020, 18:37.

  • #2
    ....
    Prima di tutto trova un tecnico molto preparato e ricorda, più la casa ha un buon isolamento più è determinante ventilarla, sennò è solo questione di tempo e vedrai affiorare delle belle muffe.
    Considera tra le priorità la VMC.
    Per il resto qui ci sono persone molto preparate e ti sapranno consigliare.
    Ultima modifica di scresan; 01-03-2020, 23:37. Motivo: Eliminato quote msg prec.

    Commenta


    • #3
      Non c'è assito e telo impermeabile sul tetto!!! ??
      ABITAZIONE : consegnata nel 67, classe G circa 300 kWh/m^2 anno . RISCALDAMENTO : caldaia condensazione a gas metano su impianto a tubi a vista in rame con radiatori in ghisa classici. No raffrescamento. No VMC. No FV.

      Commenta


      • #4
        il tetto non è neanche coibentato a meno che non lo sia il sottotetto... puoi darci qualche info? per le pareti riesci a darci le misure dei forati e del materiale coibente? sembra polistirene con grafite ma non ne sono certo (o vetro cellulare? mah) ... cmq a vederlo così l isolante dovrebbe essere sui 4/6 cm a mio avviso decisamente poco sopratutto in zona E.
        Cosa certa opta per un altro tecnico.

        io sarò fissato ma con l isolante non scendere sotto i 20 cm se puoi...
        Cappotto 8 cm fibra di legno e 10 cm lana di vetro in intercapedine, tetto isolato all estradosso con 10 cm lana di vetro ad alta densità ed internamente con 4 cm fibra di legno. Pareti e soffitto interno rivestiti con 2 cm d argilla. Infissi in legno rovere triplo vetro. Riscaldamento e raffrescamento Daikin Stylish 9000 Btu.

        Commenta


        • #5
          Al momento non ho dati più precisi, a breve dovrei avere in mano tutti i progetti esistenti e saprò qualcosa in più. Grazie a tutti
          Penso comunque che un eventuale cappotto allo stato attuale possa non costare tantissimo (certo è un peccato avendo gli esterni finiti...) e possa valerne la pena

          Commenta


          • #6
            aggiungo: in diversi vedo che consigliano fancoil o comunque un sistema ad aria.
            ora sono in un monolocale piccolo e poco isolato con un vecchio fancoil che sinceramente è rumoroso e poco confortevole (il "soffio" di aria calda mi da molto fastidio). Quelli "moderni" funzionano meglio? a velocità della ventola minime sono vivibili?
            Il top come confort (a mio parere) è dove vivevo prima, con riscaldamento a pavimento acceso h24 e caldaia in climatica

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X
            TOP100-SOLAR