annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consigli per un impianto Fotovoltaico + PDC

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consigli per un impianto Fotovoltaico + PDC

    Ciao a tutti,

    Vi scrivo dopo aver passato diverso tempo a cercare di documentarmi sull'argomento PDC+fotovoltaico. Ho contattato 2 aziende di Firenze (citt dove vivo), e gia ai primi appuntamenti ho iniziato ad avere dubbi, che spero qualcuno possa aiutarmi a chiarire.

    Vorrei installare dei pannelli fotovoltaici ed una PDC per il riscaldamento (avendo termosifoni in ghisa a quanto ho capito deve essere una PDC ad alta temperatura). L'idea quella di staccarmi dal gas, e anticipo di gi il fatto che so benissimo che la bolletta elettrica rimarr attiva anche con il fotovoltaico.

    Detto questo, le ditte mi hanno detto:

    1. Ditta 1
    Ha mandato un commerciale, che ha passato mezzora a dirmi che la soluzione migliore per me quella ibrida. Di fatto non ci si stacca dal gas, ma loro consigliano questo ai loro clienti.
    La loro soluzione IBRIDA+Fotovoltaico (da preventivo arrivato) di 27.700 euro (12.700 FTV + 14.000 PDC + 1000 oneri), che grazie agli incentivi va a 18.000. (Inverter ZCS Azzurro e Daikin RVLQ 8Kw)

    2. Ditta 2
    Secondo loro la soluzione ibrida una stortura italiana, loro lavorano con una ditta Slovena (Kronoterm) che specializzata in impianti per riscaldamento a termosifoni, e farebbero un puffer/accumulo + PDC ad alta temperatura ed il fotovoltaico. (ancora preventivo non arrivato)

    Le domande che in questa fase ho sono svariate, ma mi limito ad alcune:

    1. Ibrida o non-ibrida, quale la "verit" dietro questa cosa?
    2. Il primo preventivo che mi hanno fatto secondo voi come ?
    3. Come sono le PDC Kronoterm, se ce qualcuno che le conosce?

    Grazie per l'aiuto che potete darmi, se avete anche consigli sono tutto orecchi!

  • #2
    Ti parlo da utente e non da esperto,
    in qualsiasi forum o video su youtube, tutti sconsigliano la ibrida, perch andr quasi sempre il gas e serve solo a far prendere pi soldi a chi la vende.
    La kronoterm invece l'ho sentita nominare pi volte e ne parlano bene, una spanna sopra a quelle "commerciali" (lg,daikin, ecc) come prestazioni ed assistenza, ma ovviamente costa anche di pi.
    Comunque il fatto dell'alta temperatura non obbligatorio, dipende dalla temperatura di mandata che hai. Pure io ho i ghisa ma ho sempre mandato con la caldaia a 40/45 gradi, temperature raggiungibili anche dalle commerciali (ovviamente non a COP alti), infatti mi sto informando per una daikin.
    Se non hai problemi di soldi e spazio per il motore esterno sicuramente la kronoterm una buona scelta, se invece in inverno non scendi quasi mai sotto lo zero e non c' umidissimo come in pianura padana allora potresti anche valutare le varie lg daikin ecc

    Commenta


    • #3
      Ciao Simone,
      Grazie del feedback, mi chiedevo, tu hai una pdc per il riscaldamento? E riesci ad avere buone temperature con 40/45? Qui a Firenze l'inverno normalmente non molto rigido, un po umido si, ma quasi mai si scende sotto 0...

      Commenta


      • #4
        il riscaldamento con PDC segue un'altra filosofia rispetto alla classica caldaia. Per avere alti rendimenti della macchina conviene tenerla accesa 20-24 ore ma con temperature dell'acqua relativamente basse perch bisogna solo compensare la perdita di calore della casa e NON portarla in poche ore da T basse a T confortevoli come spesso si fa con le caldaie a metano che lavorano poche ore al giorno.
        Per esempio nei fancoil di casa mia la T acqua varia dai 29 ai 41 e ho 21.5 in casa.
        Ovviamente la potenza della PDC va scelta in base alle reali esigenze facendo un calcolo. Ci si pu basare sul certificato APE o sui consumi annuali di gas.
        Una volta dimensionata la PDC e relativi consumi vanno aggiunti i consumi annuali della casa e a questo punto si dimensionano i pannelli FV per avere una produzione che possibilmente equagli i consumi totali.

        Commenta


        • #5
          Una delle ditte che ho contattato ha mandato un termotecnico a controllare tutti i termosifoni e coibentazioni varie, ed infatti mi sono sembrati i piu professionali come approccio... L'altra ha mandato un commerciale che ha voluto solo vedere il locale caldaia, per fare una proposta di massima, e poi manderanno il tecnico solo se accetto di proseguire con loro (pratica che mi sembrata un po strana)... quindi spero di poter vedere un calcolo di questo tipo, ma da quello che capisco la pdc la mandi sempre accesa? Io ho termosifoni in ghisa, da quello che leggevo l'acqua almeno a 50/55 gradi serve... (e quindi una alta T)

          Commenta


          • #6
            Si sente odor di termopompe professionali.... occhio al preventivo che ti fanno..... e leggi tutte le esperienze che qui sono riportate con pdc e termosifoni, con pdc di marche che ti hanno definito commerciali.
            PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0, Tilt 26, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

            Commenta


            • #7
              Ciao Sergio&teresa,
              Per adesso il primo preventivo che mi arrivato stato dalla ditta che ha mandato il "commerciale" (senza termotecnico), mi hanno proposto un sistema Daikin Ibrido, solare "a marchio loro" e inverter ZCS. Con sconti e cessioni credito (anche se forse ora qualcosa cambier con sto nuovo decreto) 18.000 euro Ibrido, e 21.000 euro "soluzione no gas"...

              Commenta


              • #8
                caro Stalflare tu continui ad insistere nell'alta T. perch non comprendi che l'energia calorifera di cui ha bisogno la tua casa per mantenere La T desiderata (per es. 21) pu essere trasmessa un 5 ore o in 18 ore. Se la devo fornire in 5 ore ovviamente, a parit di portata acqua e superficie dei termosifoni, devo aumentare la T dell'acqua ma se la trasferisco in 18-20 ore sufficiente un T acqua inferiore. In questo seconda soluzione ho anche il vantaggio di avere distribuito il calore durante tutta la giornata senza quelle oscillazioni che si hanno quando si utilizza la caldaia per un numero di ore limitato. Ovviamente andr verificato che i tuoi termosifoni abbiano una superficie sufficiente a trasmettere questo potere calorifico a bassa temperatura. In caso contrario va aumentata la superficie.
                ma fino ad ora come ti riscaldi? quanto consumi in un anno? quante ore accendi?

                Commenta


                • #9
                  Al momento consumiamo 2000mcb, ho una caldaia "normale" (no condensa), con un termostato Netatmo. A dicembre la caldaia stata accesa per 191 ore nel mese (T acqua 55 gradi). Bisogna che faccia il calcolo dei termosifoni per capire quanto rendono, (ce qualche sito dove posso prendere le informazioni?), ma in generale il discorso che fai lo capisco benissimo, un po la filosofia del pannello radiante. Solo che finora tutti gli idraulici che sento mi dicono che col termosifone non fattibile...

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da stalflare Visualizza il messaggio
                    Al momento consumiamo 2000mcb, ho una caldaia "normale" (no condensa), con un termostato Netatmo. A dicembre la caldaia stata accesa per 191 ore nel mese (T acqua 55 gradi). Bisogna che faccia il calcolo dei termosifoni per capire quanto rendono, (ce qualche sito dove posso prendere le informazioni?), ma in generale il discorso che fai lo capisco benissimo, un po la filosofia del pannello radiante. Solo che finora tutti gli idraulici che sento mi dicono che col termosifone non fattibile...
                    caspita...una media di 6 e mezza al giorno....consumi di pi per scaldare tutta 'acqua nell'impianto che quello che ti entra in casa!
                    Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace... una questione di stile...
                    Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

                    Commenta


                    • #11
                      Ce da dire che l'impianto che abbiamo stato fatto un po (troppo) coi piedi, ma l'esigenza di passare a qualcosa di diverso proprio dettata dal discorso consumi/bollette. Solo che faccio fatica a districarmi tra le cose che mi vengono dette perch sono talmente contrastanti...

                      Commenta


                      • #12
                        vai qui e fai qualche calcolo basandoti sul tuo consumo di metano ma da tenere in conto se con 2000 mc stai caldo tutto il giorno o no.
                        Calcolatore on-line per il dimensionamento di una PDC

                        Commenta


                        • #13
                          Dal calcolo verrebbe 11.89Kw (ho messo come temperatura minima di progetto -2). i 2000mcb ci tengono la casa sui 21 gradi nelle fasce orarie che ci interessano, non che si muore di caldo ma neanche di freddo... Diciamo che la considero la soglia per il "non divorzio" con la moglie, che vorrebbe 465gradi SEMPRE...

                          Commenta


                          • #14
                            A vedere i dati anche casa mia in una situazione simile.. a dicembre 210 ore di caldaia.. ma annualmente ne consumo 4100 (riscaldamento, acs e cottura, 2 appartamenti da circa 90mq, 6 persone).
                            Tutto sommato facendo i conti per casa mia servono 10,5 Kw a -5C

                            Dovresti far fare il conto ad un termotecnico.

                            Se usi il calcolatore che ti hanno linkato dovresti mettere Ore di utilizzo = 20 perch i tuoi consumi comprendono anche l'acs e la cottura. Usa 16 o 18 ore se i consumi sono senza acs. Alla fine la pdc inverter (la kronoterm no) si fa funzionare H24.

                            11,89Kw mi sembrano tanti per 2000mc di gas..

                            Se la tua non una zona freddissima ce la fai tranquillamente con la sola PDC.

                            P.s. Occhio anche a quanto chiedono per le manutenzioni dell'impianto per avere la garanzia.
                            La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                            Commenta


                            • #15
                              A parte i prezzi imbarazzanti lato PDC...quanti mq di abitazione sono?

                              Se fossero 120mq risulterebbero circa un dispendio di 170Kwh/m2a...Per garantire confort anche a -5 direi che ti servirebbe grossomodo una PDC da 14Kw nominali.

                              Fossi in te, visto che vai a temperature di mandata altine andrei di Kita M.

                              Commenta


                              • #16
                                La casa di 280 mtq, con soffitti alti (ahime), ma con muri spessi (50cm) e infissi con vetrocamera. Di sicuro il primo preventivo mi parso un po troppo caro pure a me, ma prima di valutare la spesa bisogna che valuti cosa realmente serve e gia quello un problema (e da qui la mia richiesta a voi). Gia qualche idea me la state dando, che meglio di brancolare nel buio.
                                Rimango poco convinto dalla proposta "ibirda" che mi hanno fatto, anche perch di fatto volevo uscire dal gas completamente...

                                Commenta


                                • #17
                                  Nel preventivo di daikin c' scritto qualche modello di pdc ?
                                  La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Si tratterebbe della: RVLQ-CV3 - 8 kW

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Questa quella per la soluzione ibrida.. per la soluzione "no gas" ?
                                      Giusto per vedere che potenza hanno preventivato.
                                      La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Mi hanno messo la Mitsubishi PUHZ-SW160YKA + hydrobox + bollitore SICC

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Una normale "Mitsu" 16Kw ecodan.

                                          Ci puoi dare pi dati ? Gradi giorno ? Temperatura di progetto ?

                                          Hai idea del consumo nei giorni pi freddi ?
                                          Magari lo puoi stimare dalle ore di caldaia e dal consumo specifico della caldaia perch se ho capito bene una on/off.
                                          La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Mi scuso se mi aggancio in questa discussione, ma il caso sembra molto simile al mio, forse pu essere utile.

                                            Sto attendendo per inizio settimana due preventivi per fotovoltaico + pompa di calore e uno fotovoltaico + pompa di calore ibrida dopo che due diversi tecnici mi hanno consigliato di sostituire la mia vecchia caldaia a metano che dopo ben 25 anni di onorato servizio ha iniziato a dare troppi problemi, riscaldamento che partiva in estate e poi con frequentissimi blocchi nel periodo invernale.

                                            Ho letto il forum ma tra pro e contro delle varie soluzioni sono sinceramente confuso e dubbioso, l'idea di avere il fotovoltaico mi alletta ma non ho bollette esagerate e non vorrei aggiungere troppe complicazioni per ipotetici risparmi presenti o futuri.

                                            Situazione:
                                            Casa a schiera, unit centrale, periodo anni 80 di 120mq su due piani.
                                            Gradi giorno 2393
                                            Classe energetica B - EP gl,nren 101 kWh/m2 anno (secondo l'APE)
                                            Consumi metano media ultimi 5 anni 950smc
                                            Energia Elettrica 3600 kWh
                                            Climatizzatore Daikin Dual Split 9000+9000 btu
                                            Ristrutturata nel 2016 con rifacimento tetto e realizzazione cappotto da 12cm

                                            Ho visto che spesso viene chiesta la temperatura dei radiatori, normalmente in funzione li ho misurati sui 47/48C.

                                            Dopo la ristrutturazione i consumi di metano si sono pressoch dimezzati e la casa si scalda in poco tempo.

                                            Sono scesi molto anche quelli elettrici, dentro ora si sta bene d'inverno intorno ai 20 di giorno e 18 di notte e d'estate in poco tempo al bisogno il climatizzatore rende la temperatura gradevole.

                                            Che soluzione consigliereste in un caso del genere? I prezzi che mi hanno accennato a voce sono nell'ordine di grandezza di quelli di starflare ma non so ancora con quali prodotti precisamente.

                                            Poi adesso c' la questione incentivi ma da vedere.

                                            Grazie in anticipo per l'aiuto e grazie a starflare per l'ospitalit nella discussione.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originariamente inviato da stalflare Visualizza il messaggio
                                              mi hanno proposto un sistema Daikin Ibrido, solare "a marchio loro" e inverter ZCS. Con sconti e cessioni credito (anche se forse ora qualcosa cambier con sto nuovo decreto) 18.000 euro Ibrido, e 21.000 euro "soluzione no gas"...
                                              Hai la separazione tra quanto di pdc e quanto di FV per le due soluzioni? Installazioni incluse?
                                              PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0, Tilt 26, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Domande rispettabilissime ma temo di non riuscire a rispondere anche perch il primo preventivo tutt'altro che "tecnico" solo commerciale. Sto aspettando il secondo preventivo fatto da un termotecnico che SPERO abbia piu dati specifici, magari puo aver senso postare quello.

                                                La caldaia On/off, mi difficile stimare quanto sia accesa nei picchi ma ci sta anche una decina d'ore.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  8900 FV + 29000 (che per diventano 12000 con la cessione del credito) per la pdc - NO GAS
                                                  12700 FV + 14000 (che diventa 4900 con cessione del credito)per la pdc Ibrida - Soluzione Ibrida

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Prezzi senza senso....
                                                    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0, Tilt 26, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      praticamente nei prezzi con cessione del credito stai pagando tutto l'impianto te ( il prezzo effettivo dell'impianto), il restante 65% lo intasca l'installatore

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Su questo preventivo ho avuto la stessa impressione, per chiaro che questi non volevano lavorare con noi, forse gli impianti in casa non interessavano, vai a sapere... Oggi far altre ricerche per installatori in zona, speriamo di trovare qualcuno "onesto"...

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da stalflare Visualizza il messaggio
                                                          La caldaia On/off, mi difficile stimare quanto sia accesa nei picchi ma ci sta anche una decina d'ore.
                                                          Netatmo non ti da grafici delle accensioni ?
                                                          Non sai quanto consuma la caldaia e la potenza nominale ?

                                                          P.s. Ma la cessione del credito non l'avevano cancellata ?
                                                          Ultima modifica di nanotek; 15-05-2020, 08:58.
                                                          La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Ciao nanotek,
                                                            Dai grafici di Netatmo, riesco a trovare quanto stato l'ON time, per esempio a Dicembre vedo che ci sono stati giorni dove stata ON il 35% del tempo, altri solo 8%, il totale stato 129h, di utilizzo. La caldaia una 32Kw, no condensa della Valliant.
                                                            Da bolletta abbiamo consumato 2000mcb in un anno.

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR