annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ristrutturazione G => A4: PDC e Impianti

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ristrutturazione G => A4: PDC e Impianti

    Buon giorno a tutti.
    Scrivo qui per condividere il mio progetto e per chiedere qualche delucidazione su PDC e impianti riscaldamento/raffrescamento.
    Il punto di partenza è una casa classe G da c.a. 350kWh/m2anno, l'obiettivo è quello di raggiungere la classe A4 o nZEB (risultato di calcolo c.a. 25kWh/m2anno).
    L'abitazione è composta da piano terra, primo piano e mansarda (adibita ora a lavanderia, ripostiglio e zona caldaie).
    La zona abitata si compone di due appartamenti da c.a. 85m2 di cui piano terra adibito a zona giorno e primo piano zona notte.
    La mia famiglia è composta da 3 persone.
    Zona climatica E 2636GG.

    Verrà eseguito impianto fotovoltaico da 6kWp, cappotto, sostituzione infissi e quant'altro serva all'isolamento dell'edificio (villa indipendente di prima metà secolo in sasso e mattoni).

    Gli impianti vanno rifatti ex novo, ho intenzione di non fare impianti doppi. Ovvero la stessa PDC farà riscaldamento/raffrescamento e deumidificazione.
    Considerando che se facessi riscaldamento a pavimento mi troverei comunque a dover mettere split, fan coil serie o canalizzato per il raffrescamento/deumidificazione. Sono arrivato a pensare di fare tutto con canalizzato.
    PDC aria/acqua da mandare ad un centralizzato acqua/aria per piano.
    Mi conviene usare una PDC aria/acqua di tipo all in one o di tipo monoblocco?

    Da considerare che ho due opzioni per la disposizione del locale tecnico: mantenere nel sotto tetto e in questo caso la PDC esterna sarebbe a c.a. 10mtl dalla comparte interna oppure adibire una stanzetta al piano primo a c.a. 1mtl dalla PDC esterna.

    cordiali saluti

    ER



  • #2
    Ho letto che le monoblocco sono sconsigliate per zona E, poi magari se si straisolano i tubi d'acqua dall'esterno si può fare. Una split ovviamente non ha questo problema.
    Casa ind. 4 lati 35mq pt +100mq p1 - classe A2 - Eph 68 kWh/mq
    Zona E 2600 gg / T progetto - 8 (prov. TO)
    Pompa di calore Aquarea gen.H 9kW - PIT Hybridcube 343/19/0 DB
    VMC Wavin REK160L - Monosplit Fujitsu 12 serie KM - DualSplit Fujitsu 7+7

    Commenta


    • #3
      con 2636GG fare raffrescamento... la vedo dura
      scherzi a parte, perché raffrescamento? a che altitudine sei?

      io non sono un esperto ma se arrivi veramente a quella classe (nzeb) io credo che tu debba pensare più a una VMC assieme al radiante a pavimento oppure ad una UTA senza PDC

      ma un tecnico/architetto/ingegnere non ti sta seguendo?
      Monti prenestini (RM) - 1885gg
      LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
      Fotovoltaico 4.76 kWp

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da erry121 Visualizza il messaggio
        Ho letto che le monoblocco sono sconsigliate per zona E, poi magari se si straisolano i tubi d'acqua dall'esterno si può fare. Una split ovviamente non ha questo problema.
        da ciò intendo sia meglio portare in giro gas compresso piuttosto che acqua condizionata. grazie.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
          con 2636GG fare raffrescamento... la vedo dura
          scherzi a parte, perché raffrescamento? a che altitudine sei?

          io non sono un esperto ma se arrivi veramente a quella classe (nzeb) io credo che tu debba pensare più a una VMC assieme al radiante a pavimento oppure ad una UTA senza PDC

          ma un tecnico/architetto/ingegnere non ti sta seguendo?
          mi trovo a c.a. 150m slm. Qui da giugno solitamente c'è caldo e umido fino a metà settembre.

          L'intento del post è definire quale sistema mi permetta di fare tutto con senza sdoppiare gli impianti.

          Si c'è un studio professionale preposto a questo lavoro, ma essendomi stato proposto un sistema ex-novo comprendente: radiante a pavimento, VMC più airzone locali ed il restante impianto idraulico (cucina, 2 set sanitari bagno) a 40K€, onestamente voglio capire:
          1. se posso evitare il radiante a pavimento e se mi conviene
          2. se quanto offerto è in linea con prezzi di mercato
          3. da cosa p composto e come funziona un impianto siffatto per trovare modo di aggredire i costi ed ottimizzare

          grazie

          Commenta


          • #6
            guarda la brofer 600...fai tutto con unica macchina, se arrivi a quei valori per me è il top.
            Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
            Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X
            TOP100-SOLAR