annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

9000BTU per 10mq

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • 9000BTU per 10mq

    Ciao a tutti,
    innanzitutto complimenti a tutto il forum, ho iniziato a leggervi da un paio di settimane e mi avete fatto scoprire un mondo.
    Avrei bisogno di un vostro parere sul dimensionamento (o meglio sovradimensionamento) di uno degli split che andrei ad installare in casa.

    SITUAZIONE:
    Ho ristrutturato l'appartamento in cui vivo di recente, predisponendo l'impianto dell'aria condizionata in modo da avere uno split per ogni stanza (tranne che nel bagno).
    In totale sarebbero 4 split così divisi:
    • 1 mono per la zona giorno (sala+cucina) di circa 33mq, tutti mi hanno preventivato un 12000btu;
    • 1 trial che andrebbe a servire camera da letto (16mq), studio/eventuale futura cameretta (14mq), stanza inutilizzata/nuova stanza studio (10mq). Nei preventivi mi hanno ipotizzato 7+7+5 e uno un 9+9+7

    I preventivi che ho fatto fino ad ora riguardano Daikin, Mitsubihi e Toshiba, vorrei però valutare anche i Midea in particolare per il discorso prezzo.
    Sui Midea però nasce un problema, se non ho interpretato male la scheda tecnica, le unità interne per i sistemi multi-split hanno come taglia minima il 9000BTU che per quella stanzetta da 10mq mi sembra davvero tanto.

    DOMANDA:
    Vi chiedo quindi, che controindicazioni ci sarebbero nell'installare un 9000btu in quella stanza da 10mq? considerando che:
    - è una stanza all'interno dell'appartamento, quindi nessun muro perimetrale ne ovviamente finestre;
    - attualmente è praticamente inutilzzata, ma potrebbe diventare o un locale stireria o il nuovo studio (se la famiglia dovesse espandersi) quindi avrebbe 1o2 pc molto utilizzati;
    - non siamo amanti del freddo, una volta che la stanza è a 26C° ed è stata tolta un po' di umidità va più che bene;
    - potremmo valutare l'utilizzo degli split anche per il riscaldamento nelle mezze stagioni o in generale in aiuto all'impianto a termosifoni di casa;

    ULTERIORI INFO:
    L'appartamento è a Rimini (zona climatica E), sotto c'è un altro appartamento, sopra invece c'è una soffitta grezza con tetto non coibentato.
    La casa è degli anni '70, senza termocappotto e con la classica intercapedine nei muri perimetrali, infissi rifatti di recente.
    Tutte le stanze hanno un'altezza di 2.7m con controsoffitto nel quale è presente uno strato di isolante.
    Il riscaldamento è autonomo con termosifoni e caldaia a condensazione con allaccio al metano.
    Non c'è il FV, e per vari problemi difficilmente riusciremo a metterlo nei prossimi anni.


    Spero di avervi fornito tutte le informazioni necessarie e ringrazio chi vorrà darmi qualche dritta.
    Ultima modifica di Zubo; 14-07-2020, 13:49.

  • #2
    ciao, molto in breve in sala puoi tenere il 12000 ma anche un 9000...per le camere andrei su 7+7+5.
    investirei piuttosto su rotoli di lana di roccia / vetro da stendere sul pavimento del sottotetto
    Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
    Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

    Commenta


    • #3
      Ciao simonez, grazie della risposta

      Originariamente inviato da simonez Visualizza il messaggio
      ciao, molto in breve in sala puoi tenere il 12000 ma anche un 9000...per le camere andrei su 7+7+5.
      anch'io sarei propenso per un 7+7+5, ma nel caso dei Midea queste taglie non esistono e sarei obbligato ad un 9+9+9, ti chiedo quindi se oltre ad un discorso di "paghi di più per un impianto più grosso del necessario" esistono altre controindicazioni tipo comfort o consumi nel mettere unità interne del genere?

      Originariamente inviato da simonez Visualizza il messaggio
      investirei piuttosto su rotoli di lana di roccia / vetro da stendere sul pavimento del sottotetto
      purtroppo non è fattibile considerata l'attuale situazione del sottotetto, però ho già nel controsoffitto uno strato di lana di roccia

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Zubo Visualizza il messaggio

        anch'io sarei propenso per un 7+7+5, ma nel caso dei Midea queste taglie non esistono e sarei obbligato ad un 9+9+9,
        Il problema è il 12 nel locale grande che davvero non serve a nulla.... Avrebbe la capacita di raffreddarlo in 15 minuti mandando aria a zero gradi e facendoti venire il torcicollo impegnando un botto di contatore... Quindi alti consumi, basso comfort e alta potenza impegnata... un tirs di cazzate ( e il guaio è che gli installatori al 99% consigliano queste macchine in locali grandi ).

        Io ho messo un 7000 nel mio soggiorno/cucina che va al minimo per diverse ore al giorno consumando circa 200 watt , mantenendo tutto il primo piano della casa ( 60 mq. ) a 23 gradi... alto comfort, bassissimi consumi e bassa potenza impegnata.

        Saluti,
        F.
        Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
        Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio
          Io ho messo un 7000 nel mio soggiorno/cucina che va al minimo per diverse ore al giorno consumando circa 200 watt , mantenendo tutto il primo piano della casa ( 60 mq. ) a 23 gradi... alto comfort, bassissimi consumi e bassa potenza impegnata.

          Grazie della risposta, però forse non ho capito benissimo. Mi suggerisci di mettere lo split solo nella zona giorno e farlo andare per ore fino ad ottenere la temperatura desiderata in tutta casa con effetto "naturale" o comunque senza correnti d'aria? o era solo un consiglio limitatamente a quello split in particolare? A ridurlo di dimensione non ho problemi, credo anch'io che un 9000 o un 7000 siano più che sufficienti.

          Però non ho ancora capito cosa fare con quelle 3 camere da 16/14/10mq.
          Mettendo dei Midea da 9000btu, avrei problemi di comfort o consumi alti o eccessiva rumorosità? Perchè per avere delle unità piccole da 5000btu trial-split dovrei andare su marche giapponesi con un costo decisamente diverso.

          Commenta


          • #6
            Hanno sicuramente costi diversi ma ci guadagneresti sia in termini di comfort che di consumi negli anni.
            Io ho avuto tanti climatizzatori nelle case in cui ho vissuto prima e in ufficio ma il comfort (e i consumi bassi) che ho provato con i daikin non l’ho mai provato...

            Li mando tutto il giorno limitando la potenza assorbita (da APP), la temperatura rimane costante e non ho quelle fastidiose correnti d’aria fredda o calda tipo phon addosso
            La sera controllo i consumi da APP: soprattutto all’inizio mi ha permesso di “correggere il tiro” su orari e temperature di accensione per ottenere il massimo del comfort col minimo dei consumi.
            Quest’anno ad eccezione dei bagni ho chiuso le valvole di ogni termosifone in casa e ho risparmiato tantissimo.
            Ultimo ma non meno importante: direttamente il negozio daikin mi ha fatto la pratica per la detrazione al 65%
            FV: 4.68 kwp - 13 PANNELLI SunPower X22 - 360wp - inverter ABB UNO-DM 4 - azimuth = 10 - tilt = 15° - dal 15/02/2019 - Penta-split Daikin Stylish con gas R32 (25+25+25+25+42) dal 31/10/2018 http://pvoutput.org/list.jsp?id=73607

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X
            TOP100-SOLAR