Passaggio da caldaia condensazione a PdC e 110% - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Passaggio da caldaia condensazione a PdC e 110%

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • raffaelem
    ha risposto
    io avevo inteso che i 20mc era un "di cui", rispetto ai 900
    comunque ACS la farai con la PDC quindi ad essere puntigliosi non puoi sottrare tutti i 20mc

    nei tuoi calcoli stai omettendo che 6300kWh una PDC con sCOP 3.5 li produce con ~1800kWh

    PS io avevo considerato un rendimento della attuale caldaia del 90%, PCI 10 e -5 come temperatura di progetto

    Lascia un commento:


  • timer
    ha risposto
    Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
    In termini di consumi dovresti andare ad aggiungere intorno ai 2200kWh passando a PDC.

    Vero che il 2019 non è stato un anno freddo quindi la stima è per difetto, aggiungendo un 200m³ saresti sui 2700kWh (viene fuori una PDC da ~4kW su 22 ore di funzionamento).

    Fai tu i calcoli con i prezzi al kWh (quelli del gas se li hai mettili) che altrimenti a me tirano le orecchie ;-)
    Mi risulta un valore leggermente diverso, ho fatto questi calcoli :
    - Consumo annuo gas : 900 mc
    - Consumo medio mensile per ACS + cucina : 20 mc
    - Consumo annuo per il solo riscaldamento : 900 - (20*12) = 660
    - Fabbisogno energetico riscaldamento : 660 mc + 9,6 (PCI metano) = 6336 kwh, arrotondo a 8000 Kwh
    - P termica = Fabbisogno riscaldamento * (20 – T di progetto) / Gradi Giorno / Ore Giornaliere
    - Considero T progetto -2 gradi, gradi giorno 2800 e considero 18 ore di funzionamento
    - P termica = 8000 * 22 /2800 / 22 = 2,8 Kw
    - Se considero anche la parte ACS risulta 3,2 - 3,4 vicino al numero che avevi calcolato tu



    Rimane comunque il dubbio principale, nel calcolo dell'indice di prestazione energetica (da cui l'abbassamento di due classi) qual'è l'impatto della pdc.
    Come calcolarlo (anche a spanne) ?

    Lascia un commento:


  • raffaelem
    ha risposto
    In termini di consumi dovresti andare ad aggiungere intorno ai 2200kWh passando a PDC.

    Vero che il 2019 non è stato un anno freddo quindi la stima è per difetto, aggiungendo un 200m³ saresti sui 2700kWh (viene fuori una PDC da ~4kW su 22 ore di funzionamento).

    Fai tu i calcoli con i prezzi al kWh (quelli del gas se li hai mettili) che altrimenti a me tirano le orecchie ;-)

    Lascia un commento:


  • timer
    ha risposto
    Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
    qualcosa non quadra, come fai ad ottobre a consumare 20m³ ? anno particolare?
    E' il 2019, ma generalmente su Ottobre il riscaldamento non lo accendo. Per quei giorno più freddi uso gli split in pompa da calore (saranno 3 -4 gg max)
    Ad integrazione di quanto sopra : il fotovoltaico è da 4.6 Kw

    Lascia un commento:


  • raffaelem
    ha risposto
    qualcosa non quadra, come fai ad ottobre a consumare 20m³ ? anno particolare?

    Lascia un commento:


  • timer
    ha risposto
    Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
    Quanti gradi giorno ha il comune in cui vivi? temperatura di progetto?
    Se lo hai potresti mettere il consumo mensile di gas? non so se è come per l'energia elettrica che ad un certo punto arriva una bolletta con il riepilogo mensile dell'ultimo anno
    Il comune dove vivo ha 2800 gradi giorno (zona climatica E)
    A livello di progetto avevo considerato : T mandata = 45 °C e T ambiente = 20 °C
    Consumo mensile gas :
    Ottobre : 20 mc
    Novembre = 120 mc
    Dicembre = 150 mc
    Gennaio = 200 mc
    Febbraio = 140 mc
    Marzo = 110 mc
    Aprile = 40 mc
    Maggio = 24 mc
    Giugno = 20 mc


    Consumo annuale gas: c.ca 900 mc
    Consumo per ACS + cucina : 20 mc\mese

    Lascia un commento:


  • francy.1095
    ha risposto
    la certezza matematica l'avrai solo con i calcoli.
    comunque avendo il fotovoltaico, con l'aggiunta della pdc facilmente migliori di 2 classi anche te

    Lascia un commento:


  • raffaelem
    ha risposto
    Quanti gradi giorno ha il comune in cui vivi? temperatura di progetto?
    Se lo hai potresti mettere il consumo mensile di gas? non so se è come per l'energia elettrica che ad un certo punto arriva una bolletta con il riepilogo mensile dell'ultimo anno

    Lascia un commento:


  • timer
    ha iniziato la discussione Passaggio da caldaia condensazione a PdC e 110%

    Passaggio da caldaia condensazione a PdC e 110%

    Ciao a tutti,

    Ho letto le varie discussioni relative al passaggio da caldaia a condensazione a PDC.
    Vi scrivo per un dubbio legato alla fattibilità di accedere all'incentivo del 110% legato al passaggio di due classi energetiche

    Questa la mia situazione :
    - Abitazione singola anni 60 di 160 mq sulla quale ho fatto già diversi interventi negli anni 2010 - 2011
    - Cappotto 10 cm
    - Sostituzione infissi
    - Tetto coibentato e ventilato
    - Fotovoltaico
    - Caldaia a condensazione (riscaldamento + ACS)
    - Zona climatica E
    - Radiatori alluminio (ai tempi li avevo già sovra-dimensionati per farli lavorare a 45 gradi)
    - Dalla certificazione effettuata alla chiusura lavoro risulta una classe energetica C ( EPh di 60 Kwh\mqA)
    - Spesa annuale gas : 900 €

    Sto cercando di capire se l'adozione della PDC mi consentirebbe di fare il salto di due classi energetiche.
    Ho letto varie discussioni ma non sono riuscito a venirne a capo, ho trovato vari documenti su costruzioni con classi energetiche inferiori (F) dove questa operazione è fattibile.
    Discorso diverse per abitazioni in classe B o C.

    Per il calcolo di dettaglio mi affiderò poi ad un professionista, mi interesserebbe prima valutare l'ordine di grandezza del miglioramento per capire se ha senso o meno fare questa operazione.
    Avete suggerimenti o esperienze analoghe ?

    Grazie
Attendi un attimo...
X