annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuovo impianto con pompa di calore

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Nuovo impianto con pompa di calore

    Ciao a tutti, nuovo sul forum mi butto anch'io nell'impresa titanica del 110% installando anche una pompa di calore
    Ho letto tantissimi vostri post sull'argomento e visionato video su youtube
    Ovviamente tutto questo................... mi ha solo confuso le idee.
    Premetto che il mio progetto si riferisce al rifacimento di una villetta bifamiliare ( con accesso e impianti totalmente indipendenti ) - zona climatica D - appartamento al piano terra di circa 115 mq e taverna con bagno ( circa 45 mq ) e box ( circa 65 mq ) al piano seminterrato ( taverna e bagno finestrati )
    Installerò il cappotto ( secondo le norme previste ) installerò nuovi infissi performanti ( secondo le norme previste )
    Passerò dall'attuale impianto classico a radiatori e caldaia a metano ad un impianto radiante a pavimento e pompa di calore da 9 kw
    Su quest'ultima riservo la confusione maggiore
    Chi consiglia le "professionali europee" chi le giapponesi ................ chi le monoblocco , chi le splittate etc
    Io ho deciso di rivolgermi a chi fa pompe di calore da più tempo : i giapponesi ( almeno così credo ) e che abbia alle sue spalle un'azienda con la A maiuscola !
    Al numero uno ho la Panasonic Aquarea monoblocco nella versione monofase - entrando così in casa direttamente con le tubazioni dell'acqua e non con un circuito a gas
    Ero indeciso anche sulla Daikin Altherma ma mi hanno detto che Daikin nasce per il freddo e poi si sono "adattati a fare acqua calda" ( anche se riconosco il circuito frigorifero essere lo stesso ! )
    Cosa ne pensate di questi due prodotti messi a confronto ?
    Non ho problemi di spazio interno per poter ricoverare e gestire una unità interna oppure gli accumulatori tecnici e sanitari per una monoblocco
    Trovo però "meno complicato" entrare con le tubazioni dell'acqua e "lasciare tutto il gas fuori casa"
    ma è solamente una mia idea : cosa ne pensate ?
    Dimenticavo, la ristrutturazione prevede anche un impianto fotovoltaico da 6 kw e batteria di accumulo da 13 kw
    ( non scelgo la pompa di calore per "abbandonare il metano" o passare a una "casa green" : questa scelta è solo per un risparmio energetico )

  • #2
    Lascia stare i video su YouTube di quelli che ti intortano con le professionali europee, per poi proporti preventivi da 20 keuro per macchine europee ..... che hanno compressore giapponese.

    Intanto perché 9 kW....
    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

    Commenta


    • #3
      Si, le professionali europee le ho da subito scartate ma anche per la Panasonic Aquarea monoblocco da 9kw completa di accumulatore acs da 200 litri e tutto l'impianto montato mi hanno comunque chiesto quasi 19.000 euro!
      9 kw perchè entrambe le proposte dei due venditori sono orientate su questa potenza
      ovviamente inizierò con il calcolo termico preciso prima di qualsiasi acquisto
      Sono ancora combattuto perchè la mia scelta iniziale era su una pompa di calore ibrida per poter gestire anche due temperature differenti ( casa con riscaldamento a pavimento a bassa temperatura e taverna e scalda salviette nei due bagni ad alta temperatura )
      Il massimo un solare termico per preriscaldo ma ...................
      Sto ancora valutando quale potrà essere l'impianto perfetto per me
      magari poi, senza tanti pensieri, una super efficiente caldaia a condensazione ( tipo ATAG ) farebbe a caso mio
      ma come fare a capire ?

      Commenta


      • #4
        Ma no ma che ibrida e due temperature, fatti fare un radiante che va sui 30-35 gradi senza abbondare inutilmente con il tubo posato e i due scaldasalviette li mandi alla stessa T del radiante (più che sufficiente per scaldare le salviette, a riscaldare l’ambiente ci pensa il radiante).

        19 keuro per la pdc digli che li spendano loro..... intanto fatti fare il progetto con il fabbisogno alla T di progetto, che vedrai sarà molto più basso.
        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
          ...
          19 keuro per la pdc digli che li spendano loro..... ....

          Infatti, chiede il 110%, .... ed i prezzi salgono e risalgono!

          Commenta


          • #6
            Con i prezzi che ho trovato in rete 19keuro sono un'enormità
            Avere tutto a bassa temperatura non è un problema
            Le due temperature le avevo prese in considerazione perchè al piano di sotto ( essendo seminterranto ) non passano il 110% e soprattutto non volevo sventrare tutto
            Poi, la parte di sotto non sarà sempre accesa ma mi serve un sistema che quando accendo in poco tempo si riscaldi ( quindi no pavimento )
            Adesso inizio con calcolo termico poi vediamo come procedere

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X
            TOP100-SOLAR