annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

PDC Panasonic Aquarea

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
    Dovresti avere il ritorno che entra in basso ed entrata della pdc che pesca in alto. A proposito, te lo hanno messo un filtro sulla entrata pdc? Quello andrebbe pulito una volta l'anno.
    No nessun filtro. Intendi quelli ha bicchieri per i residui sassi ferro ecc!? No l ho già chiesto all idraulico ma é un anno che lo aspetto

    Commenta


    • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
      Dovresti avere il ritorno che entra in basso ed entrata della pdc che pesca in alto. A proposito, te lo hanno messo un filtro sulla entrata pdc? Quello andrebbe pulito una volta l'anno.
      Io li ho al contrario. Ho accumulo sul ritorno . Dai radiatori il tubo di innesta nella parte alta della accumulo (ho il tappo sulla parte bassa) e dall altra parte ho l uscita dell accumulo che ritorna nella PDC nella parte bassa. Dovrei quindi invetirli?

      Commenta


      • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
        Dovresti avere il ritorno che entra in basso ed entrata della pdc che pesca in alto. A proposito, te lo hanno messo un filtro sulla entrata pdc? Quello andrebbe pulito una volta l'anno.
        Io li ho al contrario. Ho accumulo sul ritorno . Dai radiatori il tubo di innesta nella parte alta della accumulo (ho il tappo sulla parte bassa) e dall altra parte ho l uscita dell accumulo che ritorna nella PDC nella parte bassa. Dovrei quindi invetirli?Screenshot_20201016_190515_com.facebook.orca.jpg

        Commenta


        • PDC Panasonic Aquarea

          Perché ti preoccupa un DT molto alto? Hai un impianto monotubo, ci sta che perdi temperatura rispetto ad un impianto messo con i termi in parallelo.

          Può anche essere che l’accumulo che hai disperda verso il pavimento, e quindi pescando in basso in pratica prende un “ritorno” molto freddo che non c’entra nulla con il ritorno dall’impianto. Anche io “girerei” i tubi come ti dice fedonis.
          PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

          Commenta


          • Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
            Perché ti preoccupa un DT molto alto? Hai un impianto monotubo, ci sta che perdi temperatura rispetto ad un impianto messo con i termi in parallelo.

            Può anche essere che l’accumulo che hai disperda verso il pavimento, e quindi pescando in basso in pratica prende un “ritorno” molto freddo che non c’entra nulla con il ritorno dall’impianto. Anche io “girerei” i tubi come ti dice fedonis.
            non mi costa nulla...provo a girare i tubi. di sicuro mettendo ilritorno che valla pdc in alto dovrei avere un rientro in pdc piu caldo. certo lo schema di panasonic dice il contrario ma a pensarci è sensato come dice Fedonis. domanti domenica provo e vi faccio sapere se cambia qualcosa. cmq rimango dell'idea che è sovradimensionata per il mio impianto.

            Commenta


            • Non vorrei dire una cazzata ma in quello schema si parla appunto di "accumulo per refrigerazione"

              Refrigerazione: ritorno nella parte alta, uscita dalla parte bassa sarà leggermente più calda del ritorno

              Riscaldamento: ritorno parte bassa, uscita dalla parte alta sarà leggermente più fredda del ritorno

              In entrambi i casi nella PDC entra acqua che deve riscaldare/raffreddare ma con un delta più alto e sopratutto costante che la tiene in equilibrio senza farla "spaventare" e spegnere

              0.02€
              Monti prenestini (RM) - 1885gg
              LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
              Fotovoltaico 4.76 kWp

              Commenta


              • Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                Non vorrei dire una cazzata ma in quello schema si parla appunto di "accumulo per refrigerazione"

                Refrigerazione: ritorno nella parte alta, uscita dalla parte bassa sarà leggermente più calda del ritorno

                Riscaldamento: ritorno parte bassa, uscita dalla parte alta sarà leggermente più fredda del ritorno

                In entrambi i casi nella PDC entra acqua che deve riscaldare/raffreddare ma con un delta più alto e sopratutto costante che la tiene in equilibrio senza farla "spaventare" e spegnere

                0.02€
                Raffaelem non per essere ruffiano ma tu di cavolate non ne dici mai. Ha un senso...perché l acqua in uscita dall' impianto entra nella accumulo inerziale dal basso e per effetto circolatorio spinge l acqua in alto che é più calda nel rientro della PDC.tipo stratificazione assottigliando così il delta. Credo

                Commenta


                • Se è un normale boiler, dovunque entri rimescoli, a 10 l/min il boiler dovrebbe essere in 5 min un po’ tutto alla T del ritorno, o anche meno se vai più veloce.

                  Questo però a regime..... se a regime non ci vai mai e ti si ferma in due minuti peschi sempre acqua fredda.
                  PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da paolo977 Visualizza il messaggio
                    Ha un senso...perché l acqua in uscita dall' impianto entra nella accumulo inerziale dal basso e per effetto circolatorio spinge l acqua in alto che é più calda nel rientro della PDC.tipo stratificazione assottigliando così il delta. Credo
                    grazie della fiducia, ma a prescindere dagli attacchi e dal ruolo dell'inerziale di stabilizzare il ritorno a me resta il pallino della poca acqua in impianto in relazione alla potenza della macchina.
                    Voglio dire, l'inerziale già ce l'hai e rispetto a quel che consigliano normalmente è la metà ok, ma se nemmeno mandando a 45° riesci a sbarazzarti di tutta l'energia che produce la PDC ... i termosifoni quanta potenza di erogano sei riuscito a calcolarlo? l'isteresi poi l'hai rintracciata nelle configurazioni della Aquarea?
                    Monti prenestini (RM) - 1885gg
                    LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                    Fotovoltaico 4.76 kWp

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                      grazie della fiducia, ma a prescindere dagli attacchi e dal ruolo dell'inerziale di stabilizzare il ritorno a me resta il pallino della poca acqua in impianto in relazione alla potenza della macchina.
                      Voglio dire, l'inerziale già ce l'hai e rispetto a quel che consigliano normalmente è la metà ok, ma se nemmeno mandando a 45° riesci a sbarazzarti di tutta l'energia che produce la PDC ... i termosifoni quanta potenza di erogano sei riuscito a calcolarlo? l'isteresi poi l'hai rintracciata nelle configurazioni della Aquarea?
                      Dunque ho 8 radiatori e 2 scalda salviette . Non sono riuscito a calcolare il quantitativo di acqua presente. Potrei provare a svuotarne un radiatore piccolo in una bacinella e dividere la quantità di acqua per gli elementi e poi calcolare tutto. Certo devo svuotare tutto l impianto. Oggi ho acquistato un po' di materiale per fare qualche prova o cmq per invertire i tubi. Ho anche un puffer per ACS che mi avanza da 190 litri. Volevo provare a installarlo al posto del 50 litri Panasonic. Questa notte ho provato con una mandata a 35 gradi la casa ha perso solo 0.5 gradi ( solo perché per la mancanza del cappotto perdo almeno 1.5 gradi con 7 gradi all esterno. A 35 gradi la PDC consumava 1.7kw e staccava ogni 20 minuti. Sia nel menu base che in quello avanzato non si parla di isterisi. Il delta T é fisso su 9 gradi. . Aspetto tubo e raccordi e prox settimana incomicio con i test sperando di arrivare a qualcosa. Cmq sono sempre più convinto che é sovradimensionata poi essendo alta temperatura credo non possa lavorare come quelle in bassa. Parere mio.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                        grazie della fiducia, ma a prescindere dagli attacchi e dal ruolo dell'inerziale di stabilizzare il ritorno a me resta il pallino della poca acqua in impianto in relazione alla potenza della macchina.
                        Sto pallino da dove arriva? La potenza dipende dalla portata e dal DT, non dal volume d’acqua complessivo.

                        Cioè conta quanto volume scaldi nell’unità di tempo, non il totale che è in circolo.

                        I tuoi pendolamenti sei sicuro non dipendano da un errato bilanciamento della potenza resa dai termi? Se ne hai uno che torna molto più alto in T degli altri, è quello che ti fa fare le oscillazioni.
                        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da paolo977 Visualizza il messaggio
                          .... Cmq sono sempre più convinto che é sovradimensionata poi essendo alta temperatura credo non possa lavorare come quelle in bassa. Parere mio.
                          E' ovvio che sia cosi.. hai una macchina che al minimo eroga una potenza troppo alta per poter essere dissipata dai termosifoni , soprattutto in questo momento della stagione con T miti.

                          Certamente se aumenti l'inerziale diminuirai la frequenza di questi pendolamenti ma non potrai MAI eliminarli.
                          Per eliminare i pendolamenti, soprattutto con i termosifoni, servono macchine con potenze minime molto basse.

                          Comunque il tuo è un non-problema... ti basta ridurre il numero di ore giornaliere quando il carico termico è basso.. cosi lavori a T di mandata più alta ma senza pendolamenti o funzionamenti a regime basso ( quindi con poca efficienza ).

                          F.
                          Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                          Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                            Sto pallino da dove arriva? La potenza dipende dalla portata e dal DT, non dal volume d’acqua complessivo.

                            Cioè conta quanto volume scaldi nell’unità di tempo, non il totale che è in circolo.

                            I tuoi pendolamenti sei sicuro non dipendano da un errato bilanciamento della potenza resa dai termi? Se ne hai uno che torna molto più alto in T degli altri, è quello che ti fa fare le oscillazioni.
                            Potrebbe essere il mio impianto e costituito da una sorta di collettore a due uscite. La prima linea scalda bene . La seconda linea il primo radiatore scalda pochissimo mentre gli altri a seguire scaldino regolarmente. Anche lì devo guardare se l impianto é bilanciato bene o se la valvola del radiatore é difettosa. L abitazione l ho acquistata 2 anni fa quindi non so le valvole quanto tempo hanno

                            Commenta


                            • In realtà mi riferivo ai pendolamenti di raffaele.

                              Il primo termo della seconda linea magari è sporco.
                              PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                              Commenta


                              • Il pallino arriva dal mio caso, che per quanto ne sappiamo è simile al suo, solo che lui ha una HT che potrebbe avere un minimo molto più alto (35° di mandata e assorbimento 1.7kW è fuori dal mondo, la mia ne assorbe la metà a 39° fisso). Io ho tirato giù il circolatore al 40% l'altro giorno, mi pare 12lt/m e pendolava comunque (ma niente on/off).

                                Con più acqua, più termosifoni (o un inerziale), scarico più potenza (o stabilizzo il ritorno alla PDC). Io fossi in lui piazzerei quel puffer da 190lt a posto dell'inerziale da 50lt... visto che lo sa fare in autonomia.

                                PS le ho provate tutte sia con i termi che con le impostazioni... ho fatto il dislivello di una mediofondo a salire e scendere dal locale tecnico
                                Monti prenestini (RM) - 1885gg
                                LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                                Fotovoltaico 4.76 kWp

                                Commenta


                                • Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                                  Il pallino arriva dal mio caso, che per quanto ne sappiamo è simile al suo, solo che lui ha una HT che potrebbe avere un minimo molto più alto (35° di mandata e assorbimento 1.7kW è fuori dal mondo, la mia ne assorbe la metà a 39° fisso). Io ho tirato giù il circolatore al 40% l'altro giorno, mi pare 12lt/m e pendolava comunque (ma niente on/off).

                                  Con più acqua, più termosifoni (o un inerziale), scarico più potenza (o stabilizzo il ritorno alla PDC). Io fossi in lui piazzerei quel puffer da 190lt a posto dell'inerziale da 50lt... visto che lo sa fare in autonomia.

                                  PS le ho provate tutte sia con i termi che con le impostazioni... ho fatto il dislivello di una mediofondo a salire e scendere dal locale tecnico
                                  ieri sera ho variato la velocita della pompa via software.... ci sono 7 posizioni( di default 4) rallentando a 2 ...la pdc da errore h62 ( insufficenza di acqua) a 3 funziona bene fa meno on/off a 4 .. ogni 7 min si spegne. per i consumi a 6.8 gradi esterni e con mandata 47 gradi consumava 2.6kw.

                                  Commenta


                                  • PDC Panasonic Aquarea

                                    Raffaele non credo che il tuo caso sia uguale al suo. Tu hai parlato di pendolamenti, lui ha on-off da potenza minima troppo elevata. Certo che aggiungere un elemento riscaldato (il puffer da 190 litri) migliora la situazione...... ma se in casa hai caldo abbastanza vuol dire solo consumare di più per nulla..... allora tanto vale far passare un tubo fuori ......

                                    Io avevo una situazione simile quando avevo la caldaia, 6.5 kW di minimo che erano abbondanti per gran parte della stagione, e l’unica era parzializzare le accensioni durante la giornata.

                                    Se stai a regime la potenza - ripeto - dipende solo da portata e DT. A regime vuol dire che l’acqua dell’impianto grosso modo sta alla stessa T media..... certo che se metti un accumulo da 200 litri invece che uno da 50 e hai ad esempio una portata da 10 l/min, ci impieghi 20 minuti per mandarlo a regime..... e se hai cicli più brevi senza accumulo ovvio che li allunghi ..... ma stai scaldando l’accumulo..... non la casa.
                                    PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                    Commenta


                                    • Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                                      Non vorrei dire una cazzata ma in quello schema si parla appunto di "accumulo per refrigerazione"

                                      Refrigerazione: ritorno nella parte alta, uscita dalla parte bassa sarà leggermente più calda del ritorno

                                      Riscaldamento: ritorno parte bassa, uscita dalla parte alta sarà leggermente più fredda del ritorno

                                      In entrambi i casi nella PDC entra acqua che deve riscaldare/raffreddare ma con un delta più alto e sopratutto costante che la tiene in equilibrio senza farla "spaventare" e spegnere

                                      0.02€
                                      Raffaele è il contrario. l'acqua calda stratifica in alto, quella fredda in basso. se si vuole sfruttare tale principio per allungare i cicli on off conviene invertire il ritorno verso la pdc in senso opposto alla stratificazione quindi riscaldamento parte bassa, raffreddamento parte alta. il ritorno impianto sarà all'opposto dell'uscita verso la pdc. se non si vuole influenzare la temperatura di ritorno, si possono mettere tubi entrata uscita alla stessa altezza. 100 Lt di puffer permettono già una minima stratificazione.
                                      facendo le prove nel mio impianto per il problema più volte detto ho notato a regime invertendo i tubi 7 minuti di differenza su un puffer di 50Lt. un cento Lt permetterebbe forse il doppio che è già buono permettendo 4 cicli ora.
                                      ma questo se la differenza minimo pdc minima potenza dissipabile dall'impianto è bassa. altrimenti il puffer (sul ritorno in serie) e le stratificazioni non servono a nulla! a quel punto un bel disgiuntore idraulico da 200Lt e circolatore di rilancio che spilla dal puffer. in configurazione praticamente on off. ma quelle macchine HT sono praticamente on off nelle medie stagioni.
                                      Zona D 1400gg. PDC Nimbus 50m(Ex Lg Therma V r32 9kw) Boiler Panasonic OSO 200L, FV 4.8Kw solaredge Hd wave 5000 Esp SO. Riscaldamento/ Raffrescamento con radiante a soffitto, pavimento, parete. Termostatiche solo bagni. Monitoraggio EMONCMS, contacalore Sharky 473 1”1/4 sulla linea di ritorno PDC.

                                      Commenta


                                      • Originariamente inviato da Mo679 Visualizza il messaggio
                                        Raffaele è il contrario. l'acqua calda stratifica in alto, quella fredda in basso. se si vuole sfruttare tale principio per allungare i cicli on off conviene invertire il ritorno verso la pdc in senso opposto alla stratificazione quindi riscaldamento parte bassa, raffreddamento parte alta. il ritorno impianto sarà all'opposto dell'uscita verso la pdc. se non si vuole influenzare la temperatura di ritorno, si possono mettere tubi entrata uscita alla stessa altezza. 100 Lt di puffer permettono già una minima stratificazione.
                                        facendo le prove nel mio impianto per il problema più volte detto ho notato a regime invertendo i tubi 7 minuti di differenza su un puffer di 50Lt. un cento Lt permetterebbe forse il doppio che è già buono permettendo 4 cicli ora.
                                        ma questo se la differenza minimo pdc minima potenza dissipabile dall'impianto è bassa. altrimenti il puffer (sul ritorno in serie) e le stratificazioni non servono a nulla! a quel punto un bel disgiuntore idraulico da 200Lt e circolatore di rilancio che spilla dal puffer. in configurazione praticamente on off. ma quelle macchine HT sono praticamente on off nelle medie stagioni.

                                        chiaritemi un dubbio. ma il ritorno del sistema radiante che rientra nella pdc... deve essere piu caldo e piu vicino possibile alla temperatura di mandata. giusto? se si quindi utlizzero ( parlo del riscaldamento) la parte alta di un accumulo posto sul ritorno che rientra nella pdc

                                        Commenta


                                        • No, sbagliato..... tra mandata e ritorno ci deve essere un DT minimo, altrimenti la pdc va in off. Te l'ho già scritto peraltro.

                                          Ma non è il tuo caso, la tua si spegne perchè la mandata supera di troppo il setup....
                                          PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                          Commenta


                                          • Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                                            No, sbagliato..... tra mandata e ritorno ci deve essere un DT minimo, altrimenti la pdc va in off. Te l'ho già scritto peraltro.

                                            Ma non è il tuo caso, la tua si spegne perchè la mandata supera di troppo il setup....
                                            noo ok mi sono espresso male intendevo appunto il DT deve essere al minimo possibile. si hai ragione

                                            Commenta


                                            • Non deve nemmeno essere il minimo possibile..... spesso sui libretti delle pdc c'è scritto che il DT ottimale è sui 5°, il minimo sulla mia è di 2. Vedi se il libretto della tua dice qualcosa a riguardo.
                                              PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                              Commenta


                                              • Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                                                Non deve nemmeno essere il minimo possibile..... spesso sui libretti delle pdc c'è scritto che il DT ottimale è sui 5°, il minimo sulla mia è di 2. Vedi se il libretto della tua dice qualcosa a riguardo.
                                                Non c e scritto ma credo che anche per la Panasonic sia 5. Addirittura forse valore forzato dalla centralina della macchina. Stavo giusto leggendo questo

                                                Commenta


                                                • Nel tuo caso comunque non hai un problema di DT, ma di superamento del setup di mandata.

                                                  Se adesso che sei riuscito ad ottenere cicli più lunghi tieni sotto controllo cosa fanno mandata e ritorno si riesce facilmente a capire cosa succede..... se in un “on” vedi il DT che rimane abbastanza costante e mandata/ritorno che salgono a braccetto..... vuol dire che la potenza minima è troppo elevata..... ovvero pdc sovradimensionata.

                                                  Oppure che non modula.
                                                  PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                                  Commenta


                                                  • Come si può variare la portata della pompa? Dal menu installatore ho visto che ci sono due possibilità, deltaT oppure car.max.; mentre in un altra pagina ci sono dei codici da cambiare...
                                                    Qualcuno mi saprebbe spiegare?
                                                    Grazie
                                                    Casa No Gas 100 mq Zona D 1408 GG T Progetto 0°C EPH 25 kW/mq*anno FV 6,67 kWp 18 Lg NeonR 370W Ottimizzatori P500 Inverter Solaredge HD-Wave SE6000H Lg Chem RESU 10H PdC Panasonic Aquarea 9kW Gas R32 Boiler 350 Lt Solare Termico 3.6 mq Riscaldamento a Pavimento Piano a induzione Bosch Hyundai Kona Excellence 64 kW

                                                    Commenta


                                                    • Originariamente inviato da Mo679 Visualizza il messaggio
                                                      Raffaele è il contrario. l'acqua calda stratifica in alto, quella fredda in basso. se si vuole sfruttare tale principio per allungare i cicli on off conviene invertire il ritorno verso la pdc in senso opposto alla stratificazione quindi riscaldamento parte bassa, raffreddamento parte alta.
                                                      Come stratifica mi è chiaro (come l'immagine sotto), fin qui tutto bene.
                                                      Quindi tu dici che è corretto far "pescare" la PDC dalla parte bassa (a sx nell'immagine) in modo da avere sempre qualcosa da scaldare ed evitare on/off.
                                                      Schermata del 2020-10-18 06-53-29.png
                                                      Monti prenestini (RM) - 1885gg
                                                      LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                                                      Fotovoltaico 4.76 kWp

                                                      Commenta


                                                      • Un accumulo da 50 litri con ingresso e uscita diretti sull’acqua accumulata non stratifica ..... il rimescolamento continuo lo impedisce o quantomeno lo limita fortemente.

                                                        Per fare quel che dite occorrerebbe una serpentina.

                                                        Ma a che pro? Anche negli impianti solari si preleva in basso e si rientra dall’alto..... ma li l’obiettivo è di scaldare l’accumulo ..... qui l’obiettivo è scaldare la casa .....
                                                        PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                                        Commenta


                                                        • Io in settimana devo montarlo comunque il volano (oltre ad un termosifone con 50lt di acqua) per il discorso raffrescamento, avrò modo di riportare se su termosifoni il volume d'acqua stabilizza i pendolamenti e quindi se nel suo caso elimina del tutto gli on/off. Riuscissi a fare i due interventi in differita sarebbe utile alla causa.
                                                          Monti prenestini (RM) - 1885gg
                                                          LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                                                          Fotovoltaico 4.76 kWp

                                                          Commenta


                                                          • Ma tu hai monotubo ? Hai pdc HT?

                                                            Non capisco questa insistenza a voler dire che la tua situazione è come la sua.
                                                            PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

                                                            Commenta


                                                            • E perché la tua situazione è uguale o hai visto come si comporta una PDC con un terzo dell'acqua che hai tu in circolo avendo metà casa con termosifoni e metà a radiante? Eppure sei qui a formulare ipotesi e a dar consigli.
                                                              Monti prenestini (RM) - 1885gg
                                                              LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                                                              Fotovoltaico 4.76 kWp

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR