PDC Panasonic Aquarea - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

PDC Panasonic Aquarea

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • erry121 puoi descrivere meglio il comportamento durante il carico ACS? Che delta T vedi tra mandata e ritorno? Che potenza termica produce? Che modalità Silenziosa hai selezionato (0,1,2,3)? La mia prima spiegazione è che ci sia impostata la modalità silenziosa 3... Che si disattiva quando forzi ACS. Magari sono fuori strada... ma a me fa molta differenza tra 0 e 3 quando fa acs...
    Panasonic Aquarea 12KW + FV Panasonic 6KW + Pavimento radiante 240m2

    Commenta


    • Anche in estate ha questo comportamento, 35hz massimo quando fa carico acs. Sì sarebbe utile sapere quell'impostazione che dice fedonis.
      Casa ind. 4 lati 35mq pt +100mq p1 - classe A2 - Eph 68 kWh/mq
      Zona E 2600 gg / T progetto - 8 (prov. TO)
      Pompa di calore Aquarea gen.H 9kW - PIT Hybridcube 343/19/0 DB
      VMC Wavin REK160L - Monosplit Fujitsu 12 serie KM - DualSplit Fujitsu 7+7

      Commenta


      • La serie H funziona così per il carico ACS, si piazza a 35 Hz e va avanti fino alla fine. Questo non succede solo in due condizioni:

        - Se la temperatura esterna è sotto i 10°C allora aumenta fino a d arrivare a 39/40 HZ
        - Se la temperatura del bollitore/PIT è sotto i 25°C allora la PDC carica a piena potenza

        Non c'è modo di modificare tale parametro nemmeno tramite CAT! Ho chiesto anche direttamente a Panasonic e la risposta è stata la stessa, cioè picche. C'è solo la possibilità di attivare manualmente la modalità "Forza ACS". Io ho bypassato questo "limite" installando heishamon che tramite un' automazione su home assistant mi attiva in automatico la modalità "veloce" di produzione ACS.
        So con certezza (ne ho programmata una un paio di mesi fa) che la serie J ha la possibilità di variare la modalità di carico ACS, lento (35 Hz) oppure "Veloce" (a piena potenza)
        Ultima modifica di leonik82; 27-01-2022, 21:32.
        Casa indipendente 127 mq --- Zona climatica: E --- 2281 GG --- T progetto -2°C --- 640 mslm --- EPH 63 kWh/mq*anno --- Casa No Gas
        PDC Panasonic Aquarea 9kW + Daikin Hybridcube 500 litri
        Riscaldamento a pavimento + 2 split di backup --- VMC zona giorno
        FV 5.7 kW esposizione SUD --- Kia Niro ibrida plug in --- Renault Zoe 22 kWh

        Commenta


        • Allego estratto del service manual della serie J dove spiega l'impostazione che ho appena detto

          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Estratto manuale serie J.jpg 
Visite: 601 
Dimensione: 149.8 KB 
ID: 2182247

          La serie H è impostata di fabbrica sulla modalità VARIABLE senza possibilità di modifica
          Casa indipendente 127 mq --- Zona climatica: E --- 2281 GG --- T progetto -2°C --- 640 mslm --- EPH 63 kWh/mq*anno --- Casa No Gas
          PDC Panasonic Aquarea 9kW + Daikin Hybridcube 500 litri
          Riscaldamento a pavimento + 2 split di backup --- VMC zona giorno
          FV 5.7 kW esposizione SUD --- Kia Niro ibrida plug in --- Renault Zoe 22 kWh

          Commenta


          • Mi informero' meglio ed al piu' presto. Ci sono piu' di una serie h vicino a me, installate proprio dal chi la ha installata a me. Anzi, hanno installato pdc proprio dopo avere visionato il mio impianto portati da installatore(chiaramente chiedeva prima). Si comportano in acs esattamente come la mia. Carico in mezz'ora ed a piena potenza. Ma gli stessi riscontri sono qui nel forum, basterebbe cerca indietro.
            In sintesi, c'era chi si lamentava della questione ed il cat e' intervenuto (Ripeto: ci sono nl merito, riscontri qui nel forum, pagine indietro). Risultato e' che si comportano come la mia. Quindi si', si puo' configurare diversamente. Il problema e' che se in Panasonic non becchi il tecnico giusto, ti danno queste indicazioni senza senso. Il mese scorso ho chiamato per chiedere lumi in merito un filtro del VZ. Mi ha risposto una, dicendo che non conosceva quella macchina e che probabilmente il codice ricambio che le avevo dato era errato, quindi secondo lei la macchina era fuori produzione da piu' di dieci anni. Le ho detto di studiare bene prima di parlare, perche non puo' accadere una fatto di questo genere. La totale ignoranza di una operatrice del supporto. In ogni caso, approfondiro' in merito. Per logica non puo essere possibile che la macchin asi dedichi, per svariate ore giorno, seppure a bassa frequenza, al ricarico acs. E quando scalderebbe? Perche' altre serie H funzionano come la mia?
            Ultima modifica di fedonis; 27-01-2022, 21:57.
            [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

            Commenta


            • Io ne conosco 5 o 6 che hanno la serie H e si comportano tutte come la mia
              Casa indipendente 127 mq --- Zona climatica: E --- 2281 GG --- T progetto -2°C --- 640 mslm --- EPH 63 kWh/mq*anno --- Casa No Gas
              PDC Panasonic Aquarea 9kW + Daikin Hybridcube 500 litri
              Riscaldamento a pavimento + 2 split di backup --- VMC zona giorno
              FV 5.7 kW esposizione SUD --- Kia Niro ibrida plug in --- Renault Zoe 22 kWh

              Commenta


              • Non mi resta che chiamare l'assistenza con la garanzia che non cambierà nulla visto che il tecnico 3 anni fa non sapeva neanche navigare sul menu utente.
                Casa ind. 4 lati 35mq pt +100mq p1 - classe A2 - Eph 68 kWh/mq
                Zona E 2600 gg / T progetto - 8 (prov. TO)
                Pompa di calore Aquarea gen.H 9kW - PIT Hybridcube 343/19/0 DB
                VMC Wavin REK160L - Monosplit Fujitsu 12 serie KM - DualSplit Fujitsu 7+7

                Commenta


                • Quindi ti fa il carico acs in piu' di qualche ora? E quando riscalda? Nei ritagli di tempo? Domani mi informo, ma quello che ho visto (le macchine che conosco) io non e' coerente con quel che dici. Ora e' tardi per chiamare, per quanto amici mi risparmierei un vaffa. Personalmente se una macchina dovesse perder tutto quel tempo per acs, senza possibilità di variazione parametri non la installerei a casa mia. O non stiamo parlando la stessa lingua.
                  Ultima modifica di fedonis; 27-01-2022, 22:39.
                  [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                  Commenta


                  • Io l'ho scritto qualche post fa come ho risolto altrimenti impiegava 1.30h /1.45 h. Caricava con una potenza termica di 2.5/3.0 kW
                    Casa indipendente 127 mq --- Zona climatica: E --- 2281 GG --- T progetto -2°C --- 640 mslm --- EPH 63 kWh/mq*anno --- Casa No Gas
                    PDC Panasonic Aquarea 9kW + Daikin Hybridcube 500 litri
                    Riscaldamento a pavimento + 2 split di backup --- VMC zona giorno
                    FV 5.7 kW esposizione SUD --- Kia Niro ibrida plug in --- Renault Zoe 22 kWh

                    Commenta


                    • Sempre troppo, non va bene. Ma il punto non e' la macchina, e' la tipologia dell'accumulo. Domani faccio una telefonata.
                      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                      Commenta


                      • Io ho una serie h 12kw ac e quando fa ACS va intorno ai 9-10kw termici. Ma io ho il lmite del bollitore che scambia poco... Ma alla fine quando arriva a 48-49 gradi con mandata a 59 gradi, la frequenza è ben più alta di 35hz. Forse la mia doppia ventola ha un settaggio di fabbrica diverso. Domani se la becco che fa ACS ci guardo...
                        Panasonic Aquarea 12KW + FV Panasonic 6KW + Pavimento radiante 240m2

                        Commenta


                        • Che accumulo hai?
                          [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da gotheric Visualizza il messaggio
                            fedonis Grazie del riscontro sulla questione ACS, speravo in qualche risposta anche da possessori di serie J per avere conferma che anche su quella serie non è normale. Comunque proverò a contattare l'assistenza (è evidentemente un problema "software", che magari si sistema impostando qualche opzione, ma guardando i vari menu, anche nascosti, non trovo nulla che sembri riguardare quel comportamento).
                            Premesso che la mia serie J ha ancora il problema della sonda serbatoio che non legge correttamente la temperatura... non si comporta come la tua. Dopo il ciclo di ACS, riparte il circolatore e il compressore rimane spento finché la temperatura non diventa inferiore al setpoint -5°C. A quel punto riavvia il compressore e torna a scaldare.

                            Per quanto riguarda invece tempistiche e potenza, ci impiega circa 1h, o poco più a reintegrare l'acqua calda. Lo fa con una frequenza del compressore abbastanza alta, intorno ai 60Hz, e con una potenza termica di 6/7kw. Il DT tra mandata e ritorno si assesta intorno ai 9/10°C. Il tempo di carica acs dipende ovviamente da quanto è freddo l'accumulo (dal DT tra prima e dopo ovviamente), dalla quantità di acqua riscaldata (il mio è da 600L),
                            I consumi in modalità ACS vanno da 1800W ai 2400W a seconda della temperatura esterna e dalla T di mandata. Inoltre in pianura è 1 mese che non si vede il sole, e la nebbia la fa sbrinare più volte.. Confermo che la nebbia è il peggior nemico per le pdc..

                            Ricordo che l'acs la spengo io quando vedo che il ritorno arriva a circa 44°C non avendo la sonda funzionante. Ah, serie J da 7Kw
                            Ultima modifica di daniel86; 28-01-2022, 06:07.

                            Commenta


                            • Comunque da circa 1 settimana sto comandando la pdc tramite modulo modbus panasonic. Se qualcuno fosse interessato chieda pure, anche in privato.

                              Commenta


                              • Che accumulo hai Daniel?
                                [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                Commenta


                                • Cordivari eco combi 1 600L. Non la versione "pdc" perché l'idraulico non è riuscito a reperirla..(in realtà nemmeno questo, che ho recuperato io in tempi brevi, altrimenti sarei entrato senza ACS).

                                  Commenta


                                  • Comunque anche la mia ricarica l'acqua sanitaria da 40 a 49gradi in poco meno di 2 ore e a circa 60hz. Dite che non è normale e si può ridurre la tempistica? Serie j 5kw tutta a default.
                                    Aquarea serie J split 5kW in diretta al radiante con climatica pura 29/-5 24/15
                                    Ecocombi 1 pdc pit 454lt
                                    Edificio di 180mq, Eph,nd=46kwh/mqanno

                                    Commenta


                                    • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

                                      No, nessun problema, sempre 30 minuti ci mette. Ovviamente piu' le condizioni esterne sono avverse piu' si alza la frequenza compressore. Vuoi dire che ci mette due o piu' ore per accumulo acs? Non e' che ti stai confondendo?
                                      Ciao fedonis, scusami, ma in mezz'ora di carico ACS, da quale temperatura parti e a quale temperatura devi arrivare?
                                      Non ho trovato questo dato negli ultimi post... Se non ricordo male, tu non hai programma orario per l'acs, ma la lasci che reintegri quando c'è necessità, quindi con un Delta di 5 gradi, se non sbaglio...
                                      Io, gen. H, 9kW, faccio ACS dalle 9:45 alle 13:30 e, spesso, se le prende tutte, perché deve reintegrare da 29 gradi a 50! E solo verso la fine supera 1,2kW di assorbimento istantaneo....
                                      E a me va benissimo, perché anche in inverno, anche se c'è poco sole, l'acs è gratis! Dalle 10, in genere ho già 1kWh di produzione dal fotovoltaico...
                                      Dalle 13:30 ricomincia a scaldare casa e stiamo benissimo...

                                      Ciao!
                                      Taverna 50mq, p. terra 60mq (soggiorno, cucina e 1 bagno), p. primo 60mq (3 camere e 1 bagno). Zona climatica: E, GG 2373, T progetto -5, EPH,nd 52,22
                                      PDC Aquarea 9kW + Rotex Hybridcube 500 litri
                                      Riscaldamento a pavimento, raffrescamento tramite fancoil
                                      FV 4.4kW, inverter Fronius Primo 4.6-1

                                      Commenta


                                      • fedonis da quello che ho osservato io non dipende dall'accumulo. Io ho un hybridcube, ed altri che conosco hanno sia PIT con carico diretto su acqua tecnica che bollitori classici e le aquarea hanno tutte lo stesso comportamento
                                        Casa indipendente 127 mq --- Zona climatica: E --- 2281 GG --- T progetto -2°C --- 640 mslm --- EPH 63 kWh/mq*anno --- Casa No Gas
                                        PDC Panasonic Aquarea 9kW + Daikin Hybridcube 500 litri
                                        Riscaldamento a pavimento + 2 split di backup --- VMC zona giorno
                                        FV 5.7 kW esposizione SUD --- Kia Niro ibrida plug in --- Renault Zoe 22 kWh

                                        Commenta


                                        • Non esattamente, dipende proprio dalla tipologia dello stesso, o meglio, dalla capacita' di scambio. Una Gen H con il mio stesso identico accumulo ci mette lo stesso tempo della mia. Uguale una che ha un Termomas. I tempi si allungano quando gli accumuli sono dei PIT. Credo proprio che nello specifico sia Hybridcube il rallentatore. Ma non saprei dirti in quale misura, mi pare pero' la spiegazione piu' attagliata. Se ci fai caso, chi riferisce di tempi biblici per il carico acs, ha pit installato.
                                          P.S: a quanto hai impostato il dt intervento? 8? Comunque appena sentito il mio amico della assistenza, conferma che dipende dal tipo di accumulo. Potete provare a ridurre come appena detto, il dt.
                                          Ultima modifica di fedonis; 28-01-2022, 10:06.
                                          [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                          Commenta


                                          • Originariamente inviato da Valerio74 Visualizza il messaggio

                                            Ciao fedonis, scusami, ma in mezz'ora di carico ACS, da quale temperatura parti e a quale temperatura devi arrivare?

                                            Ciao!
                                            Parte da 39° set point 48°. Ricordi bene, non ho impostato alcuna finestra oraria, faccia come le pare. Non dico che non vi troviate bene, ci mancherebbe. Se ti limiti a un carico giorno ci sta. Se comincia gia' a farne due, penserei ad ovviare al problema se avessi una abitazione non troppo isolata. Dipende dalla situazione
                                            [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                            Commenta


                                            • Originariamente inviato da kaladiluna Visualizza il messaggio
                                              Peraltro il sito ufficiale, alla voce Pro Partner non esce nessun nominativo in tutta Italia... e la pagina di contatto porta a un link inesistente...
                                              Riprova il link, poco fa mi ha fatto vedere una serie di installatori. Forse non andava quando hai scritto.
                                              [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                              Commenta


                                              • La mia 12kw ieri ha impiegato 1h25' per passare da 43 a 50°C, con frequenza intorno ai 35hz, accumulo 300 l cordivari (ovviamente la dimensione dell'accumulo conta).
                                                Enrico
                                                Casa indipendente - Taverna 150mq, p. terra 130mq. Zona climatica: D, GG 1861, T progetto 0, EPH,nd 26,06
                                                PDC Aquarea 12kW gen H + Cordivari 300 litri
                                                Riscaldamento a pavimentoSolare termico 2 pannelli
                                                VMC Zehnder Q350 - Domotica

                                                Commenta


                                                • Originariamente inviato da daniel86 Visualizza il messaggio
                                                  Premesso che la mia serie J ha ancora il problema della sonda serbatoio che non legge correttamente la temperatura... non si comporta come la tua. Dopo il ciclo di ACS, riparte il circolatore e il compressore rimane spento finché la temperatura non diventa inferiore al setpoint -5°C. A quel punto riavvia il compressore e torna a scaldare.
                                                  Ti ringrazio per il riscontro, anche se in realtà il mio problema è all'innesco del ciclo ACS (si innesca troppo spesso, perchè dopo una qualunque modifica ai parametri imposta il delta di accensione a 0° invece di -5° come è normalmente, questo per un paio di giorni), quindi prima di quello che descrivi
                                                  Quello che avviene poi dopo l'inizio del ciclo ACS va bene[*]: ho valori diversi dai tuoi (frequenza ~35Hz, delta in-out di 5°, portata 13L/min) ma il mio è un bollitore da 200L e una macchina da 9kW quindi ci sta che ci sia un funzionamento un pochino diverso.

                                                  Nota[*]: In realtà un problemino ce l'ho anche da quella parte, perchè con l'arrivo dell'inverno ci sta mettendo molto di più a scaldare l'acqua in serbatoio, a volte 1,5 ore contro i 45min di prima, a causa del fatto che quando parte a scaldare l'ACS spesso perde 4/5° nel serbatoio che poi deve recuperare. In estate non capitava.
                                                  Sono cose che ho segnalato al mio CAT, ma è da un mese che dice che "si sta confrontando con la casa madre" e non mi fa sapere nulla...

                                                  Originariamente inviato da daniel86 Visualizza il messaggio
                                                  Comunque da circa 1 settimana sto comandando la pdc tramite modulo modbus panasonic. Se qualcuno fosse interessato chieda pure, anche in privato.
                                                  Io ormai la parte ACS la comando io tramite Heishamon, cosi' evito il problema di setpoint della mia, e più in generale tramite Heishamon mi sono un po' gestito le logiche di riscaldamento che mi interessavano, in particolare per gestire al meglio la sovrapproduzione di fotovoltaico.
                                                  Resta il fatto che la macchina "pulita" senza Heishamon o altro dovrebbe gestire l'ACS correttamente, per questo speravo comunque in una soluzione dal CAT. Vedremo.
                                                  Casa con cappotto in stiferite, PDC Panasonic Aquarea 9kW monoblocco su radiatori in alluminio, FV 6kW + batteria 10kWh. I consumi del primo anno di utilizzo.

                                                  Commenta


                                                  • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                    Che accumulo hai?
                                                    Io ho un Cordivari bolly 2 ST da 300l. Non adatto per pompe di calore. Per mitigare ho collegato in serie le due serpentine. Ma comunque una ciofeca. Non scambia abbastanza. Quindi la potenza che posso usare è limitata dalla superficie di scambio del bollitore (1.9m2 in totale) non ostante io abbia una 12KW.
                                                    Ultima modifica di hydeh24; 28-01-2022, 10:05.
                                                    Panasonic Aquarea 12KW + FV Panasonic 6KW + Pavimento radiante 240m2

                                                    Commenta


                                                    • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                      Non esattamente, dipende proprio dalla tipologia dello stesso, o meglio, dalla capacita' di scambio. Una Gen H con il mio stesso identico accumulo ci mette lo stesso tempo della mia. Uguale una che ha un Termomas. I tempi si allungano quando gli accumuli sono dei PIT. Credo proprio che nello specifico sia Hybridcube il rallentatore. Ma non saprei dirti in quale misura, mi pare pero' la spiegazione piu' attagliata. Se ci fai caso, chi riferisce di tempi biblici per il carico acs, hanno tutti dei pit installati.
                                                      P.S: a quanto hai impostato il dt intervento? 8? Comunque appena sentito il mio amico della assistenza, conferma che dipende dal tipo di accumulo. Potete provare a ridurre come appena detto, il dt.
                                                      Ripeto che anche altri che conosco che non hanno PIT, anche uno con un Termomas, hanno lo stesso mio comportamento.
                                                      Il delta T non conta nulla, io ce l'ho impostato a 3, serve solo per dire alla pdc quando ripartire per fare acs
                                                      Casa indipendente 127 mq --- Zona climatica: E --- 2281 GG --- T progetto -2°C --- 640 mslm --- EPH 63 kWh/mq*anno --- Casa No Gas
                                                      PDC Panasonic Aquarea 9kW + Daikin Hybridcube 500 litri
                                                      Riscaldamento a pavimento + 2 split di backup --- VMC zona giorno
                                                      FV 5.7 kW esposizione SUD --- Kia Niro ibrida plug in --- Renault Zoe 22 kWh

                                                      Commenta


                                                      • Originariamente inviato da leonik82 Visualizza il messaggio
                                                        Allego estratto del service manual della serie J dove spiega l'impostazione che ho appena detto

                                                        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Estratto manuale serie J.jpg 
Visite: 601 
Dimensione: 149.8 KB 
ID: 2182247

                                                        La serie H è impostata di fabbrica sulla modalità VARIABLE senza possibilità di modifica
                                                        Confermo che la mia J è impostata di default in modalità standard e non variable. Infatti il carico di acs avviene a circa 60hz in 1h e mezza. Ho un ecocombi1 pdc da 500lt e porto l'acqua ogni giorno da 40 a 49gradi all'ora prestabilita.
                                                        Aquarea serie J split 5kW in diretta al radiante con climatica pura 29/-5 24/15
                                                        Ecocombi 1 pdc pit 454lt
                                                        Edificio di 180mq, Eph,nd=46kwh/mqanno

                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                          E come farebbe ad aumentare la temperatura di mandata con il circolatore fermo? Cammina sul posto o dovrebbe trattenere il fiato?
                                                          Ciao Fedonis, a quanto vedo cala la T dell'accumulo perchè la prima cosa che fa è agire sulla 3 vie, a quel punto la pdc sta mandando acqua al radianta, magari sotto i 30°C, quindi è ovvio che cali la T dell' accumulo.
                                                          Pensavo che potrebbe aumentare la temperatura di lavoro e dopo commutare la 3 vie. in questo modo aumenterebbe leggermente la T del pavimento, la T di mandata sarebbe già intorno ai 40°C quando commuta la 3vie (a questo punto anche se sta un po' di più a fare ACS la casa non si raffredderebbe). Sto sbagliando qualcosa?
                                                          Enrico
                                                          Casa indipendente - Taverna 150mq, p. terra 130mq. Zona climatica: D, GG 1861, T progetto 0, EPH,nd 26,06
                                                          PDC Aquarea 12kW gen H + Cordivari 300 litri
                                                          Riscaldamento a pavimentoSolare termico 2 pannelli
                                                          VMC Zehnder Q350 - Domotica

                                                          Commenta


                                                          • allora ho controllato un po anche io.. ACS lo fa in un'oretta, almeno vedendo dai consumi, e ho set point impostato a 45. I consumi per riscaldamento in questo due giorni "della merla", dove temperature scese molto e tanta nebbia Umidità, sono aumentati molto. Per farvi esempio a dicembre se non ricordo male massimo era stato un 30kw al giorno con neve, ieri quasi 40kw. Climatica e temperature in casa invariate.
                                                            a tal proposito, visto che anche le ore di defrost sono aumentate considerevolmente, ho visto su Amazon che vendono delle. Coperture per macchine esterne (in realtà parla di condizionatori) che però hanno parte traforata proprio sul davanti nella zona della ventola, e poi tutto sul dietro. Qualcuno di voi ha coperto unità esterna, oppure essendo un pdc, deve costantemente prendere aria ed essere libera, ovviamente quindi facendo tanti defrost?

                                                            Commenta


                                                            • Originariamente inviato da leonik82 Visualizza il messaggio

                                                              Ripeto che anche altri che conosco che non hanno PIT, anche uno con un Termomas, hanno lo stesso mio comportamento.
                                                              E io ti ripeto che altre serie H si comportano come la mia. Possiamo continuare a ripetercelo, la situazione non cambia. Per me la questione riguarda i Pit, in particolare Hybridcube. Ma ovvio e' una mia idea.
                                                              [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X