PDC Panasonic Aquarea - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

PDC Panasonic Aquarea

Comprimi
Questa una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da kaladiluna Visualizza il messaggio
    potrebbe essere che ti abbiano sostituito il filtro in fase di installazione?
    Quello in foto di una marca italiana (RBM). Magari gli serviva un ricambio
    originale? A pensar male si fa peccato ma spesso si indovina... (ipse dixit)
    Direi impossibile. Primo perch in posizione completamente diversa secondo perch la stessa Panasonic dice di aver messo defangatore magnetico negli ultimi modelli, ho googlato ed uscito da qualche catalogo.
    Mae poi l’avessero fatto avrebbero fatto bene visto che un filtro migliore di quello a retina precedente.


    comunque ho fatto (spero).

    chiuso tutte le valvole in ingresso uscita alla pdc (per evitare cagate).

    ho preso una bottiglia d’acqua vuota e ho scaricato tutta l’acqua dal tubicino di cui sopra, sono usciti un 3 litri abbondanti di acqua nera. Ho ricaricato ancora acqua e ripetuto finch l’acqua non era semi trasparente.

    poi mezza ****** solita, ho svitato il filtro credendo che fosse a secco ma mi ha sbrofato fuori mezzo litro di acqua che caduta nella pdc, fortunatamente colata sul fondo, le schede sono separate sul frontalino e spero di non aver fatto danni. Ricordarsi di piazzare sotto un contenitore.

    Dentro aveva un po’ di melmina e filtro a retina simile a quello che avete voi. Pulito rimontato, aperto tutta l’acqua, rimessa pressione mandata a 2 (era a 2).

    acceso, sembra funzionare , sperm.

    Mae qualcun’altro lo ha fatto mi dica se ok.

    ora pulizia unit esterna che dovrebbe essere pi easy.
    Ultima modifica di sand1975; 04-10-2023, 15:47.

    Commenta


    • Per la pulizia esterna, verifica che la batteria sia pulita, se serve usa tubo per innaffiare e pulisci bene, oltreche la macchina in genere. Rimuovere le cagate di piccione in pratica...
      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

      Commenta


      • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
        Per la pulizia esterna, verifica che la batteria sia pulita, se serve usa tubo per innaffiare e pulisci bene, oltreche la macchina in genere. Rimuovere le cagate di piccione in pratica...
        Si ho spento tutto, smontato copertura della ventola e spruzzato a media pressione da dentro a fuori e poi fuori, poi pulita plastica con sgrassatore. Avevo letto di spruzzare batteria con acqua e sapone e pulire con straccetto ma mi sembrata cosa superfula.

        A proposito volevo prendere copertina per proteggerla da cagate varie e grandine. Tu ne hai una o consigli/sconsigli?

        Una roba tipo questa:

        https://www.iclimaroma.it/it/home-pa....272.gp.109.uw

        Le gabbie di protezione invece sono sempre sconsigliate o robe tipo queste che sono belle ariose si possono considerare?

        https://www.iclimaroma.it/it/home-pa...72.gp.15489.uw

        PS: QUi grandina parecchio d'estate ha fatto parecchi danni in giro.

        Commenta


        • Originariamente inviato da sand1975 Visualizza il messaggio



          PS: QUi grandina parecchio d'estate ha fatto parecchi danni in giro.
          Io non ho nessuna delle due, ma la mia e' in posizione abbastanza riparata. Anche qui ha fatto danni la grandine, non proprio da me ma vicino.
          https://www.telefriuli.it/cronaca/gr...i-mortegliano/
          A mio parere potrebbero andare bene entrambe comunque.
          [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

          Commenta


          • Originariamente inviato da sand1975 Visualizza il messaggio
            la stessa Panasonic dice di aver messo defangatore magnetico negli ultimi modelli
            la tua macchina datata 17 Settembre 2021, la mia di inizio 2022 ma ha il filtro a Y interno (forse dipende dal fatto che la tua all-in-one). Non sapendolo ho installato un Dirtmag Caleffi esterno che dovrebbe avere maglie da 500m. Panasonic prescrive minimo 840m. Francamente credo che sia ridondante, introduce una piccola perdita di carico e dovr pulire due filtri... ma a questo punto lo lascio. Sopra ha un tappo che pu tornare comodo per l'inserimento di additivi nel circuito.


            ,
            ...

            Commenta


            • Originariamente inviato da kaladiluna Visualizza il messaggio
              la tua macchina datata 17 Settembre 2021, la mia di inizio 2022 ma ha il filtro a Y interno (forse dipende dal fatto che la tua all-in-one). Non sapendolo ho installato un Dirtmag Caleffi esterno che dovrebbe avere maglie da 500m. Panasonic prescrive minimo 840m. Francamente credo che sia ridondante, introduce una piccola perdita di carico e dovr pulire due filtri... ma a questo punto lo lascio. Sopra ha un tappo che pu tornare comodo per l'inserimento di additivi nel circuito.


              ,
              Anche io ho filtro esterno un caleffi dirtcal. Per ti dir dopo un anno sono usciti abbondanti 4 litri di acqua nera quando ho scaricato quello interno (e quello esterno lo scaricavo ogni tanto).

              Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Senza titolo.jpeg 
Visite: 343 
Dimensione: 123.4 KB 
ID: 2252764

              Commenta


              • Secondo me é utile avere il filtro esterno, anche se potrebbe apparire ridondante. Prova ne é che trovo il filtro sporco lato macchina.
                [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                Commenta


                • Originariamente inviato da krio Visualizza il messaggio

                  esatto, ci mette 1 ora, max 1 ora e mezza per riscaldare i 300 lt. Purtroppo un bollitore tradizionale, la serpentina e dell'acqua tecnica della PDC
                  Durante la produzione di ACS con i parametri che ti ho mostrato, sento dai tubi di rame una sorta di fruscio, normale?

                  Commenta


                  • Beh, se scorre acqua...
                    [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                    Commenta


                    • Ciao a tutti,
                      due giorni fa saltata la luce in casa, riarmo, controllo tutto e noto che tutto ok, tranne la pdc che non alimentata, aprendola noto che l'interruttore sulla sinistra saltato, infatti cercando di armarlo scatta di nuovo tutta la linea luce.
                      come se ci fosse un corto, a quanto vedo dovrebbe essere la resistenza di backup, la mia una 12kw splittata doppia ventola monofase.
                      E' gi successo a qualcuno?
                      Grazie
                      Enrico
                      Casa indipendente - Taverna 150mq, p. terra 130mq. Zona climatica: D, GG 1861, T progetto 0, EPH,nd 26,06
                      PDC Aquarea 12kW gen H + Cordivari 300 litri
                      Riscaldamento a pavimentoSolare termico 2 pannelli
                      VMC Zehnder Q350 - Domotica

                      Commenta


                      • mai sentito di questo problema. Da quando e' in funzione la macchina? Prova a disalimentare la resistenza di backup, dovrebbe essere sufficiente. Hai due linee separate spero, una per resistenza e una per macchina vera e propria.(come da installazione peraltro)
                        [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da kaladiluna Visualizza il messaggio
                          faccio seguito al post del 16 Settembre poich ho capito cosa causava il malfunzionamento della valvola a tre vie. Banalmente avevo lasciato aperte entrambe le valvole a sfera collocate prima e dopo il gruppo di caricamento. E' ben vero che mantiene la pressione al valore impostato sul pressostato, ma con i transienti di pressione dovuti al circolatore interno (e credo anche con le variazioni di temperatura) a volte si sentiva in dovere di intervenire con sprazzi di ricarica. Ne risulta una piccola differenza di pressione fra il circuito ACS e il resto, che si manifesta occasionalmente al momento della ripartenza e che basta per pregiudicare il funzionamento della valvola motorizzata.
                          ho cantato vittoria troppo presto... chiudendo il gruppo di caricamento i malfunzionamenti sono diventati meno frequenti, ma non sono scomparsi. Anche se sembra impossibile, riguardando lo schema l'unica spiegazione che posso darmi che il problema (pressione differenziale sui lati A e B della tre vie) sia causato dalle valvole di ritegno inutilmente inserite sulla serpentina di carico ACS. Essendo unidirezionali dividono il circuito in due sezioni: una con acqua calda espansa nella serpentina di caricamento ACS, e l'altra con acqua esterna al serbatoio che raffreddandosi si contrae... Da ci nascerebbe una differenza di pressione. Sembra una ipotesi un po' fantascientifica ma altro non riesco a pensare. Ho chiesto all'idraulico di togliere le valvole di non ritorno e poi vediamo.

                          Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   schema.png  Visite: 0  Dimensione: 126.4 KB  ID: 2252861
                          ...

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                            mai sentito di questo problema. Da quando e' in funzione la macchina? Prova a disalimentare la resistenza di backup, dovrebbe essere sufficiente. Hai due linee separate spero, una per resistenza e una per macchina vera e propria.(come da installazione peraltro)
                            Ciao Fedonis,
                            intervenuto il CAT, sembra sia in corto il compressore..... la macchina attivata da agosto 2019, quindi mi hanno detto che rientra nella garanzia di 5 anni del compressore. Speriamo facciano presto
                            Grazie
                            Casa indipendente - Taverna 150mq, p. terra 130mq. Zona climatica: D, GG 1861, T progetto 0, EPH,nd 26,06
                            PDC Aquarea 12kW gen H + Cordivari 300 litri
                            Riscaldamento a pavimentoSolare termico 2 pannelli
                            VMC Zehnder Q350 - Domotica

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da zorro73 Visualizza il messaggio

                              Ciao Fedonis,
                              intervenuto il CAT, sembra sia in corto il compressore..... la macchina è attivata da agosto 2019, quindi mi hanno detto che rientra nella garanzia di 5 anni del compressore. Speriamo facciano presto
                              Grazie
                              Primo caso che sento di un compressore Panasonic, tuttavia puo' capitare, casi rari ma succede.
                              [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

                                Primo caso che sento di un compressore Panasonic, tuttavia puo' capitare, casi rari ma succede.
                                Anche a me il CAT ha detto che non gli mai successo..... e te pareva!
                                Casa indipendente - Taverna 150mq, p. terra 130mq. Zona climatica: D, GG 1861, T progetto 0, EPH,nd 26,06
                                PDC Aquarea 12kW gen H + Cordivari 300 litri
                                Riscaldamento a pavimentoSolare termico 2 pannelli
                                VMC Zehnder Q350 - Domotica

                                Commenta


                                • Infatti mai sentito, sono tra i piu' robusti e longevi. Comunque, nelle migliaia in giro puo' accadere che uno salti. A meno che non mancasse gas e quindi poca ubrificazione. Vedranno. Comunque per cambiarlo ci vuole qualche ora di lavoro e aprire la macchina come una cozza. Inizieranno la mattina e finiranno il primo pomeriggio.
                                  [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                  Commenta


                                  • seguito del quartultimo post: ieri l'idraulico ha rimosso le valvole di ritegno e adesso la valvola a tre vie sembra funzionare senza alcun impedimento. Le valvole di non ritorno hanno una tenuta pressoch perfetta: ho visto che il piattello interno dotato di una guarnizione piatta in materiale sintetico, per cui non trafila niente, e col raffreddamento nasce una pressione differenziale. Un termotecnico consultato dall'idraulico aveva detto che comunque il salto di pressione non avrebbe avuto impatto sulla valvola a tre vie, invece almeno nel mio caso cos non era. Mi sembra che spesso negli impianti (anche elettrici...) vengano aggiunti componenti senza tanto pensarci, nella convinzione che "male non fa..." oppure "meglio in pi che in meno..."
                                    ...

                                    Commenta


                                    • vi risulta che la iscrizione al Catasto Impianti regionale debba essere svolta ad opera del CAT dopo l'intervento di prima accensione?
                                      ...

                                      Commenta


                                      • Non saprei dirti se dovrebbe farlo il CAT o installatore. Credo installatore, ma non ne sono sicuro.
                                        [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                        Commenta


                                        • Stamattina l'idraulico ha sistemato le ultime cose, domani viene il CAT per provare riscaldamento e per l'accensione ufficiale. Ho provato di nuovo a fare ACS da "zero", pi precisamente da 24 fino a 46, sempre con modalit ACS variabile. Essendo il delta elevato la macchina stata allegra, inizialmente fino a 70hz poi intorno ai 50hz, ancora una volta ha fatto diversi OFF:

                                          Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   grafico ACS.jpg 
Visite: 357 
Dimensione: 149.0 KB 
ID: 2253287

                                          Domani ne parler col CAT, intanto volevo togliermi un dubbio (perdonatemi se scrivo una ******): la pressione di carico dell'acqua potrebbe influire in qualche modo? Non so, sulla resa, sui consumi, ecc...? Adesso impostata intorno a 1 bar, portandola ad esempio a 1,5 cambierebbe qualcosa?

                                          Commenta


                                          • Quel valore e' con macchina in funzione o in stdby? Se in stdby va bene cosi, comunque non cambierebbe nulla.
                                            Ultima modifica di fedonis; 10-10-2023, 12:11.
                                            [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                            Commenta


                                            • In standby, in funzione sinceramente non so a quanto sale, domani ci far caso, grazie

                                              Commenta


                                              • PDC avviata, provato anche il riscaldamento (per modo di dire viste le temperature), vedremo questo inverno:

                                                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   WhatsApp Image 2023-10-11 at 17.18.23.jpeg 
Visite: 265 
Dimensione: 122.0 KB 
ID: 2253606

                                                Vorrei chiudere la nicchia con dei pannelli (legno,pvc, vedr) isolandoli internamente, mettendo ovviamente una porta.
                                                Per essere sicuro di avere un minimo di acqua calda la mattina, verso le 6 faccio fare ACS a 40, stamattina a quell'ora era esattamente a quella temperatura e si accesa una mezzoretta per portare l'acqua a 41, ho notato che da uno dei forellini intorno allo scarico uscita della condensa, sul divanetto c'era infatti un bel laghetto... avevo chiesto infatti una vaschetta di raccolta ma l'idraulico mi ha risposto picche (dice che poi stiamo bassi coi piani e si dovrebbe rifare tutto il collegamento), probabilmente una super*****la perch non voleva perderci tempo.

                                                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   WhatsApp Image 2023-10-12 at 09.34.47.jpeg 
Visite: 241 
Dimensione: 57.5 KB 
ID: 2253607

                                                Alla fine a me andrebbe bene anche coi tappi, ma ce ne sono di piccoli per quei forellini???

                                                Commenta


                                                • No,non mi pare ci siano, a parte che i tappi sono forniti con la macchina, ma non per quei fori che dovrebbero sempre essere lasciati liberi. Ci vorrebbe la vasca e tutto libero.
                                                  [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                  Commenta


                                                  • Originariamente inviato da alexpe Visualizza il messaggio
                                                    Stamattina l'idraulico ha sistemato le ultime cose, domani viene il CAT per provare riscaldamento e per l'accensione ufficiale. Ho provato di nuovo a fare ACS da "zero", pi precisamente da 24 fino a 46, sempre con modalit ACS variabile. Essendo il delta elevato la macchina stata allegra, inizialmente fino a 70hz poi intorno ai 50hz, ancora una volta ha fatto diversi OFF:

                                                    Clicca sull'immagine per ingrandirla.   Nome:   grafico ACS.jpg  Visite: 30  Dimensione: 149.0 KB  ID: 2253287

                                                    Domani ne parler col CAT, intanto volevo togliermi un dubbio (perdonatemi se scrivo una ******): la pressione di carico dell'acqua potrebbe influire in qualche modo? Non so, sulla resa, sui consumi, ecc...? Adesso impostata intorno a 1 bar, portandola ad esempio a 1,5 cambierebbe qualcosa?
                                                    questo il mio grafico, completamente diverso dal tuo...no ON/OFF, temperature di scarico molto + alte! come lo si spiega?

                                                    Commenta


                                                    • avete la stessa macchina?
                                                      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                      Commenta


                                                      • Credo di no, io ho la 5kw serie j split con bollitore da 160L in armadio da incasso, poi anche fosse la stessa ci saranno sicuramente differenze sull'impianto, collegamenti ecc...
                                                        Gli OFF li ho quando devo reintegrare ACS partendo da un delta molto alto, oggi ad esempio da 40 a 46 si messa l a 35hz e ha reintegrato in un'oretta senza problemi.
                                                        P.S.: assorbimento mediamente di 1KW, ci pu stare a 35hz? Ho notato inoltre che a parit di hz a volte l'assorbimento sulle 800w, poi 1200w, come mai? Il grosso del consumo non dato dal compressore?

                                                        Commenta


                                                        • io ho la 9kw serie J splittata, accumulo 300 lt bolly 1 xl, dalle foto mi sembra la stessa. ma configurazioni diverse giustificano valori cos diverse?

                                                          Commenta


                                                          • Non sono solo configurazioni diverse e impianti diversi, sono proprio diverse macchine e sw (algoritmo). Non avete neanche il modello del compressore in comune. Sono macchine totalmente diverse, poi tu hai anche un accumulo di terze parti. Non puoi proprio confrontare le due diverse prestazioni.
                                                            [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                            Commenta


                                                            • Originariamente inviato da alexpe Visualizza il messaggio
                                                              Credo di no, io ho la 5kw serie j split con bollitore da 160L in armadio da incasso, poi anche fosse la stessa ci saranno sicuramente differenze sull'impianto, collegamenti ecc...
                                                              Gli OFF li ho quando devo reintegrare ACS partendo da un delta molto alto, oggi ad esempio da 40 a 46 si è messa lì a 35hz e ha reintegrato in un'oretta senza problemi.
                                                              P.S.: assorbimento mediamente di 1KW, ci può stare a 35hz? Ho notato inoltre che a parità di hz a volte l'assorbimento è sulle 800w, poi 1200w, come mai? Il grosso del consumo non è dato dal compressore?
                                                              Dipende da che ora ha reintegrato. Se reintegra il mattino presto, temperatura piu' bassa e assorbimento maggiore (si fa per dire ovviamente) se invece alle due del pomeriggio con 24 gradi, cambia la situazione.
                                                              [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X