PDC Panasonic Aquarea - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

PDC Panasonic Aquarea

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • pardon ho scritto male...comandare, invece è proprio alimentare. yramite i pin 7+8 alimenta proprio una resistenza da collocare nel bollitore-puffer. l' alimentazione (di 7+8) avviene tramite la linea due.

    provo a cambiare l' impoastazione acs e vedo come si comporta, grazie

    Commenta


    • Originariamente inviato da athxp Visualizza il messaggio
      pardon ho scritto male...comandare, invece è proprio alimentare. yramite i pin 7+8 alimenta proprio una resistenza da collocare nel bollitore-puffer. l' alimentazione (di 7+8) avviene tramite la linea due.

      provo a cambiare l' impoastazione acs e vedo come si comporta, grazie
      Mi sembra strano per il semplice fatto che avrebbe due resistenze, quella a bordo e quella esterna, che di fatto verrebbero impiegate contemporaneamente. Ad esempio se la pdc chiama resistenza per sbrinamento, alimenta anche la linea resistenza acs? Comunque, appena ho tempo approfondiro' questo aspetto. In ogni caso, e' la linea del riscaldatore ausiliario o di backup e deve essere sempre collegata, con o senza riscaldatore aggiuntivo.
      Ultima modifica di fedonis; 09-05-2024, 11:32.
      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

      Commenta


      • Quella a bordo da 3kw è quella di serie. Quella dell'acs è alimentata sempre tramite la linea 2, ma è sotto un relè (ry-booster) ed è la PDC a comandarla. Ovviamente la resistenza va istallata a parte, non è nella macchina.

        Commenta


        • si ho visto, avevo dimenticato il passaggio. La mia e' identica
          [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

          Commenta


          • Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
            In ogni caso hai due modalita' di carico, prova a selezionare l'altra. (non mi ricordo come si chiama)
            La voce da cambiare è "Capacità DHW", che può essere "Standard" (va al massimo per cercare di reintegrare la temperatura nell'accumulo prima possibile) o "Variabile" (aumenta gradualmente il compressore per aumentare la temperatura dell'accumulo più lentamente ma consumando meno).
            Casa con cappotto in stiferite, PDC Panasonic Aquarea 9kW monoblocco su radiatori in alluminio, FV 6kW + batteria 10kWh. I consumi del primo anno di utilizzo.

            Commenta


            • Originariamente inviato da gotheric Visualizza il messaggio

              La voce da cambiare è "Capacità DHW", che può essere "Standard" (va al massimo per cercare di reintegrare la temperatura nell'accumulo prima possibile) o "Variabile" (aumenta gradualmente il compressore per aumentare la temperatura dell'accumulo più lentamente ma consumando meno).
              Grazie, non la ricordavo.
              [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

              Commenta


              • ho cambiato l' impostazione, grazie della dritta. ora il consumo ha picchi molto meno alti

                Commenta


                • Altra questione, quanto è un consumo "congruo" per la sola acs?? Io ho giornalmente circa 3-3,2 kW consumati solo per quella. Mi sembra un pelo alto...anche perché sarebbero all'anno oltre 1000kw solo per acs
                  si che dipende molto da quanta acs si consuma e quanti si è in casa. Noi siamo in 4 con utilizzo classico.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da athxp Visualizza il messaggio
                    Altra questione, quanto è un consumo "congruo" per la sola acs?? Io ho giornalmente circa 3-3,2 kW consumati solo per quella. Mi sembra un pelo alto...anche perché sarebbero all'anno oltre 1000kw solo per acs
                    si che dipende molto da quanta acs si consuma e quanti si è in casa. Noi siamo in 4 con utilizzo classico.
                    Anche qui dipende da tanti fattori.
                    Posso dirti che io, con un accumulo di 200 litri, 3 persone, tenuto a 48° con un delta di 8°, consumo circa 40kWh al mese.
                    In realtà con le ottimizzazioni per il fotovoltaico (quando ho picco di produzione energetica aumento la temperatura in ACS per fare accumulo termico), che vanno praticamente 10 mesi su 12, in realtà tengo l'accumulo a 56° e consumo circa 50kWh al mese.
                    Aquarea monoblocco 9kW serie J.
                    Casa con cappotto in stiferite, PDC Panasonic Aquarea 9kW monoblocco su radiatori in alluminio, FV 6kW + batteria 10kWh. I consumi del primo anno di utilizzo.

                    Commenta


                    • Dipende anche dal tipo di accumulo, dispersione etc etc. Utilizzo classico puo' essere per qualcuno due docce al giorno.
                      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                      Commenta


                      • l' accumulo è un PIT da 600 litri. l' ho impostato a 55 gradi con delta 8 gradi. (potrei provare a mettere 50....ma non so se con un pit sia consigliabile).
                        considerate una doccia al giorno...però capita che le bimbe facciano il bagno nella vasca.

                        purtroppo per i picchi alti, pensavo di aver risolto con capacità DHW variabile ma non è stato cossì....sempre potenza sparata al massimo.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da athxp Visualizza il messaggio
                          purtroppo per i picchi alti, pensavo di aver risolto con capacità DHW variabile ma non è stato cossì....sempre potenza sparata al massimo.
                          Se mandi l'accumulo a 55°, la PDC dovrà comunque far andare il compressore al massimo prima o poi per poter raggiungere quella temperatura, quindi il picco c'è comunque.
                          In DHW variabile dovrebbe tenere il compressore cosi' per meno tempo rispetto alla modalità standard, ma comunque ci arriva.
                          Casa con cappotto in stiferite, PDC Panasonic Aquarea 9kW monoblocco su radiatori in alluminio, FV 6kW + batteria 10kWh. I consumi del primo anno di utilizzo.

                          Commenta


                          • E poi dipede dall'accumulo, lo ripeto, quanto disperde e quanto sia efficiente. In ogni caso se si usa la vasca, e' ovvio che scenda di brutto e ricarichi. Per accumulo a 55, ti han gia' risposto, per mandare a quella temperatura la macchina sale di frequenza, e' inevitabile.
                            [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                            Commenta


                            • posso provare ad abbassare a 50 gradi e vedere come va. il puffer è un eco-combi 1 da 600 litri.

                              Commenta


                              • niente, non riesco in nessuna maniera a ridurre l' assorbimento della pdc in modalità acs.
                                non pretendo che ci metta poco, sarebbe fantastico avere un terzo dell' assorbimento e tre volte il tempo. è più gestibile.
                                adesso gira sui 3,5 kw....tantini.

                                Commenta


                                • ma quanto tempo ci mette? A me si accende per una ventina di minuti a 50 HZ circa e ricarica da 39 a 48 (50 con aumento set point in base a produzione fv) . Max assorbimento attorno i 2 kwh per una ventina di minuti appunto.
                                  [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                  Commenta


                                  • solo 20 minuti?? e quanti kwh consuma?
                                    a me mi sa un paio di ore circa, consumo intorni ai 3,2 kwh.

                                    Commenta


                                    • Originariamente inviato da athxp Visualizza il messaggio
                                      solo 20 minuti?? e quanti kwh consuma?
                                      a me mi sa un paio di ore circa, consumo intorni ai 3,2 kwh.

                                      neanche 1 kwh.Ma a mio parere, nel tuo caso, c'e' qualche fastidio con accumulo. Non mi paiono normali i consumi che riporti. Qualche cosa non e' in bolla...
                                      [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                      Commenta


                                      • lo schema impianto è molto semplice. conta che scaldo però un puffer PIT da 600 litri, la pdc dista circa 16-18 metri e ci sono tubi da 1-1/4"

                                        Commenta


                                        • Sara' semplice, ma la macchina (ancora di piu' una Tcap) puo' dare molto di piu e te lo ho appena detto. Qualche cosa non e' in bolla se hai quei consumi per acs. Potresti leggere anche indietro. Vedresti che quel che ti dico e' coerente con cio' che riportano un po' tutti.
                                          [SIZE=3][FONT=book antiqua]Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.[/FONT][/SIZE]

                                          Commenta

                                          Attendi un attimo...
                                          X