adkaora article top

Comprimi

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

PDC Panasonic Aquarea

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • by_xfile
    ha risposto
    Più la tecnologia è distribuita e disponibile a tutti meno costa, a tutti, è solo una questione di mentalità, ci ho messo più di un anno con il primo progetto, non abbiamo mai fatto il costo del investimento, ma solo il fatto che poi è on board a tutti i sistemi che abbiamo in azienda e verrà integrato anche ai futuri non ha prezzo, un impianto fermo ha costi esorbitanti qualunque sia il suo valore di acquisto, perché un fermo macchina a cascata ferma tutta la filiera, se ragionassero in questo senso capirebbero che i vantaggi economici da entrambe le parti sarebbero molto vantaggiosi.
    purtroppo non sono io a decidere, speriamo in un apertura

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Sono vari anni che è già possibile un servizio del genere. Non solo per pdc ovviamente. Ma presuppone uno sforzo notevole da parte del produttore. Sforzo che non sarà mai ripagato in termini economici. Tra sviluppo, sw, formazione del personale, sinergia tra Cat,.. Non se ne esce più. Difficile sia implementata.

    Lascia un commento:


  • hydeh24
    ha risposto
    Un servizio del genere è già tecnicamente possibile ma non credo che nessuno abbia fatto un'offerta commerciale ancora. Ovviamente mi aspetto che sia un servizio a pagamento o incluso in qualche pacchetto di manutenzione annuale.
    Il potenziale valore aggiunto del servizio sarebbe maggiore tanto minore è la dimestichezza dell'utente.

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    La macchina avvisa, ha un buon sistema di autodiagnosi. Ma lo dice a te, non a una rete di monitoraggio. Non mi risultano cose di questo tipo con alcun brand. Neanche con le costosissime caldaie austriache. Ma sicuramente sei te che sei troppo avanti....

    Lascia un commento:


  • by_xfile
    ha risposto
    Si lo avevo capito che era una metafora, anche la mia era una battuta, ma nel 2021 non dovrebbe essere così, o sono io troppo avanti, che i lavori che eseguo prevedo sempre che le macchine avvisano i vari operatori in base al livello di accesso, è una cosa che integro da oltre dieci anni e vedo che così tutti contenti soprattutto titolare e operatori che non devono sbattersi per capire cosa non va o cosa devono fare, è la macchina che gli e lo dice, si concordo lavoro immane ma poi è tutto tempo risparmiato ( tempo materiale di esecuzione e nessuna ricerca guasto perché già fatta a priori)
    Vediamo che faranno in fase di progettazione e installazione, che seguirò molto attentamente.
    Grazie della dritta.

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da by_xfile Visualizza il messaggio
    Già compreso nel pacchetto, comunque non serve un omino ma un buon software di gestione dati, con allert quando rileva problemi
    Dal dicembre 2015 ho installato Aquarea. Conosco molto bene la loro assistenza. Se ti dico bene e' perche' e' cosi. Purtroppo Panasonic Italia (succede soprattutto qui) sta soffrendo molto i pensionamenti dei vecchi Cat, per molti dei nuovi, c'e' da stendere un velo pietoso. Infatti basta seguire il sito e ne scompaiono e riappaiono di continuo. Il pacchetto che citi e' un non pacchetto. Nel senso che la macchina e' garantita 4 anni in estensione e chi ti fara' avviamento e' colui che te la seguira', sperando non sia qualcuno che ti chieda il libretto di istruzioni della macchina per avviarla, perche' non la conosce, ma non parrebbe essere il tuo caso. In ogni caso non hai nessun pacchetto, e' la norma. Se poi hai fatto privatamente altro, e' questione privata tua e della ditta.
    In merito l'alert, tu pensi che che ci sia un sw di gestione dati a livello centrale o in distribuzione ai Cat in maniera che segua ed avvisi? NO, non c'e'. In ogni caso la questione omino era una metafora, tanto non hai ne' omino ne' alert. Ci sarai te che in caso di problemi avviserai il Cat(il fatto che possa vederla da remoto non vuole certo dire che lo faranno, anzi. Non e' un servizio compreso nella garanzia) e se puo' intervenire da remoto lo fara'(perche conviene a loro non certo per te), altrimenti intervento sul posto. Ma e' una ipotesi abbastanza remota. Sono macchine robuste.
    Ultima modifica di fedonis; 07-02-2021, 20:42.

    Lascia un commento:


  • by_xfile
    ha risposto
    Già compreso nel pacchetto, comunque non serve un omino ma un buon software di gestione dati, con allert quando rileva problemi

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    L'ultima che hai detto. Pensi che ci sia una sala operativa di Panasonic che monitora le macchine? Com Hpm1 avevano messo in piedi una cosa del genere,ma ovviamente ci pensavano i Cat. Con il cloud, sicuramente le vedono, quindi su segnalazione tua il Cat può controllare da remoto. Ma non credo proprio ci sia un omino che controlla le macchine. In ogni caso la macchina sarà on line se tu decidi di acquistare la scheda e metterla on line. Non lo è di default. Che poi il Cat che ti fara' il primo avviamento ti seguira' la macchina, ok, in genere e' cosi'.
    Ultima modifica di fedonis; 07-02-2021, 18:54.

    Lascia un commento:


  • by_xfile
    ha risposto
    Scusate ma mi diceva l'azienda che fa il lavoro che la PDC è sempre connessa e se ci sono problemi loro li vedono ancora prima di noi e di conseguenza parte l'assistenza se non possono risolvere da remoto, o mi hanno detto baggianate commerciali

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Poi bisogna vedere come in realta' stiano le cose. Io comincio a pensare che in caso di letture differenti in maniera eclatante (vedi cop 17 o cop 1) si tratti ci qualche cosa che non funziona e sarebbe da interessare il Cat. Poi ognuno faccia quel che gli pare, ma lamentarsi di valori sballati e non interessare assistenza, a me pare un controsenso.

    Lascia un commento:


  • SII
    ha risposto
    Dico anche la mia esperienza tra consumi visualizzati sulla macchina e quanto registrato dalla domotica Btcino. Ho notato che se la macchina non fa on/off ricorrenti e quindi rimane accesa continuamente i consumi tra visualizzazione Panasonic e Btcino sono molto vicini (ovviamente il primo dato con considera eventuali pompe di rilancio. Al contrario se ci sono molti sbalzi, le misurazioni differiscono. Quello che vedo con lo Smart Cloud è un aggiornamento che cambia ogni quarto d'ora quindi potrebbe essere che la PDC nelle sue statistiche orarie non tiene conto del consumo puntuale per minuto ma fa una specie di media sul quarto d'ora.
    Perché è un bel poì che sto monitorando questa cosa e quando è tutto a regime i consumi si allineano, quando la pdc modulo su diverse frequenze/spunti si allarga la distorsione dei consumi.

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da leonik82 Visualizza il messaggio

    Per natura sono molto preciso e puntiglioso con tutte le cose, quindi ti posso garantire l'affidabilità dei dati riportati. Tutta la strumentazione che ho è stata calibrata con strumentazione professionale, inoltre i dati che rilevo, sono perfettamente in linea con quanto dichiarato da Panasonic a parte la produzione di ACS per la quale rilevo dati peggiori di un 15-20% rispetto al dichiarato, però potrebbe dipendere dall'accumulo (Hybridcube Daikin)
    Ottimo, anche se personalmente non avevo dubbi. Resta il fatto che se fosse la mia macchina a rilevare consumi diversi dal reale, chiamerei assistenza e farei controllare, perche' in definitiva un componente non funziona come dovrebbe. D'accordo che non sei tu il cop 17 (che mi viene da ridere solo a pensarci) e tantomeno il cop 1. Pero' concorderai con me che il monitoraggio per cio' che concerne i consumi non funziona come dovrebbe. Ecco perche' io interesserei il produttore.

    Lascia un commento:


  • leonik82
    ha risposto
    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

    Almeno, a leonik risulta cosi', anche se non sappiamo quanto sia affidabile la strumentazione di leonik.
    Per natura sono molto preciso e puntiglioso con tutte le cose, quindi ti posso garantire l'affidabilità dei dati riportati. Tutta la strumentazione che ho è stata calibrata con strumentazione professionale, inoltre i dati che rilevo, sono perfettamente in linea con quanto dichiarato da Panasonic a parte la produzione di ACS per la quale rilevo dati peggiori di un 15-20% rispetto al dichiarato, però potrebbe dipendere dall'accumulo (Hybridcube Daikin)

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Non dico di contestare il cop, quello sicuramente c'e' e viene anche difficile parlarne, per millemila motivi. Dico di contestare il sistema di misura che dice quel che vuole con la conseguenza che il tastierino dice fagiolate. " Panasonic, ho un sistema di misura esterno. La macchina dice che sta assorbendo tot, invece assorbe ben di piu'. Mi venite a sistemare la cosa perche' e' evidente che un componente della macchina e' difettoso?" Per me una macchina in queste condizioni e' da assistenza. Quanto meno si sveglieranno e cominceranno a prendere coscienza del fatto che ci sono proprietari attenti a questo aspetto. Che sistemino.

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Mi pare abbia la J. Ma non ne sono sicuro. Quello che trovo strano, che un amico ha la H. Non ha contatore esterno, però i cop sono umani, nulla di strano. Indica valori di cop coerenti con macchina e vari periodi. Per cui.. Boh. Ripeto, per me assistenza. Certo, per poterlo fare devi avere un misuratore esterno, ma metterlo è un attimo.

    Lascia un commento:


  • raffaelem
    ha risposto
    Ok, capisco ora che sono solo i consumi elettrici ad essere sballati, pensavo potesse essere un discorso anche legato alle sonde o al misuratore di portata.
    Forse nella serie J hanno sistemato questa faccenda dei consumi. Toccherebbe vedere l'utente che qui rilevava COP sballati cosa ha installato.

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio

    Non puoi sapere se accade anche ad altri se non misurano utilizzando strumenti esterni. Il tipo del video misura solo i consumi elettrici mentre per il cop devi misurare delta e portata.
    come fa leonik82
    Devo essere io a spiegarmi male. Certo che servono i tre dati, e certo che lui controlla solo i consumi elettrici,ma sono quelli che sono sballati, il resto viene rilevato correttamente. Almeno, a leonik risulta cosi', anche se non sappiamo quanto sia affidabile la strumentazione di leonik. Comunque, se Antonello dice che per lui sono a posto i rilevamenti e' evidente che i consumi sono coerenti tra i due contatori (quello macchina e quello esterno). Mentre qui in molti si lamentano che i consumi non combaciano. A parte che se io avessi la macchina in garanzia e un contatore esterno, dovessi accorgermi di una differenza cosi' marcata chiamerei subito Panasonic per fare verificare la macchina. E ovvio che uno scostamento c'è sempre, ma non può essere così marcato da far arrivare il cop a 1 o 17. Che é? Il miracolo di barbie, o il pannellino di Ken? Assistenza e via. Sistemino il monitoraggio che sta diventando ridicola sta cosa.
    Ultima modifica di fedonis; 06-02-2021, 08:44.

    Lascia un commento:


  • raffaelem
    ha risposto
    Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
    Meno male che comunque i valori reali sono ottimi. Certo, leggere cop 17 o cop 1 lascia un filo perplessi. Però non capisco perché non accada a tutti. Ad esempio l'installatore del video che ho postato dice che a lui tornano i valori. Boh..
    Non puoi sapere se accade anche ad altri se non misurano utilizzando strumenti esterni. Il tipo del video misura solo i consumi elettrici mentre per il cop devi misurare delta e portata.
    come fa leonik82

    Lascia un commento:


  • by_xfile
    ha risposto
    Originariamente inviato da hydeh24 Visualizza il messaggio
    Remotare il pannello di controllo è sicuramente meno figo e meno funzionale del sistema di leonik, ma è semplice e spesa minima. ti basta un cavo lungo quanto basta e un paio d'ore di lavoro. La difficoltà è far passare il cavo...
    Si in pratica una prolunga dei cavi di connessione tra pannello e macchina no dai e deludente.
    la le rasbery ne ho più di una posso testare il tutto centro multimediale, poi un pannello da 7" e fare il pannello dedicato volevo collegarlo alla stazione meteorologica, e automatizzare i risparmi energetici per sfruttare al meglio le risorse, trovo assurdo che nel 2021 non si possa centralizzare e gestire le risorse, senza avere domotica, che comunque ti da soli dati e automatismi.

    Va bè cercherò qualche guida grazie comunque e scusate OT

    Lascia un commento:


  • hydeh24
    ha risposto
    Remotare il pannello di controllo è sicuramente meno figo e meno funzionale del sistema di leonik, ma è semplice e spesa minima. ti basta un cavo lungo quanto basta e un paio d'ore di lavoro. La difficoltà è far passare il cavo...

    Lascia un commento:


  • leonik82
    ha risposto
    Nessuna guida mi dispiace

    Lascia un commento:


  • by_xfile
    ha risposto
    Originariamente inviato da leonik82 Visualizza il messaggio
    Puoi farti remotare (via cavo) il pannello di controllo dalla sala tecnica all'abitazione oppure passi per il cloud
    Per il monitoraggio uso un Raspberry sul qualche gira home assistant e grafana. I dati della Pdc li prendo con uno Shelly EM, due sensori temperatura ed un flussimetro ad impulsi
    Interessante hai fatto qualche guida hai un link, ma con raspisn o Linus

    Lascia un commento:


  • leonik82
    ha risposto
    Puoi farti remotare (via cavo) il pannello di controllo dalla sala tecnica all'abitazione oppure passi per il cloud
    Per il monitoraggio uso un Raspberry sul quale gira home assistant e grafana. I dati della Pdc li prendo con uno Shelly EM, due sensori temperatura ed un flussimetro ad impulsi
    Ultima modifica di leonik82; 06-02-2021, 00:10.

    Lascia un commento:


  • by_xfile
    ha risposto
    Originariamente inviato da leonik82 Visualizza il messaggio

    Novembre 2020 --- reale 5.76 --- pdc 10.9
    Dicembre 2020 --- reale 4.92 --- pdc 8.3
    Gennaio 2021--- reale 4.52 --- pdc 6.0
    Non è di poco l'errore ho capito che far vedere COP così è figo ma poi uno fa due conti e trova delle anomalie nei consumi siamo a in 40% in meno .

    leonik82 Altra domanda che accessori/strumenti servono per farsi i controlli corretti.

    perché visto che con la riunione di ieri sera NON prevedono nulla in casa perché la Aquera si regola automaticamente calcolando la T esterna con l'impostazione dalla T ambiente, vedendo quanta energia perde l'acqua tra andata e ritorno, mi chiedo ma per impostare la T ambiente o uso lo smartphone o devo ogni volta andare in sala tecnica ??
    Si può collegare qualcosa in casa, non vorrei dover spendere e uscire di casa ogni volta che vogliono controllare o mettere le mani sulle impostazioni, e non voglio essere obbligato a passare per il Cloud, soprattutto sul appartamento affittato.

    Qualche idea soluzione c'è per caso un link per l'auto costruzione , magari con rasbery Scusate OT ma mi ha spiazzato sia i dati farlocchi che il fatto che non serva nulla in abitazione.

    Lascia un commento:


  • sbuzzo
    ha risposto
    OT: Fedonis, il tipo del video mi fa morire quando si inkazza con i termopompinari professioanali

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Meno male che comunque i valori reali sono ottimi. Certo, leggere cop 17 o cop 1 lascia un filo perplessi. Però non capisco perché non accada a tutti. Ad esempio l'installatore del video che ho postato dice che a lui tornano i valori. Boh..

    Lascia un commento:


  • leonik82
    ha risposto
    Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
    Quindi il cop è sovrastimato per impianti dove si manda a bassa temperatura. Di quanto nel tuo caso?
    Novembre 2020 --- reale 5.76 --- pdc 10.9
    Dicembre 2020 --- reale 4.92 --- pdc 8.3
    Gennaio 2021--- reale 4.52 --- pdc 6.0

    Lascia un commento:


  • by_xfile
    ha risposto
    Mi sembra di vedere il CB che calcolano i consumi e le medie km delle auto ce ne fosse uno che dica la verità

    Lascia un commento:


  • fedonis
    ha risposto
    Il dato di assorbimento elettrico ai bassi regimi è inaffidabile. Lo è meno o non lo è quando viaggia più alta.

    Lascia un commento:


  • hydeh24
    ha risposto
    Scusate, per capirci, il dato di assorbimento elettrico è come minimimo sottostimato, a volte sballato. Mentre i dati di T e portata sono verosimili. HO capito bene?

    Lascia un commento:

Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR