Dati reali PDC Ibrida Rotex da 8 Kw. - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dati reali PDC Ibrida Rotex da 8 Kw.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dati reali PDC Ibrida Rotex da 8 Kw.

    Pubblico qualche grafico di interesse generale della PDC di Sergio ..

    Questo sotto è il grafico COP vs T esterna relativo all'ultimo mese..


    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   ibrida_cop.png 
Visite: 1 
Dimensione: 46.0 KB 
ID: 1984241



    Questo invece mostra tutte le potenze elettriche relative all'impianto.

    E' molto interessante notare come viene mostrato l'autoconsumo di energia fotovoltaica.
    In verde l'area che rappresenta l'autoconsumo totale dell'abitazione, mentre in viola quella dovuta al solo consumo della PDC.
    .. cosi si puo stimare come ha contribuito la PDC ad aumentare la quota di autoconsumo di energia fotovoltaica.


    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   ibrida_watt.png 
Visite: 1 
Dimensione: 51.1 KB 
ID: 1984242


    Saluti,
    F.
    Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
    Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

  • #2
    dove li vedo ?

    Commenta


    • #3
      devi avere pazienza, il nuovo sito è under construction
      PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
        devi avere pazienza, il nuovo sito è under construction
        Ci siamo quasi.. o almeno si vede che stiamo lavorandoci

        new.portalsole.it

        Qua sotto aggiorno il grafico dove si vede bene lo scorso mese di gennaio piuttosto anomalo come temperature.
        Si va da un minimo, come media giornaliera, da -1 a + 8 con COP medio giornaliero da 2.8 a oltre 4.5

        Valori secondo me molto buoni se si considera che sono anche lordi, cioe' compresi dei consumi del circolatore della PDC.

        Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   canvas.png 
Visite: 1 
Dimensione: 49.5 KB 
ID: 1954721
        File allegati
        Ultima modifica di fcattaneo; 06-02-2016, 16:15.
        Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
        Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

        Commenta


        • #5
          promette molto bene !

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da EmilianoM Visualizza il messaggio
            dove li vedo ?
            Il nuovo sito è ancora molto lontano dall'essere finito , tuttavia un primo impianto on-line si puo già vedere.

            Si tratta, come anticipato, del nuovo impianto di Sergio on line con la sua PDC ibrida.

            Il sinottico mostra le variabili nel momento in cui si apre il link... cliccando sulla T dei pannelli si apre una finestra con il grafico della stessa e di quella dell'accumulo, nelle ultime 24h.

            Cliccando invece sulla potenza termica prodotta dalla PDC si apre un grafico del COP orario nelle ultime 24h VS la T esterna.

            Un saluto,Dimenticavo di aggiungere che la pagina si autoaggiorna ogni 60 secondi..
            F.


            ...Dimenticavo di aggiungere che la pagina si autoaggiorna ogni 60 secondi..



            Pannelli solari solare termico impianto fotovoltaico ed energie rinnovabili


            Ultima modifica di fcattaneo; 27-02-2016, 12:01.
            Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
            Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

            Commenta


            • #7
              Aggiornamento..

              Aggiunto un altro impianto quasi identico a quello di Sergio , cioè :

              solare termico,
              solare fotovoltaico,
              PDC ibrida di Rotex ( gas+PDC da 8 kw )
              accumulo in scarico da 500 Lt,
              pavimento radiante.

              Sull'impianto di sergio inserito un grafico per la stima delle emissioni di Co2 evitate.

              ecco i link :

              Impianto di Sergio.


              Impianto di Stefano.
              Ultima modifica di fcattaneo; 24-03-2016, 06:25.
              Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
              Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

              Commenta


              • #8
                perche metere su stesso grafico consumo/autocosnumo e consumo pdc(altro consumi..in tal mood le % sono divise in 2 rispetto ai numeri reali.

                In quella Stefano..la pdc parte per pochi secondi e poi si spegne..sembra abbia climatica a 25 e non sta accesa.
                Poi..segna prelievo 70 W e produzione 1.5-2 kw...
                Poi..entra in accumulo (caldo) ma la T ingresso è piu badssa della T uscita..come se scaldasse accumulo, che sotto pero sta a 70 gradi....

                In quello di Sergio...accumulo è limitato a78?
                perche pannelli sono a 105 ...la pompa riscaldamento accesa...ma pompa solare frma...oggi non conveniva riscaldare casa col termico?
                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                  perche metere su stesso grafico consumo/autocosnumo e consumo pdc(altro consumi..in tal mood le % sono divise in 2 rispetto ai numeri reali.
                  Ho bisogno di suggerimenti su cosa far vedere e come rappresentare i dati...
                  Non capisco pero a quale grafico ti riferisci.. postami i il link .

                  Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio

                  In quella Stefano..la pdc parte per pochi secondi e poi si spegne..sembra abbia climatica a 25 e non sta accesa.

                  Poi..segna prelievo 70 W e produzione 1.5-2 kw...
                  Stefano ha scelto di lasciare l'integrazione solare al riscaldamento accesa durante il giorno.. questo fa lavorare la PDC quasi in On/Off durante il giorno se c'e' sole e penalizza il COP e l'autoconsumo fotovoltaico, ma favorisce la produzione del solare termico.
                  Secondo lui e per come gli stanno pagando lo scambio, gli conviene cosi; per ora..



                  La produzione di calore della PDC viene mostrata con un certo ritado in accensione e in spegnimento.. questo perche l'assorbimento elettrico è istantaneo mentre la produzione di calore, che è calcolata sul DT reale prodotto X la portata dell'acqua, avviene con un certo ritardo.

                  Il cop va considerato come calcolo sulle energie perche sulle potenze si puo fare una stima precisa solo durante un funzionamento continuo.



                  Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio

                  Poi..entra in accumulo (caldo) ma la T ingresso è piu badssa della T uscita..come se scaldasse accumulo, che sotto pero sta a 70 gradi....
                  Questo mi sembra impossibile...

                  Se lo vedi ancora fai uno screanshot... cosi controllo se c'e' un errore nelle variabili.

                  Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio

                  In quello di Sergio...accumulo è limitato a78?
                  perche pannelli sono a 105 ...la pompa riscaldamento accesa...ma pompa solare frma...oggi non conveniva riscaldare casa col termico?
                  Si, 78 gradi è il set massimo.

                  Sergio usa una strategia diversa.

                  Il solare termico viene escluso dal circuito del riscaldamento se c'e' produzione solare fotovoltaica superiore ad 1 kw x 10 minuti continui.

                  In questo modo l'accumulo termico durante il giorno accumula calore nel serbatoio e la PDC funziona gratis gratis grazie all'autoconsumo di energia FV.

                  Di notte verso le ore 3:30 viene reinserito l'accumulo cosi la PDC smette di funzionare ( o abbassa il carico ) e l'energia termica accumulata durante il giorno viene reimmessa nell'abitazione di notte.

                  Questo sistema aumenta l'autoconsumo di energia FV della PDC ma penalizza il solare termico... ma comunque è questa la strategia vincente.

                  Di giorno la PDC va a solare FV.. di notte viene invece sfruttato il solare termico accumulato il giorno prima.

                  F.
                  Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                  Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                  Commenta


                  • #10
                    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Immagine1.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 29.3 KB 
ID: 1955444

                    Intendo questo..
                    La somma Blu everde da il totale..ma anche la somma gialo e rosso...solo che se messi insieme nella stessa torta..le % risultano dimezzate rispetto al loro valore reale.
                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio

                      La produzione di calore della PDC viene mostrata con un certo ritado in accensione e in spegnimento.. questo perche l'assorbimento elettrico è istantaneo mentre la produzione di calore, che è calcolata sul DT reale prodotto X la portata dell'acqua, avviene con un certo ritardo.
                      F.
                      da come vedevo io ..la potenza sullo scambiatore pdc era gia visibile..2,5 -2 kw..e sull'asorbimento dava 70 W...
                      Avevo fatto shot ma allegandolo diretto diceva che era oltre 10 mila caarteri e ho cancellato...
                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio
                        Stefano ha scelto di lasciare l'integrazione solare al riscaldamento accesa durante il giorno..

                        F.
                        per se si legge la T ingresso in accumulo piu lata di quela in uscita..sembra che non sia accumulo che da controbuto, ma che la contrario asorba.
                        Se usi quele T per fare i conti, moltiplicato pe ri flussi, poi i conti sarebbero sballati...
                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio

                          Il solare termico viene escluso dal circuito del riscaldamento se c'e' produzione solare fotovoltaica superiore ad 1 kw x 10 minuti continui.

                          F.
                          va bene, secondo me, sino a quando a T pannelli non supera di 10 gradi la T accumulo...e con una T minima di accumulo..oltre no...perche il termico non estratto è spreco..il FV immesso, è scambiabile..e anche se fosse esubero, lo pagano.
                          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio


                            La somma Blu everde da il totale..ma anche la somma gialo e rosso...solo che se messi insieme nella stessa torta..le % risultano dimezzate rispetto al loro valore reale.
                            Ho capito allora.. è un appunto che mi ha già dato un altra persona in fiera settimana scorsa..

                            Io lo vedo cosi.. solamente che non vorrei essere l'unico che lo capisce al volo..

                            In effetti si tratta di un diagramma a torta che mostra da un lato i consumi energetici e dall'altra come sono soddisfatti questi consumi.. in pratica sarebbe piu' corretto rappresentarli con 2 diversi diagrami a torta, ma cosi mi sembra più bello da vedere.

                            .. non vorrei essere pero l'unico che lo trova chiaro.. se no non va bene.
                            Ovviamente cosi le percentuali mostrate vanno moltiplicate x 2

                            F.
                            Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                            Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                            Commenta


                            • #15
                              In questi giorni qualunque considerazione su fv e termico del mio impianto è del tutto inutile, perché la PDC di fatto di giorno non va.
                              PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                per se si legge la T ingresso in accumulo piu lata di quela in uscita..sembra che non sia accumulo che da controbuto, ma che la contrario asorba.
                                Se usi quele T per fare i conti, moltiplicato pe ri flussi, poi i conti sarebbero sballati...
                                Per la PDC si usa la T ingresso e la T uscita dallo scambiatore.. non ci possono essere errori dovuti al contributo positivo o negativo dell'accumulo.

                                Viene calcolata anche l'energia che l'accumulo assorbe o restituisce usando la stessa portata ma le T ingresso e uscita dallo stesso ( che sarebbero la T di ritorno dal pvimento e la T di ingresso alla PDC.

                                Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                da come vedevo io ..la potenza sullo scambiatore pdc era gia visibile..2,5 -2 kw..e sull'asorbimento dava 70 W...
                                Avevo fatto shot ma allegandolo diretto diceva che era oltre 10 mila caarteri e ho cancellato...
                                Significa che era in spegnimento... se la PDC si spegne l'assorbimento scende subito ma la produzione di calore ci mette qualche decina di secondi e il sistema di moinitoraggio potrebbe essere occorso "in mezzo".
                                Idem al contrario in accensione..
                                Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                Commenta


                                • #17
                                  Meglio 2 barre verticali affiancate, una di "produzione" e una di "consumo"....di uguale altezza..con 2 zone, a 2 colori, con le % esatte.
                                  Oppure come minimo "separa" la torta in 2 (lungo la linea di mezzo, che resta fissa nel tuo approccio)..e moltiplica le % per 2 in mood che appaiano esatte...non è bello leggere un autocosnumo 10 se è 20%
                                  CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                                    In questi giorni qualunque considerazione su fv e termico del mio impianto è del tutto inutile, perché la PDC di fatto di giorno non va.
                                    mi pare inutile lasciare pannelli a 110 gradi di giorno e accumulo a78....se poi la pdc lavora di notte
                                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio
                                      In questi giorni qualunque considerazione su fv e termico del mio impianto è del tutto inutile, perché la PDC di fatto di giorno non va.
                                      Potrei in effetti mettere un ulteriore controllo che reinserisca l'accumulo sul circuito del riscaldamento se la T del Sanicube supera i 75 gradi e che lo disinserisce nuovamente in discesa a 70..

                                      Cosi si ottiene che il solare termico venga comunque sfruttato tutto, pur mantenendo la precedenza dell'autoconsumo di energia FV alla mattina e l'energia termica accumulata x la notte.
                                      .. Tanto ho notato che quando il Sanicube raggiunge una certa T la PDC è ormai spenta per via della T esterna ormai molto alta.. quindi questo ulteriore controllo non inficierebbe sull'autoconsumo pur aumentando la produzione di energia termica da parte del solare termico.

                                      Se lo vuoi .. lo studio.
                                      F.
                                      Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                      Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                        Meglio 2 barre verticali affiancate, una di "produzione" e una di "consumo"....di uguale altezza..con 2 zone, a 2 colori, con le % esatte.
                                        Si.. provero' a studiarla cosi..

                                        Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio

                                        ...non è bello leggere un autocosnumo 10 se è 20%
                                        In effetti è vero.. si danno dati che sembrano peggiori cosi.
                                        Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                        Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio
                                          Se lo vuoi .. lo studio.
                                          F.
                                          Ma no, non serve a niente. Si tratta di 15 giorni a fine stagione, per tutto il resto dell'inverno non è ovviamente mai successo, è chiaro che se fa caldo da spegnere la PDC non c'è bisogno di mandare acqua a 40 gradi nei termo mentre magari ci sono le finestre aperte.

                                          Anche con la caldaia succedeva, non è un problema e non lo è mai stato, se il solare termico si perde 5 kWh pazienza.
                                          PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   fcatta.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 38.6 KB 
ID: 1955453

                                            F..ecco immagine che volevi...
                                            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Mi parlavi di temperatura in ingresso all'accumulo.. in questa immagine ci sono solo le 3 temperature che riguardano i generatori di calore ma non quella che misura l'acqua che entra nell'accumulo.

                                              Ad ogni modo la T in uscita alla caldaia dovrebbe essere uguale a quella in uscita alla PDC se la caldaia è spenta.. si vede un 0,6 °C di differenza che è dovuta alla combinazione tra le diversi posizioni ( quella in uscita alla caldaia è distante rispetto a quella in uscitra alla PDC e alla sensibilita' delle sonde ( che per le 3 del generatore è di +-0,5 gradi ( non apprezzano il decimo ma variano di 0,5 alla volta ).

                                              La combinazione di queste condizioni puo far vedere delle differenze ..

                                              Nell'impianto di Stefano ( quello della foto che hai postato ) è stata curata particolarmente la calibrazione delle sonde di in e out PDC, ma non quella della caldaia; in quelle di sergio la calibrazione è stata fatta invece su tutte e 3 le sonde addirittura usando un bagno di taratura della Scandura.

                                              Comunque avere la sonda non perfetta in uscita alla caldaia non serve molto, perche nel sistema è importante monitorare ed avere una misura precisa del calore prodotto dalla PDC.. quello della caldaia è meno importanante anche se comunque viene misurato.

                                              In tutti e 2 i sistemi la misura del calore e il COP che misuriamo con il nostro sistema è leggermente inferiore a quello calcolato dalla caldaia stessa ( che ha un suo sistema di misura che le serve per gestire i generatori e lo switch tra di essi) .

                                              F.
                                              Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                              Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Il fatto che la T Ingresso accumulo era piu bassa di quela in uscita era una cosa.
                                                Ora a d esempio entra a 24.4 ed esce a 24.3 pur avendo accumulo a 58...lo trovo strano...visto che pi quando la pdc lavora, manda a circa 27.

                                                Qui però ti facevo vedere come 70 w di assorbimento pdc non possano erogare 1940 W sullo scambiatore.
                                                Sara per via del ritardo del log termico? puo darsi...

                                                Comuqnue ho visto ora un ciclo..120 secondi di produzione..mandata da 24 a 27 e poi stop...secondo me gli va alzata la mandata e vanno impostate le isteresi di ON e OFF piu ampie..in modo che possa salire sino a 30 di mandata e poi ripartuire sotto 23...su CTC4 è possibile, quindi penso a maggior ragione sul 5.
                                                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                                  Il fatto che la T Ingresso accumulo era piu bassa di quela in uscita era una cosa.
                                                  Ora a d esempio entra a 24.4 ed esce a 24.3 pur avendo accumulo a 58...lo trovo strano...visto che pi quando la pdc lavora, manda a circa 27.

                                                  Qui però ti facevo vedere come 70 w di assorbimento pdc non possano erogare 1940 W sullo scambiatore.
                                                  Sara per via del ritardo del log termico? puo darsi...

                                                  Comuqnue ho visto ora un ciclo..120 secondi di produzione..mandata da 24 a 27 e poi stop...secondo me gli va alzata la mandata e vanno impostate le isteresi di ON e OFF piu ampie..in modo che possa salire sino a 30 di mandata e poi ripartuire sotto 23...su CTC4 è possibile, quindi penso a maggior ragione sul 5.
                                                  Ho capito.. io guardavo l'impianto di Sergio e tu ti riferivi a quello di stefano.

                                                  Nell'impianto di Stefano la posizione della 3 Vie indicata non è ancora conforme al reale... ho visto anche io ora che entra acqua a 25.2 gradi ed esce solo a 25,3 con accumulo a 58 gradi.. impossibile che avvenga.

                                                  Oltretuttto la PDC di Stefano viene fatta funzionare in modo diverso.. la portata dell'acqua continua a accendersi e spegnersi in condizione di carico molto basso e questo disturba ulteriormente la misura.

                                                  Adesso per esempio ho catturato 2 momenti continui, uno con un inverosimile COP di 2.54 e l'altro addirittura con COP 0 ..
                                                  Il valore istantaneo in condizione di funzionamento cosi variabili, non ha senso .

                                                  Appena ho un po di tempo vedo di inserire il valore del COP giornaliero, settimanale, mensile e stagionale..., quelli saranno dati sicuramente piu' interessanti.


                                                  A nuovo sito finito vedo di trovare anche il tempo per definire il tuo sistema di monitoraggio..



                                                  Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Image.png 
Visite: 1 
Dimensione: 17.0 KB 
ID: 1955466Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Imag.png 
Visite: 1 
Dimensione: 26.5 KB 
ID: 1955467
                                                  Ultima modifica di fcattaneo; 30-03-2016, 15:59.
                                                  Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                                  Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Oggi ho spento la pdc, ormai andava sempre al minimo facendo solo girare l'acqua, inutile tenerla accesa.

                                                    Qualche dato.

                                                    Dal 16 Novembre (data di installazione della centralina di monitoraggio) a oggi circa 8400 kWh termici prodotti dalla PDC usando circa 2400 kWh elettrici, con uno SCOP di circa 3.5. Ricordo che si tratta di uno SCOP che non tiene conto della produzione ACS (che viene fatta dalla caldaia) e che beneficia del solare termico, la cui energia accumulata da dicembre in avanti è stata utilizzata durante le ore più fredde della notte, per dare una mano alla PDC.

                                                    Il contributo del solare termico nello stesso periodo è stato di 2150 kWh, in parte usato per l'acs giornaliera e il residuo, come detto, per integrare la PDC nelle ore fredde notturne.

                                                    Il gas consumato è stato di soli 30 mc, inclusa anche la cucina. Di fatto per il riscaldamento la caldaia non è quasi mai partita, salvo in un paio di mattine molto fredde. L'impostazione sulla centralina Rotex prevede che la caldaia parta quando sente un COP stabilmente inferiore a 2.5. In un inverno davvero poco freddo non ce n'è stato bisogno.

                                                    Il contributo in autoconsumo del FV non è quantificabile nell'intero stesso periodo perchè nel work in progress della nuova centralina lo abbiamo messo a punto solo a gennaio. Dal 10 gennaio in avanti l'autoconsumo del FV da parte della PDC è stato di soli 135 kWh elettrici, per una produzione di 590 kWh termici (COP 4.4). Per "autoconsumo della PDC" intendo il residuo della produzione del FV che rimane disponibile alla PDC tolto l'assorbimento delle altre utenze elettriche della casa. Nello stesso periodo il FV ha immesso in rete addirittura di più.... circa 200 kWh, quindi non si tratta di poca energia da FV disponibile alla PDC... semplicemente la PDC richiede poco quando c'è il sole.
                                                    PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Grazie di tutto. Molto interessante, mi pare che questa PDC ibrida Rotex 8 kWh vada in maniera ottimale. Nel senso che di gol/metano ne consuma veramente poco. Giusto?
                                                      Impianto Fotovoltaico 3KWP: 12 moduli Brandoni BRP 6360064-245 da 245 Wp, Inverter Power One PVI 3.0 TL OUTD IT. V conto energia 1° semestre.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Quest'anno ne ha consumato poco perchè è stato un inverno davvero poco freddo, bisogna un po' vedere alla lunga, con temperature più rigide in particolare al mattino presto. Consumare gas non è comunque un peccato mortale.... se fai lavorare la PDC sotto 2.5 di COP e non usi gas pur avendolo fai una stupidaggine ambientale....
                                                        PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originariamente inviato da sergio&teresa Visualizza il messaggio

                                                          Il contributo del solare termico nello stesso periodo è stato di 2150 kWh, in parte usato per l'acs giornaliera e il residuo, come detto, per integrare la PDC nelle ore fredde notturne..
                                                          nello stesso periodo in assenza di pdc, quanto era?

                                                          COP3,5 non è un po basso in assenza di acs e con un inverno mite? hai mandata media alta?
                                                          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Considerando il periodo 1/11 - 31/3 negli anni precedenti il solare termico aveva dato:

                                                            2009-2010: 1615
                                                            2010-2011: 2167
                                                            2011-2012: 2725
                                                            2012-2013: 2055
                                                            2013-2014: 2085
                                                            2014-2015: 2080

                                                            Media: 2071 kWh

                                                            Quindi 2150 kWh sono rimasti anche sopra la media, tenuto conto che il dato che ho messo parte dal 16/11 e non dall'1.

                                                            SCOP basso? Non lo so.... metti un contakWh e vediamo cosa fai tu... C'è anche da considerare che nel primo mese di funzionamento della centralina la sonda di temperatura in uscita pdc segnava meno del reale perchè non l'avevamo coibentata (quindi il COP ne risentiva), ma al massimo il dato cambierà di un decimale su tutta la stagione.

                                                            La mandata segue, di giorno, una curva che parte da 25° a 18° di T esterna e arriva a 45° a -5° di T esterna. Di notte la curva si abbassava di 3°, che ho portato a 4° da marzo.

                                                            PS EDIT: aggiungo che il dato di SCOP è comprensivo del consumo elettrico del circolatore e dell'interfaccia della pdc, che in totale fanno 65 W. In continuità nel periodo fanno circa 1.5 kWh elettrici al giorno, ovvero circa 200 kWh elettrici nel periodo. Andando a detrarli dal consumo elettrico complessivo della pdc lo SCOP sale a 3.8.
                                                            Ultima modifica di sergio&teresa; 09-04-2016, 10:45.
                                                            PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X