PDC clivet - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

PDC clivet

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • PDC clivet

    buona sera , vorrei montare una PDC, il tecnico mi ha prospettato una CLIVET per pannelli radianti, qualcuno sa dirmi se è una buona marca? il secondo quesito è sui deumidificatori, per 150/160 mq di casa ne ha previsti due portatili(mitsubishi da 14 lt/ora). è corretta come prassi? l'utilizzo primario sarà per il raffrescamento, fatto questo che mi sta spingendo verso l'istallazione di pannelli fotovoltaici, ma per questo magari vi chiederò lumi in seguito. grazie.

  • #2
    Ciao,
    Fatti dire che modello esattamente ti propone, così puoi confrontare le caratteristiche con altre.
    Prova guardare anche altre marche, esempio: Mitsubishi,Panasonic, Kita
    Per il deumidificatore dipende dalla tua zona e da come gestirai impianto radiante
    Ottima scelta abbinare FTV a PDC
    Casa gas-free provincia di Pavia 180 m2 involucro classe B (vicino alla C) - Impianto FTV 5,39 kwp - PDC Aquarea 7 kw serie F alta connettività con modulo HPM- Piano cottura ad induzione Ikea
    EV - ZOE 41 kwh - Rasaerba e Tagliabordi a batteria litio 40 V Greenworks

    Commenta


    • #3
      Fabioe ,grazie per la risposta, il modello è una wsat-xin 51 , a35/w18 eer(en1411:2013)-prm o exc con un assorbimento massimo di 3,80 kw.

      Commenta


      • #4
        Il modello che indichi fornisce 11,9 Kw di potenza termica.
        Il COP non mi sembra tra i migliori .... e soprattutto è una macchina indicata come "Refrigeratore" che ha anche una variante reversibile che produce calore.

        Verifica se la potenza di 12 Kw non sia eccessiva per il fabbisogno energetico in riscaldamento della tua casa.... hai disponibile certificazione energetica, legge 10, oppure consumo storico di gas nelle stagioni passate ?

        Guardati anche altre PDC di altre marche ....
        Casa gas-free provincia di Pavia 180 m2 involucro classe B (vicino alla C) - Impianto FTV 5,39 kwp - PDC Aquarea 7 kw serie F alta connettività con modulo HPM- Piano cottura ad induzione Ikea
        EV - ZOE 41 kwh - Rasaerba e Tagliabordi a batteria litio 40 V Greenworks

        Commenta


        • #5
          non è leggermente sbagliata la sezione?
          FV1 6,11 kwP su tettoia in lamellare, 45°Sud-Est, 11° tilt;26 S-Energy PA8-235,SOLAREDGE SE-6000 21/04/11
          FV2 2,94 kwP su tetto piano, 55° Sud-Ovest, 20° tilt, 12 CNPV 245P REC, P.one 3.0 OUTD-IT-TL 29/06/12
          FV3 19,60 kwP su tetto piano, 50° Sud-Est, 12° tilt, 80 CNPV 245P REC, Delta Solivia 20.0TL 26/06/12

          Commenta


          • #6
            Vero junp,
            i moderatori dovrebbero spostarla
            Casa gas-free provincia di Pavia 180 m2 involucro classe B (vicino alla C) - Impianto FTV 5,39 kwp - PDC Aquarea 7 kw serie F alta connettività con modulo HPM- Piano cottura ad induzione Ikea
            EV - ZOE 41 kwh - Rasaerba e Tagliabordi a batteria litio 40 V Greenworks

            Commenta


            • #7
              scusate se ho errato la sezione in quale dovrei riproporre il quesito?

              Commenta


              • #8
                fabioe grazie ancora per le risposte ora cercherò di fare mente locale su ciò che mi hai detto.

                Commenta


                • #9
                  usare deumidificarore portatile non è un'idea geniale..infatti il deumidificatore SCALDA l'aria che tratta..perche l'energia del compressore finisce in casa.
                  Molto meglio prevedere un monosplit grandino in zona centrale del piano..siccome deve solo deumidificare, basterà per tutto il piano..mentre l'effetto "sensibile" sarà fornito dal radiante usato in raffrescamento.

                  TUTTAVIA..se obiettivo primario è rafferscamento (e quindi per scalarti sui biomassa o metano o altro), io NON meterei una pdc aria acqua+radinate..ma un sistema di split aria aria. costano meno, rendono meglio.
                  Una pdc aria acqua + radinate iola vedo come ottimo sistema di riscaldamento..e se lo hai EVENTUALMENTE la usi anche epr raffrescare..ma puntare sul radinate PER RAFFRESCARE e basta, è un errore.
                  CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                  Commenta


                  • #10
                    quindi Marcober lei mi sta dicendo che un solo deumidificatore a parete tipo split "grandino" sarà sufficiente per un'appartamento suddiviso in reparto giorno e notte ? l'utilizzo primario nasce dal fatto che sicuramente installerò anche dei pannelli fotovoltaici per supportare la pompa di calore che sicuramente nel periodo estivo raggiungeranno il loro picco produttivo, mentre l'inverno ho qualche riserva, considerando poi che vivo in una zona madre di tutte le nebbie.(un pò enfatico ma rende l'idea). quindi la PDC dal momento che la monterò perchè non usarla anche in quei periodi invernali che mi permetteranno un ottimizzazione dei consumi. Attualmente vado a legna con un termo camino e sono più che soddisfatto.

                    Commenta


                    • #11
                      penso che meno del TC , come costo, non ci sia nulla..di certo se la legna è gratis.
                      Poi viene la pdc..poi il metano.

                      se uso è prettamente estivo, io monterei un sistema a split..cosi raffreshci e deumidifichi in un colpo solo, con cop estivo molto migliore di quello di una aria acqua mediato dal radinate, cui comunque aggiungere un monosplit per deumidificare..e nelle mezze stagioni, quiandi ancora non hai voglia di fare fuoco ma basta 30 minuti di split per levare senszione di umido..con poca spesa e gran velocita, lo fai...poi in pieno inverno fai solo con legna.
                      Ultima modifica di marcober; 13-02-2016, 09:55.
                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                      Commenta


                      • #12
                        ma il riscaldamento come lo fai ? TC ad aria,Acqua,su termosifoni, su radiante?

                        Commenta


                        • #13
                          il riscaldamento avviene con un termo camino ad acqua sia per la produzione di acqua per l'impianto a pavimento sia per l'acqua sanitaria. la legna fino a quest'anno la tagliavo da solo,ma dal prossimo anno la dovrò acquistare. da qui l'esigenza di orientarmi verso fonti energetiche alternative. leggendo ho trovato qualcosa sulle PDC e volevo approfondire la cosa. ho letto che possono essere usate sia per il riscaldamento che per il raffrescamento. dovrei montare dei condizionatori per affrontare l'estate (vivo sopra ad un bar) ecco da cosa nasce la mia curiosità verso un mondo che non conoscevo. ho fatto fare qualche preventivo e consigliato da un amico mi sono iscritto a questo forum per avere consigli essere guidato.

                          Commenta


                          • #14
                            Come ti dicevo nei primi post e visto che pensi di usarla anche in riscaldamento, io mi orientarsi su una PDC diversa ....
                            La clivet che hai indicato nasce come chiller ed è prodotta anche in una versione con inversione di ciclo per fare caldo.
                            Solitamente è il contrario ....
                            Casa gas-free provincia di Pavia 180 m2 involucro classe B (vicino alla C) - Impianto FTV 5,39 kwp - PDC Aquarea 7 kw serie F alta connettività con modulo HPM- Piano cottura ad induzione Ikea
                            EV - ZOE 41 kwh - Rasaerba e Tagliabordi a batteria litio 40 V Greenworks

                            Commenta


                            • #15
                              Fabioe mi ero perso questa sua considerazione: come posso verificare il consumo energetico della mia abitazione ? consumo circa 70/80 qli di legna per riscaldarmi(misura occhiometrica perchè la legna me la taglio, mai acquistata e mai pesata, cosa che non potrò più fare) non ho consumi storici o quantificabili poichè la caldaia a metano la uso solo se occorre o per la produzione di acqua sanitaria se non è sufficiente quella del termo camino. poi il tecnico nel consigliarmi la marca clivet mi ha detto che questo tipo di macchina non ha una serpentina cosa che hanno le altre marche il che la rende più performante....vero?

                              Commenta


                              • #16
                                se hai radiante e pensi di abbandonare legna, per costi (inizi a comprarla), fatica e manutenzioni..e hai bisogno anche di rfafrfeddare ...la miglior ipotesi è la pdc.

                                ci fai caldo e freddo a costi abbordabili..per umidita estiva metti uno split in zona centrale..io però escluderei dei portatili interni, perchè scaldano mentre deumidificano, e avendo cmpressore in casa, un pò di rumore lo fanno di certo...piu che uno split con copressore esterno.
                                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                Commenta


                                • #17
                                  Per i consumi basarsi su consumo stagionale di legna .non è un metodo che porta a conclusioni attendibili ....
                                  Prova a fare 3 giorni di funzionamento solo a gas e verifica il consumo annotando anche t esterna.
                                  Serpentina ... ?
                                  Non so a che serpentina si riferisce il tuo tecnico.
                                  Una PDC aria acqua ha uno scambiatore a piastre in cui circola il gas da un lato e l'acqua dall' altro.
                                  Differenza di Efficienza tra una macchina è altra lo definisce il COP ....
                                  Casa gas-free provincia di Pavia 180 m2 involucro classe B (vicino alla C) - Impianto FTV 5,39 kwp - PDC Aquarea 7 kw serie F alta connettività con modulo HPM- Piano cottura ad induzione Ikea
                                  EV - ZOE 41 kwh - Rasaerba e Tagliabordi a batteria litio 40 V Greenworks

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originariamente inviato da 3onomis Visualizza il messaggio
                                    poi il tecnico nel consigliarmi la marca clivet mi ha detto che questo tipo di macchina non ha una serpentina cosa che hanno le altre marche il che la rende più performante....vero?
                                    gia dopo questa..bisognerebbe prenderlo a calci sino alla porta.
                                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                    Commenta


                                    • #19
                                      presso che nella mia ignoranza non so cosa sia un chiller, ma lo appurerò, mi sto guardando attorno, ora ero sul sito della kita, marca che ho letto su qualche post, ora guarderò la mitsubischi, ma comunque non sarà facile capirci qualcosa.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Un chiller è una macchina che fa solo freddo e non inverte il ciclo per produrre caldo.
                                        Bene ... guarda kita, Panasonic, Mitsubishi ad esempio sono buone marche di pdc.
                                        Importante è il dimensionamento della macchina che si può ipotizzare partendo dai consumi di metano giornalieri per iniziare ....
                                        Casa gas-free provincia di Pavia 180 m2 involucro classe B (vicino alla C) - Impianto FTV 5,39 kwp - PDC Aquarea 7 kw serie F alta connettività con modulo HPM- Piano cottura ad induzione Ikea
                                        EV - ZOE 41 kwh - Rasaerba e Tagliabordi a batteria litio 40 V Greenworks

                                        Commenta


                                        • #21
                                          da domani provvederò a far andare la caldaia annotandomi i consumi del metano le ore di funzionamento e la temperatura esterna. per ora vi ringrazio del tempo che mi state dedicando. immaginavo che i dati in mio possesso potessero essere poco attendibili.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Dovresti fare una prova con riscaldamento acceso h 24 controllando anche che la t interna rimanga stabile.
                                            La tua caldaia funzioni a anche con curva climatica ?
                                            Casa gas-free provincia di Pavia 180 m2 involucro classe B (vicino alla C) - Impianto FTV 5,39 kwp - PDC Aquarea 7 kw serie F alta connettività con modulo HPM- Piano cottura ad induzione Ikea
                                            EV - ZOE 41 kwh - Rasaerba e Tagliabordi a batteria litio 40 V Greenworks

                                            Commenta


                                            • #23
                                              alla caldaia non ho mai dato eccessiva importanza proprio per lo scarso uso che ne ho fatto in questi 12/13 anni di utilizzo. posso dirti che è una caldaia a condensazione marca immergas mod vitrix zeus 20 ,ha un comando remoto modulante, immergas car V2 ,interno con il quale gestisco l'accensione le varie temperature. ho iniziato la prova ieri h24 con metano sto registrando le varie temperature sia interne che esterne e i consumi di metano. inizialmente c'era una sonda esterna ,ma l'ho rimossa, dopo aver constatato il suo guasto, ti dovessi dire, nonostante il parere negativo del tecnico,non l'ho mai rimontata, non vi ho trovato differenza alcuna.Naturalmente per come ho adoperato il mio impianto in questi anni, sicuramente molto "casareccio".

                                              Commenta


                                              • #24
                                                ok fai in modo che t interna resti costante sui 20°.
                                                Casa gas-free provincia di Pavia 180 m2 involucro classe B (vicino alla C) - Impianto FTV 5,39 kwp - PDC Aquarea 7 kw serie F alta connettività con modulo HPM- Piano cottura ad induzione Ikea
                                                EV - ZOE 41 kwh - Rasaerba e Tagliabordi a batteria litio 40 V Greenworks

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  fabioe...buona sera ho fatto come da te consigliato, dalle 18:00 del 13 alle 18:00 del 17 con una temperatura esterna che è oscillata dai 7 ai 11 gradi e una temperatura costante interna di 20°/21° ho registrato un consumo di metano di 22,4 mc totali che dovrebbe corrispondere a 5,6 mc giornalieri.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    compresa acs nel consumo di metano ?
                                                    in quanti siete in casa ?
                                                    Ultima modifica di fabioe; 17-02-2016, 19:11.
                                                    Casa gas-free provincia di Pavia 180 m2 involucro classe B (vicino alla C) - Impianto FTV 5,39 kwp - PDC Aquarea 7 kw serie F alta connettività con modulo HPM- Piano cottura ad induzione Ikea
                                                    EV - ZOE 41 kwh - Rasaerba e Tagliabordi a batteria litio 40 V Greenworks

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      si compresa e siamo in 6

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Compresa ACS x 6 ... non conosco le vostre abitudini in merito ma non credo siano meno di 1,5 m3 al giorno per ACS, quindi restano circa 4,1 m3 per riscaldamento

                                                        Considerando p.c.s. metano di 9,5 Kwh m3 hai scaldato casa con 9,5 x 4,1 = 40 Kwh termici circa al giorno ... la dispersione dell' involucro considerati i 160 m2 è bassa.
                                                        Con questa energia hai compensato un delta t tra t esterna ed interna di 11° (interno 20° - 9° esterno)
                                                        Ipotizzando un funzionamento giornaliero PDC in riscaldamento di 16 ore, (40 : 16) si ricava che ti serve una potenza di 2,5 Kw termici alle condizioni di t esterna viste prima.
                                                        Non so quale è la t di progetto della tua zona, ma ipotizzando sia-2, in pratica raddoppia il delta tra t esterna ed interna, quindi, anche se non è proprio lineare il rapporto, approssimando si può arrivare a circa 5,5/6 Kw di potenza necessaria.

                                                        Con questi dati penso che una PDC sui 7/8 kW sia adeguata ....
                                                        Come ulteriore conferma dovresti fare stessa prova con t esterne intorno allo 0°
                                                        Ultima modifica di fabioe; 17-02-2016, 22:13.
                                                        Casa gas-free provincia di Pavia 180 m2 involucro classe B (vicino alla C) - Impianto FTV 5,39 kwp - PDC Aquarea 7 kw serie F alta connettività con modulo HPM- Piano cottura ad induzione Ikea
                                                        EV - ZOE 41 kwh - Rasaerba e Tagliabordi a batteria litio 40 V Greenworks

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          intanto ti ringrazio per le informazioni che mi hai dato, le prove intorno ai 0° per questo inverno le dovremo saltare. comunque nella zona in cui vivo (centro Umbria ad una altezza s.l.m. di 250m) le temperature quest'anno sono scese pochi giorni sotto lo zero. quindi dovrò far tesoro dei dati che mi hai fornito, ho anche ricevuto il preventivo per i pannelli fv per 6 kw due opzioni mono e poli cristallino dai 10 mila ai 12 mila iva esclusa (marca Aleo) . Quindi euro più euro meno l'investimento oscilla intorno ai 20 mila euro...c'è di che riflettere.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Per FV con i consumi ipotizzati della PDC ti potrebbe forse bastare impianto sui 4,5 Kwp, bisogna considerare però i tuoi consumi elettrici attuali che si sommerebbero con PDC.
                                                            La differenza comunque sarebbe di 2/3000 € quindi nell' economia della spesa non cambierebbe molto.
                                                            Tieni presente che comunque già oggi e con prospettiva di miglioramento quando riforma tariffe elettriche sarà a regime nel 2018, rispetto al metano avresti già risparmio di gestione.
                                                            Considerando invece termocamino con legna disponibile senza acquisto ovviamente non c'è paragone ....
                                                            Casa gas-free provincia di Pavia 180 m2 involucro classe B (vicino alla C) - Impianto FTV 5,39 kwp - PDC Aquarea 7 kw serie F alta connettività con modulo HPM- Piano cottura ad induzione Ikea
                                                            EV - ZOE 41 kwh - Rasaerba e Tagliabordi a batteria litio 40 V Greenworks

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X