Da caldaia tradizionale a PDC, nel mio caso conviene? - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Da caldaia tradizionale a PDC, nel mio caso conviene?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Da caldaia tradizionale a PDC, nel mio caso conviene?

    Ciao a tutti, sono nuovo, spero di essere nella sezione corretta.
    ho una villetta di circa 200mq in zona climatica E, su 2 piani con una caldaia tradizionale che ha almeno 12-13 anni. è una nuova benessere riello a camera aperta, scheda tecnica Qui.
    ho stimato che la certificazione energetica della casa potrebbe essere E o F ma non sono certo di questo, è del 1989. ho un sistema di irradiamento a termosifoni dell'età della casa.
    ho un consumo annuo di circa 1800 smc fra acqua sanitaria e riscaldamento. La temperatura di mandata oscilla tra i 60 e i 65°c. solitamente durante la settimana lavorativa sono impostati per funzionare 7h totali, nel weekend 12h fino a temperatura di 20.0 °C. ho visto che la Viessmann sembra fare delle buone PDC. secondo voi potrebbe permettermi di risparmiare? so che dovrei abbassare la temperatura di mandata, altrimenti i COP sarebbero assurdi e sarebbe meno efficiente della mia attuale caldaia. un'alternativa potrebbe essere mettere dei condizionatori ad aria a PDC ?

  • #2
    dici che arrivi a 20 sia con 7 che con 12 ore..quindi non hai detto nulla.
    Qullo che devi vedere è se riesci a MANTENERE 20 mandando h24..ma dovevi farlo nei giorni freddi di gennaio..hai perso il treno per quest'anno mi sa...

    Se riesci a mandare a 45 e tenere 20, ti conviene..altrimenti no.
    Di solito chi ha termi e fa cappotto...poi si trova con termi esuberanti e quindi riesce a scaldare a BT.
    Ultima modifica di marcober; 05-02-2017, 09:11.
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

    Commenta


    • #3
      Probabilmente non riesci la mia casa è come la tua fine anni 80 zona E e per tenere t di 20 gradi non riesci a scendere sotto i 55 che poi con dispersioni diventano 50 sui termosifoni
      come scritto da marco dovresti provare sul campo ma dubito tu possa riuscirci
      Il cappotto e il tetto andrebbero isolati seriamente e poi ci sarebbero infissi ma capisci che i costi sono alti se poi ci aggiungi anche pdc seria
      Io ho fatto il conto che avrei speso meno della metà a lasciare tutto così installare fv da 6.54kwp e mettere 6 clima di gamma medio alta leggermente sovra dimensionati

      Commenta


      • #4
        Classica situazione da soluzione ibrida, imho.
        PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

        Commenta


        • #5
          Prova a lasciare h24 e vedi se stai sotto i 45 di mandata.
          Zona climatica F 3396 gradi/giorno
          Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da alexsky Visualizza il messaggio

            Probabilmente non riesci la mia casa è come la tua fine anni 80 zona E e per tenere t di 20 gradi non riesci a scendere sotto i 55 che poi con dispersioni diventano 50 sui termosifoni
            come scritto da marco dovresti provare sul campo ma dubito tu possa riuscirci
            Dalla mia esperienza ti giuro non ho mai visto una casa che con funzionamento h24 e termosifoni debba tenere cosi alte le T di mandata per stere a 20 gradi.

            L'emblema è casa dei miei.. vecchia anni 70 poco coibentata ( quasi nulla ) vetri doppi spessi solo 10 mm.

            Passando da una caldaia a camera aperta a gasolio ad una a metano a condensazione, ora adottano la regolazione climatica che ho impostato io.

            Con zero esterno mandano a 45-48 gradi.... stanno benissimo al caldo.. naturalmente lavorano h24 con i termostati sui termosifoni.

            Non ' e' che queste info le supponete ma non le avete MAI provate ?

            Dalla mia esperienza i termosifoni vanno praticamente SEMPRE bene con le PDC a patto naturalmente di regolarle bene facendole funzionare in h24 ( con vantaggi sia nei consumi che nel comfort ).

            F.
            Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
            Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

            Commenta


            • #7
              ibrida...sicuramente non ci perdi economicamente.
              Marco

              Commenta


              • #8
                Ibrida dunque intendete condensazione + PDC aria acqua? Ma quanto mi costa? Quanto risparmio ho? Ma se ora come ora abbassassi la temp di mandata e prolungassi il tempo di funzionamento, avrei un risparmio?
                Rispondendo a marcober, non riesco purtroppo a dirti quanto tempo ci metta ad arrivare a 20 gradi

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da lolli998 Visualizza il messaggio
                  Rispondendo a marcober, non riesco purtroppo a dirti quanto tempo ci metta ad arrivare a 20 gradi
                  che poi è ina info inutile

                  Non serve vedere "in quanto tempo arrivi a ..." ..perche con ua pdc l'apporccip è "no lasciare mai i..."..quindi serve capire che T di mandata serve per tenere h24 i 20 ngradi fissi in casa...e li arrivano spesos le sorprese..perche per mantenere a 20 gradiuna cas anon servono poi enormi potenze..le grandi potenze servono se uno lascia freddare casa e poi vuole inalzare in2 ore la T interna di 3 gradi...ma non è quello che si fa con ua pdc.
                  CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio
                    Dalla mia esperienza i termosifoni vanno praticamente SEMPRE bene con le PDC a patto naturalmente di regolarle bene facendole funzionare in h24 ( con vantaggi sia nei consumi che nel comfort ).

                    F.
                    bene se tu fossi un tecnico consiglieresti di prendere una PDC da utilizzare H24 con mandate sopra i 42/45 dove praticamente fai più del 75% dei consumi stagionali

                    l'importante è aver ben presente i COP con cuoi poi si ha a che fare COP peraltro non "mitigati" da spegnimento nelle ore più fredde

                    qua voi lavorate con mandate di 35°C e spesso spegnendo nelle ore notturne vorrei che qualcuno mettesse i suoi consumi reali di una PDC con mandate di 45°C H24

                    Commenta


                    • #11
                      la T media di Dicembre è stata di 3,5°C gennaio 1°C poi cìè la prima metà di febbraio che non è mai clemente clemente

                      questi sono i dati di una panasonic HT a T di circa 2°C che poi è prossima alla T media del bimestre più freddo (in rosso i COP attesi con mandate 40-45 e 50°C)

                      Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   Immagine.JPG 
Visite: 1 
Dimensione: 123.7 KB 
ID: 1959513


                      praticamente la sua aspettativa è avere un COP di 2,9-3 per il 65/75% dei suoi consumi

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da lolli998 Visualizza il messaggio
                        Ibrida dunque intendete condensazione + PDC aria acqua? Ma quanto mi costa?
                        Meno di una PDC HT se prendi una Rotex HPU, i listini Rotex sono online sul loro sito
                        PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da alexsky Visualizza il messaggio


                          praticamente la sua aspettativa è avere un COP di 2,9-3 per il 65/75% dei suoi consumi
                          il kWh costa circa 16 cts (2018 , parte variabile) per cui con cop 3 il kWh termico costerebbe circa 5,5 cts, contro 7,5 a gas.
                          e se 3 è il,peggio ..la media annua magari sarà 3,3....e se ci metti accanto un minimo di Fv , la cosa diventa percorribile.

                          Il punto è capire se sta davvero sotto 45 o no...sopra...di certo ibrida.
                          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                          Commenta


                          • #14
                            oppure potrebbe aumentare superficie dei termi sempre sia fattibile comunque secondo me 45°c deve essere proprio il massimo possibile ma proprio massimo massimo massimo con le punte di freddo intenso

                            l'investimento di una PDC è 3 volte quello di una condensazione e anche post detrazione ballano circa 2000€
                            Ultima modifica di alexsky; 05-02-2017, 17:10.

                            Commenta


                            • #15
                              Si ma se deve mettere comunque dei condizionatori per l'estate.... un pensiero conviene farcelo.
                              PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                              Commenta


                              • #16
                                il costo fra climatizzatori e pdc aria acqua è simile
                                con il sistema aria aria non fai ACS ma hai COP superiori e raffreschi/deumidifichi agevolmente

                                in due giornate fredde di inizio gennaio (praticamente uguali) ho fatto il confronto

                                14mc di gas per tenere 20°C (caldaia a condensazione)
                                37KWh con i clima aria aria per tenere 20°C

                                cop quindi di circa 3,7-3,8 (facciamo pure 3,5...)

                                Commenta


                                • #17
                                  Proprio perchè è simile conviene farci il pensiero. La casa è di 200 mq, se condiziona tutto con split quante unità esterne deve mettere? Se mette ibrida o PDC per riscaldamento ne mette una sola, fa tutto in modo molto più semplice.

                                  Se invece condizionamento non è una priorità... concordo che la caldaia sarebbe il sistema meno costoso.

                                  Riconfesso, dopo averlo fatto in altri post, di non amare riscaldamento ad aria, quindi per me la soluzione PDC aria aria per l'inverno non è un'opzione. Ma è una mia fissa, se ad altri va bene buona camicia a loro...
                                  PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

                                  Commenta


                                  • #18
                                    quello lo può sapere solo lui per me climatizzazione estiva è un plus anzi molti investono denaro per fare solo quella 1 mese e lasciare poi macchine ferme 11 mesi (uno spreco immane)

                                    io ho messo 4 unità esterne 1 trial e 3 mono (di posto ne avevo parecchio) ed ho voluto mettere più monosplit possibili ma avrei potuto fare tranquillamente un dual e ridurre il tutto a 3 macchine
                                    se poi uno ha la possibilità può mettersi anche una macchina da 4 o 5 split

                                    per il confort si sono fatti ottimi passi avanti, rispetto agli on off queste ultime macchine sono migliorate nettamente e purificano anche aria

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Per fare un sistema con condizionatori dovrei metterne diversi e poi non mi piace avere molte unità esterne. Per cui preferirei un sistema centralizzato utilizzando per il più possibile ció che già ho. Comunque ho pensato che avendo una parete esposta a nord, potrebbe aiutare anche fare un cappotto su quella parete,dato che sulla parete sud ho un'altra villetta come la mia che copre.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        soluzione ACS

                                        Temo che per il tuo fabbisogno termico attuale (senza gli interventi di isolamento e sostituzione termosifoni) la PDC più adatta al tuo caso sia solo per la parte ACS (Acqua Calda Sanitari) che incide mediamente per il 40% dei consumi (12 mesi su 12) e che ti permetterebbe un risparmio medio di 6/700 euro/anno. Considerando che il range prezzi per questa soluzione va da 3500/5000 euro. Con det. fisc 65%, in 3 anni l'hai ammortizzata. Vista l'entità dello sgravio punterei in alto, prodotti affidabili e performanti.





                                        Originariamente inviato da lolli998 Visualizza il messaggio
                                        Ciao a tutti, sono nuovo, spero di essere nella sezione corretta.
                                        ho una villetta di circa 200mq in zona climatica E, su 2 piani con una caldaia tradizionale che ha almeno 12-13 anni. è una nuova benessere riello a camera aperta, scheda tecnica Qui.
                                        ho stimato che la certificazione energetica della casa potrebbe essere E o F ma non sono certo di questo, è del 1989. ho un sistema di irradiamento a termosifoni dell'età della casa.
                                        ho un consumo annuo di circa 1800 smc fra acqua sanitaria e riscaldamento. La temperatura di mandata oscilla tra i 60 e i 65°c. solitamente durante la settimana lavorativa sono impostati per funzionare 7h totali, nel weekend 12h fino a temperatura di 20.0 °C. ho visto che la Viessmann sembra fare delle buone PDC. secondo voi potrebbe permettermi di risparmiare? so che dovrei abbassare la temperatura di mandata, altrimenti i COP sarebbero assurdi e sarebbe meno efficiente della mia attuale caldaia. un'alternativa potrebbe essere mettere dei condizionatori ad aria a PDC ?

                                        Commenta

                                        Attendi un attimo...
                                        X