annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

PDC LG THERMA V ( aria-acqua)

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • 15Hz come da specifiche e come mi scrisse tempo fa il tecnico di Milano con cui ero in contatto ed equivale al 18% da quanto riporta la scheda dei carichi parziali.

    Il delta non si imposta sulla therma, la portata sì, visto che il circolatore non è modulante. Se stai mandando a qualsiasi temp la PDC andrà verso il pieno carico se il delta continuerà a crescere ovvero il tuo sistema emissore continuerà a scambiare calore (il ritorno continuerà a diminuire)
    Monti prenestini (RM) - 1885gg
    LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
    Fotovoltaico 4.76 kWp

    Commenta


    • Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
      15Hz come da specifiche e come mi scrisse tempo fa il tecnico di Milano con cui ero in contatto ed equivale al 18% da quanto riporta la scheda dei carichi parziali.

      Il delta non si imposta sulla therma, la portata sì, visto che il circolatore non è modulante. Se stai mandando a qualsiasi temp la PDC andrà verso il pieno carico se il delta continuerà a crescere ovvero il tuo sistema emissore continuerà a scambiare calore (il ritorno continuerà a diminuire)
      OK grazie! Non mi è chiaro come derivare in modo analitico le potenze elettrica e termica ai vari regimi, ma quantomeno sto quantomeno iniziando a capire come "ragiona" la PDC!

      Commenta


      • Invece per quanto riguarda il carico termico estivo, qualcuno mi saprebbe spiegare come vadano considerati il carico sensibile ed il carico latente ai fini del dimensionamento della PDC in raffrescamento? Vanno sommati o cosa?

        Commenta


        • Originariamente inviato da kinsky Visualizza il messaggio

          Non mi è chiaro come derivare in modo analitico le potenze elettrica e termica ai vari regimi
          Ma il compressore modula quindi andrà ad assorbire più o meno a seconda delle condizioni di temperatura esterna e del fabbisogno della casa, di analitico c'è poco, puoi simularne il comportamento con un modello e tante ipotesi a priori.
          Ad ogni modo, a prescindere dalla PDC che installerai, potrai sempre attrezzarti con uno shellyEM con due sonde di temperature e uno per misurare il lato elettrico in modo da mettere su un sistema di monitoraggio con un raspberry o un mini pc da quattro soldi (usato).
          In questo modo potrai tranquillamente derivare la potenza termica visto che il flusso del circolatore è costante. Se vuoi essere ancora più preciso aggiungi un flussimentro per misurare la portata.

          Monti prenestini (RM) - 1885gg
          LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
          Fotovoltaico 4.76 kWp

          Commenta


          • Buongiorno, ho acquistato una therma v splittata 7 kW, è arrivata oggi e credo di installarla in estate, vorrei chiedere qualche informazione, l'unità interna la monterei nel sottotetto (ora c'è la caldaia), vorrei farla funzionare in climatica 24h, però ho bisogno di un on/off esterno, per fare questo è sufficiente portare un contatto pulito in morsettiera o altro? Posso controllarla già tramite wifi o mi serve qualcosa di optional che devo acquistare? Grazie a chi potra rispondere, guarderei le istruzioni, ma sono "nulle"

            Commenta


            • Originariamente inviato da William 73 Visualizza il messaggio
              ... però ho bisogno di un on/off esterno, per fare questo è sufficiente portare un contatto pulito in morsettiera o altro? ...
              Se non vado errato, il pannello di controllo dell'unità interna è remotabile quindi potresti portartelo dentro l'abitazione. Per il WiFi c'è l'interfaccia dedicata "PWFMDD200".

              Commenta


              • Nei documenti allegati alla PDC (Therma v splittata 7 kW) non c'è quasi nulla, tranne istruzioni per montaggio, nessuna spiegazione per usare tastierino/display, è allegato un qrcode che non porta a nulla, qualcuno ha un PDF con istruzioni approfondite o meglio chiedere a LG? Grazie

                Commenta


                • sul sito LG ci sono manuali installatore e databook, devi registrarti per scaricarli
                  Monti prenestini (RM) - 1885gg
                  LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                  Fotovoltaico 4.76 kWp

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da kinsky Visualizza il messaggio
                    Invece per quanto riguarda il carico termico estivo, qualcuno mi saprebbe spiegare come vadano considerati il carico sensibile ed il carico latente ai fini del dimensionamento della PDC in raffrescamento? Vanno sommati o cosa?
                    Ciao, che io sappia ad un raffrescamento a pavimento non devi chiedere di abbattere il carico latente ma solo quello sensibile, perchè il carico latente è influenzato dall'umidità dell'aria, che un riscaldamento a pavimento non può togliere, ed è per questo che ti serve un sistema di deumidificazione (fancoil, VMC attiva o UTA, split).

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                      kinsky
                      Sulla configurabilità il discorso si complica perché io non conosco le altre macchine ma è chiaro che una PDC non può essere pilotata dalla "signora Maria" a prescindere. Sei un ingegnere, dubito che avrai difficoltà a capire il meccanismo della climatica e a programmare i parametri essenziali senza essere in balia del CAT di turno che anche da quanto si legge non brillano per preparazione anche per altri marchi
                      Raffele, ciò non toglie che la configurabilità di questa macchina (non ne conosco altre) sia abbastanza lacunosa e macchinosa. Sono ingengnere anche io e come hai visto mi diverto anche a cercare di capire le varie logiche di funzionamento, ma il coreano ubrico da questo punto di vista ha toppato alla grande.

                      Commenta


                      • Polvere79 veramente io ho provate le configurazioni con il sensore in questi periodi di clima ballerino e funzionano come dovrebbero... in AI parte a 18.5 se metto +1 parte a 19.5 etc etc... se metto 23° come temperatura interna la PDC parte.
                        Concordo con te che il coreano ubriaco poteva fare meglio, molto meglio, con il manuale utente. Non so se hai notato l'ultimo catalogo che postato proprio kinsky credo, sembra abbia smaltito un minimo ;-)

                        PS non dimenticare che tu hai piazzato l'unità esterna al sole però, chiaro che la climatica (sia pura che con il sensore) non funzionerà mai.
                        Monti prenestini (RM) - 1885gg
                        LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                        Fotovoltaico 4.76 kWp

                        Commenta


                        • scusate se mi intrometto e chiedo: ma questa LG è una monoblocco, mi sembra, giusto?. Cioè, io che vorrei togliere l'attuale caldaia che sto utilizzando (non a condensazione ed a GPL), posso? Voglio dire: escono solo i due tubi dell'acqua che l'installatore andrà a collegare direttamente all'impianto? Oppure tra la macchina e l'impianto (termosifoni) ci deve essere montato qualche altro elemento? A me interessa solo il riscaldamento, niente acqua calda. grazie

                          Commenta


                          • Ci sono le monoblocco e le splittate e tra impianto e PDC non si serve montare nulla se non ti serve l'acqua calda, probabilmente su termosifoni avrai bisogno di un inerziale se hai poca acqua in impianto.
                            Monti prenestini (RM) - 1885gg
                            LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                            Fotovoltaico 4.76 kWp

                            Commenta


                            • grazie. più che altro per problemi di spazi. non mi sta nessun bollitore da qualche centinaio di litri. Quindi preferirei la monoblocco e, dopo un inerziale, via ai tubi del riscaldamento. Intanto è poca roba: penso ad una 5Kw, per un appartamento di 85mq, in zona D e con 1500GG. Casomai, come ho letto suggerito più volte da alcuni di voi, aumento le ore di accensione a 18. grazie ancora. ciao

                              Commenta


                              • ...è pure troppo grande così a occhio e croce, ma se (immagino di sì) hai i consumi pregressi puoi fare una stima della taglia qui http://www.energeticambiente.it:3838/
                                Monti prenestini (RM) - 1885gg
                                LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                                Fotovoltaico 4.76 kWp

                                Commenta


                                • grazie, bello strumento. lo studio un po' e poi lo uso. ciao

                                  Commenta


                                  • e già che siamo nel 3d di Lg Therma, una domanda: non ho capito, benché mi sia letto e riletto il pdf completo, che differenza c'è tra una stessa macchina in versione U42 ed una in U43. Il prezzo cambia di poco, ma cosa ha di più la U43 visto che è più cara? grazie

                                    Commenta


                                    • E' R32 la U42 è il vecchio modello con R410
                                      Monti prenestini (RM) - 1885gg
                                      LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                                      Fotovoltaico 4.76 kWp

                                      Commenta


                                      • grazie ancora.

                                        Commenta


                                        • Originariamente inviato da Polvere79 Visualizza il messaggio

                                          Ciao, che io sappia ad un raffrescamento a pavimento non devi chiedere di abbattere il carico latente ma solo quello sensibile, perchè il carico latente è influenzato dall'umidità dell'aria, che un riscaldamento a pavimento non può togliere, ed è per questo che ti serve un sistema di deumidificazione (fancoil, VMC attiva o UTA, split).
                                          Ciao Polvere79, il mio sistema prevede proprio un raffrescamento a fancoil canalizzati. Di conseguenza mi pare di capire che devo considerare entrambi, giusto?

                                          Commenta


                                          • Originariamente inviato da kinsky Visualizza il messaggio

                                            Ciao Polvere79, il mio sistema prevede proprio un raffrescamento a fancoil canalizzati. Di conseguenza mi pare di capire che devo considerare entrambi, giusto?
                                            Ciao, onestamente non te lo so dire, è materia da termotecnico...

                                            Commenta


                                            • Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio

                                              Ma il compressore modula quindi andrà ad assorbire più o meno a seconda delle condizioni di temperatura esterna e del fabbisogno della casa, di analitico c'è poco, puoi simularne il comportamento con un modello e tante ipotesi a priori.
                                              OK, forse ho capito come fare. Ho già una statistica della permanenza media giornaliera alle diverse temperature, pertanto posso derivarne il fabbisogno energetico dell'edificio e da lì il livello di carico richiesto alla macchina.


                                              Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                                              Ad ogni modo, a prescindere dalla PDC che installerai, potrai sempre attrezzarti con uno shellyEM con due sonde di temperature e uno per misurare il lato elettrico in modo da mettere su un sistema di monitoraggio con un raspberry o un mini pc da quattro soldi (usato).
                                              In questo modo potrai tranquillamente derivare la potenza termica visto che il flusso del circolatore è costante. Se vuoi essere ancora più preciso aggiungi un flussimentro per misurare la portata.
                                              Interessante questo shellyEM, non lo conoscevo! E' lo stesso sistema che utilizzi tu per produrre i tuoi grafici (a proposito: complimenti, molto fighi ).

                                              Commenta


                                              • Originariamente inviato da kinsky Visualizza il messaggio

                                                OK, forse ho capito come fare. Ho già una statistica della permanenza media giornaliera alle diverse temperature, pertanto posso derivarne il fabbisogno energetico dell'edificio e da lì il livello di carico richiesto alla macchina.
                                                se lo fai per diletto ok, ma hai da fare ipotesi sull'andamento di temperatura esterna e umidità. Facci sapere, sono curioso.

                                                Interessante questo shellyEM, non lo conoscevo! E' lo stesso sistema che utilizzi tu per produrre i tuoi grafici (a proposito: complimenti, molto fighi ).
                                                Per la mia dashboard uso due sonde di temperatura (DS18B20) collegate ad un raspberry (sono le stesse dello shelly 1 pm tra l'altro). Lo shellyEM per il lato elettrico e prendo sempre il dato dal raspberry.
                                                Monti prenestini (RM) - 1885gg
                                                LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                                                Fotovoltaico 4.76 kWp

                                                Commenta


                                                • Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                                                  se lo fai per diletto ok, ma hai da fare ipotesi sull'andamento di temperatura esterna e umidità. Facci sapere, sono curioso.
                                                  Ad oggi le mie analisi sulle temperature sono basate sulle rilevazioni dell'ARPA presso l'Aeroporto dell'Urbe, che sta non troppo da dove sto io (inizio Cassia), ma in compenso è meno in quota. Ci sarebbero anche i dati sull'umidità, ma quelli ho paura che varino maggiormente da zona a zona (tanto per dirne una casa mia sta leggermente più in quota dell'Aeroporto).

                                                  Qui trovi il catalogo delle stazioni meteo:
                                                  http://dati.lazio.it/catalog/it/data...4-4010c98020f3
                                                  Qui trovi invece lo storico delle rilevazioni dal 2013 al 2019 (devi filtrare per il codice stazione trovato nel link sopra)
                                                  http://dati.lazio.it/catalog/it/data...-meteorologici
                                                  nota: i dati che avevo trovato a febbraio riguardavano il periodo 2007-2010, mentre oggi nel ritrovare la fonte sul sito dell'ARPA ho trovato i dati dal 2013-2019

                                                  Chiaramente le rilevazioni sono ordinate cronologicamente, per cui con questo file Excel le ho riordinate in intervalli di temperatura in BIN ricavandone la permanenza mensile e giornaliera per ciascuna temperatura presente nel datasheet della pompa di calore (essendo 2,5 Mb il file di conversione te l'ho dovuto mettere su Dropbox):

                                                  Il prossimo step sarà quindi di sfruttare la tabella di calcolo del termotecnico per calcolare il fabbisogno energetico dell'edificio a ciascuna di queste temperature e da lì ottenere il tempo per il quale la macchina dovrebbe lavorare ad un certo fattore di carico e quindi di consumo elettrico.
                                                  Ovviamente per ora parliamo solo di proiezioni.


                                                  Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                                                  Per la mia dashboard uso due sonde di temperatura (DS18B20) collegate ad un raspberry (sono le stesse dello shelly 1 pm tra l'altro). Lo shellyEM per il lato elettrico e prendo sempre il dato dal raspberry.
                                                  Figo, grazie! Appena sarò riuscito a chiudere il capitolo ristrutturazione, mi sa che proverò a cimentarmici anche io!
                                                  Ultima modifica di kinsky; 29-04-2021, 10:02.

                                                  Commenta


                                                  • guarda io lavoro nel settore e la mia curiosità era per quel che vuoi farci con i dati, per lavoro ho accesso alle serie storiche su tutto il territorio ;-)

                                                    Comunque vedo che sei uno smanettone e se vuoi ricavare i dati in maniera puntuale (per casa casa tua) puoi farlo usando ERA5 (https://www.ecmwf.int/en/forecasts/d...-datasets/era5).
                                                    Sono dati spazializzati a partire dalle stazioni di rilevazione sul territorio nazionale (quella dell'urbe è "roba" AM ;-) ) ma rappresentano comunque bene la climatologia locale
                                                    Monti prenestini (RM) - 1885gg
                                                    LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt (impianto a termosifoni)
                                                    Fotovoltaico 4.76 kWp

                                                    Commenta


                                                    • Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                                                      guarda io lavoro nel settore e la mia curiosità era per quel che vuoi farci con i dati, per lavoro ho accesso alle serie storiche su tutto il territorio ;-)
                                                      Ah, ups non lo sapevo!

                                                      Originariamente inviato da raffaelem Visualizza il messaggio
                                                      Comunque vedo che sei uno smanettone e se vuoi ricavare i dati in maniera puntuale (per casa casa tua) puoi farlo usando ERA5 (https://www.ecmwf.int/en/forecasts/d...-datasets/era5).
                                                      Sono dati spazializzati a partire dalle stazioni di rilevazione sul territorio nazionale (quella dell'urbe è "roba" AM ;-) ) ma rappresentano comunque bene la climatologia locale
                                                      Fico! Stasera me le guardo allora!

                                                      Commenta


                                                      • scusate, ancora una domanda sulla Therma: quanto deve essere il minimo contenuto di acqua dell'impianto a termosifoni per un corretto funzionamento della pdc? C'è una regola fissa (tipo tot litri ogni KW di pdc) oppure dipende da macchina a macchina? grazie

                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da gritta Visualizza il messaggio
                                                          scusate, ancora una domanda sulla Therma: quanto deve essere il minimo contenuto di acqua dell'impianto a termosifoni per un corretto funzionamento della pdc? C'è una regola fissa (tipo tot litri ogni KW di pdc) oppure dipende da macchina a macchina? grazie
                                                          Ciao, ti riporto il paragrafo contenuto nella pagina REQUISITI MINIMI INSTALLAZIONE del manuale:

                                                          2 QUANTITA' MINIMA ACQUA IN IMPIANTO
                                                          E'assolutamente OBBLIGATORIO, anche nelle condizioni più sfavorevoli (impianto con zone totalmente o parzialmente chiuse), garantire che l'unità lavori sempre sul quantitativo minimo d'acqua prescritto Sono richiesti almeno 5 litri per ogni kW termico nominale del generatore In caso di raffrescamento a fan coil in assenza di termostati collegati sono richiesti almeno 7 5 litri per ogni kW termico nominale del generatore Per rispettare tale requisito adottare eventualmente, a seconda della tipologia di impianto, un volume inerziale o un puffer di idonea dimensone Nel circuito di sola produzione di acqua calda sanitaria non è richiesto alcun rispetto del volume minimo d'acqua contenuto

                                                          Commenta


                                                          • Grazie! perfetto. ciao

                                                            Commenta


                                                            • altro consiglio, grazie: installazione, prima accensione e programmazione. Voi come avete fatto? Installazione dall'idraulico classico e poi avete chiamato il tecnico del centro assistenza per il resto, oppure anche l'installazione seguita dal centro assistenza? A me servirebbe solo per il riscaldamento. Quindi penso che l'installazione sia anche alla portata dell'amico "Mario l'idraulico"... mi preoccupa un po' il fatto che il comando remoto, se non lo conosci e non l'hai neanche mai visto, difficilmente Mario andrà via avendo fatto la prova di funzionamento.......lasciamo perdere il discorso programmazione e curva climatica ecc. Ma poi il discorso che fanno tutto in ufficio, e ti portano la SD memory card da inserire nel display è vero o è solo "reclam"??
                                                              ciao, grazie

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR