annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Verifica corretto dimensionamento della pdc

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Verifica corretto dimensionamento della pdc

    Ciao a tutti!


    Sto acquistando una casa in costruzione, prevista in classe A+ e situata in zona climatica E. Si tratta di un quadrilocale di circa 120 m2, più locale lavanderia seminterrato di 20 m2. Sia l'appartamento che la lavanderia prevedono pannelli radianti a pavimento.


    Relazione Legge 10 alla mano, il termotecnico ha previsto una pompa di calore da 4 kw (modello previsto Beretta Hydronic Unit 4) con serbatoio di accumulo da 200 litri. Io vorrei fidarmi dei suoi calcoli, ma leggendo qui sul forum vedo pdc con molti più kw, e mi sta venendo il dubbio che l'impianto sia sottodimensionato, dovendo gestire il riscaldamento dei 2 piani più l'ACS per 4 persone.


    Voi che cosa ne pensate? E' sufficiente o potrei avere problemi nei mesi invernali?


    Domanda bonus: la Beretta selezionata è un buon modello?


    Grazie mille!


    PS: Aggiungo solo che è previsto fotovoltaico da 3kw, e non è prevista VMC (ma la vorrei fare installare ugualmente, a mie spese)

  • #2
    Sotto un certo punto di vista sei fortunato: spesso i termotecnici propongono soluzioni con PDC ecnormi. Per 120mq un classe A+ una PDC da 4kW basta e avanza.
    Non mettere una VMC per casa molto isolata non è la migliore delle idee, perché con infissi ermetici non avrai nessun ricambio d'aria!

    Ma hai già pensato come fare il raffrescamento? Per casa così ben isolata potresti pensare di passare dal radiante ad un riscaldamento ad aria, così risolvi anche questo problema.

    Perché solo 3kW, già che devi fare il FV mettine uno dimensionato ai tuoi consumi futuri.

    Commenta


    • #3
      Grazie per la risposta, mi rincuora trovare un'opinione terza che avalla i calcoli del termotecnico!

      Per il raffrescamento, è prevista la predisposizione di un impianto di aria condizionata, ma per ora non farei installare la macchina, preferendo investire su altro, aspetterò più avanti.

      Per il fotovoltaico, è un altro investimento aggiuntivo da valutare. Mi scuso se non mi sono spiegato bene: sto comprando da un costruttore, con il quale ho concordato un capitolato. Ogni variante (inclusi pannelli FV aggiuntivi) la devo pagare, e non ho budget infinito . Ho aperto questa discussione per capire se ha senso investire per potenziare l'impianto di riscaldamento, o se è già dimensionato correttamente.

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Panoramix89 Visualizza il messaggio
        Ma hai già pensato come fare il raffrescamento? Per casa così ben isolata potresti pensare di passare dal radiante ad un riscaldamento ad aria, così risolvi anche questo problema.
        Scusa Panoramix,
        in casa classe A ma in zona E (in inverno anche un'intera settimana sottozero), quale tipo di pdc aria-aria potrebbe andare bene ?
        Le aria-aria non soffrono come (o piu') delle aria-acqua quando fa troppo freddo ? C
        C'e' ooi da considerare che va messo un altro apparecchio per scaldare ACS.
        PT 90 mq No Gas
        Zona E-T di Prog.-5 EPH,tot 30,256
        Aquarea Split 5 Kw J

        Commenta


        • #5
          Vai su marchi conosciuti: Daikin, Mitsubishi, Panasonic, LG e non sbagli. Vero che devi spendere un migliaio di euro per una PDC per ACS, però risparmi molto sul costo di posa del riscaldamento a pavimento. Il mio è un suggerimento, dipende molto dalle abitudini e dal comfort ricercato. Spendere ora per un FV più grande secondo me è la cosa migliore da fare in una casa tutta elettrica, dipende sempre da quanto ti chiedono: ad oggi i prezzi sono scesi sotto i 1500€/kWp.

          La differenza con aria-acqua è che durante lo sbrinamento non hai inerzia termica del pavimento e quindi per qualche minuto l'aria non viene riscaldata.

          Commenta


          • #6
            Vi ringrazio. Tuttavia temo che difficilmente modifiche così invasive al progetto verrebbero accettate dal costruttore. Soprattutto, non so come quantificherebbe il risparmio per la mancata posa del riscaldamento a pavimento.

            Quello che avevo in mente era di chiedere una pdc più potente e/o un serbatoio più capiente per ACS. Ma se mi confermate che la Beretta da 4kw che mi stanno mettendo va bene, mi tengo quella e valuto se investire piuttosto su più kW/p di fv.

            Grazie!

            Commenta


            • #7
              Io non conosco la Beretta, (le armi sono valide ma presumo non parliamo della stessa realta'), immagino sia una rimarchiata.
              A memoria nel forum non ho letto di nessuno che possa fornire un feedback.
              Pero, in merito attagliamento, non e' che si puo' confermare che sia corretta o meno non conoscendo la richiesta della tua abitazione alla temperatura di progetto.
              La mia e' una A4, in zona E, piu' grande della tua, per cui, a senso e spannometricamente ti direi che ci dovremmo essere.
              Ma verificare un attagliamento senza numeri, "un si pole" dicono in toscana.
              Pero' gia' il fatto che non ti abbiano proposto una 15 kw depone a favore del termotecnico.
              Metti la vmc, anche puntuale ma mettila.
              Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da hazzard77 Visualizza il messaggio
                Scusa Panoramix,
                in casa classe A ma in zona E (in inverno anche un'intera settimana sottozero), quale tipo di pdc aria-aria potrebbe andare bene ?
                Le aria-aria non soffrono come (o piu') delle aria-acqua quando fa troppo freddo ? C
                C'e' ooi da considerare che va messo un altro apparecchio per scaldare ACS.
                Dipende cosa installi, se installi Daikin ftxm, o le nuove serie kirigamine, o i Panasonic Vke, quindi macchine medio alta gamma,vai proprio sereno.
                Ci sono ulteriori modelli che nascono proprio per il riscaldamento come il Panasonic Vz o il nuovo Mitsu (mi sfugge il nome) che proprio sono a loro agio con il freddo
                Dipende sempre da cosa monti insomma.
                Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                  Io non conosco la Beretta, (le armi sono valide ma presumo non parliamo della stessa realta'), immagino sia una rimarchiata.
                  A memoria nel forum non ho letto di nessuno che possa fornire un feedback.
                  Pero, in merito attagliamento, non e' che si puo' confermare che sia corretta o meno non conoscendo la richiesta della tua abitazione alla temperatura di progetto.
                  La mia e' una A4, in zona E, piu' grande della tua, per cui, a senso e spannometricamente ti direi che ci dovremmo essere.
                  Ma verificare un attagliamento senza numeri, "un si pole" dicono in toscana.
                  Pero' gia' il fatto che non ti abbiano proposto una 15 kw depone a favore del termotecnico.
                  Metti la vmc, anche puntuale ma mettila.
                  Grazie! Già il tuo "spannometricamente" mi tranquillizza.

                  Ho 100 pagine di legge 10 quindi le informazioni le ho tutte, ma non saprei proprio da che parte iniziare a leggerle!

                  Commenta


                  • #10
                    Eccomi di nuovo, ho recuperato un po' di dati che, da quanto ho letto online, potrebbero essere utili.
                    Mi preoccupa un pochino la superficie utile netta: il termotecnico ha usato un valore di 92,2 m2, mettendo anche il dettaglio delle varie stanze. Manca del tutto la lavanderia (all'inizio non era prevista riscaldata! Ho chiesto io questa modifica). Aggiungerei quindi 15 m2 per un totale di 107,7 m2.


                    Ecco quindi tutti i dati:


                    Indice di prestazione termica utile per la climatizzazione invernale EPH,nd: 33,14 kWh/m2
                    Indice di prestazione termica utile per la climatizzazione invernale calcolato nell’edificio di riferimento EPH,nd,limite: 44,22 kWh/m2
                    Superficie utile netta 107,7 m2
                    Temperatura minima di progetto (dell'aria esterna secondo norma UNI 5364 e successivi aggiornamenti) °K: 267,90
                    Gradi giorno (della zona d'insediamento, determinati in base al DPR 412/93) GG: 2447
                    Ore giornaliere di funzionamento del riscaldamento: 14


                    Con questi input ottengo una potenza termica di progetto di 2,6kW, corretto? Quindi la Beretta da 4kW potrebbe funzionare. Che ne dite?




                    PS: il termotecnico ha anche calcolato un carico termico totale di 4.050 W, se è un ulteriore dato utile.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio

                      Dipende cosa installi, se installi Daikin ftxm, o le nuove serie kirigamine, o i Panasonic Vke, quindi macchine medio alta gamma,vai proprio sereno.
                      Ci sono ulteriori modelli che nascono proprio per il riscaldamento come il Panasonic Vz o il nuovo Mitsu (mi sfugge il nome) che proprio sono a loro agio con il freddo
                      Dipende sempre da cosa monti insomma.
                      Ho letto il 3d delle macchine Panasonic, ne parli/parlano benissimo. Il problema è che sono monosplit, il che in un appartamento con 6 stanze piccole comporterebbe una spesa di almeno diecimila euro solo per le macchine. Bisognerebbe valutare qualcosa di canalizzato.
                      PT 90 mq No Gas
                      Zona E-T di Prog.-5 EPH,tot 30,256
                      Aquarea Split 5 Kw J

                      Commenta


                      • #12
                        Occhi che il canalizzato va fatto con un certo criterio: riprese in basso per ogni stanza (se usato anche in riscaldamento). E poi ci sono maggiori costi del muratore. Chiaro che sono anche più eleganti.

                        Commenta

                        Attendi un attimo...
                        X
                        TOP100-SOLAR