annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Le termopompe professionali... Per non dimenticare

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Le termopompe professionali... Per non dimenticare

    Lascio questo messaggio senza fare nomi di aziende in modo che nessuno possa venire qui a rompere le scatole con azioni legali o altro.
    Lo lascio a beneficio di tutti gli utenti di questo splendido forum e che non vorrei mai incappassero nel buttare dalla finestra i loro soldi magari messi da parte come brave formiche.

    State alla larga da chi vi propone qualcosa a costi FUORI MERCATO come se avesse qualcosa di miracoloso!!! Qualcosa che gli altri non hanno!
    Parlano di 20.000/30.000€ come fossero bruscolini.
    È davvero incredibile la potenza di taluni soggetti che sono transitati su questo forum.

    Gli impianti a pompa di calore (quelle vere e INVERTER) funzionano anche in zona F e senza spendere le cifre di cui si vedono tanti video su internet.
    State alla larga da certa gente!

    Le pompe di calore (quelle vere!) hanno sempre riscaldato tutti fino ad oggi (ovviamente con gli impianti fatti come si deve) e continueranno a riscaldare tutti gli utenti nel mondo anche senza di loro!

    Poi addirittura parlano di pompe di calore senza compressore....
    Insomma gente davvero da cui stare alla larga!

    Ripeto sono riusciti a far cancellare lamentele di loro clienti da questo forum e anche le pessime figure che hanno fatto.
    È semplice verità, se non lo è cancellate questa mia discussione.
    Sarò uno stupido difensore di chi non ha esperienza ma per me è un atto dovuto.

    Per non dimenticare.
    Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
    Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

  • #2
    Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio
    Ripeto sono riusciti a far cancellare lamentele di loro clienti da questo forum e anche le pessime figure che hanno fatto.

    Per non dimenticare.
    In un certo senso il cliente ha ottenuto ciò che voleva lamentandosi sul forum. Probabilmente le "termopompe professionali" hanno comprato il loro silenzi in cambi di qualcosa... che per ipotesi suppongo essere il porre rimedio al "danno" fatto!!

    Quindi il forum è stato utile alla risoluzione del problema

    Commenta


    • #3
      Chissà magari un giorno un loro cliente passerà da queste parti e ci mostrerà come vanno le termopompe.
      Anche nella discussione cancellata era stato chiesto di fornire dati per dimostrare la bontà del prodotto.... la risposta... thread cancellato.
      Questo forum serve per difendere gli utenti, dunque è giusto ricordare.
      Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
      Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da max.c Visualizza il messaggio

        Sarò uno stupido difensore di chi non ha esperienza ma per me è un atto dovuto.

        .
        Max... sono daccordo.. ma senza esagerare pero'!!!!

        ..perche cosi distruggi il sogno dell'italiano medio che spesso si presta a mettersi a 90 gradi gia umettato... non dimenticarlo.

        Succede in tutti i campi in italia.. se in politica si cerca l'uomo forte senza nemmeno tentare di ragionare , perche distruggere il sogno di chi vuole la PDC migliore del mercato e per cercarla segue un urlatore che distribuisce odio e maldicenze su tutte le altre, senza parlare nemmeno un minuto di tecnica e buone pratiche impiantistiche ?

        Per certe cose serve fare fatica e ragionare un minimo... dire che "questa PDC è la migliore perche quelle asiatiche sono dei cessi " è un messaggio piu facile ed immediato da trasmettere... una sorta di razzismo tecnologico privo di fondamenti ma facile da capire.

        Non hai notato che al primo contatto sul forum molti contestano le spiegazioni tecniche che diamo ?.. restano come quasi delusi dal sapere che la realtà è molto diversa da come gliel'hanno raccontata.

        .. e allora.... se questi vengono in qualche modo... penetrati nella parte posteriore... occorre informare certamente, ma non dannarsi l'anima,... io sono sempre piu' convinto che chi da credito a certi argomenti DEVE soccombere della proprio ignoranza...

        Quindi, si informare.. ma senza essere invadenti ... non distruggiamo i sogni dei mediocri, .. qua non è come in politica dove le scelte fatte coinvolgeranno la vita di tutti.. qua sono caxxxi prima di tutto loro


        F.
        Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
        Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

        Commenta


        • #5
          chiunque si sia avvicinato a questo mondo ha fatto un tour nel formicaio, è inevitabile appena inizi a googlare un po'.
          Per fortuna non mi sono fermato lì ed ho iniziato a cercare informazioni in altre direzioni per avere gli strumenti, seppur da profano, per valutare.
          Questo Forum mi ha dato moltissimo in termini di informazioni generali, specifiche e anche tecniche, il più delle volte di prima mano e disinteressate.
          grazie a tutti e non dimentichiamo

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio

            Quindi, si informare.. ma senza essere invadenti ... non distruggiamo i sogni dei mediocri, .. qua non è come in politica dove le scelte fatte coinvolgeranno la vita di tutti.. qua sono caxxxi prima di tutto loro


            F.
            Direi che e' ampiamente quotabile la cosa, alla fine, tu hai fatto una scelta e non ti sei informato a sufficienza. La pera e' tua e te la gratti te.
            Potevi venire a chiedere prima
            Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

            Commenta


            • #7
              ma qual era il prodotto? la famosa idro___o? o una semplice accesospento nordica?
              FV: 6,54kwp SunPower e20 327, inverter SE 6000 con ottimizzatori P500, azimuth=-13, tilt=20°, pvoutput=http://pvoutput.org/aggregate.jsp?id...=50540&v=0&t=m ; PdC = Mitsubishi Zubadan 11,2 VAA ; HYC 500

              Commenta


              • #8
                Mi avete fatto venire voglia di guardare meglio il formicaio e non posso fare a meno di ricordare questo post con i tre video in cui si mostra il paragone tra la termopompa mega ultra professionale e una cosa che dovrebbe essere una pompa di calore ma sembra un bel multisplit per l'aria condizionata (come fatto notare da un utente in un commento) la cosa bella è che poi la formica ha commentato con uno screenshot di una pdc diversa da quella proposta....

                MegapompasuperprofessioAnale
                Provincia di Rimini, 2186GG Zona E, superficie 140mq, Eph 68Kwh/mq, 5.86Kw dispersione MAX a -5.19 °C
                Panasonic Aquarea 9Kw ACS:Cordivari Termomas 3 PDC, FV: 6Kwp

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da sbuzzo Visualizza il messaggio
                  ....e e una cosa che dovrebbe essere una pompa di calore ma sembra un bel multisplit per l'aria condizionata


                  MegapompasuperprofessioAnale

                  hahahah esilirante!!!

                  La PDC di confronto è chiaramente un multisplit di condizionamento... si vede benissimo dagli attacchi sulla destra esposti nel momento che la girano,

                  Paragonano il peso di una monobloco con una splittata ( che è un pò come paragonare il peso di 2 TIR e in un caso contare motrice + rimorchio e nell'altro solo la motrice... ).

                  Poi dicono che la soluzione del cavo scaldante per evitare il ghiaccio di condensa è adottata solo dalle professANALI ..... hahaha .. io so che il cavo riscaldante era utilizzato da Daikin agli inizi... poi sono passati al riscaldamento tramite gas refrigerante compresso e poi ancora alla soluzione finale rappresentata da un particolare design della batteria e dell'assenza di vaso di raccolta per enfatizzare efficienza e resa.... la soluzione con cavo scaldante è stata ELIMINATA DA TUTTI I GRANDI PRODUTTORI DA ANNI !!!!

                  Fortissimi dove spiegano addirittura di NON acquistare PDC inverter che è un po come dire di stare alla larga dal meglio offerto dal mercato.

                  Tuttavia il TOP è dove dicono di stare alla larga dai truffatori.... li si arriva all'esilirante.

                  Tuttavia... lasciamo le persone "predisposte alla supposta" a dare credito a questi argomenti.... a chi ha dubbi invece consiglio di studiale e leggere i forum pubblici.. li scrivono persone indipendenti che spiegano le questioni tecniche nei dettagli e TUTTE vi diranno di stare alla larga da PDC non inverter e altre soluzioni che solitamente truffatori della prima e ultima ora vanno a consigliare.
                  Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                  Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                  Commenta


                  • #10
                    Ho visto installare una termopompa professionale in Sardegna.....
                    Vendere il ghiaccio agli eschimesi..... molto meno ardito.
                    F.

                    Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Fabry7501 Visualizza il messaggio
                      Ho visto installare una termopompa professionale in Sardegna.....
                      Vendere il ghiaccio agli eschimesi..... molto meno ardito.
                      F.

                      Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk
                      se sono quelli che penso io (su Facebook ) credo ne abbiano installate più di una qui in Sardegna fidati
                      FV: 4.8kwp 16 PANNELLI SUNERG X-MAX 300w INVERTER ABB UNO-DM-5.0-TL-PLUS dal 18/2/2019 monitoraggio Elios4you Smart Red CAP https://pvoutput.org/list.jsp?userid=73558
                      caldaia red compact 24kw puffer solarbayer da 800l ACS con impianto cordivari 2 pannelli 5mq boiler doppia serpentina da 300L Vmc sitali sf150

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio
                        Paragonano il peso di una monobloco con una splittata ( che è un pò come paragonare il peso di 2 TIR e in un caso contare motrice + rimorchio e nell'altro solo la motrice... ).
                        Alla faccia del TIR, guarda che bestia da 400kg! mi pare dica 18Kw, sarà 2mx2m XD

                        Il poveraccio di turno poi ha la classica casa colabrodo anni 70, senza cappotto o altro, con termosifoni in ghisa che a detta del tipo sono la "caratteristica OTTIMALE per le pompe di calore"....
                        1.jpg
                        Provincia di Rimini, 2186GG Zona E, superficie 140mq, Eph 68Kwh/mq, 5.86Kw dispersione MAX a -5.19 °C
                        Panasonic Aquarea 9Kw ACS:Cordivari Termomas 3 PDC, FV: 6Kwp

                        Commenta


                        • #13
                          Strano 1 sola ventola per 18kW, mi aspetterei una biventola

                          Quella è grossa come la ventola della mia zuba da 11kW
                          FV: 6,54kwp SunPower e20 327, inverter SE 6000 con ottimizzatori P500, azimuth=-13, tilt=20°, pvoutput=http://pvoutput.org/aggregate.jsp?id...=50540&v=0&t=m ; PdC = Mitsubishi Zubadan 11,2 VAA ; HYC 500

                          Commenta


                          • #14
                            Sono davvero dei personaggi singolari....
                            Poveraccio chi ci capita sotto
                            Casa NO GAS FV: 6.0KWp - 20 QCELLS Q.Peak G4.1 300wp (9 ad Az 0°, Tilt 14° e 11 ad Az 90°, Tilt 24°) ABB UNO 6.0 https://pvoutput.org/list.jsp?userid=69502
                            Ariston Nimbus Pocket 70M NET - Puffer TML Maxiwarm MX1W 800L per ACS (2 abitazioni) - 190mq totali termosifoni alluminio (120mq) ventilconv (70mq) Zona C 1240gg nessun isolamento - Contr Enel 6kw

                            Commenta


                            • #15
                              Non penso di offendere nessuno nel mettere il link del video.
                              Pompa di calore COP 5,60 - YouTube
                              visionando dal minuto1:20 al minuto 1:28
                              non sapevo che hanno i ventilatori bionici.
                              e l'ing. sembra si meravigli che ha un peso sulle pale del ventilatore (che chiama piombi ) per il bilanciamento ...ma... a seconda delle situazioni.
                              Riflettendo una mia vecchia pdc da pochi euro che ho mandato in pensione dopo più di 10 anni di onorato servizio solo perchè era classe D aveva anche lei dei pesetti per bilanciamento ma in una solo situazione per non fare vibrare la ventola.
                              Mentre la macchina del video è ......a seconda delle situazioni sembra voglia far pensare ad una tecnologia.....
                              ...no comment...
                              FV SSP - PDC Nimbus 70M- volano inerziale 50lt - stufa pellet idro 10kW- solare termico puffer ecombi 2 domus 200lt.
                              classe climatica D 130mq

                              Commenta


                              • #16
                                per la cronoca, quella pdc mostrata nel video è da poco presente anche sul sito italiano di kronotherm, con il nome "ADAPT" non ha nulla a che vedere con le on/off montate fino ad ora ma è inverter ed esiste in due versioni: https://kronoterm.com/wp-content/upl...uha=1581967729
                                facendo qualche confronto con le giapponesi:
                                ADAPT 0312
                                - a 55°C 7kw (Pdesign) scop 3,65 (139%)
                                - a 35°C 8kw (Pdesign) scop 5,08 (194%)
                                ADAPT 0416
                                - a 55°C 10kw (Pdesign) scop 3,75 (144%)
                                - a 35°C 11kw (Pdesign) scop 5,12 (197%)

                                mitsubishi:
                                PUHZ-W85VAA
                                -a 55°C 8,5kw (Pdesign) SCOP 3,5 (137%) praticamente uguale

                                panasonic:
                                -a 35°C dichiara scop di minimo 4,8 (190%) per tutte le alta connettività (sia r32 che r410, sia monoblocco che split, da 3 a 16kw), arrivando a 4,9 o 5 per alcune, soprattutto le unità più nuove (serie j).

                                quindi i dati dichiarati sono praticamente alla pari di quelli delle solite note

                                Commenta


                                • #17
                                  Ma non avevano detto sempre che le pompe dovevano essere ON/OFF che altrimenti non funzionavano ?
                                  AUTO BANNATO

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Avrei detto che fosse stata una helioterm. Bon, cambia nulla.
                                    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da spider61 Visualizza il messaggio
                                      Ma non avevano detto sempre che le pompe dovevano essere ON/OFF che altrimenti non funzionavano ?
                                      In uno degli ultimi video dell'ing in uno dei commenti dice che usano on/off o inverter in base alle situazioni

                                      Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Ahahahahahaha !!!!!!
                                        AUTO BANNATO

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originariamente inviato da America Visualizza il messaggio
                                          Idice che usano on/off o inverter in base alle situazioni

                                          Inviato dal mio Redmi 4X utilizzando Tapatalk
                                          In questa in uno dei commenti a chi chiede se sia inverter, si e' inventato il termine adattabile. Quindi ci troviamo di fronte ad una "termopompa professionale adattabile". Ci vuole un astrofisico per progettare l'impianto...
                                          Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Grazie di esistere! Ci stavo quasi per cascare... Poi sono rinsavito quando mi hanno comunicato il preventivo al telefono. Di certo non sono un ingegnere ma ci vuole poco per
                                            capire che per aver un ritorno economico ci avrei messo più di 100 anni.

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Disorientamento pdc

                                              Ciao a tutti, è il mio primo messaggio, ho cercato la sezione delle presentazioni ma non l'ho trovata e mi presento direttamente qui, piacere di leggervi da molto tempo. Soprattutto questa discussione mi ha spiazzato, perché anch'io stavo cadendo nel tranello delle Termo pompe professionali, per un motivo: il mio Termoidraulico abbastanza in gamba sostiene che nella mia zona a Rieti, le basse temperature e la frequente umidità rendono la pdc un inutile orpello, perché secondo lui in queste condizioni passerebbe più tempo e consumo a sghiacciare sé stessa, che produrre acqua calda per il riscaldamento. Mi ha quindi freddato e quando ho letto dell' "arrivo" di queste Termo pompe avevo sperato in una svolta. Ora voi avete tolto il velo a questa grande montatura che avevo un po' subodorato, meglio così. Vi ringrazio e però vorrei chiedere, forse in altra sezione, se davvero devo rinunciare ad aggiungere all'impianto che vorrei costruire con fv ed accumulo, la pdc per il riscaldamento a pavimento, perché non indicata per il mio clima invernale. Grazie e scusate la prolissità.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                se stai costruendo a te serve un termotecnico....il termoidraulico è al pari dello termpopippe
                                                Il termotecnico dovrebbe dimensionare, l'idraulico stringere dei tubi.
                                                Dove l'ignoranza urla...l'intelligenza tace...è una questione di stile...
                                                Fv 3,6kw - 14 pannelli benq + Inverter Abb 3.0 out.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Se a Rieti fa freddo, prova a pensare al nord Italia. Tutta la pedemontana, la pianura padana e l'arco alpino. Io in zona E mi scaldo da 5 anni con pdc. Ma altri anche in zone ben più fredde. Personalmente conosco chi le usa con soddisfazione in zona F. Trai in autonomia le tue conclusioni
                                                  Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Per le pdc aria-acqua il range di temperature più difficoltoso è tra i +5 e -3°C con alta umidità. La frequenza degli sbrinamenti poi è influenzata dal carico termico in relazione a quello erogabile.
                                                    Concordo che ti serve un termotecnico per stabilire il carico termico e poi vedrai il da farsi.
                                                    Se l'idraulico è uno che ti dice che ci vuole una caldaia da 28Kw per riscaldare l'appartamento da 100mq.. auguri.
                                                    La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originariamente inviato da Ironsalex Visualizza il messaggio
                                                      ....
                                                      Mi ha quindi freddato e quando ho letto dell' "arrivo" di queste Termo pompe avevo sperato in una svolta. Ora voi avete tolto il velo a questa grande montatura che avevo un po' subodorato
                                                      .....
                                                      ...il mio Termoidraulico abbastanza in gamba sostiene che nella mia zona a Rieti, le basse temperature e la frequente umidità rendono la pdc un inutile orpello
                                                      Bene.. contenti di averti aiutato a non farti fregare dai ''termotruffatori'' on line ... ora pero', primo lavoro, cambia subito termoidraulico.. perche e' piuttosto un ''termoasino''... altro che ''abbastanza in gamba''.

                                                      Non hai desctitto le richieste termiche della tua abitazione ma e' abbastanza improbabile che non sia adatta ad una PDC.. diciamo che a Rieti c'e' una possibilita' su 1000.

                                                      F.
                                                      Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                                                      Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
                                                        In questa in uno dei commenti a chi chiede se sia inverter, si e' inventato il termine adattabile. Quindi ci troviamo di fronte ad una "termopompa professionale adattabile". Ci vuole un astrofisico per progettare l'impianto...
                                                        Quindi confermate che non esiste una Kronoterm adapt inverter?
                                                        Grazie

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Certo che esiste la adapt. Fa sorridere che invece di definirla inverter (perché è inverter) la definiscono adattabile.
                                                          Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            L'inverter si usa sulle pdc commerciali e i climatizzatori modificati [emoji2955].

                                                            Le adatp hanno robe professionali li dentro [emoji854]
                                                            F.

                                                            Inviato dal mio SM-A920F utilizzando Tapatalk

                                                            Commenta

                                                            Sto operando...
                                                            X
                                                            TOP100-SOLAR