Welcome!

Benvenuto nel Forum EnergeticAmbiente! Siamo un insieme di persone che hanno a cuore il Pianeta Terra e che si prendono in qualche modo la responsabilità di proteggerlo dalla stupidità umana. Per poter scrivere o scaricare foto e documenti devi prima registrarti. Vedrai anche meno pubblicità. Basta 1 minuto, un nome inventato e una mail dove ricevere le notifiche delle risposte.

La registrazione è gratuita e puoi farla -QUI-

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

valutazione PDC per termosifoni

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • valutazione PDC per termosifoni

    Ciao a tutti,
    mi sono iscritto qualche anno fa a questo forum per esplorare la soluzione per una caldaia a pellet in sostituzione a quella a gasolio 30 kw... la soluzione all'epoca non mi ha convinto (troppa manutenzione, ecc..) mi erano state proposte soluzioni ibride con PDC da 11 kw... anche questa soluzione non mi ha convinto...
    Nel frattempo ho installato una PDC per ACS, un camino a pellet per la sala e condizionatori con PDC saltuariamente nelle camere, ho impostato la temperatura di mandata a 60° (ritorno 40°) e tengo i le valvole termostatiche a 20°C in questo modo ho calmierato i consumi di gasolio, passando da 3000lt a 1000lt anno.
    In questi ultimo anno ho ripreso in considerazione di cambiare la caldaia ma con PDC ed ho cercato di capire se si possono adattare alla mia situazione:
    villetta libera su 3 lati, Area climatica E 2596 gradi giorno, muri con intercapedine leggermente isolata, tetto senza solaio non isolato, no FV (forse in futuro) termosifoni in ghisa che da una catalogo della idealclima ho calcolato questi dati:

    Pos
    n°x alt
    W
    N°elementi
    W totali
    PT 100mq
    Sala 1
    5x681
    136,1
    17
    2313,7

    Sala 2
    5x681
    136,1
    16
    2177,6

    Sala 3
    4x871
    137,5
    18
    2475

    Cucina
    5x681
    136,1
    8
    1088,8

    Bagno
    3x681
    89,2
    6
    535,2

    Studio
    3x681
    89,2
    9
    802,8
    1P
    Cameretta
    4x871
    137,5
    14
    1925

    Bagno
    5x681
    112
    7
    784

    Camera
    3x871
    109,2
    13
    1419,6
    P interrato
    Taverna 1
    3x871
    109,2
    9
    982,8

    Taverna 2
    3x871
    109,2
    12
    1310,4

    Bagno tav
    3x871
    109,2
    2
    218,4

    Lavanderia
    3x871
    109,2
    11
    1201,2





    17234,5
    Ora le mie domande sono:
    Pensate che per la mia situazione potrebbe essere installata una PDC (a causa però di una rumorosità dell'impianto non credo di poter tenere acceso H24, 16H ore si)? Se si alta o bassa temperatura?
    Chiedendo info in rete a vari "consulenti energetici" mi hanno prospettato cifre dai 15000euro in su (usando "termopompe professionali".... non mi ispirano molta fiducia però.... Il mio budget non è elevato e quindi volevo , prima di chiedere preventivi se la cosa è fattibile con cifre sotto i 10000 euro magari ancora meno... se si potresti darmi un idea delle cifre o di marchi con cui iniziare gli approfondimenti?
    Grazie a chiunque possa aiutarmi.

  • #2
    In questa sezione , basta che ti leggi le prime tre discusisoni in evidenza Panasonic, Ariston e LG , e cerca anche Daikin atherma , perdi un paio di ore a leggertele tutte , vedrai che ci sono tanti coi radiatori che hanno speso 1/3 delle termopippe professionali , nel frattempo usa la funzione cerca per le termopippe e ti fai 2 risate
    AUTO BANNATO

    Commenta


    • #3
      I Watt di potenza dei termosifoni con quali delta di temperatura sono calcolati ?
      Devi tenere conto di una cosa: per avere COP elevati una PDC deve funzionare h24 ma a temperature basse (da 40 a 50°C per termosifoni).
      La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

      Commenta


      • #4
        Grazie per la risposta, non sono molto esperto e ho trovato una tabella sul catalogo da cui ho provato a calcolare i watt per cercare di farmi qualche idea... (ma non credo che il calcolo sia corretto... in effetti potevo evitare di inserire quel dato.
        Quindi se non gira H24 è sconsigliata la PDC con termo?

        Commenta


        • #5
          Quel calcolo è corretto.. nel metodo. E' la resa termica che nel catalogo del produttore è indicata per un delta T (aria ambiente - temperatura termosifone). A volte lo indicano per più di un delta T. Se tu prendi il dato per delta T di 50°C, non te ne fai nulla perchè la pdc non ci arriva neanche.
          La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da gioga Visualizza il messaggio
            .............
            Quindi se non gira H24 è sconsigliata la PDC con termo?
            Il mio impianto, che vedi in firma, usa una PDC ed ho termosifoni in alluminio, ..pianura Padana; ho lasciato la caldaia connessa in bivalenza alla PDC ma in realtà non serve a nulla e credo che il prossimo estate la smonto e la vendo ( era il generatore preesistente che ho lasciato ).
            Sono 140 mq. in classe D ( buoni infissi ma cappotto di soli 4 cm ; sottotetto isolato con 4 cm di poliuretano espanso ).
            La mia PDC è da 8 kW in R32.. ma sarebbe bastata benissimo una 6 ; fa ACS oltre che riscaldamento e siamo in 4 .
            ..il problema del rumore, almeno per il modello Altherma di Daikin che possiedo, ma credo anche per le altre... non esiste proprio; ...non si sente nulla, ne fuori ne dentro.

            Qualche mese fa ho fatto una consulenza per una casa libera su 4 lati in classe G e con termosifoni in ghisa... ho consigliato la stessa PDC che ho messo io con connessa in bivalenza la preesistente caldaia idronica a pellets... anche in questi gg molto freddi la PDC sta lavorando lontana dal massimo della potenza erogabile e sembra essere sufficiente..

            Nel tuo caso io considererei 2 possibilità :

            1- PDC connessa in diretta ai termosifoni ( tipo LG da 9 kW in R32; considererei modelli esclusivamente splittati ); per la ACS manterrei il termoboiler e come eventuale aiuto alla PDC gli altri split aria/aria presenti.

            2- PDC Altherma 3 Compact da 8kW con connessa in bivalenza l'attuale caldaia a gasolio da accendere all'occorrenza e come generatore di aiuto/backup ); per la ACS o dismetti l'attuale termoboiler in PDC oppure lo lasci produrre ACS e alla Altherma fai fare solo preriscaldo.

            Per entrambe le soluzioni è necessario almeno coibentare il sottotetto con un isolante di generoso spessore.

            F.
            Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
            Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

            Commenta


            • #7
              Tempo che per tetto senza solaio, intenda tetto a vista. Non facile da isolare, se non compromettendo l'estetica e forse anche ad un pochino di altezza.
              La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da gioga Visualizza il messaggio
                Pensate che per la mia situazione potrebbe essere installata una PDC (a causa però di una rumorosità dell'impianto non credo di poter tenere acceso H24, 16H ore si)?
                Stai sereno, dai uno sguardo alle schede tecniche di una qualsiasi PDC e confrontale con quelle di un elettrodomestico che hai in casa e ti renderai conto.
                A pieno carico la mia LG farà lo stesso "rumore" della lavastoviglie...
                LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt su impianto a termosifoni
                Fotovoltaico 4.76 kWp

                Commenta


                • #9
                  Per quanto riguarda il problema rumore è dovuto ad i tubi dell'impianto che ogni tanto "fischiano". chiesto a vari "idraulici", cambiato pompa, ma nessun risultato, forse con un buon lavaggio (che farò forse in primavera) il problema potrebbe sparire ma non non ho certezze e quindi pensare di avere un fischio alle 3 di notte...mmm
                  Il sottotetto non c'è perche è un tetto a vista in cemento. Ovviamente il discorso coibentazione l'ho preso in considerazione (insuflaggio e pannelli interni (per mettere delle sottotegole dovrei coinvolgere il vicino... ) ma spenderei parte delle risorse che volevo destinare alla "caldaia"... è proprio per questo che sto cercando notizie anche di prezzi e modelli.... per fare una prima stima approssimativa.

                  Commenta


                  • #10
                    fai una foto alla pompa. vediamo se intanto risolviamo il problema del fischio, che ti serve lavorare h24

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da gioga Visualizza il messaggio
                      Il sottotetto non c'è perche è un tetto a vista in cemento.
                      Se è in cemento è più facile. Cappotto interno con pannelli di cartongesso a copertura. Se hai le altezze già regolari e rinunci a 10 cm sei a posto.

                      Qualche mese fa ho fatto una consulenza per una casa libera su 4 lati in classe G e con termosifoni in ghisa... ho consigliato la stessa PDC che ho messo io con connessa in bivalenza la preesistente caldaia idronica a pellets... anche in questi gg molto freddi la PDC sta lavorando lontana dal massimo della potenza erogabile e sembra essere sufficiente..
                      FCattaneo, di solito sei molto più preciso.
                      Questo è un caso molto fortunato, anche perchè classe G vuol dire solo eph > 175 w/m2 anno e non specifichi la superficie. In quel caso la 8Kw sembra bastare ma a gioga, a meno che non specifichi che sia un caso molto simile, non interessa molto.
                      La chiesa del mio paese non ha il cappotto, eppure in estate, dentro si sta belli al fresco

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da gioga Visualizza il messaggio

                        Il sottotetto non c'è perche è un tetto a vista in cemento. Ovviamente il discorso coibentazione l'ho preso in considerazione (insuflaggio e pannelli interni (per mettere delle sottotegole dovrei coinvolgere il vicino... )
                        Non puoi cappottare all'interno il sottotetto ?
                        Avrai anche un caldo bestiale in estate in quella casa...

                        F.
                        Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                        Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da nanotek Visualizza il messaggio

                          Questo è un caso molto fortunato, anche perchè classe G vuol dire solo eph > 175 w/m2 anno e non specifichi la superficie. In quel caso la 8Kw sembra bastare ma a gioga, a meno che non specifichi che sia un caso molto simile, non interessa molto.
                          Vero.. 130 mq. per classe G intendo casa non classificata anni 70 senza coibentazioni ... credo nessuno metta 8kW su case simili... invece vanno bene.

                          F.
                          Segui on-line il funzionamento dei miei impianti in tempo reale.
                          Impianto Fotovoltaico grid: 7 pannelli Sanyo HIP 205, 1.44 kWp, Az 90°, Tilt 17°, Inverter Fronius IG.15 + Impianto fotovoltaico in isola da 0,86 kWp con 10 kWh di accumulo + impianto solare termico a svuotamento da 7mq + pompa di calore Altherma 3 Compact R32 da 8 kW.

                          Commenta


                          • #14
                            Grazie nuovamente, mi avete dato buoni spunti su cui riflettere.
                            FCattaneo: mi puoi dare un idea di fascia di prezzo delle PDC che hai menzionato?
                            Quindi consigliereste prima una coibentazione e poi il cambio di caldaia... certo fare tutto sarebbe il massimo magari abbinandoci anche un FV ma i soldi non son molti o comunque devo cercare di fare la scelta migliore con il minor budget possibile... (immagino problema comune a molti)..
                            francy.1095: si può regolare portata e prevalenza, ho provato a fare vari tentativi ed un po' si è risolta ma non del tutto, è un impianto a doppio anello (ogni piano) sembra succedere quando chiudono le valvole termostatiche al 1°P (è qui che si sente il fischio) per la pompa domani proverò a fare qualche foto.
                            per ora grazie

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da fcattaneo Visualizza il messaggio
                              Vero.. 130 mq. per classe G intendo casa non classificata anni 70 senza coibentazioni ... credo nessuno metta 8kW su case simili... invece vanno bene.
                              Io la sto mettendo :-)

                              Casa del '75, 115m² termosifoni + 65m² taverna (2 fancoil)
                              LG Therma V Split R32 9kW + ECO COMBI1 500lt su impianto a termosifoni
                              Fotovoltaico 4.76 kWp

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              TOP100-SOLAR