Parte del solare termico non funzionante di Ariston NUOS Plus 250 SYS - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Parte del solare termico non funzionante di Ariston NUOS Plus 250 SYS

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Parte del solare termico non funzionante di Ariston NUOS Plus 250 SYS

    Buongiorno a tutti.
    Prima di chiamare l'idraulico volevo chiedervi cosa potrebbe non star funzionando nella parte del solare termico della mia Ariston NUOS Plus 250 SYS (Wifi).

    In giugno mi aveva già dato noie, nel senso che la parte del solare termico non interveniva a scaldare l'acqua sanitaria.
    Poi non so come ma il meccanismo ad agosto ha iniziato a funzionare, trovandomi l'acqua fra i 50-60° senza che intervenisse effettivamente l'uso di elettricità.
    Ora invece da qualche settimana non va più tale meccanismo.

    Non so da dove partire per controllare chi possa essere il colpevole.

    Può essere la pressione nell'impianto? Avevo scattato queste foto a giugno: la pressione a 1.5 bar invece che quasi a 4 come da freccia rossa stampata sul manometro (c'è anche da dire che la freccia rossa gira facilmente, non vorrei fosse nel tempo per sbaglio ruotata).

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   manometro.jpg 
Visite: 146 
Dimensione: 121.9 KB 
ID: 2254189

    L'acqua sul pannello del tetto arrivava a 122°

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   temp_pannello.jpg 
Visite: 121 
Dimensione: 91.0 KB 
ID: 2254190

    mentre quella interna alla serpentina restava sempre sui 44

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   temp_serpentina.jpg 
Visite: 117 
Dimensione: 71.6 KB 
ID: 2254191

    Anche se in questi giorni le temperature sono ovviamente minori, la parte solare non funziona. Purtroppo non ricordo cosa fosse successo in agosto perché tornasse tutto a super funzionare.

    Questo è tutto l'insieme:

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   insieme.jpg 
Visite: 120 
Dimensione: 459.3 KB 
ID: 2254192

    Ringrazio anticipatamente chi potrà aiutarmi anche solo a capire gli attori coinvolti

  • #2
    Di mio vedo già le sonde che camminano con i cavi elettrici, correggimi se sbaglio eh...
    Ed è altamente sconsigliato, le sonde dovrebbero correre in una canalina a loro dedicata, per evitare interferenze.
    Detto ciò probabilmente hai la sonda del solare, quella posta nei pannelli, difettosa o malfunzionante, o rotta per qualsivoglia motivo, per cui ti manda i pannelli in stagnazione non facendo circolare il liquido, quest'ultimo si sarà degradato per le stagnazioni se si tratta di circuito chiuso senza valvola di sfiato, nel caso di presenza di valvola di sfiato avrà perso sicuramente parte del contenuto per via delle temperature raggiuntte.
    Quindi il mio consiglio è provare a verificare il funzionamento della sonda sui pannelli, dato il relativo basso costo della stessa consiglio di sostituirla a prescindere, fatto questo fossi in te procederei a sostituire il liquido oramai degradato dalle stagnazioni con nuovo liquido, rimettendo così il circuito in pressione tra i 2 e i 3 bar
    Caldaia Carinci Prestige 350,Termocamino Carinci Evolution 190 + scambiatore 40 piastre - Superboiler Carinci 1000l - pannelli solari circolazione forzata, Gestione impianto e climatica con Centralina Total Control Carinci - zona climatica "E" - gradi giorno 2188 - Casa 330 MQ temperatura interna 21° 18/24

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da bravo666 Visualizza il messaggio
      Di mio vedo già le sonde che camminano con i cavi elettrici, correggimi se sbaglio eh...
      Ed è altamente sconsigliato, le sonde dovrebbero correre in una canalina a loro dedicata, per evitare interferenze.
      Detto ciò probabilmente hai la sonda del solare, quella posta nei pannelli, difettosa o malfunzionante, o rotta per qualsivoglia motivo, per cui ti manda i pannelli in stagnazione non facendo circolare il liquido, quest'ultimo si sarà degradato per le stagnazioni se si tratta di circuito chiuso senza valvola di sfiato, nel caso di presenza di valvola di sfiato avrà perso sicuramente parte del contenuto per via delle temperature raggiuntte.
      Quindi il mio consiglio è provare a verificare il funzionamento della sonda sui pannelli, dato il relativo basso costo della stessa consiglio di sostituirla a prescindere, fatto questo fossi in te procederei a sostituire il liquido oramai degradato dalle stagnazioni con nuovo liquido, rimettendo così il circuito in pressione tra i 2 e i 3 bar
      intanto grazie
      ma mi par strano si sia rotta la sonda sul pannello dato che la temperatura rilevata mi par corretta con l'andamento della giornata (oggi con giornata nuvolosa di ottobre alle 12 è salita a 32 gradi e l'elettropompa wilo non si è innescata, per la bassa temperatura di scambio).
      Quando la temperatura del pannello è alta, quindi con la sonda a mio avviso funzionante, l'elettropompa si accende.

      Commenta


      • #4
        Io, comunque, seguirei il consiglio di Bravo66, io sono uscito pazzo per il tuo stesso problema e alla fine era la sonda... poi.. vedi tu.
        84 tubi sottovuoto - radiante a pavimento - accumulo 750 litri - acs con scambiatore - "pentola" a legna e caldaia in scarico in emergenza.

        Commenta


        • #5
          tramite l'idraulico è stato ricaricato il liquido e controllato le pressioni. ora funziona

          Commenta

          Attendi un attimo...
          X