annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Conviene lo scaldacqua a pompa di calore? Se si, quale e quanti lt?

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il 300 sta per 300 litri?
    Potresyi dirmi per favore quanta corrente consuma per tenerti i 300 litri a 54 gradi?

    Commenta


    • calcola circa 20 centesimi per persona al gg, poi dipende dal periodo.....
      alias Dott Nord Est

      la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
      qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

      Commenta


      • Infatti vorrei sapere il consumo effettivo in inverno per mantenerla a 54°c.
        Da me l'acqua dell'acquedotto entra molto fredda e se la pdc sta già caricando va in sofferenza e consuma 3.5 kWh contro i 2 sempre per 300 litri.

        Commenta


        • in inverno il consumo è molto più elevato (la T° esterna è minore) perchè sepsso interviene la resistenza quando la PDC non ce la fa a raggiungere la T° impostata
          alias Dott Nord Est

          la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
          qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

          Commenta


          • La mia ha la resistenza disabilitata, ma vorrei sapere i consumi di un volume simile.

            Commenta


            • Originariamente inviato da dlrowolleh Visualizza il messaggio
              ma vorrei sapere i consumi di un volume simile.
              impossibile dare un numero certo, in quanto il consumo dipende dalla T° esterna, dalla T° di carico, dalla T° dellocale dove è posizionato, ecc ecc
              sarebbe solo un numero detto a caso......
              alias Dott Nord Est

              la biomassa non è per tutti........ ma per alcuni si ?
              qui vedi chi sono e cosa faccio: www.erregisas.org

              Commenta


              • Infatti se Fabry ci dice quanto consuma mediamente in periodo invernale sarebbe un'ottima partenza per farsi un'idea e poter fare un paragone (come nel mio caso)

                Commenta


                • Originariamente inviato da dlrowolleh Visualizza il messaggio
                  Infatti se Fabry ci dice quanto consuma mediamente in periodo invernale sarebbe un'ottima partenza per farsi un'idea e poter fare un paragone (come nel mio caso)
                  ciao come scrive Giuseppe è veramente difficile darti delle indicazioni per i consumi dipendono da un'infinità di variabili ma proprio tante se ci pensiamo bene
                  • dalle condizioni meteo
                  • alla posizione della pdc (se in ambiente esterno o magari in uno scantinato con T costante),
                  • programmazione orari funzionamento,
                  • esclusione o meno resistenza elettrica,
                  • consumi spot per ospiti,
                  • abitudini personali, variabiltà numero componenti famiglia es se sono fuori casa alcuni giorni,
                  • vacanze
                  • zona climatica,
                  • etc. etc..

                  Posso darti un'indicazione dei miei consumi di novembre zona climatica E prov. di To , 3 in famiglia, con pdc nuos 250 sys (serbatoio 240 litri) impostata con 2 programmi per avere acqua a 44° alle 12:30 e 49° alle 16:30 in inverno (d'estate cambio orari a seconda della produzione del fotovoltaico) con esclusione resistenza di aiuto ha consumato circa 50 kwh. Dopo 2 anni posso dire che i consumi mediamente si attesatno su 660 kwh anno
                  Fotovoltaico: 5 kwp; 20 moduli SolonBlue 220/16 da 250w Inverter: Samil 5200 TL-D doppio mppt;Orientamento: 12 pannelli 11°sud, 8 pannelli 101°ovest. Tilt 25°

                  Commenta


                  • Certo, basta poco per avere consumi diversi, ma mediamente in un anno un volume uguale e una composizione familiare simile può dare "il polso" della situazione.
                    Se il mio consuma il doppio del tuo qualcosa è ovvio che non va come dovrebbe.
                    Grazie per i valori.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da energezio Visualizza il messaggio
                      Posso darti un'indicazione dei miei consumi di novembre zona climatica E prov. di To , 3 in famiglia, con pdc nuos 250 sys (serbatoio 240 litri) impostata con 2 programmi per avere acqua a 44° alle 12:30 e 49° alle 16:30 in inverno (d'estate cambio orari a seconda della produzione del fotovoltaico) con esclusione resistenza di aiuto ha consumato circa 50 kwh. Dopo 2 anni posso dire che i consumi mediamente si attesatno su 660 kwh anno
                      scusami , ma io questi numeri non li capisco
                      prendiamo ad esempio il mese di novembre, 50 kWh/mese sono 1.67kWh/giorno che moltiplicato x cop 2.5 fa 4.2kWh termici forniti all'acqua. con questi 4.2kWh, secondo i miei umilissimi conti o tabelle si scaldano da 10g a 45g circa 100 litri di acs giornaliere, quindi fate una doccia a testa non piu lunga di 4.5 minuti con flusso di 8L/min e poi per tutto il resto della giornata solo acqua fredda...?

                      non è che per caso siete fuori casa tutti tutto il giorno ?
                      Winter is coming
                      https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

                      Commenta


                      • Subitomauro secondo me stai sbagliando qualche calcolo perchè consideri poi cop 2,5
                        da caratterische nuos il cop dovrebbe essere minimo 3,14 con T aria di aspirazione 7° e la mandata acqua 10° ora considerando che novembre è stato "abbatanza" mite se non ricordo male la T del locale caldaia dove è installato non è secesa mai sotto i 15/14° (magari anche il calore che disperde la caldaia quando accesa aiuta, in più il nuos è canalizzato ed espelle l'aria fredda all'esterno) la T dell'acqua che arriva dall'acquedotto penso sia stata più alta di 10° ecco che il cop da considerare è sicuramente maggiore.
                        Poi dipende chiaramente dalle abitudini d ognuno ad esempio al mattino il boiler era più o meno sui 33° sufficiente per mani viso etc., le docce le concentriamo possibilmente al tardo pomeriggio sera e consecutivamente, alcuni giorni facendo attività sportiva non si utilizza o non si è in casa ed ecco spiegato l'arcano dei bassi consumi.
                        Ripeto le variabili possono esser molteplici
                        Fotovoltaico: 5 kwp; 20 moduli SolonBlue 220/16 da 250w Inverter: Samil 5200 TL-D doppio mppt;Orientamento: 12 pannelli 11°sud, 8 pannelli 101°ovest. Tilt 25°

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da energezio Visualizza il messaggio
                          ]
                          Posso darti un'indicazione dei miei consumi di novembre zona climatica E prov. di To , 3 in famiglia, con pdc nuos 250 sys (serbatoio 240 litri) impostata con 2 programmi per avere acqua a 44° alle 12:30 e 49° alle 16:30 in inverno (d'estate cambio orari a seconda della produzione del fotovoltaico) con esclusione resistenza di aiuto ha consumato circa 50 kwh. Dopo 2 anni posso dire che i consumi mediamente si attesatno su 660 kwh anno
                          Provincia di Vicenza 300 litri solo ACS a novembre 72 kW. Siamo in 4 di cui 3 donne.

                          Commenta


                          • Vedi che allora siamo li, anzi i tuoi consumi "sembrano" più parsimoniosi sempre a spanne..
                            Fotovoltaico: 5 kwp; 20 moduli SolonBlue 220/16 da 250w Inverter: Samil 5200 TL-D doppio mppt;Orientamento: 12 pannelli 11°sud, 8 pannelli 101°ovest. Tilt 25°

                            Commenta


                            • Io cercavo conferme di questo tipo, a prescindere dalle variabili se una macchina funziona discretamente non può consumare il doppio di un altra.

                              Commenta


                              • Buongiorno a tutti.
                                Sono un neofita e leggendo in giro non sono ancora riuscito a capire quale scaldabagno mi conviene prendere per sostituire uno scaldabagno elettrico.
                                La situazione è la seguente:
                                Vivo a Milano, casa di 100 m2 con riscaldamento condominiale a calorifero, 2/3 persone in casa. Di solito facciamo 2 docce di fila la sera.
                                Ad oggi abbiamo un vecchio scaldabagno elettrico Ariston da 80 litri che risulta abbastanza sufficiente (raramente mi ha lasciato senza acqua calda, giusto alla 3° doccia di fila...).
                                Lo scaldabagno andrebbe nel locale lavanderia collegato alla cucina entrambi con caloriferi (28 m3 insieme). Volendo si può anche pensare di installarlo nella veranda (chiusa) che si trova adiacente al locale lavanderia. Quindi la rumorosità del compressore non penso possa essere un problema.
                                Purtroppo non so esattamente a che gradi facciamo la doccia perchè lo scaldabagno è abbastanza vecchio e non da questa info, ma vorrei evitare di farmi una doccia tiepida.
                                Inoltre ho un sistema di condizionamento canalizzato (non mi servirebbe a molto utilizzare la pdc per rinfrescare).

                                Avevo pensato alla pdc Ariston NUOS EVO A+, poi mi hanno consigliato l'ibrido LYDOS HYBRID.
                                Da considerare anche il fatto che con NUOS EVO A+ da 80 litri c'è la detrazione al 65% che ti ripagano in un paio d'anni, se non sbaglio, mentre per il LYDOS HYBRID abbiamo il 50% in 10 anni.
                                Il NUOS EVO A+ si può mettere così com'è all'interno dell'abitazione o devo prevedere per forza dei bocchettoni per canalizzare l'aria? Ed eventualmente come sarebbe meglio prevedere le canalizzazioni (aria in ingresso dall'interno della casa e fare l'uscita all'esterno?)?
                                Non è che, essendo a Milano, il NUOS EVO A+ farebbe fatica a portare a temperatura l'acqua e quindi risulterebbe poco efficiente?

                                Il problema è che non riesco a capire quali siano i pro e contro di questi due modelli, in particolare nel mio caso (zona climatica E e uso solo per acs).
                                Mi interessa la soluzione più conveniente nel medio periodo, evitando le docce fredde/tiepiede...

                                Qualcuno può aiutarmi a schiarirmi le idee?
                                Grazie!

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X
                                TOP100-SOLAR