annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Scaldabagno in pompa di calore con accumulo abbinato a 2 caldaie a condensazione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Scaldabagno in pompa di calore con accumulo abbinato a 2 caldaie a condensazione

    Buongiorno,
    vorrei chiedervi un parere su quanto segue: sono in fase di ristrutturazione di appartamento, vorrei installare uno scaldacqua elettrico in pompa di calore con accumulo dal 200lt. per ACS abbinato ad una caldaia a condensazione (devo installare per forza la caldaia per una serie di motivi). al piano terra è presente una seconda caldaia a condensazione che gestisce un altro appartamento. é possibile abbinare lo stesso accumulatore per ACS ad entrambe le caldaie? il tutto per portare acqua calda sanitaria prodotta con pompa di calore in entrambi gli appartamenti. Vorrei optare per questa soluzione per sfruttare in parte il fotovoltaico da 5.7KW presente sul tetto.
    chiedo scusa anticipatamente se esiste un'altra discussione a riguardo, se esiste vi chiedo di indicarmela in quanto io non l'ho trovata.

    grazie anticipatamente

    Davide
    Ultima modifica di ventu89; 30-09-2020, 12:56.

  • #2
    per sfruttare il fotovoltaico vuoi ''abbinare'' (verbo tuo) la pdc a due caldaie

    permettimi di dire che non è molto chiara la situazione ... se spieghi meglio forse...
    Winter is coming
    https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

    Commenta


    • #3
      ok. Provo a stare un po piu sul generico: tralasciando il discorso fotovoltaico, uno scaldacqua in pompa di calore può lavorare con due caldaie a condensazione? la situazione è che con questo boiler vorrei portare ACS a due appartamenti i quali però hanno due caldaie distinte (una per ogni appartamento).
      grazie

      Commenta


      • #4
        Per come la vedo io potresti, almeno sulla carta, collegare l'accumulo in serie con le due caldaie (se predisposte per il solare) in modo che pescano sempre acqua preriscaldata. Se la T in entrata è oltre a quella impostata sulle caldaie quest'ultime non si accenderanno, altrimenti andranno a coprire la differenza.
        Il mio nome è Kostas
        VMC - UTA e impianto di distribuzione interamente autocostruiti
        FV 4,76 kWp 14x340Wp JaSolar, Ottimizzatori SE, Inverter SolarEdgeSE5000H, meterSE3Y400-MB. Venezia -60° Tilt 17°
        Blog diy vmc - https://pvoutput.org/list.jsp?userid=81315

        Commenta


        • #5
          grazie mille per la risposta. quindi sulla carta potrebbe essere fattibile. qualcuno che a livello pratica abbia avuto a che fare con una situazione simile?

          Commenta


          • #6
            si, ma devi tirare un tubo che va dall'uscita della pdc all'ingresso di ogni caldaia...
            sei sicuro che questa promincuità sia opportuna?
            la portata della pdc deve servire entrambe nel caso si aprano i rubinetti dei due appartamenti contemporaneamente, e poi 200L non è che siano chissà quale grande riserva di acs...
            Winter is coming
            https://monitoringpublic.solaredge.c...006#/dashboard

            Commenta


            • #7
              diciamo che il termotecnico mi ha approvato questa soluzione. era solo un po titubante sul discorso doppia caldaia con scaldacqua in pompa di calore (sta facendo anche lui le valutazioni del caso), per questo ho chiesto pareri anche a voi.
              Per quanto riguarda il discorso portata, difficilmente è richiesto in contemporanea l'uso di acs da entrambi gli appartamenti. ad ogni modo credo si possa valutare anche un 300L (dopo aver fatto gli opportuni calcoli sui carichi del solaio).

              Commenta

              Sto operando...
              X
              TOP100-SOLAR