annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Problemi di regolazione temperatura con impianto di riscaldamento a pavimento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Problemi di regolazione temperatura con impianto di riscaldamento a pavimento

    Buongiorno, sono nuovissima nel forum!
    Premetto che prima di scrivere ho letto decine e decine di post sull'argomento ma ugualmente non sono venuta a capo del problema.
    Altra premessa, la termoidraulica è per me materia totalmente sconosciuta, quindi chiedo scusa in anticipo se magari non esprimo bene tutto dal punto di vista tecnico o se non mi spiego al meglio.

    Dunque, vi espongo il problema.
    Vivo in una casa singola su quattro lati, sopra ho solo il tetto, la costruzione è vecchissima per cui ha muri sottili e solo in certe stanze c'è il controsoffitto. Sotto c'è un negozio. Con tutto ciò, già la situazione è abbastanza critica: bollente in estate e gelida d'inverno.
    Quando ristrutturammo completamente per venire a viverci era il 2002 per cui il nostro impianto di riscaldamento a pavimento è sicuramente obsoleto.
    Nei bagni abbiamo invece i termoarredo con gestione separata.
    Da qualche anno abbiamo una nuova caldaia a condensazione.
    Facciamo una manutenzione costante. L'anno scorso per esempio pulizia dell'impianto (non so dire bene in cosa sia consistita, ma credo ci abbiano fatto passare dentro un apposito liquido di pulizia), sostituzione di tutte le valvole nella "centralina" - si chiamano collettori? - e sostituzione dei termostati in tutte le stanze (erano analogici, siamo passati a quelli digitali).
    Non sono mai riuscita a capire bene non tanto la temperatura da impostare nella centralina (ho letto che dovrebbe stare tra i 40 e i 45 gradi) ma anche il rapporto tra la temperatura che imposto lì e quella che imposto nella caldaia.
    Morale della favola, quest'anno nonostante non ci siano temperature particolarmente basse (finora siamo andati sotto zero un paio di giorni) in alcune stanze non riesco a superare i 19 gradi. Che potrebbero anche andare bene, ma ho bisogno che salgano per motivi che sarebbe lungo da spiegare.
    Spero di aver fornito un quadro abbastanza completo, mi dite per favore che dati vi potrei fornire per aiutarmi?
    Grazie a tutti!

  • #2
    forse non sei nella parte corretta del FORUM, ma credo che con impianto a pavimento e con i 35/45 gradi inviati alle tubature produrre più di 19° ad 1 altezza di 1,5mt (immagino che i termostati siano a quell'altezza o forse superiore), sia davvero molto difficile (direi impensabile)
    iscrivetevi al mio gruppo Termocucina, termostufa, camino e caldaia a legna o pellet https://www.facebook.com/groups/549068158997746/

    Commenta


    • #3
      45 su impianto a pavimento sono troppi

      Come scaldi? In teoria con riscaldamento a pavimento l'acqua dovrebbe circolare sempreh24 (a parte alcune eccezioni).

      Prova a mettere i termostati a 25 in tutte le stanze, la mandata a (esempio) 35 e lascia accesa la caldaia. Dai tempo alla casa/pavimento di scaldarsi. (36/48h)

      Poi se la temperatura non sale aumenta un poco la temperatura di mandata.
      Zona climatica F 3396 gradi/giorno
      Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

      Commenta


      • #4
        Ciao leaza, ti confermo che l'acqua circola sempre.
        I termostati non sono a 25 ma tanto non si raggiungono nemmeno quei 21,5 che ho messo...
        A forza di aumentare la temperatura di mandata mi sono buttata su un insano tentativo, ho messo a 50, l'ho lasciato 3 giorni e quando ho visto che non c'era alcun miglioramento ho rimesso a 40...

        Stando al commento di amaxgraph, se è vero che non si ottengono più di 19 gradi mi arrendo.
        Solo non capisco perchè gli anni scorsi non avessi tutto questo freddo in casa.
        Amen, grazie a tutti comunque.

        Commenta


        • #5
          Con mandata a 50 su un pavimento (oltre che buttare il pavimento) avrai 30 gradi in casa.
          Se la temperatura non sale hai un problema (caldaia, circolatore, valvole termostatiche bloccate ecc)
          Dire che con 45 gradi non è possibile superare i 19 con un impianto a pavimento é una cavolata (io a 0 esterni con mandata a 45 nei termosifoni sto a 20 per dire)
          Zona climatica F 3396 gradi/giorno
          Caldaia guntamatic synchro 31, 2 puff da 1500 lt, centralina mhcc sorel, termosifoni,4 collettori solari a circolazione forzata.

          Commenta


          • #6
            già.. qualche problema cè di sicuro.. 45° su radiante fai la sauna.. basta che controlla i consumi e da lì può accorgersi del problema.. se manda acqua a 50° ma il consumo è uguale significa che cè guasto alla termoregolazione.. se invece i consumi aumentano e non scalda comunque, cè una perdita nel radiante..
            altrimenti quello del piano di sotto si è fatto il radiante a soffitto sfruttando il suo radiante..
            Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

            Commenta


            • #7
              Guarda se hai circolazione di acqua..... malta , alghe ecc. Hai mai sostituito l'acqua dell'impianto e il suo inibitore?

              Inviato dal mio INE-LX1 utilizzando Tapatalk

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da leaza Visualizza il messaggio
                Con mandata a 50 su un pavimento (oltre che buttare il pavimento) avrai 30 gradi in casa.
                Se la temperatura non sale hai un problema (caldaia, circolatore, valvole termostatiche bloccate ecc)
                Dire che con 45 gradi non è possibile superare i 19 con un impianto a pavimento é una cavolata (io a 0 esterni con mandata a 45 nei termosifoni sto a 20 per dire)
                Con mandata superiore ai 40° o abiti al polo nord o qualche problemino c'è.....

                Inviato dal mio INE-LX1 utilizzando Tapatalk

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da nik.pinotti Visualizza il messaggio
                  Guarda se hai circolazione di acqua..... malta , alghe ecc. Hai mai sostituito l'acqua dell'impianto e il suo inibitore?
                  mbeh.. se così fosse avrebbe anche altri problemi, oltre ai consumi eccessivi, otturazione dei condotti, delle valvole termostatiche, circolatore che sforza etc.. anche se, dopo 3 giorni di prova con acqua a 50° senza aver avuto alcuna miglioria, penso ci possano essere una serie di inconvenienti, tra cui anche impianto sporco.. molti si dimenticano che tutti gli impianti di riscaldamento, radiante in particolare, vanno puliti periodicamente.. se si rimane parecchio tempo senza farlo si rischia l'otturazione dei tubi e conseguente inutilità dell'impianto.. meglio che RitaBi75 si accerti di questo, prima sia troppo tardi..
                  Caldaia red compact 24 easy clean - Termocamino 30 kW - puffer 1300 Lt., scambiatore 40 + 12 piastre acs - centralina climatica HCC5 Sorel - zona climatica "C" - 1384 gradi giorno - casa 360 MC - temperatura interna 22° h 18/24..

                  Commenta


                  • #10
                    ... appunto

                    Inviato dal mio INE-LX1 utilizzando Tapatalk

                    Commenta

                    Attendi un attimo...
                    X
                    TOP100-SOLAR