VMC per ricambio aria e deumidificazione - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

VMC per ricambio aria e deumidificazione

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • VMC per ricambio aria e deumidificazione

    Buongiorno a tutti. Sono in procinto di ristrutturare un'abitazione su due piani zona Brianza e stavo pensando di coibentarla, sostituire infissi e fare riscaldamento a pavimento. Mi piacerebbe in questa fase valutare anche un'eventuale VMC che oltre a cambiare l'aria nella casa, andasse anche a regolare l'umidità interna. Quello che mi interessa di più nello specifico è andare a deumidificare la casa durante il periodo estivo così da eliminare la fastidiosa afa.

    Mi hanno detto che la vmc di inverno porta a deumidificare l'aria interna andando a prendere l'aria più fredda e secca esterna ma durante il periodo estivo fa l'operazione opposta, cioè potrebbe portarmi dentro umidità è vero?

    So che ci sono delle vmc che promettono anche la deumidificazione come ad esempio la HomeVent della Hoval, ma è davvero così? Anche nel periodo estivo? Sapreste consigliarmi delle vmc valide per questo scopo se ne esistono?

    Grazie mille

  • #2
    se metti il climatizzatore va bene quello per deumidificare in estate,a meno che non
    vivi in una caverna prima o poi il caldo entra anche isolando bene

    Commenta


    • #3
      Per il momento non è una priorità il caldo estivo, però dato che sto cercando di capire cosa posso fare subito e cosa posso fare un domani se mi accordo che è necessario, stavo cercando di capire come gestire la deumidificazione senza climatizzatore. Nel senso che non sto escludendo a priori il climatizzatore ma sto cercando di tenermi aperte le varie vie. Ammettendo che un domani volessi raffrescarmi con la pdc tramite pavimento, mi mancherebbe la deumidificazione. Quindi volevo capire senza il climatizzatore come potrei deumidificare? Se non faccio gli impianti ora per la VMC poi non potrò farli dopo o comunque non sarà una buona idea. Ma quello che volevo capire e se la VMC è una valida soluzione per l'umidità e quale VMC potrebbe fare al mio caso.

      Grazie mille

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da laudix Visualizza il messaggio
        ..... Quello che mi interessa di più nello specifico è andare a deumidificare la casa durante il periodo estivo così da eliminare la fastidiosa afa.

        .....
        Come correttamente ha detto Pox , se vuoi un benessere ambientale estivo la VMC non te lo può assolutamente dare , solo un climatizzatore può darti quello che cerchi , basta impostare il climatizzatore 1° in meno della temperatura interna e vivi (e dormi) tranquillo senza umidità alcuna !!!
        Personalmente il climatizzatore lo metto come prima priorità per quanto riguarda il benessere dell'ambiente ESTIVO , la VMC scambia l'aria ma non toglie l'umidità afosa estiva ....puoi scambiare quanta aria vuoi , ma l'umidità resta e ci vivi male !!
        L'inverno è un'altra questione , se si hanno problemi di muffe la VMC potrebbe essere un rimedio , l'estate è un'altra faccenda!!
        2,99 kWp 13xTrinaSolar TSM-DC05 Monocristallino ,Franciacorta (BS), Azimuth -55°,Tilt 16°,Inverter PowerOne Aurora PVI-3.0, Record produzione 22,2 kWh(27/05/2013) 2011=4014 kWh:2012=3846 kWh:2013=3533 kWh:2014=3537 kWh:2015=3715 kWh:2016=3683kWh:2016=3683kWh:2017=3735 kWh:2018=3600 kWh:2019=3761 kWh
        >>> Il mio impianto FV su Sonnenertrag.eu <<<

        Commenta


        • #5
          Quindi sconsigliate l'idea di prendere in considerazione il raffrescamento a pavimento? Sono indeciso se fare solo predisposizione al climatizzatore oppure mettere dentro anche VMC, devo tirar su i pavimenti e controsoffitti e da qui il dubbio su quali predisposizioni fare..

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da laudix Visualizza il messaggio
            Quindi sconsigliate l'idea di prendere in considerazione il raffrescamento a pavimento? Sono indeciso se fare solo predisposizione al climatizzatore oppure mettere dentro anche VMC, devo tirar su i pavimenti e controsoffitti e da qui il dubbio su quali predisposizioni fare..
            Raffrescamento e Umidità sono 2 cose diverse !!
            L'estate è l'umidità che ti fa star male e non ti fa dormire !
            Come ti dicevo , l'estate basta impostare 1° in meno della temperatura interna al climatizzatore per stare bene , non è l'abbassamento della temperatura a fare confort, naturalmente non tutta l'estate ha giorni umidi tali da far funzionare il climatizzatore .
            Personalmente un raffrescamento a pavimento non lo farei mai , fra l'atro chi si cimenta ad eseguirlo vine consigliato , per evitare problemi di condensa , a predisporre un sistema di deumidificazione dell’ambiente!!! Ecco , a questo punto metto un climatizzatore e risolvo il problema in toto.
            Un climatizzatore oltre a fare freddo e caldo , toglie anche l'umidità , nel tuo caso se avresti problemi di muffe invernali ,puoi sempre accendere il climatizzatore in modalità deumidificazione , è vero che un sistema VMC funziona in modo autonomo e diversamente , i costi però sono diversi se pensi di controllare i flussi di tutti e 2 i piani ,....
            Questo resta comunque un mio parere ...
            2,99 kWp 13xTrinaSolar TSM-DC05 Monocristallino ,Franciacorta (BS), Azimuth -55°,Tilt 16°,Inverter PowerOne Aurora PVI-3.0, Record produzione 22,2 kWh(27/05/2013) 2011=4014 kWh:2012=3846 kWh:2013=3533 kWh:2014=3537 kWh:2015=3715 kWh:2016=3683kWh:2016=3683kWh:2017=3735 kWh:2018=3600 kWh:2019=3761 kWh
            >>> Il mio impianto FV su Sonnenertrag.eu <<<

            Commenta


            • #7
              Infatti è per questo che chiedevo per l'umidità, nel senso che se non metto un sistema di deumidificazione, non potrei usare il reffrescamento a pavimento. Quindi un domani se non penso ora a qualcosa che mi deumidifichi l'aria non potrei optare per una pdc in raffrescamento a meno di utilizzare il climatizzatore.. Come mai non lo metteresti un sistema di raffrescamento a pavimento? Non che sia contrario al condizionatore, ma credo che una pdc consumi meno, o sbaglio? Comunque sono tutte considerazioni preliminari che sto facendo, ripeto che non vorrei chiudermi delle vie per non pentirmi un domani

              Commenta


              • #8
                Non metterei un sistema a raffrescamento a pavimento perchè non mi risolverebbe il problema VERO che appunto è quello di togliere l'umidità afosa estiva !!
                Diverso è il sistema riscaldamento pavimento che è ottimo !!
                Se vuoi vivere bene l'estate afosa dentro il tuo appartamento non esiste soluzione più ottimale del climatizzatore , produrre freddo non serve se non togli l'umidità dell'aria !
                Per i consumi non farei un problema , l'inverter persa alla modulazione classi A+++ , poi come ho già ribadito , basta 1° in meno della temp. Int, per vivere benissimo.
                La coibentazione la sostituzione dei serramenti e il riscaldamento a pavimento è scelta ottima per il tuo appartamento , potresti anche valutare per VMC per l'inverno (muffe) però come dicevo se ci fossero dei climatizzatori installati avresti più benefici , deumidificazione raffrescamento e riscaldamento nei primi ed ultimi freddi senza usare riscaldamento a pavimento!!
                Nel mio caso , è anni che uso solo Climatizzatore per riscaldarmi (basta caldaia a gas) e per raffrescarmi/deumidificando l'estate afosa .
                2,99 kWp 13xTrinaSolar TSM-DC05 Monocristallino ,Franciacorta (BS), Azimuth -55°,Tilt 16°,Inverter PowerOne Aurora PVI-3.0, Record produzione 22,2 kWh(27/05/2013) 2011=4014 kWh:2012=3846 kWh:2013=3533 kWh:2014=3537 kWh:2015=3715 kWh:2016=3683kWh:2016=3683kWh:2017=3735 kWh:2018=3600 kWh:2019=3761 kWh
                >>> Il mio impianto FV su Sonnenertrag.eu <<<

                Commenta


                • #9
                  anche io casa isolata bene ho tolto il gas e uso il climatizzatore per scaldare e rinfrescare
                  al primo piano per evitare di aprire e chiudere le finestre ho fatto un sistema che aspira aria
                  esterna e porta l'aria con tubazioni e bocchette nelle camere e bagno senza recupero calore
                  che non ammortizzerei mai,e un orologio che in base alla stagione regolo per immettere l'aria
                  esterna

                  Commenta


                  • #10
                    Se io evitassi di fare la predisposizione per il condizionatore e facessi solo quella per VMC e poi un domani se soffriremo il caldo ci attaccheremo il condizionatore alla VMC potrebbe essere una buona idea? Così mi evito i costi per tutte le varie predisposizioni..

                    Commenta


                    • #11
                      il mio consiglio è di spendere o predisporre per la climatizzazione,la vmc ti evita solo
                      di aprire e chiudere le finestre per i ricambi d'aria,la climatizzazione ti consente di
                      riscaldarti anche e in maniera competitiva col gas,io ho un appartamento che affitto
                      e pago le utenze sopra hanno fatto il riscaldamento a pavimento grazie a loro e al
                      l'isolamento ho portato l'appartamento in classe B il consumo di gas era di 450 mc
                      all'anno con 3-4 persone,ho detto era perchè adesso ho tolto il gas e va tutto elettrico

                      Commenta


                      • #12
                        Se avessi il riscaldamento a pavimento , e i climatizzatori installati , della VMC non saprei che farmene !!
                        Investire soldi li spenderei per climatizzare , non per scambiare aria ambiente , per quello ci sono le finestre a ribalta e per deumidificare c'è il climatizzatore!!
                        Poi leggendoti , vedo che sei a tutti i costi propenso ad installare la VMC , le nostre considerazioni , credo , non ti faranno cambiare idea di partenza ....
                        L'umidità del caldo estivo è una brutta bestia , poi qualcuno ci vive anche bene sudato nel suo letto a rigirarsi per tutta notte !!
                        2,99 kWp 13xTrinaSolar TSM-DC05 Monocristallino ,Franciacorta (BS), Azimuth -55°,Tilt 16°,Inverter PowerOne Aurora PVI-3.0, Record produzione 22,2 kWh(27/05/2013) 2011=4014 kWh:2012=3846 kWh:2013=3533 kWh:2014=3537 kWh:2015=3715 kWh:2016=3683kWh:2016=3683kWh:2017=3735 kWh:2018=3600 kWh:2019=3761 kWh
                        >>> Il mio impianto FV su Sonnenertrag.eu <<<

                        Commenta


                        • #13
                          Se l'appartamento diventa a tenuta d'aria (porte esterne senza spifferi, serramenti moderni posati con cognizione) una VMC diventa indispensabile, o meglio, un ricambio d'aria diventa indispensabile. Se puoi spendere qualche soldo per una VMC con recupero di calore (installazioni non centralizzate costano un 300€ o meno) meglio, altrimenti devi aprire le finestre (questo vale sempre, chiaro che d'inverno dà più fastidio).

                          La muffa si fa solo se l'umidità relativa interna é sotto il punto di condensa. Su wikipedia c'é la descrizione del punto di rugiada con il relativo grafico per l'aria. Discontinuità nell'isolamento portano a muffa perché un elemento interno é troppo freddo. Prese d'aria semplici, VMC senza scambio di calore porterebbero a muffa.

                          Le predisposizioni in sé non costano moltissimo, specialmente quella della VMC e sinceramente non vedo perché non farle.

                          Personalmente non apprezzo i climatizzatori ma se le temperature stanno nel range 25-35°C é molto dura riuscire a salvarsi.

                          Alcune VMC hanno la possibilità di bypassare lo scambiatore di calore in modo da poter essere usate per il raffrescamento estivo, ma l'efficacia é comunque limitata, un po' perché anche di notte non é che l'aria esterna sia a 10°C un po' perché sono pensate per un lavoro a bassa portata d'aria. In sostanza non credo valga la pena del costo in più per il bypass.

                          Io personalmente ho un aspiratore (non per le camere da letto) rumoroso e ad alto flusso controllato da un timer che la notte lavora estraendo aria calda dall'ambiente. Qualcosa fa, ma ripeto che se l'interno é a 27°C e l'esterno non scende sotto i 25°C non possono succedere miracoli.

                          Commenta


                          • #14
                            non capisco perchè vmc senza recupero di calore porta alla muffa,l'aria fredda contiene
                            poca acqua indipendentemente,dall'umidità relativa entrando si riscalda e abbassa l'umidità
                            relativa interna,

                            Commenta


                            • #15
                              Il ricambio d'aria non è solo consigliato ma in questo tipo di ambienti diventa indispensabile,
                              più per motivi di salute degli occupanti che per motivi di Comfort termico.
                              La VMC in particolare per svolgere correttamente le sue regolazioni non deve essere attivata tramite Timer in modo indiscriminato, ma dato che la tecnologia oggi lo permette deve analizzare le condizioni climatiche indoor e outdoor e regolarsi di conseguenza.
                              Idem per la temperatura, dato che l'umidità è una variante e quello che si vuole mantenere stabile è il comfort termo-igrometrico anche la termoregolazione deve possedere una funzione che adatti la temperatura automaticamente al grado di umidità presente, in questi casi i normali termostati e l'uso di soli Timer sono ormai tecnologie obsolete.

                              Commenta


                              • #16
                                Buongiorno sono anche io in fase di completamento di un appartamento dove avrò PDC (sistema ETH di Samsung) per riscaldamento a pavimento, e raffrescamento con split ad espansione diretta e produzione ACS. Il tutto verrà completato con impianto FVT da 4,5 o 6kW
                                Premesso che ci capisco poco, qualcuno mi suggerisce di installare VMC per ricambio aria ed evitare ristagno umidità (muffe ecc) oltre che per ottimizzare riscaldamento invernale. Ma non sono convinto, infatti potrei gestire in contemporanea riscaldamento a pavimento (pdc aria-acqua) e deumidificare con gli split (pdc aria-aria). A questo punto mi serve davvero una VMC con recupero calore o potrei tranquillamente risparmiare qualche euro da investire nel FVT ? grazie

                                FVT: 18x320W BenQ Sunbravo PM060MW4; inverter: Solaredge SE6000H HD-Wave: orientamento: Sud Azimut:170° tilt: 20°
                                https://pvoutput.org/intraday.jsp?id=69430 - 130mq no gas, PDC EHS TDM Samsung + riscald. radiante+3 split raffreddamento

                                Commenta


                                • #17
                                  Originariamente inviato da pox1964 Visualizza il messaggio
                                  non capisco perchè vmc senza recupero di calore porta alla muffa,l'aria fredda contiene
                                  poca acqua indipendentemente,dall'umidità relativa entrando si riscalda e abbassa l'umidità
                                  relativa interna,
                                  Giusto. Ma dell'aria esterna a 0°C raffredderebbe la zona della bocchetta portandola alla temperatura di rugiada.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Io vivo da 60 anni senza VMC e nella villetta non ho muffe alcune , saranno pure le abitudini di arieggiare le camere al mattino appena alzati (credo sia così per tutti) e aprire la ribalta (vasistas) della finestra quando si fa da mangiare (bollire acqua), poi la vita quotidiana non ti fa stare rinchiuso 24su 24 in casa,...le porte si aprono per uscire e venire , ci sono i fori di areazione obbligatori per legge , non credo una casa sia stagna !!
                                    Poi non sono contro le VMC , se fossi in fase di ristrutturazione appartamento forse la valuterei ,considerato la detrazione fiscale attuale .


                                    Poi ribadisco, il punto vero , parlando dell'estate , quello del raffrescamento non è la soluzione al malessere estivo afoso!! E' l'umidità che ti fa star male , non la temperatura alta!!
                                    Noi la notte impostiamo la temperatura a 27° (in camera abbiamo 28°) e il climatizzatore (L'inudibile Kirigamine) ti fa stare in paradiso !! Abbassare la temperatura senza togliere l'umidità quando è alta , non serve a nulla ,...i miracoli li fa il climatizzatore.
                                    2,99 kWp 13xTrinaSolar TSM-DC05 Monocristallino ,Franciacorta (BS), Azimuth -55°,Tilt 16°,Inverter PowerOne Aurora PVI-3.0, Record produzione 22,2 kWh(27/05/2013) 2011=4014 kWh:2012=3846 kWh:2013=3533 kWh:2014=3537 kWh:2015=3715 kWh:2016=3683kWh:2016=3683kWh:2017=3735 kWh:2018=3600 kWh:2019=3761 kWh
                                    >>> Il mio impianto FV su Sonnenertrag.eu <<<

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originariamente inviato da Aleandro2008 Visualizza il messaggio
                                      La VMC in particolare per svolgere correttamente le sue regolazioni non deve essere attivata tramite Timer in modo indiscriminato, ma dato che la tecnologia oggi lo permette deve analizzare le condizioni climatiche indoor e outdoor e regolarsi di conseguenza.
                                      Idem per la temperatura, dato che l'umidità è una variante e quello che si vuole mantenere stabile è il comfort termo-igrometrico anche la termoregolazione deve possedere una funzione che adatti la temperatura automaticamente al grado di umidità presente, in questi casi i normali termostati e l'uso di soli Timer sono ormai tecnologie obsolete.
                                      Le VMC non centralizzate che ho visto io sono pensate per un funzionamento H24, o opzionalmente con un sensore igrometrico ad esempio per gli ambienti umidi tipo bagno. Il loro scopo é solo il ricambio d'aria, non il controllo dell'umidità, quindi ritengo inutile un controllo più raffinato.
                                      Per il discorso del free-cooling notturno nuovamente ritengo che un controllo più preciso sia inutile. In un certo orario nel periodo estivo la temperatura esterna é sicuramente inferiore a quella interna, ed una volta prese un po' di misure si può lavorare tranquillamente a tempo.
                                      Questo é un discorso puramente di ricambio aria e abbassamento temperatura, il controllo dell'umidità é un'altra cosa.
                                      Non sono allergico a tecnologie di controllo più sofisticate, semplicemente in questo caso non ritengo valga la pena di affrontare il costo.

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Ciao ti dico come ho agito io.
                                        Ho una casa con cappotto, infissi di classe A, taglio termico sotto finestre e porte che danno verso l'esterno.
                                        Come riscaldamento e raffreddamento ho: Pompa di calore, impianto a pavimento e VMC con deumidificatore (la presa d'aria è convogliata in un pozzo canadese di 50 metri .
                                        Ho tutti i pavimenti in parquet escluso i bagni. In estate uso il raffrescamento a pavimento (pompa di calore) e va perfettamente bene in quanto l'umidità è nell'aria e la VMC assicura il ricambio di aria con la giusta umidità (varia dal 45% al 55%). Ho un solo problema nel bagno esposto a nord, dove per una serie di ragioni (tra cui la maggiore è stata l'incapacità dell'impresa costruttrice) ho dovuto porre un ulteriore deumidificatore per il periodo estivo in quanto mi condensa sul pavimento. Per il resto non c'è presenza ne di muffe di di alcuna altra negatività. Se tornassi indietro investirei ancora di più sulla VMC potenziando il ricambio d'aria. La cosa su cui porre più attenzione è il rivestimento esterno (cappotto) che deve essere curato nei minimi particolari. ciao Mario

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Ciao,
                                          nel mio caso (avendo avuto il tuo stesso dubbio) ed avendo canalizzato l'aria (e non volendo spendere per ulteriori canali ed infrastruttura) ho optato per:

                                          - raffrescamento radiante a pavimento
                                          - macchina VMC con deumidificatore (installata in locale tecnico fuori dall'abitazione per evitare rumori).


                                          Ivan

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originariamente inviato da laudix Visualizza il messaggio
                                            Buongiorno a tutti. Sono in procinto di ristrutturare un'abitazione su due piani zona Brianza e stavo pensando di coibentarla, sostituire infissi e fare riscaldamento a pavimento. Mi piacerebbe in questa fase valutare anche un'eventuale VMC che oltre a cambiare l'aria nella casa, andasse anche a regolare l'umidità interna. Quello che mi interessa di più nello specifico è andare a deumidificare la casa durante il periodo estivo così da eliminare la fastidiosa afa.

                                            Mi hanno detto che la vmc di inverno porta a deumidificare l'aria interna andando a prendere l'aria più fredda e secca esterna ma durante il periodo estivo fa l'operazione opposta, cioè potrebbe portarmi dentro umidità è vero?

                                            So che ci sono delle vmc che promettono anche la deumidificazione come ad esempio la HomeVent della Hoval, ma è davvero così? Anche nel periodo estivo? Sapreste consigliarmi delle vmc valide per questo scopo se ne esistono?

                                            Grazie mille
                                            per mia esperienza professionale ti confermo che è proprio così, quel tipo di vmc con deumidificatore viene utilizzato per regolare umidità interna dell'abitazione , nello specifico con impianti radianti in fase di raffrescamento, è d'obbligo metterlo è va dimensionato accuratamente altrimenti ti trovi con il pavimento bagnato

                                            Commenta


                                            • #23
                                              ciao, arrivo qui tramite la segnalazione della tua discussione che hanno fatto sulla newsletter di energeticambiente.
                                              Intervengo perchè avevo aperto anche io discussioni sull'argomento qualche settimana fa, perchè mi sto interessando per degli amici di trovar loro le soluzioni migliori e meno dispendiose per case in costruzione.
                                              Il riscaldamento/raffrescamento a pavimento è il top che puoi avere, per la capillarità nel raggiungere le varie zone di casa. Quindi usarlo anche in raffrescamento, ti assicura di avere la casa tutta a una temperatura omogenea. A differenza delle soluzioni solo ad aria, dove ad esempio non climatizzi i bagni.
                                              E' anche la soluzione più costosa, ma nel tempo te lo godi.
                                              E poi non è vero che quello a pavimento non toglie l'umidità dell'aria, anzi, è proprio l'opposto, ne toglie forse più degli altri...ma purtroppo lo fa facendotela ritrovare sul pavimento, e facendoti scivolare :-)
                                              Quindi il problema è solo spostare questa condensa altrove.
                                              Come si fa?
                                              soluzioni alternative:
                                              1) Un climatizzatore o deumidificatore singolo, in ambienti piccoli/medi
                                              2) un deumidificatore centralizzato (sia esso associato a una vmc o no) e canalizzato per ambienti gradi, di due tipi:
                                              a) macchina per i fatti suoi, funzionante a energia elettrica e con motocondensante esterno proprio
                                              b) batteria dentro il deumidificatore ad acqua, collegata allo stesso impianto a pavimento

                                              La soluzione 2b sarebbe la più logica.

                                              La soluzione 2a, prevede un'aternativa totale, ossia l'utilizzo solo di una macchina di quelle per climatizzare l'ambiente, che a quel punto, se associata a VMC, prende il nome di UTA.
                                              Nelle case a basso consumo, è e resta la soluzione migliore.

                                              In case a alto consumo, perchè mal coibentate, vanno per forza di cose realizzate soluzioni miste, come compromesso.

                                              In ultimo, la vmc con recupero, ti risparmia una serie di cose, tra cui l'aprire le finestre, e facendoti respirare sempre aria fresca, che ne vale la pena metterla se uno non è tirchio :-) E diventa indispensabile in case senza spiffero alcuno. Se non vuoi stare li ogni 3 ore ad aprire le finestre.
                                              Quindi valuta tu se scegliere il confort totale o avere il conto in banca più grosso :-)

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Vi ringrazio per le risposte, ripeto che sto ancora valutando se metterla o meno e visto che non conosco l'abitazione e non so come si potrebbe comportare una volta che la isolo e metto finestre "stagne" non vorrei un domani poi pentirmi di non averlo fatto...

                                                Diciamo che da quanto ho capito mi avete confermato che una semplice VMC d'estate non andrebbe a deumidificare, e quindi se in futuro volessi raffrescare con pdc dovrei optare ora per una vmc con deumidificatore.

                                                Sintetizzando il tutto nella gentile risposta di fnucera in questo:

                                                Originariamente inviato da fnucera Visualizza il messaggio
                                                2) un deumidificatore centralizzato (sia esso associato a una vmc o no) e canalizzato per ambienti gradi, di due tipi:
                                                a) macchina per i fatti suoi, funzionante a energia elettrica e con motocondensante esterno proprio
                                                b) batteria dentro il deumidificatore ad acqua, collegata allo stesso impianto a pavimento
                                                Quali macchine mi consigliereste sia per soluzione 2a) che 2b) ?

                                                Quella della Hoval che avevo trovato io non capisco come funzioni sinceramente e a che categoria appartenga, sapreste spiegarmelo? Sono un po' confuso anche su come trovare il giusto professionista che mi sappia installare queste nuove tecnologie..

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Off topic mode:
                                                  Quella di climatizzare il bagno mi mancava , pensandoci bene uno stitico suda da matti nel bisogno corporale !!
                                                  Non da meno chi si asciuga i capelli dopo la doccia con il phon ,...vuoi mettere avere il bagno climatizzato!!
                                                  Il benessere non ha mai fine , fra poco si passa alla SPA domiciliare , vuoi mettere, anche questa nel tempo te la ripaghi , certo non è cosa da tirchi!!

                                                  Si scherza ehh...
                                                  2,99 kWp 13xTrinaSolar TSM-DC05 Monocristallino ,Franciacorta (BS), Azimuth -55°,Tilt 16°,Inverter PowerOne Aurora PVI-3.0, Record produzione 22,2 kWh(27/05/2013) 2011=4014 kWh:2012=3846 kWh:2013=3533 kWh:2014=3537 kWh:2015=3715 kWh:2016=3683kWh:2016=3683kWh:2017=3735 kWh:2018=3600 kWh:2019=3761 kWh
                                                  >>> Il mio impianto FV su Sonnenertrag.eu <<<

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Io ho solo VMC!!
                                                    Non ho né condizioneatore, né deumidificatori, né asciugatrice, né riscaldamento a pavimento.... Solo aria pulita e fresca.

                                                    La mia casa è molto molto molto ben coibentata, il caldo esterno resta fuori!
                                                    Per smaltire il calore che producono gli occupanti e gli elettrodomestici durante la notte mando la VMC al massimo, (ovviamente c'é il byass dello scambiatore)
                                                    La VMC toglie umidità se l'aria esterna è più asciutta o se è più fredda quindi è estremamente efficace durante l'inverno (anche troppo) e qualcosa fa durante le notti d'estate.... Ma molto meno.

                                                    Ulteriori pregi della VMC:
                                                    1. Decidi tu dove installare la presa d'aria (se hai una strada aspiri dal lato opposto!)
                                                    2. Filtrando l'aria elimini un sacco di porcherie.
                                                    3. Immettere aria nelle camere ed aspirarla dai bagni e dalla cucina è molto più efficiente ed efficace che aprire qualche finestra ed aspettarsi che le turbolenze facciano un buon lavoro.
                                                    4. Cambi l'aria senza fare entrare il rumore


                                                    Difetti:
                                                    1. Da dipendenza: quando entrerai in case normali sarai infastidito dall'aria viziata, dal rumore che entra dalle finestre, dall'umidità; il mio olfatto è diventato più sensibile sento odori che prima non sentivo.
                                                    2. Il flusso d'aria gestito da una VMC è poco e quindi poco efficace per trasportare od asportare calore. E' sufficiente solo per abitazioni "passive" o quasi.

                                                    Dopo aver letto certe PIETOSE risposte del tiopo "io ho sempre vissuto senza" e "i miei antenati non avevano bisogno della casa perché c'erano le caverne" ti suggerisco di valutare accuratamente anche in base alle tue abitudini/esigenze. Se possibile prova a visitare una casa con VMC. nella tua zona.
                                                    Io abito in val padana: la mia zona mi sembra più umida della Brianza ma ovviamente non conosco la tua zona.
                                                    La scelta dipende da tanti parametri; ad esempio: se stai in mezzo ad un bosco d'estate puoi dormire con le finestre aperte; io, invece, abito vicino ad una strada trafficata e per cambiare aria mentre dormo non ho altre alternative.
                                                    Se la casa è spifferata la VMC è inutile.
                                                    Se sei sempre fuori casa, fai la doccia in palestra, lavi i panni in lavanderia, pranzi e ceni fuori non ti serve.
                                                    Se abiti da solo in una casa di 200mq la VMC non serve.
                                                    A me fior di tecnici dicevano che stavo sbagliando, che dovevo fare questo e quello.... Non sono pentito di averli ignorati.
                                                    ....

                                                    P.S. A quei diversamente intelligenti che dicono di cambiare l'aria aprendo le finestre vorrei far notare che da me, la mattina e la sera c'é quasi sempre la nebbia (e durante il giorno siamo a lavorare)
                                                    Ultima modifica di vac; 03-05-2018, 21:21. Motivo: bug

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Caro Mailandre.... Hai proprio ragione!

                                                      <Off topic mode>
                                                      Finito di edificare casa un mio amico mi chiedeva a che punto fossi....
                                                      Risposi che stavo installando un sistema di ombreggiatura automatico stagionale... (ombra d'estate e sole d'inverno)
                                                      Lui mi chiese di quale marca...
                                                      Io risposi: "Trattasi di albero a foglie caduche"
                                                      Lui: "Albero? Non conosco questa marca"
                                                      </Off topic mode>

                                                      Io in bagno ho solo una delle bocchette di aspirazione della VMC
                                                      5 anni che "viviamo" e ci laviamo ed il bagno è perfettametne asciutto: gli spigoli tra muro e soffitto sembrano appena imbiancati.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originariamente inviato da vac Visualizza il messaggio
                                                        .....<off topic="" mode="">
                                                        </off>
                                                        Io in bagno ho solo una delle bocchette di aspirazione della VMC
                                                        5 anni che "viviamo" e ci laviamo ed il bagno è perfettametne asciutto: gli spigoli tra muro e soffitto sembrano appena imbiancati.
                                                        è un quesito che dobbiamo porre a Piero Angela
                                                        Trovare il motivo del perchè i miei 2 bagni sono asciutti e senza muffa sugli angoli ,pareti di marmorino inalterate , e sono l'unico in Italia a non aver la VMC in bagno , naturalmente ci laviamo pure noi trogloditi !!!

                                                        Come le droghe anche la VMC può dare dipendenza , anche questa osservazione mi mancava ....devo stare attento allora , poteri diventare un cane da tartufo!!
                                                        2,99 kWp 13xTrinaSolar TSM-DC05 Monocristallino ,Franciacorta (BS), Azimuth -55°,Tilt 16°,Inverter PowerOne Aurora PVI-3.0, Record produzione 22,2 kWh(27/05/2013) 2011=4014 kWh:2012=3846 kWh:2013=3533 kWh:2014=3537 kWh:2015=3715 kWh:2016=3683kWh:2016=3683kWh:2017=3735 kWh:2018=3600 kWh:2019=3761 kWh
                                                        >>> Il mio impianto FV su Sonnenertrag.eu <<<

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Ma che discorsi fai?
                                                          E' chiaro che per asciugare ci sono tanti modi!!
                                                          Io sto solo dicendo che la VMC è sufficiente: non apro le finestre e non ho altri dispositivi.
                                                          (sentire meglio gli odori significa sentire più puzza quando sei nei luoghi affollati)

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Ah , quindi mi assicuri che si può vivere anche senza la VMC ed avere il bagno senza muffe?!! Mi hai tolto un peso , cominciavo a sentirmi in colpa senza la VMC!
                                                            Oh , poi io non so che luoghi frequenti tu , quelli dove vado io di puzze non ne sento , sarà forse perchè non ho la VMC , e l'olfatto è compromesso??
                                                            REsta comunque il fatto , come dicevo nei primi post , non ho nulla contro le VMC , ma io preferisco il climatizzatore ....


                                                            P.s. guarda che le mie erano considerazioni goliardiche , (off topic mode (era la premessa ) , non averne per questo , goditi la tua VMC tranquillamente e pensa magari ad implementare il tuo appartamento con una bella SPA con aromaterapia , si scherza né ....
                                                            2,99 kWp 13xTrinaSolar TSM-DC05 Monocristallino ,Franciacorta (BS), Azimuth -55°,Tilt 16°,Inverter PowerOne Aurora PVI-3.0, Record produzione 22,2 kWh(27/05/2013) 2011=4014 kWh:2012=3846 kWh:2013=3533 kWh:2014=3537 kWh:2015=3715 kWh:2016=3683kWh:2016=3683kWh:2017=3735 kWh:2018=3600 kWh:2019=3761 kWh
                                                            >>> Il mio impianto FV su Sonnenertrag.eu <<<

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X