Amianto - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Amianto

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • B_N_
    ha risposto
    finalmente un intervento quasi giusto

    se avessi scritto solo il punto 2 seremmo d'accordo al 100.%

    sui punto 1 e 3 in parte sbagli, non del tutto, tu stesso ammetti che l'amianto veniva usato SEMPRE ed in cospicue quantità in costruzioni di pregio, al contrario fu usato ANCHE in "moltissime" case economiche, NON CERTO IN TUTTE

    dove per realizzare coibentazione di tubi di riscaldamento potevano spendere e/o dovevano realizzare il meglio usavano grandi quantità di amianto
    dove dovevano (o volevano) risparmiare all'osso speculavano alla lira (vecchia valuta itagliana precedente all'Euro) diminuendo la quantità di amianto che mischiavano con argilla
    dove volevano addirittura inc.(censura) il cliente per guadagnare tutto loro mettevano solo argilla senza mettere neanche un grammo di amianto
    è per questa ragione che nell'evoluzione ulteriore delle conoscenze successe la strana cosa che prima descrivevo, erano proprio gli impianti fatti male che pura essendo meno performanti dal punto di vista della coibentazione non presentavano problemi di tossicità

    Lascia un commento:


  • WuWei
    ha risposto
    Originariamente inviato da B_N_ Visualizza il messaggio
    allora secondo te sulle case di fascia alta cosa si usava ?
    La stessa cosa che su moltissime di fascia bassa: amianto.


    negli anni '60 del secolo scorso esisteva un materiale adatto alle coibentazioni BEN FATTE migliore dell'amianto ?
    non credo


    immagina che un cliente nell ..... (butto lì 1962) ti dica
    ing. WW devo realizzare la coibentazione di un impoianto per la distribuzione di acqua calda, POSSO SPENDERE in questa commessa perchè il cliente vuole il meglio e non bada a spese, è un edificio di pregio notevole
    sulla base di quale materiale avresti articolato il tuo progetto di coibentazione ?
    La stessa che su moltissime di fascia bassa: amianto.

    Lascia un commento:


  • B_N_
    ha risposto
    allora secondo te sulle case di fascia alta cosa si usava ?
    o se preferisci ti faccio una domanda diversa, negli anni '60 del secolo scorso esisteva un materiale adatto alle coibentazioni BEN FATTE migliore dell'amianto ?

    e chiudo con una terza domanda, che poi è la madre delle altre due, immagina di essere un progettista della generazione precedente alla nostra
    immagina che un cliente nell ..... (butto lì 1962) ti dica
    ing. WW devo realizzare la coibentazione di un impoianto per la distribuzione di acqua calda, POSSO SPENDERE in questa commessa perchè il cliente vuole il meglio e non bada a spese, è un edificio di pregio notevole
    sulla base di quale materiale avresti articolato il tuo progetto di coibentazione ?
    ma prima di rispondermi fai onestamente mente locale sull'anno che ho ipotizzato, sono capaci tutti di rispondere ORA che avresti usato resine espanse ad alta densità ed evitato l'amianto perchè pericoloso per la salute umana
    PECCATO che le prime non le avevano ancora inventate e la pericolosità del materiale in oggetto non era nota

    Lascia un commento:


  • WuWei
    ha risposto
    Minchiate...
    La realtà dimostra che le dici tu.
    Nelle case popolari è stato usato l'amianto come ovunque perché costava poco. Punto.
    Puoi continuare a contare balle finché ti pare, la realtà non cambia.

    Ti suggerisco di non vantare continuamente di essere un tecnico perché dagli scivoloni che fai continuamente fai la figura del "maschio"che citi sempre

    Lascia un commento:


  • B_N_
    ha risposto
    ALER lavorava con specifiche di livello alto ed usava il meglio, è per questo che c'è

    come spesso con te ci chiediamo tutti quale sia la linea di demarcazione tra quello che non capisci, quello che fai finta di non capire e la cocciutaggine politica di misturare argomenti sempre a senso unico

    io sono un tecnico
    tu sei un politico della peggior specie
    qui nascono le differenti visioni di ciò che ci circonda


    una cosa è dire, qui SUPPONGO SIAMO D'ACCORDO TUTTI, che ad un certo punto la Medicina si è resa conto che l'aminato è pericoloso per l'uomo e di conseguenza ...............
    per cui quantunque anora oggi riconosciamo all'amianto ed ai suoi composti doti straordinarie riteniamo che debba essere usato solo dove non c'è alternativa
    d'accordo

    una cosa è il solito modo di taluni predicatori del C. (maschio) di approfittare subdolamente dei problemi, SPERANDO CHE CE NE SIANO SEMPRE DI PIU', per supportare tesi che (termine tecnico) "c'entrano 'na sega"

    invito tutti ad una CORRETTA disamina tecnica del problema senza perdersi via in minchiate

    Lascia un commento:


  • WuWei
    ha risposto
    Partiti i lavori per la rimozione di amianto dalle case popolari a San Casciano - gonews.it
    .
    Le case di edilizia popolare di borgo Aurora sono attualmente interessati ad un progetto di riqualificazione che prevede lo smaltimento dell'amianto presente nei bagni

    .
    Dalle case popolari e sparito tutto l'amianto
    .
    Interventi di riqualificazione in via Mantova, via Boschi, via Sassoni e in via Gibellini. Lavori al via anche a Galliate, in via Battisti

    Amianto nelle case popolari di Milano - L'Eco Del Litorale | Notizie online
    .
    Un intero rione di case popolari fatte di eternit. Sette isolati gemelli, tra via Giovanni Antonio Campano, via Cupa Spinelli e via Nuova Toscanella, a Piscinola-Marianella, nella periferia nord di Napoli. Mille famiglie, cinquanta decessi per cancro in un solo caseggiato, negli ultimi 30 anni. Quattro quest’anno. E anche tra i bambini sono frequenti i …

    Tutte case popolari. Se non ti bastano te ne posto altri.

    Ah ma ti riferivi solamente all'amianto per isolamento degli impianti di riscaldamento?
    C'è anche quello nelle case popolari
    Racconto di Nicola una storia di lavoro e amianto. Nicola, assieme a qualche decina di colleghi, ha lavorato nelle centrali e sotto centrali, che forniscono il riscaldamento centralizzato agli edif…

    .
    Dal 2009 l'Aler sta bonificando l'amianto da diverse palazzine: ma in molti stabili ci sono ancora tubi rivestiti nel pericoloso materiale, che stanno "marcendo". MilanoToday vi racconta dove


    Guarda che bello. Le case popolari aler di Milano

    Se non ti basta leggiti questo dossier
    Ultima modifica di WuWei; 17-08-2020, 19:32.

    Lascia un commento:


  • B_N_
    ha risposto
    confermo la frase che ho detto, sei l'unico a non averla capita
    lo stesso disegno che tu hai pubblicato parla genericamente di "case adibite ad abitazione", trovami tu una casa popolare con i tubi del riscaldamento coibentati con amianto
    comunque adesso basta, se qualcuno vuole portare la sua esperienza è il benvenuto di perdere tempo sui tuoi preconcetti, CHE PERALTRO IN NESSUNO DEI LINK CHE PROPONI SONO PRESENTI, non ne ho più voglia

    Lascia un commento:


  • WuWei
    ha risposto
    No Ciccio, tu hai affermato questo
    tutte le volte che si è analizzato l'ipotesi di presenza di amianto in case popolari di quell'epoca non se ne è trovata traccia, era un materiale troppo pregiato per essere usato lì, ci si "accontentava" di cartone misto ad argilla nei casi "peggiori" e di lana di roccia quando si aspirava a qualcosa di meglio
    Io invece ti ho dimostrato che le case popolari sono piene di amianto.
    E non ho mai detto che "i poveri sono pieni di amianto ed i ricchi no". Dimostrami il contrario.

    Lascia un commento:


  • B_N_
    ha risposto
    non trovo la dizione "popolari" nell'illustrazione che hai proposto
    io non ho mai detto che di amianto ce ne è poco, anzi ho detto che è molto di più di quanto afferma l'arpa, ho portato una mia esperienza personale
    tu parti a vanvera con le tue fantasie proletarie affermando che i poveri sono pieni di amianto ed i ricchi no

    Lascia un commento:


  • WuWei
    ha risposto
    Io non devo dimostrare niente. Ho semplicemente riportato dati di fatto.
    Il problema è tutto tuo che non sei in grado di dimostrare le tue fantasie.
    Di amianto ne sono stati usati milioni di tonnellate. Le case popolari ne sono piene, sono fatti, non sei in grado di smentirli.

    Lascia un commento:


  • B_N_
    ha risposto
    guardo il tuo disegno e mi chiedo cosa tu voglia dimostrare
    peraltro non dico che i dati siano sbagliati, forse è il concetto di "case private" che interpretiamo in maniera diversa

    Lascia un commento:


  • WuWei
    ha risposto
    Tu non hai dimostrato un bel niente!
    Semmai Arpa Toscana dimostra che dici fesserie.
    Io ho controllato cosa dicono le altre Arpa, e dicono la stessa cosa. Se vuoi dimostrare il contrario porta i dati.

    Ti stai impuntando come un bambino capriccioso.
    La realtà la conoscono tutti. Tranne te.

    Lascia un commento:


  • B_N_
    ha risposto
    ti ho dimostrato che è facilissimo trovare supporti a qualsisia tesi producando il link master di questa tesi, quello che argomenta peraltro in modo facilmente comprensibile la pericolosità del protossido di idrogeno
    è diventato con gli anni un cult per quanto è fatto bene quel sito
    credi che se volessi trovare link sull'argomento che sostengono il contrario non ci riuscirei ?
    visto che ci tieni almeno abbi la decenza di controllare e confrontare le tesi pubblicate da tutte le arpe

    Lascia un commento:


  • WuWei
    ha risposto
    Originariamente inviato da B_N_ Visualizza il messaggio
    su internet si trova qualsiasi cosa, e l'esatto contrario, non servono nemmeno grandi capacità per cercare, prima decidi cosa vuoi che ci sia scritto e poi SICURAMENTE trovi
    del resto è per questa ragione che la mia deontologia mi spinge a essere avaro di link
    ma guarda che sei incredibile.
    La fonte del mio intervento precedente è Arpa Toscana. Ti sembra una fonte inaffidabile?
    La stessa cosa la dicono tutte le Arpa. Non ti fidi?
    Assoamianto ti piace di più? Ti accontento.
    Utilizzo dell'amianto

    Lascia un commento:


  • B_N_
    ha risposto
    su internet si trova qualsiasi cosa, e l'esatto contrario, non servono nemmeno grandi capacità per cercare, prima decidi cosa vuoi che ci sia scritto e poi SICURAMENTE trovi
    del resto è per questa ragione che la mia deontologia mi spinge a essere avaro di link

    invece raccontaci la tua esperienza personale su dove hai trovato amianto e dove no, ci interessa IN QUANTO FORUM confrontarci su queste esperienze
    ovviamente l'invito è esteso a tutti, vediamo cosa succede

    io ho già detto in questi anni dove IO ho trovato amianto e dove NO, e mi assumo personale responsabilità di quanto affermo
    Ultima modifica di B_N_; 14-08-2020, 18:28.

    Lascia un commento:


  • WuWei
    ha risposto
    Le caratteristiche dell'amianto ed il basso costo di lavorazione ne hanno favorito l'impiego in numerosi campi e in oltre 3000 prodotti differenti. L'amianto è stato utilizzato massicciamente nell'industria, nell'edilizia e nei trasporti.

    Utilizzi nell'industria
    Come materia prima per produrre molti manufatti e oggetti
    Come isolante termico negli impianti che utilizzavano (es. centrali termiche e termoelettriche, industria chimica, siderurgica, vetraria, ceramica e laterizi, alimentare, distillerie, zuccherifici, fonderie)
    Come isolante termico negli impianti a bassa temperatura (es. impianti frigoriferi, impianti di condizionamento)
    Come isolante termico e barriera antifiamma nelle condotte per impianti elettrici
    Come materiale fonoassorbente
    Utilizzi nell'edilizia
    Nelle centrali termiche o nei garage degli edifici (anche di civili abitazioni) come materiale spruzzato su travi metalliche o in cemento armato, sui soffitti, come componente delle coppelle che ricoprono le tubazioni che trasportano fluidi caldi dalle caldaie (es: acqua di riscaldamento)
    Nelle coperture di edifici industriali o civili sotto forma di lastre ondulate o piane in cemento-amianto (eternit)
    Nelle pareti divisorie o nei pannelli in cemento-amianto dei soffitti di edifici prefabbricati (es: scuole e ospedali)
    Nelle canne fumarie in cemento-amianto
    Nei serbatoi e nelle condotte in cemento-amianto per l'acqua
    Nei pavimenti in vinil-amianto
    In ambiente domestico in alcuni elettrodomestici di vecchia produzione tipo asciugacapelli, forni, stufe, ferri da stiro, nelle prese e guanti da forno e nei teli da stiro, nei cartoni posti a protezione di stufe, caldaie, termosifoni, tubi di evacuazione fumi.
    Dove è possibile trovare materiali con amianto all'interno delle abitazioni:

    Coperture in cemento-amianto
    Canne fumarie in cemento-amianto
    Cassoni per acqua in cemento amianto
    Pannelli isolanti
    Coibentazioni di tubature
    Pavimenti vinilici


    È inutile che insisti. È stato utilizzato massicciamente praticamente ovunque!

    L'elenco continua qui
    Amianto - Dove e stato utilizzato — ARPAT - Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana

    Lascia un commento:


  • B_N_
    ha risposto
    una volta nella vita hai ragione, non lo hai detto tu
    tu hai detto che lo stato a fatto questo calcolo, ma l'errore esiste comunque

    comunque se ci tieni fai analizzare le coibentazioni dei tubi di riscaldamneto delle case popolari e dopo quelle di fascia alta e riportaci quanto ce ne sia
    ma mi raccomando, FALLO !

    Lascia un commento:


  • WuWei
    ha risposto
    se fosse vero che per rimuovere l'amianto (quello vero e pericoloso giusto per chiarire) DALL'INTERO TERRITORIO NAZIONALE basterebbero 385.000.000,00 euro...
    Dove avrei affermato che questi soldi servono a togliere TUTTO l'amianto presente in Italia?


    Hai detto che nelle case popolari non veniva usato. Hai detto una fesseria colossale.

    Lascia un commento:


  • B_N_
    ha risposto
    come al solito parti per la tangente con e tue fesserie
    ma ti dirò di più, se fosse vero che per rimuovere l'amianto (quello vero e pericoloso giusto per chiarire) DALL'INTERO TERRITORIO NAZIONALE basterebbero 385.000.000,00 euro faremmo festa per una settimana
    purtroppo ce ne è molto di più, le strutture pubbliche PRESCRIVEVANO specificatamente a capitolato l'uso dell'amianto per le coibentazione per la semplice ragione che per le conoscenze dell'epoca (oggi ritenute giustamente errate) era il materiale migliore in assoluto
    quella cifra serve solo a spaventare er poppolo ma non basta di certo

    se qualcuno non è convinto di quanto affermo non ha che da eseguire la seguente divisione :
    385.000.000 / 370.000 = ?
    e pensare anche solo 5 minuti

    non commento nemmeno la tua consederazione sul "lusso", lo hanno capito tutti che io sono da tutta la vita sui cantieri e tu coltivi il TUO campo personale

    Lascia un commento:


  • WuWei
    ha risposto
    Cioè, tutta questa prosopopea per dire che se non è amianto non è pericoloso? Che può sembrare amianto ma non è detto che lo sia?
    E beh, grazie al piffero! Ad esempio il fibrocemento assomiglia esteticamente ad un pannello Eternit di amianto-cemento ma non contiene asbesto.

    Il fatto che invece fosse un lusso e non venisse utilizzato nelle case popolari è una fesseria gigantesca!
    Da una nota di Legambiente risulta che a oggi in Italia sono state censite 370mila strutture dove è presente amianto, di queste, oltre 20mila sono siti industriali, circa 50.700 sono edifici pubblici, ben oltre 210mila sono abitazioni private, oltre 65mila sono coperture in cemento amianto e il resto appartiene a tipologie differenti di siti.
    Nelle case popolari l'amianto veniva utilizzato eccome!
    Inoltre a gennaio lo stato ha calcolato 385 milioni di euro per rimuoverlo da scuole e ospedali.
    Leggi qui
    Costa, 385 milioni per rimuovere l'amianto da scuole e ospedali - Inquinamento - ANSA.it

    L'amianto era utilizzato OVUNQUE, altro che materiale di lusso!

    Lascia un commento:


  • B_N_
    ha risposto
    temo che abbia le idee un poco confuse, potresti cominciare da qui, Asbesto - Wikipedia poi se ti interessa trovi anche nozioni più dettagliate
    cerco nel mio piccolo di fare qualche considerazione, ma mi permettano i moderatori da iniziare con un fuoritema
    se ricordi una cosa che ti è successa da bambino vuol dire che ti ha particolarmente emozionato, altrimenti l'avresti rimossa; avevamo in casa un problema di un punto caldo da isolare, mio papà una sera arrivò con una lastra di amianto, era orgogliosissimo di essere riuscito a procurarsi un materiale tanto prezioso !
    sembrava cartone, dovevi maneggiarlo con cura altrimenti lo rovinavi ma aveva un potere isolante favoloso, lo aiutai ad installarlo, per fortuna non è successo nulla a nesusno della famiglia perchè che sia pericoloso è vero, ma ciò che invece taluni dicono è NON è vero è che già 40 anni or sono l'amianto fosse tanto "spregevole", anzi era un lusso
    ma ora ho concluso il fuoritema e torno in argomento
    pio gli anni sono passati e professionalmente mi sono trovato più volte a parlare di amianto e presunto tale, un mio cliente per esempio ha l'uffico in un complesso immobiliare (anni '70) di enorme pregio, pensa che hanno dovuto spendere circa 100.000 euro per eliminare l'amianto !
    al contrari tutte le volte che si è analizzato l'ipotesi di presenza di amianto in case popolari di quell'epoca non se ne è trovata traccia, era un materiale troppo pregiato per essere usato lì, ci si "accontentava" di cartone misto ad argilla nei casi "peggiori" e di lana di roccia quando si aspirava a qualcosa di meglio

    quello che voglio fare notare all'OP è che è male gridare "al lupo" quando non c'è, serve solo a s*******re i discorsi seri
    ovviamente non so dove tu stia, ma anche se fossimo vicini di casa io non ho i mezzi per fare un'analisi seria, ma non riesco a capire la tua posizione
    dici che è amianto, è giusto verificare
    ma pio ti lamenti se chi ha responsabilità lo ha fatto, ha fatto solo il suo Dovere, non solo, se ASL dice che non è amianto ti lamenti, ma credi che questi per la posizione che occupano non siano a volte "fin troppo conservativi"
    ma in fondo se ti permane qualche dubbio la soluzione c'è
    prelevane un pezzo e paga tu l'analisi
    se c'è denuncia alla magistratura tutti, ASL COMPRESA, ANZI ASL PER PRIMA, e chiedi il GIUSTO rimborso per la tua spesa, ma se non c'è con questo intervento hai fatto solo brutta figura

    se cerchi c'è su questo forum un mio intervento sulla stessa problematica
    un cliente ha dei tubi ricoperti, qualcuno sta facendo il furbo e SENZA AVER FATTO ANALISI dice che è amianto e "per portarlo via" deve spendere un sacco di soldi
    dalla mia MODESTA esperienza SONO CONVINTO CHE NON LO SIA, il mio consiglio è stato di prelevare con la massima cautela tre o quattro campioni
    se risulterà amianto è giusto che PAGHI per smaltirlo nel migliore dei modi
    MA se risulterà argilla è giusto che lo tiri in testa al furbastro e ladro che vuole "smaltirlo" addebitandogli costi che lui non ha

    ripeto, proprio perchè il problema dell'amianto è quantomai serio non volgarizzatelo a dismisura per ignoranza
    Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
    tutti i minerali di amianto sono considerati pericolosi.
    tralasciando considerazioni di carattere medico, chimico e fisico ti invito a rileggere la tua frase, non ha il minimo senso
    i dico che l'amianto è pericoloso MA esitono materiali non pericolosi (che NON sono amianto)
    tu rispondi che l'amianto è pericloso come se volessi darmi torto, nessuno capirà mai il senso della tua affermazione
    Ultima modifica di B_N_; 12-08-2020, 15:24.

    Lascia un commento:


  • WuWei
    ha risposto
    Originariamente inviato da B_N_ Visualizza il messaggio
    vengono definiti "amianto" anche tutt'altri materiali non pericolosi
    quali sono questi materiali?
    Checché ne dicano le industrie del settore tutti i minerali di amianto sono considerati pericolosi.

    Lascia un commento:


  • B_N_
    ha risposto
    l'amianto è pericoloso e va rimosso.

    problema due, quantunque secondario
    vengono definiti "amianto" anche tutt'altri materiali non pericolosi

    la soluzione vera è PRIMA eseguire l'analisi e DOPO decidere

    Lascia un commento:


  • Nealpa
    ha risposto
    Chiedo scusa per il lasso di tempo trascorso (anni!) però qui sembra che sia stato messo a posto dal 2013, data in cui fecero il ritiro dell'eternit. Il più è stato levato, anche se senza bonifiche del caso, ma questo si può dire grazie alla legge sugli "ecoreati" che da appena uscita ha fatto smuovere tanti furbi...senza quella avrebbero continuato a vendere ed incassare ben sapendo di procurare morti.

    Lascia un commento:


  • Lilith81
    ha risposto
    T ringrazio Nll, spero d trovare il modo di seguire questi lavori, il tetto è vecchio, in alcuni punti le lastre sono scivolate più in basso, sporgendo dal tetto. Hanno già montato il ponte -fra le altre cose senza avvisare nessuno- Credo che sia proprio per il tetto. Spero che faranno le cose in maniera corretta, nel rispetto d tutti. Grazie ancora Nll, se avrai altri consigli sarò lieta d "ascoltarli" .

    Lascia un commento:


  • nll
    ha risposto
    Intanto prova a dare un'occhiata QUI, poi vediamo cosa si può fare in pratica.

    C'è da premettere che non è sempre necessario procedere alla rimozione delle lastre in cemento-amianto, se queste si presentano compatte e integre. E anche quando si rende necessario l'incapsulamento, o la rimozione, questo lavoro deve essere fatto da ditte appositamente inserite nell'elenco di quelle autorizzate alla rimozione e allo smaltimento dell'amianto, a salvaguardia dell'ambiente, e delle persone, e tra queste ultime non vi è soltanto il proprietario, ovviamente.

    Lascia un commento:


  • Lilith81
    ha risposto
    Eternit rimozione

    Chiedo scusa in anticipo, sono nuova, nn ho esperienza d forum,questo è il mio primo post.
    Spero di non aver sbagliato la pagina in cui l'ho inserito. In caso spiegatemi per favore dove dovrei postare la mia domanda..
    Volevo sapere se qualcuno mi può aiutare con una documentazione:
    I vicini di casa, in una corte in comune, hanno un tetto d eternit da rimuovere. Quali sono le norme d sicurezza per noi altri che abbiamo le finestre delle camere altezza tetto?
    Vorrei essere informata per vedere se i vicini faranno il lavoro in modo corretto nei confronti di tutti. Dove posso recarmi per avere per iscritto le norme a cui dovranno attenersi? Grazie in ogni caso.

    Lascia un commento:


  • Nealpa
    ha risposto
    L'amianto di per sé è un minerale fibroso che in seguito è aggiunto a cemento e forma l'eternit.
    Migliori spiegazioni in merito e anche riguardo le varie composizioni ed applicazioni le trovi su Wikipedia

    Ad oggi stiamo vincendo la detta battaglia e per loro sfortuna ho anche fotografato una persona (nulla avente a che fare con ditte specializzate) interna della ditta sul tetto, dopo che uno di loro aveva asportato con pappagallo un pezzetto di tetto... per farne cosa, se dopo circa 2 mesi hanno l'ASL ha ricevuto una conferma di non pericolosità? Da quando gli interni di una ditta possono essere mandati a fare "verifiche" per altro anomale?

    Potete trovare tutto sull'edizione de Il giorno del 10/10/2009 ove compaiono sia le loro false dichiarazioni sia l'immagine da me scattata che riprende il tipo sul tetto mentre regge una scala. L'ASL da subito ha dichiarato che crede a lui, e dopo la pubblicazione dell'immagine hanno anche dichiarato che non ritengono sia per eventuali check del tetto in questione.

    Allora: intanto c'è una legge che obbliga lo smaltimento entro il 2010 e se ASL e vari enti non lo sanno (o fingono di non saperlo), allora è meglio mandarli a casa, visto che sono leggi fatte da loro!

    Si potrà vedere il tutto domani (15/10/2009) ancora su Il Giorno edizione di Lodi, che riporterà sia la legge detta ed altro che a molti può interessare.

    Intanto chi volesse vedere la veridicità di ciò che ho scritto:

    Il Giorno - Lodi - «Entro tre anni la bonifica»

    E a quel signore vorrei rispondere io stesso circa il perché "pagare una ditta..." ma lo farò in sede opportuna...

    Ricordate solo una cosa: non date colpa a chi detiene amianto, ma dategliene se non provvede allo smaltimento. Ci sono buoni incentivi per ciò, dunque perché incaponirsi..?

    Intendo ringraziare pubblicamente l'ing Roberto Facchini che con il suo aiuto prezioso ha permesso di vedere molto più in là rispetto a ciò che mostrano normalmente. Lui stesso da anni si occupa di tale questione ed ha un materiale che può per sempre rendere inerte la fibra. Chi volesse contattarlo (ma solo per cose serie, prego) mi scriva via e-mail. Credo anche lui sarà ben felice di dare aiuto a tutti.

    Lascia un commento:


  • h3ster89
    ha risposto
    ciao a tutti. mio nonno ha un capanno nell'orto (a 10 m dalla porta di casa) col tettino che sembra di amianto. come faccio a riconoscere che sia proprio amianto?grazie

    Lascia un commento:


  • iP Tom
    ha risposto
    condivido!!!
    penso che senza incentivi non c'è speranza che spariscano i tetti di eternit ed i costi dovrebbero essere addebitati al produttore e allo stato che ha permesso lo sviluppo di un prodotto pericoloso.

    bisogna considerare anche è molto probabile il fatto che i proprietari, per risparmiare, evitino l'intervento di aziende abilitate per la rimozione e smaltimento di amianto e provvedano autonomamente con la rimozione dello stesso e la dispersione selvaggia nell'ambiente.

    Lascia un commento:

Attendi un attimo...
X