Viaggi o ammucchiate? - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Viaggi o ammucchiate?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Viaggi o ammucchiate?

    Hi,
    troppo spesso non si viaggia coi veicoli a motore ma ci si ammucchia.
    Ieri c'era un intasamento in una galleria a 2 corsie, ho chiesto ad alcuni miei vicini occasionali di fermare l'auto vicino alla mia prima dell'imbocco della galleria, senza risultato. Mi hanno sorpassato arrabbiati, e si sono messi in coda - fermi - col motore acceso in galleria.
    Sarebbe una scemenza obbligare a non entrare in una galleria intasata?

    --------
    Le indicazioni stradali spesso sono insufficienti o eccessive, quasi mai sistemate con razionalita'.
    80 cartelli uno sull'altro all'uscita di uno svincolo autostradale, cartelli utili solo ai locali (frazione S.Maria) quando manca l'indicazione della localita' principale ..... e non ditemi che tutti hanno il navigatore satellitare perche' non e' assolutamente vero.
    --------
    Ci sono autocarri (stranieri) che arrivano nella mia via a Milano e dovevano andare nella stessa via ma a Tortona (AL)! Purtroppo ci sono ancora molti documenti di trasporto scritti a mano in modo poco chiaro, e ci sono molti autisti extracomunitari che parlano a malapena l'italiano, leggono l'arabo o le lingue orientali, ma interpretano male la nostra scrittura corsiva. e intanto fanno traffico.
    --------
    Con i mezzi tecnologici a disposizione si potrebbero fare grandi cose. Peccato che i pannelli a messaggio variabile mostrino spesso informazioni non aggiornate sul traffico, creando ulteriori complicazioni.

    Di modi per ridurre lo spreco di carburanti ce ne sarebbero tanti, ma c'e' la volonta' politica di fare qualcosa? O forse mancano le idee ..... <img src=">

    Ciao
    Mario
    Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
    -------------------------------------------------------------------
    Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
    -------------------------------------------------------------------
    L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
    Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
    ------------------------------------------------

  • #2
    Ciao,
    sono pienamente d'accordo con te. Tra l'altro, gli esempi che citi li vedo anch'io praticamente tutti i giorni.
    Gallerie piene di macchine ferme a motore acceso (ne ho una a 500 mt. da qui ed in media 2/3 volte a settimana cos causa incidenti sull'autostrada), con i soliti "furbi" che per guadagnare 1 o 2 mt. ti strombazzano da dietro per farti andare avanti a forza.
    Camion che vagano nella nebbia, ma anche in pieno sole, alla ricerca della via tal de tali o dello svincolo "scusa amico, no possibile... perch volere male a povero autista che lavora per dare mangiare a famiglia ?...seguito queli cartelli e passato stesso posto 4 volte..italiani matti..."

    Certo, ci vorrebbero pi organizzazione e scelte coraggiose.
    Se penso a come il comandante dei vigili del mio comune (per fortuna quasi ex...) decide come e quali cartelli installare, non so se ridere o piangere... E se penso che a 2 Kmin linea d'aria, un'altro comandante fa mettere cartelli con un criterio completamente diverso, allora piango davvero <img src=">
    Altro che federalismo, localismo, piccole patrie e balle del genere... Bisognerebbe affidare il piano della cartellonistica stradale generale (comunale, provinciale, autostradale) ad una specie di autority, che imponga regole certe ed un criterio univoco. Giusto o sbagliato, almeno che sia uniforme.

    Ciao <img src=">

    Commenta


    • #3
      La cosa pi divertente quando la sera sto in giro in macchina senza nulla da fare, quando capita il solito Tir a 2 rimorchi che mi chiede la strada per questo o quel paese.

      Poich spesso l'autista straniero, e mi secca peredere tempo in difficili spiegazioni, gli faccio segno di seguirmi e lo accompagno fino all'uscita del paese.

      Ma mi chiedo, non hanno 2 o 300 euro da investire in un buon navigatore?

      Commenta


      • #4
        CITAZIONE (janvaljan @ 2/3/2007, 05:20)
        La cosa pi divertente quando la sera sto in giro in macchina senza nulla da fare, quando capita il solito Tir a 2 rimorchi che mi chiede la strada per questo o quel paese.

        Poich spesso l'autista straniero, e mi secca peredere tempo in difficili spiegazioni, gli faccio segno di seguirmi e lo accompagno fino all'uscita del paese.

        Ma mi chiedo, non hanno 2 o 300 euro da investire in un buon navigatore?

        Come quel navigatore di un cliente che insisteva di svoltare a destra,
        Io li faccio notare, guarda che " un errore",
        Il cliente "Si lo so, hanno aggiornato le mappe devo caricare quello nuovo", I
        o insisto, "no guarda che qua impossibile che sia causa di una mappa non aggiornata, abbiamo la montagna a fianco, non c mai stato una svolta a destra".

        Commenta


        • #5
          CITAZIONE
          abbiamo la montagna a fianco, non c' mai stato una svolta a destra

          A questo nessun commento <img src=">

          Condivido le osservazioni di Mario e di meccbell, vi aggiungo anche la mancata programmazione degli eventi. Ieri si inaugurava un nuovo ipermercato alle porte di Roma.
          Nei giorni precedenti si sono visti lavori per allargare di molto le vie di accesso e istituire un nuovo casello autostradale nei pressi. Molto bene, avrei detto, prevedendo la grande affluenza al centro commerciale, si sta provvedendo a dovere! E invece no! Non solo gli allargamenti di strade (pi che raddopiate) non erano pronti, ma c'erano pure restringimenti per i lavori in corso! Non sono bastati i tanti vigili e il personale del centro ad evitare chilometrici ingorghi in accesso e in uscita dall'area. Mi ci voluto qualcosa come 1 ora per allontanarmi da quel posto e prendere la prima deviazione che mi permettesse di raggiungere la consolare pi vicina (non pi di 3 km), ovviamente non si poteva spegnere il motore, perch ogni tanto il traffico si spostava di qualche decimetro. :wacko:

          Commenta


          • #6
            nll, in questi casi davvero utile l'ibrido elettrico!

            Commenta


            • #7
              Nebbia assassina.
              La nebbia uccide
              Incidenti e morti a causa della nebbia.


              Titoli idioti, rivisti sui giornali e sui telegiornali, pronunciati da pseudo-giornalisti che forse non capiscono il significato di quello che dicono e scrivono.

              La nebbia non e' un terremoto imprevedibile, e' una notissima situazione ripetitiva.
              Basta andare ad una velocita' possibile, non ci sarebbero incidenti.
              Invece no, qualche idiota spinge sull'acceleratore anche quendo non vede, si ammazza e ammazza altri innocenti. Ci sarebbe da dire molto, ma non e' questo il forum giusto.

              Vediamo anche solo l'aspetto "inquinamento e spreco energetico". Un grosso incidente e' anche una fonte di grosso inquinamento ambientale, con TIR che trasportano prodotti chimici e veicoli che bruciano. C'e' poi lo spreco energetico per ripristinare il tutto, e ricominciare a correre.
              Ieri tra Piacenza e Cremona ci sono stati i primi morti su una carreggiata. In assenza di segnalazioni (costerebbero molto dei semafori rossi per fermare il traffico in caso di emergenza?) i viaggiatori sulla corsia opposta hanno ripetuto l'azione, con altri morti.

              I gestori delle autostrade sono cosi' poveri che non possono fornire un allarme per incidente? Si guadagnerebbero vite umane, lesioni, tragedie familiari, inquinamento e spreco energetico.

              Ciao
              Mario

              P.S.: la nebbia NON ha mai ucciso nessuno.
              Molto urgente: cerco socio: Collaborazione a Milano
              -------------------------------------------------------------------
              Mala tempora currunt, non contattatemi piu' per questioni riguardanti il forum, grazie, il mio tempo e' finito.
              -------------------------------------------------------------------
              L'energia non si crea ne' si distrugge, ma ne sprechiamo troppa in modo irresponsabile. Sito personale: http://evlist.it
              Se fate domande tecniche e volete risposte dal forum precise e veloci, "date i dati" specificando anche l'ambiente operativo e fornendo il maggior numero possibile di informazioni.
              ------------------------------------------------

              Commenta


              • #8
                Basterebbe una norma che in caso di coda prolungata oltre 2 minuti, di spegnere il motore ed avanzare di 200 metri per volta in autostrada e 100m in perifiria e 50m in città.

                Commenta

                Attendi un attimo...
                X