annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Influenza dell'attività umana sui cambiamenti climatici.

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Non sono contrario ne a questa ne alla tecnologia in generale (l'invenzione della ruota è stata un innovazione tecnologica).
    Sono contrario alla beatificazione della tecnologia nella società moderna. Un esempio è che fino alla metà dello scorso secolo il petrolio veniva propinato come tecnologia pulita, un altro è questo
    8667700117_bb9f039cd7_b.jpg filtro in amianto.
    Un altro ancora me lo ha fornito un amica quando era in gravidanza. Siccome lei e il fratello erano cresciuti con latte artificiale per la convinzione dell'epoca che questo fosse migliore di quello materno, lei trentenne ha mantenuto questa falsa convizione. Oggi sappiamo che non è così.

    Sulle vertical farm ho avuto modo di parlarne un paio di anni fa con persone che avevano intenzione di avviare produzione. I pro li hai già elencati i contro a detta loro sono gli elevatissimi costi iniziali e quelli alti di manutenzione, l'altissima specializzazione tecnica necessaria e la gestione dei concimi liquidi presenta delle problematiche ambientali. Tra i costi di manutenzione ci sono pompe e filtri ma anche i consumi elettrici molto di tutto l'impianto e la necessità di avere un ambiente completamente sterile.
    Sempre a detta loro le emissioni di CO2 sono molto più elevate rispetto all'agricoltura tradizionale.
    Si per certo che sì possono coltivare varietà anche in idroponica e aeroponica, ovviamente: un seme è sempre un seme e se ha le giuste condizioni germoglia.
    Ancora da studiare sono le proprietà organolettiche...
    "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
    “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
    "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

    Commenta


    • Ecco. Ora è contrario alla "beatificazione"! Evabbe!
      Il rapporto dell'ONU descrive chiaramente l'enorme rischio che corre l'uomo (specie i più poveri) a causa dell'ipersfruttamento del suolo. Con desertificazione e crollo di produttività e rischio di gravi carestie.
      La risposta degli eco-naif è sempre la solita. Ridiamo la terra ai contadini, no alla tecnologia che alla fine determina solo danni, riduciamo i consumi, combattiamo gli interessi delle multinazionali, ecc.
      Ma se provi a chiedere qualche misura CONCRETA da proporre... Tutto tace!

      Le vertical farm sono la più promettente speranza per la futura produttività agricola. E necessitano di soluzioni tecnologiche avanzate.
      La produttività del "caro, vecchio, buono, semplice" orticello coltivato dal contadino che rifiuta la nefanda tecnologia (adddirittttura i filtri per sigarette all'amianto!!!! Incredibbbbile!) sarebbe la condanna a morte per fame o per guerra di MILIONI di persone!.
      Non sono sicuro che la Terra possa salvarsi dal GW. Sono assolutamente sicuro che non sarà salvata dall'ingenuità econaif ideologica...
      “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
      O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

      Commenta


      • Non ti risulta che negli anni 70/80 si propinasse il latte artificiale come migliore di quello materno?
        Ne che il petrolio venisse considerato la fonte più ecologica di crescita economica?
        Neppure che i filtri in amianto fossero spacciati per la risposta tecnologica per fermare le sostanze nocive contenute nel tabacco?

        Non sono sicuro che la Terra possa salvarsi dal GW. Sono assolutamente sicuro che non sarà salvata dall'ingenuità econaif ideologica...
        La terra non credo avrà problemi a salvarsi, i dubbi li ripongo per l'umanità.
        Sono assolutamente sicuro che non sarà salvata grazie alla presunzione dei tecnodevoti.
        "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
        “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
        "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

        Commenta


        • No! (ci sono sempre stati pareri diversi in medicina sul latte artificiale).
          No! (la più economica senz'altro. E anche più ecologica, ma rispetto al carbone che allora era l'unica alternativa. Anche il nucleare a un certo punto era indicato come "più ecologico", o sbaglio?)
          Si! L'hai linkato tu. Ma resta una scemenza se interpretata come "prova" della "tecnologia nefanda"! E' prova che L'IGNORANZA produce molti più danni della tecnologia!
          L'amianto non era "spacciato" come utile. E' un'ottima sostanza per i filtri, certo. Solo che le sue fibre sono altamente cancerogene, ma allora NON si sapeva! (ignoranza!)
          Se è per quello basta scorrere in rete e trovi migliaia di esempi di ignoranza (magari pienamente giustificata dai tempi).

          rsaponettaradia.jpg lurisia-acqua-radioattiva.jpg
          Ai tempi si riteneva la radioattività benefica. Oggi sappiamo che non è così! Come sappiamo che l'amianto è meglio tenerlo lontano dal corpo umano.
          Ma indovina COME lo abbiamo scoperto??
          1) Vangando felici una vigna concimata naturalmente mentre le api operose ronzano intorno
          2) Con strumenti TECNOLOGICI!

          I "tecnodevoti"... ma dimmi te...
          Ah... Leggiti Matteo 7:3-5 prima di citare il dott. Alzheimer. Può aiutare!
          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

          Commenta


          • Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
            Sempre a detta loro le emissioni di CO2 sono molto più elevate rispetto all'agricoltura tradizionale.
            Sei sicuro? Mi informerò meglio
            Intanto trovo "Sustainable vertical farming found to reduce CO2 outputs by 70% over other agricultural methods"

            Ma prometto maggiore approfondimento.
            I vantaggi di riduzione suolo acqua e pesticidi mi paiono comunque molto interessanti in prospettiva futura. Mangiare bisogna mangiare. Semmai cattureremo la maggior CO2 per farne carburante .
            Comunque non si può generalizzare mi pare. Ci sono tecnologie e tecnologie.

            Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
            pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

            Commenta


            • Manfre io non sono sicuro di niente. Ho solo riportato le criticità sollevate da un gruppo di laureati in varie discipline scientifiche che voleva investire in questa cosa, non so neppure se poi hanno concretizzato il progetto.
              Ho anche detto che le vertical farm hanno margini per essere un ottimo investimento tecnologico. Credere però che una tecnologia, quale che sia, possa essere la panacea di tutti i mali è un atto di fede. Oltretutto anacronistico se consideriamo gli esiti che hanno avuto tutte le tecnologie ad oggi esaltate sul pianeta, altrimenti non staremmo a preoccuparci per la situazione catastrofica in cui verte il pianeta.
              Affiché le vertical farm possano garantire gli standard prefissati è fondamentale la sterilità assoluta dei locali di coltivazione. Basta una singola spora introdotta negli ambienti per gettare alle ortiche le meravigliose percentuali indicate per questo tipo di coltivazione.
              Un aspetto che non viene considerato, ma che ritengo invece importantissimo, è cosa può comportare in termini salutistici un prodotto finale coltivato in idroponica o aeroponica. Spiego meglio: la lattuga è "progettata" dalla natura per sviluppare le radici in un substrato terreno e per effettuare la fotosintesi attraverso i raggi naturali del sole; sappiamo empiricamente che in condizioni artificiali questa lattuga cresce fino a maturazione anche meglio che nelle condizioni naturali ciò che le nostre conoscenze tecnologiche non ci permettono di sapere è con quali conseguenze di salubrità (questa è l'IGNORANZA di cui parla bright).

              Mi collego a questo per rispondere al dottor tecnodevoto.
              E' prova che L'IGNORANZA produce molti più danni della tecnologia!
              Bastava fare un passetto oltre per arrivare al punto cruciale.
              Nuova tecnologia-->esaltazione della stessa-->ignoranza sui possibili aspetti negativi-->conseguenze
              Basta applicare questo ragionamento di logica elementare agli esempi tecnologici riportati per comprenderne il senso.
              Un esempio per tutti
              Esaltazione delle proprietà di filtrazione dell'amianto-->filtro in amianto per sigarette-->ignoranza degli effetti cancerogeni del materiale-->mesotelioma pleurico
              Chiaro adesso?

              Questo è interessante
              No! (ci sono sempre stati pareri diversi in medicina sul latte artificiale).
              Se il ministero della salute da 10 anni ha proibito le pubblicità (ingannevoli) che esaltano le proprietà del latte artificiale ci sarà un motivo, no?
              Ma a prescindere dalla posizione del ministero l'esempio del latte artificiale che sarebbe migliore di quello materno è la dimostrazione della fede moderna che chiamo tecnodevozione. Ovvero convincersi che un prodotto artificiale sia migliore di quello fornito da sempre dalla natura a quello scopo è un atto di fede, ma anche di presunzione e di esaltazione dell'uomo che da animale biologico si eleva al grado di Homo Deus.
              Leggiti Matteo 7:3-5
              Isaia 44:9-20
              A buon intenditore poche parole...
              "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
              “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
              "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

              Commenta


              • Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                Si per certo che sì possono coltivare varietà anche in idroponica e aeroponica, ovviamente: un seme è sempre un seme e se ha le giuste condizioni germoglia.
                Ancora da studiare sono le proprietà organolettiche...
                Si certo rispetto a disboscare ,distruggere habitat per insetti ,inquinare acqua e aria,ecc sono meglio.Anche i grattacieli a13 piani per allevare suini sono meglio...Dipende cosa pensi ,cosa vuoi mangiare.Certo se diventiamo 15 o più miliardi..Intanto gli incendi proseguono anche se pare gli umani si siano mossi.Pare con scarsi risultati. A me pare una situazione di emergenza internazionale. Perche non chiedono aiuto,l ONU,ecc che fanno.Non avevano creato un esercito "green",hanno usato in altro modo i fondi.Molto OT come i miliardi )20(già erogati inIT per mettere giù la fibra ottica che potrebbe viaggiare oggi a 100 GB fino a casa.Che cacchio me ne frega della guida autonoma,a parte come guidano molti esseri' senzienti"....Chi ha paura del buio? - +++AGGIORNAMENTO INCENDI IN SIBERIA+++ I roghi nella taiga siberiana si stanno sviluppando piu rapidamente di quanto si riesca a spegnerli. Gli uomini messi in campo dall’agenzia forestale russa sono riusciti nell’ultima settimana a liberare dal fuoco 750.000 ettari di taiga. Nello stesso tempo, pero, l’area interessata dai roghi e passata da 3 milioni a 4,5 milioni di ettari: una superficie estesa quanto Lombardia e Veneto messi insieme. O quanto la Danimarca, se preferite. Acqua o barriere sono efficaci solo parzialmente e molti incendi si trovano in zone praticamente irraggiungibili. Al momento non possiamo risolvere il problema con le nostre sole forze. L’unico modo perche questo disastro abbia fine e un periodo di piogge intense, che pero generalmente in Siberia cade in ottobre. Nello scenario peggiore gli incendi potrebbero quindi durare mesi. La CO2 emessa in atmosfera ha raggiunto le 166 milioni di tonnellate, un valore pari all’emissione annuale di tutte le 36 milioni di auto presenti in Italia. Ma non finisce qui, perche all’emissione diretta va aggiunta anche quella indiretta dovuta al fatto che i milioni di alberi bruciati non potranno piu assorbire anidride carbonica e rimpiazzarla con ossigeno. Una volta che le ceneri si depositeranno sui ghiacci artici, inoltre, diminuiranno la loro albedo facilitando cosi la loro fusione. E sapete cosa c'e sotto quei ghiacci? Altro carbonio pronto a diventare anidride carbonica e metano. In tutto questo, un numero imprecisato ma sicuramente elevatissimo di animali viene arso vivo. Citta e villaggi sono invasi dal fumo anche a 100 km di distanza dalle fiamme. Una gigantesca cappa grigia oscura la vista del sole provocando difficolta respiratorie e rischi per la salute a migliaia e migliaia di persone. Nei giorni scorsi il fumo ha attraversato lo stretto di Bering e si e mescolato con quello dei numerosi incendi che stanno affliggendo l’Alaska. Si tratta del maggiore disastro ecologico degli ultimi anni. Tutto cio accade mentre la World Meteorological Organization annuncia che luglio 2019 e stato il mese piu caldo mai registrato, con quasi +1,2 degC a livello globale rispetto all’epoca preindustriale e +0,56 degC sopra la media di luglio nel periodo 1981-2010. Sono stati battuti record di temperatura in varie regioni del globo tra cui molte nazioni europee (Francia, Regno Unito, Germania, Belgio, Olanda, Lussemburgo) e la stessa Alaska che in questi giorni e afflitta da centinaia di incendi. Ad Anchorage per la prima volta si e registrata una temperatura di 34 degC. Il mese precedente non era andato molto meglio, essendo stato il giugno piu caldo a livello globale mai registrato. Non possiamo piu continuare a stare a guardare. -Filippo Credits: NASA Earth Observatory | Facebook
                diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                Commenta


                • Chissà se nelle famose carotature dei ghiacci c'è traccia di eventi simili dovuti a incendi.Cosa è successo dopo?
                  diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                  Commenta


                  • Non possiamo più stare a guardare! Vero?
                    E quindi???
                    C'È una risposta comprensibile, fattibile, realistica o pensate davvero di continuare questa commediola del "pentitevi" per scaricarvi la coscienza??
                    Gli incendi ci sono ORA! Cosa si fa??
                    Finiamola, tutti, con le prediche francescane! L'hanno capito pure all'asilo che servono solo a fare sentire "migliore" quello che le fa!
                    La situazione attuale NON è "colpa" nè della tecnologia, nè del capitalismo, nè delle multinazionali.
                    La responsabilità è ANCHE di queste cose, ovvio! Nessuno vuole difendere i grandi capitali.
                    Ma è ovvio che l'uomo sta velocemente correndo verso una crisi devastante. Per l'uomo stesso! Non per la natura! Non serve che ci informino i fans della Gaia Vendicatrice per sapere che la Terra sopravvivrà tranquillamente!
                    La preoccupazione è per le persone.
                    Vista la sezione tecnica e specifica ripeterei la domanda (che poi è la stessa da mesi)..
                    QUALI azioni concrete e fattibili proponiamo oltre al penitentiagite decrescitorio che però ora non si può più dire decrescitorio???
                    “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                    O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                      Se il ministero della salute da 10 anni ha proibito le pubblicità (ingannevoli) che esaltano le proprietà del latte artificiale ci sarà un motivo, no?
                      Si, ovvio. Ma guarda che non hai capito quello che intendevo io. Tu hai chiesto se non mi risultasse che si cercasse di spacciare il latte artificiale come migliore, il ti ho risposto di NO! In medicina da sempre ci sono visioni diverse. Ma è ovvio a chiunque e lo è sempre stato che il latte naturale se è disponibile, da donne sane, nelle condizioni normali, è ampiamente preferibile! Anche solo per la protezione immunitaria.
                      Ci sono poi casi in cui l'allattamento naturale non si può fare. Per svariati motivi (tra cui anche il rifiuto della madre eh! Ci sta). In quei casi l'allattamento artificiale è certamente più valido che non il cercare una balia. Qui la tecnologia rappresenta il contrario esatto di cosa sostieni. La malnutrizione di molti paesi in via di sviluppo è efficamente combattuta dai supporti artificiali. Dire alle donne malnutrite - e allattalo! Non farti abbindolare dalle "pubblicità ingannevoli" - a molti apparirebbe solo offensivo. Per rimanere sull'educato!
                      Fossi in te sorvolerei su questo spassoso "esempio autogol" della nequizie nelle tecnologie mediche!

                      Inoltre... non è che se ripeti all'infinito che la Terra è nelle condizioni che è "per colpa della tecnologia" questa scemenza diventa più vera eh! È UNA BUFALA!
                      Se domani l'intera popolazione mondiale dovesse convertirsi e decidere che è cosa buona e giusta coltivare la lattuga in modo totalmente non tecnologico (esistono anche le tecnologie verdi eh!) non ci sarebbe alcun realistico modo per nutrire l'attuale popolazione! È solo una leggenda econaif che le coltivazioni "naturali" siano produttive quanto quelle industrializzate. Io preferisco la coltura bio, sia chiaro. Ma non mi illudo di avere in tasca la soluzione perché tengo il buon senso del contadino intelligente.
                      Ultima modifica di BrightingEyes; 09-08-2019, 10:37.
                      “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                      O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                      Commenta


                      • Ma grazie al piffero! Peccato che fino a 10 anni fa il latte artificiale veniva ancora spacciato per migliore di quello naturale e questa disinformazione continua ad essere ancora presente nell'opinione pubblica.

                        Prima di parlare dei presunti autogol altrui, hai capito questo?
                        Nuova tecnologia-->esaltazione della stessa-->ignoranza sui possibili aspetti negativi-->conseguenze
                        Basta applicare questo ragionamento di logica elementare agli esempi tecnologici riportati per comprenderne il senso.
                        Un esempio per tutti
                        Esaltazione delle proprietà di filtrazione dell'amianto-->filtro in amianto per sigarette-->ignoranza degli effetti cancerogeni del materiale-->mesotelioma pleurico
                        Capito perché la tecnodevozione e l'ignoranza sono legate a filo diretto?
                        Capito perché i tecnodevoti esultano al miracolo di San Gennaro ad ogni nuova tecnologia delle cui conseguenze siamo però completamente ignoranti per ovvie ragioni?
                        "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                        “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                        "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                          Inoltre... non è che se ripeti all'infinito che la Terra è nelle condizioni che è "per colpa della tecnologia" questa scemenza diventa più vera eh! È UNA BUFALA!
                          Non ho detto che la colpa è della tecnologia ma lo è l'ignoranza che si ha sulle nuove tecnologie e che è corresponsabile insieme ad altri fattori quali il profitto liberalcapitalistico.
                          Se domani l'intera popolazione mondiale dovesse convertirsi e decidere che è cosa buona e giusta coltivare la lattuga in modo totalmente non tecnologico (esistono anche le tecnologie verdi eh!) non ci sarebbe alcun realistico modo per nutrire l'attuale popolazione! È solo una leggenda econaif che le coltivazioni "naturali" siano produttive quanto quelle industrializzate. Io preferisco la coltura bio, sia chiaro. Ma non mi illudo di avere in tasca la soluzione perché tengo il buon senso del contadino intelligente.
                          Ho detto che anche l'invenzione della ruota è una tecnologia ed ho ripetuto alla nausea che non sono contro la tecnologia. Ma tu cerchi ossessivamente di dipingermi come vuoi per i tuoi obiettivi narcisistici e per difendere il tuo credo religioso. Dubito ci sia via di uscita a questo.
                          Non ho soluzioni definitive in tasca come non le ha nessuno. La tua fede cieca nel tecnoDio ti hanno credere però che arriveranno.
                          "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                          “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                          "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                          Commenta


                          • Ecco, bravi. Allora se non avete soluzioni serie e fattibili da proporre le litanie sul turbocapitalismo tecnocratico ve le andate a scambiare al bar, ok?
                            “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                            O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                            Commenta


                            • Ci sono proposte e te le posso elencare ma prima vorrei sapere se hai capito il concetto, se non sei d'accordo o se la fede non si discute
                              Nuova tecnologia-->esaltazione della stessa-->ignoranza sui possibili aspetti negativi-->conseguenze
                              Basta applicare questo ragionamento di logica elementare agli esempi tecnologici riportati per comprenderne il senso.
                              Un esempio per tutti
                              Esaltazione delle proprietà di filtrazione dell'amianto-->filtro in amianto per sigarette-->ignoranza degli effetti cancerogeni del materiale-->mesotelioma pleurico
                              "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                              “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                              "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                              Commenta


                              • No. Non vuoi "sapere" nulla. A te interessa solo fare polemica affermando una tua, presunta, ragione su tutto!
                                Il tuo sillogismo non è semplice. E' SEMPLICISTICO! E', insomma, l'ennesima sciocchezza che affastelli cercando di svicolare dall'argomento (che sarebbe quello del titolo) per tetnare di riaffermare in OGNI discussione a cui partecipi le tua fesserie ideologiche-decrescitorie!
                                La tua pretesa di "esaltazione" della tecnologia è una forzatura, ridicola e falsa, della realtà. E' ovvio che ogni tecnologia ha una fase di utilizzo in cui molti aspettii, positivi e negativi, non sono ancora chiari!
                                L'ennesimo tuo esempio infantile della "tecnologia della ruota" ne è un esempio. Se c'era lo WuWei dell'eta della pietra a cui la ruota schiacciava il piede quella tecnologia sarebbe diventata "l'arma del diavolo" che rovina la vita della gente!!! Ed infatti OGNI tecnologia e OGNI scoperta scientifica ha sempre dato fiato a milioni di "menti aperte" che si sono sentiti in dovere di "avvertire" gli altri dei tremendi pericoli collegati alla "esaltazione" della tecnologia!
                                Quando fu inventata la ferrovia era pieno di "esperti del bar" che avvertivano che correre più veloce di un cavallo equivaleva a perdere coscienza, rischiare la vita, ecc.
                                OGNI applicazione pratica di tecnologia produce incidenti, vittime, danni. NESSUNO al mondo ha MAI osato affermare la gigantesca panzana che traspare dal tuo sillogismo asilesco!
                                Visto che ci sono le "conseguenze" rinunciamo a QUALSIASI nuova tecnologia?
                                Se non è così (non dubito che risponderai con la solita "correzione di tiro", sbaglio?) CHI decide e COME quali sono le tecnologie che si possono azzardare e quali quelle da "non adorare"??

                                Comunque comincio ad essere stanco di queste fesserie OT. Segnala pure, se proprio ti prude, ma se la discussione non torna IN TEMA al titolo... ogni messaggio OT sarà trasferito d'ufficio alla sezione bar. Con le altre discussioni ideologiche e le varie fesserie assortite!
                                “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                Commenta


                                • Sbagli. Tu mi hai lasciato accuse ben precise e provocatorie utilizzando i tuoi ormai proverbiali epiteti denigratori.
                                  Per contro ti sto proponendo ragionamenti razionali e logici per smentire le tue pretese di aver ragione aprioristicamente. Quindi adesso non puoi (non potresti) prendere di esimerti dal confronto rifugiandoti in corner perché hai la facoltà di spostare al bar ciò che non piace.

                                  Questa discussione è titolata "Influenza dell'attività umana sui cambiamenti climatici" e le tecnologie sviluppate negli ultimi 100 anni hanno avuto un influenza fortissima sui cambiamenti climatici; possiamo forse affermare che ne sono addirittura la causa principale. Queste tecnologie hanno ottenuto la stessa reazione che hai tu per le nuove proposte.
                                  Quindi se tu esulti per ogni nuova tecnologia che si affaccia all'orizzonte io ho il pieno diritto di sollevare i miei legittimi dubbi e di affermare che la tua posizione è antiscientifica e fideistica nei confronti della tecnologia.
                                  Inutile che insisti nel affibiarmi posizioni che non mi appartengono quali decrescitore, contrario alla tecnologia e allo sviluppo, econaif e fregnacce varie perché troverai sempre la mia opposizione per il semplice fatto che non sono le posizioni che sostengo. Ma siccome lo ripeto da tempo o cominci ad affrontare le questioni nel merito oppure stai facendo in modo che la discussione diventi da bar, lo stai facendo tu e non io.

                                  Spero non dover tornare ancora a ribadire queste cose.
                                  Quindi...
                                  Ho sollevato alcune criticità concretamente potenziali rispetto alle vertical farm pur senza negare gli effettivi vantaggi, quindi senza bocciare questa tecnologia ma cercando di dargli una dimensione più vicina all'attuale potenziale positivo e negativo.
                                  Non sei d'accordo con le problematiche che ho sollevato? Bene, esponi ciò che pensi ma tieniti per te quelle che supponi siano le mie posizioni ideologiche.
                                  "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                  “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                  "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                  Commenta


                                  • L'agricoltura ha sfruttato la tecnologia sempre....
                                    La ruota appunto....prima c'erano i buoi un giorno arrivo il trattore...i pesticidi ma prima le preghiere a Gesù di non mandare le cavallette o altro.
                                    La cosa bella delle vertical farm è che la farai praticamente ovunque. Puoi riprodurre il clima, basta poca acqua...e molta energia certo per produrre le condizioni, ma se l'energia è sempre più green e rinnovabile....tecnologia che si lega a tecnologia...
                                    Oggi puoi garantire la produzione e gli eventi potenzialmente catastrofici tipo grandine e alluvioni avranno un peso minore nell'influenzare la capacità produttiva di cibo, quindi il suo costo...
                                    Quindi ripeto che c'è bisogno di più cibo, deve essere accessibile a tutti , inquinare meno (anche meno CO2...), e pure disponibile ovunque...
                                    Sia ben chiaro che io di sola insalata non vivo però eh...la vertical farm dei maiali non so se esista ma quella dei polli in batteria l'ho vista... o my God...terribile...

                                    Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
                                    pdc Templari Kita S Plus - vers. sw 13.26. Pit x acs BLR-Integra 500 + serpentino acs maggiorato 7,7 mq. Impianto Fotovoltaico 6,75 kw Winaico, inverter ABB 6000. 3 VMC Wolf cwl-d70. Casa 180 mq netti, EPHi 45 kwh/mqa, zona E 2388 gg. Cucina a induzione. No gas. contratto Enel 6 kw.

                                    Commenta


                                    • Esatto manfre, non ho negato gli aspetti positivi delle vertical farm ma prima di lasciarsi andare al tifo da stadio bisogna sperimentare e valutare attentamente proprio perché è un attimo passare da 1 a 1.000.000 di vertical farm (visto che quando c'è da guadagnare gli sciacalli con il capitale sono sempre pronti) per poi magari scoprire che si è fatto l'ennesimo errore.
                                      Infatti è storia che gli errori di sopravvalutazione di molte tecnologie e sottovalutazione degli effetti deleteri per l'ambiente poi vengono occultati per decenni pur di continuare a far soldi. Di esempi ne abbiamo fatti, alcune tecnologie più disastrose che benefiche ancora proliferano e non accennano a venir eliminate. Non è forse così?

                                      In realtà attualmente non mi pare ci sia bisogno di più cibo ma di più corretta conservazione e distribuzione, così come di riduzione dell'enorme spreco alimentare.
                                      Sia ben chiaro che io di sola insalata non vivo però eh...la vertical farm dei maiali non so se esista ma quella dei polli in batteria l'ho vista... o my God...terribile...
                                      Questo è un altro aspetto fondamentale e avevo tentato di sollevarlo qualche messaggio fa.
                                      L'allevamento intensivo oltre ad essere terrificante dal punto di vista etico è anche pericoloso per la salute. Oltre alle necessità di antibiotici, integratori e antiacidi per l'alimentazione scorretta, oltre all'elevato inquinamento prodotto, c'è l'aspetto ormonale e delle tossine prodotte dagli animali in condizione di differenza fisica e psicologica.
                                      Se già per gli animali quest'ultimo aspetto è poco studiato anche a causa dei limiti tecnologici a nostra disposizione, per i vegetali siamo ancora alla fase embrionale dello studio. Al momento si sa che sono in grado di "ragionare", comunicare, percepire pericoli e calamità in arrivo; si conoscono gli effetti positivi sullo sviluppo ad esempio della musica e di quelli negativi dei campi magnetici (così come per i sonar sulle balene o le antenne per le api). Chissà cosa conosceremo in futuro del mondo vegetale e chissà cosa magari non saremo mai in grado di scoprire...
                                      "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                      “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                      "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                      Commenta


                                      • Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                                        Sbagli. Tu mi hai lasciato accuse ben precise e provocatorie utilizzando i tuoi ormai proverbiali epiteti denigratori.
                                        Ok, vediamo di chiarire, una volta per tutte! La discussione è stata accesa, ma correttisima fino al msg #291. Che tu inauguri con l'accusa a me di "affastellare fesserie e luoghi comuni"! Ma ok! Se uno "affastella" ci sta che venga redarguito! Ma le mie "fesserie" sono in pratica solo la OVVIA segnalazione che NESSUNA delle tue ricette (che siano decrscitorie, naturiste, bio, o chiamale come credi) verrà MAI accettata dalla gente comune! E che se anche fossero accettate determinerebbero semplicemente un crollo del fiume di risorse che giornalmente va ai paesi in via di sviluppo e senza i quali avremmo MILIONI di morti per denutrizione o malattia!
                                        A me queste non sembrano fesserie! Se ne può discutere, certo. Con dati però, non contumelie! Infatti il tuo post ha solo attirato un dislike! Non faccio "il furbo". Non io!

                                        Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                                        Per contro ti sto proponendo ragionamenti razionali e logici per smentire le tue pretese di aver ragione aprioristicamente. Quindi adesso non puoi (non potresti) prendere di esimerti dal confronto rifugiandoti in corner perché hai la facoltà di spostare al bar ciò che non piace.
                                        Non ci siamo capiti (strano!). Io NON sposto quello che "non mi piace". Non ho intenzione di continuare a tollerare ideologia politica spacciata per discussione tecnica!
                                        Se parli, anche criticamente certo, di tecnologie e soluzioni possibili come le vertical farm nessuno ti censura o sposta! Sono in tema al titolo!
                                        Se pretendi di reiterare all'infinito la sciocchezza che la tecnologia è meglio evitarla per via dei sillogismi da asilo (non è provocatorio. E' una DIAGNOS! Evita questi scivoloni ed eviterai le diagnosi!)... quei post finiranno al bar in quanto SCIOCCHEZZE! Più chiaro?

                                        Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                                        le tecnologie sviluppate negli ultimi 100 anni hanno avuto un influenza fortissima sui cambiamenti climatici; possiamo forse affermare che ne sono addirittura la causa principale. Queste tecnologie hanno ottenuto la stessa reazione che hai tu per le nuove proposte.
                                        Solite falsità Non puoi fare un fascio delle "tecnologie" e appioppare a tutte la colpa dei cambiamenti climatici! La colpa, meglio la causa, primaria è sempre stata la SOVRAPPOPOLAZIONE! Non tanto in termini numerici grezzi, quanto in termini di consumo di risorse non rinnovabili da parte delle popolazioni mondiali!
                                        100 contadini indonesiani che tagliano palme per ottenere olio di palma sono un danno non significativo. 10.000.000 sono un fattore di rischio elevato. La soluzione a questo fatto può essere utilizzare la tecnologia per diminuire l'utilizzo dell'olio di palma o illudersi che da domani il mondo ne faccia a meno e i contadini indonesiani decidano di coltivare tea al mirtillo!
                                        La visione fanatica anti-tecnologica traspare da ogni tuo post. E' intuile poi che ci informi che tu "non sei contro le tecnologie"!

                                        Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                                        lQuindi se tu esulti per ogni nuova tecnologia che si affaccia all'orizzonte io ho il pieno diritto di sollevare i miei legittimi dubbi e di affermare che la tua posizione è antiscientifica e fideistica nei confronti della tecnologia.
                                        No. Tu non hai alcun "diritto" di affermare cosa hai scritto! CHIARO? E' una FALSITA' ideologica che mira solo a tentare di dipingere l'avversario nel modo peggiore possibile! Sentire un coltivatore diretto che diffida praticamente di OGNI tecnologia e propugna una nebulosa forma di "ritorno alla natura" naif che accusa me di avere una posizione fideistica ed addirittura antiscientifica è RIDICOLO! Questo tuo paragrafo è ESATTAMENTE l'esempio di menzogna ideologica che ti illudi ti garantisca apprezzamento. Ma a parte la pattuglia di soliti noti che tra una teoria del tutto e un peana a Salvini che caccia i negri e qualche astuto che cerca di salvare la pensione non mi pare che riscuoti questo entusiamo!
                                        Ho risposto per correttezza. Da ora questi paragrafi verranno spostati al bar!

                                        Originariamente inviato da WuWei Visualizza il messaggio
                                        Spero non dover tornare ancora a ribadire queste cose.
                                        Quindi...
                                        Quindi una cippa! Non "sperare" e cerca di attenerti alle regole. Delle tue posizioni ideologiche NON frega nulla a nessuno. Tantomeno a me. Se ti infastidiscono le mie risposte rispondi nel merito e vedrai che nessuno tira fuori il tuo essere econaif!
                                        Chiaro?
                                        Spero!
                                        “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                        O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                        Commenta


                                        • Originariamente inviato da manfre73 Visualizza il messaggio
                                          L'agricoltura ha sfruttato la tecnologia sempre....
                                          La ruota appunto...
                                          Sia ben chiaro che io di sola insalata non vivo però eh...la vertical farm dei maiali non so se esista...
                                          La tecnologia per le vertical farms è assolutamente fondamentale. Come è ovvio.
                                          Ma la tecnologia intelligentemente applicata offre anche possibili risposte ai tuoi condivisibili dubbi!
                                          Ad es. L'acquaponica (Acquaponica - Wikipedia) potrebbe essere una risposta intelligente anche alle necessità di produzione proteica. Il pesce potrebbe sostituire molte richieste di proteine. Tra l'altro la produzione di gas serra è molto inferiore che per gli allevamenti tradizionali.
                                          Invece i megaallevamenti di bovini e suini industrializzati sarebbero da eliminare imponendo un allevamento tecnologicamente avanzato, ma con gli animali liberi e in natura.
                                          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                          Commenta


                                          • Conosco l'acquaponica. Il pesce può fornire le proteine ma tutti gli altri elementi presenti in un substrato naturale?
                                            Sicuro che un insalata a cui mancano determinati elementi sia salutare? Sicuro vuol dire che hai le prove scientifiche non che se ne mangi un piatto non muori.
                                            E le luci LED al posto del sole sicuro che abbiamo la stessa influenza sul prodotto? Un chimico potrà dire che la fotosintesi è indipendente dalla sorgente, quindi l'azione benefica del sole sui processi del corpo umano può essere sostituita dalle lampade dei solarium? Non credo
                                            "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                            “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                            "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                            Commenta


                                            • Obiezioni potenzialmente valide.
                                              Se l'ipersfruttamento del suolo non creerà alcun problema di produttività di cibo nel mondo ne terremo sicuramente conto.
                                              In caso contrario correremmo il rischio
                                              “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                              O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                              Commenta


                                              • Non c'è ipersfruttamento del suolo in quanto ci sono milioni di km2 di solo agricolo abbandonato. Quello utilizzato è sfruttato in maniera principalmente non sostenibile, quindi suscettibile di inaridimento e sterilità.
                                                Vero che il cambio climatico sta facendo la sua parte...
                                                È stato citato l'allarme lanciato dall'ONU. Eccolo
                                                Agricoltura sostenibile e foreste contro cambio clima - Istituzioni - ANSA.it

                                                Questa la definizione di agricoltura sostenibile:
                                                L’agricoltura sostenibile è quella che, oltre a produrre alimenti e altri prodotti agricoli, è anche:

                                                1 economicamente vantaggiosa per gli agricoltori
                                                2 rispettosa dell’ambiente
                                                3 socialmente giusta, contribuendo a migliorare la qualità della vita sia degli agricoltori che dell’intera società.
                                                Chi si occupa di agricoltura sostenibile, privilegia pertanto quei processi naturali che consentono di preservare la “risorsa ambiente”, evitando così il ricorso a pratiche dannose per il suolo (come le lavorazioni intensive) e a sostanze chimiche (pesticidi, ormoni, ecc.) e utilizzando fonti energetiche rinnovabili.


                                                Bene, l'agricoltura intensiva tradizionale, OGM ecc non sono forme di agricoltura sostenibili
                                                "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                                “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                                "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                                Commenta


                                                • Originariamente inviato da manfre73 Visualizza il messaggio
                                                  ....Sia ben chiaro che io di sola insalata non vivo però eh...la vertical farm dei maiali non so se esista ma quella dei polli in batteria l'ho vista... o my God...
                                                  Prosperano in Cina i Pigs hotels edifici di sette piani con 1.000 maiali per piano da macellare | NonSoloAnimaliComunque c'è molta più ricerca nel coltivare sano che nel limitarsi ad arare con mega trattori a guida satellitare,conficcare semi con gli stessi,spargere chimica sempre con essi,bagnare a IOSA sprecando moltissima risorsa idrica che nel agro tradizionale avanzato dove si fa moltissima ricerca di base..Entrambi hanno a che fare con la Natura e le sue bizze però le filosofie sono antitetiche...
                                                  diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                                                  Commenta


                                                  • Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                                                    ....Non sono sicuro che la Terra possa salvarsi dal GW. Sono assolutamente sicuro che non sarà salvata dall'ingenuità econaif ideologica...
                                                    Io non vedo altre soluzioni possibili...IMG-20180118-WA0012.jpeg
                                                    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                                                    Commenta


                                                    • Io mi sveglierò quando mi dimostrerete coi FATTI che la gente vuole e fa quello che voi auspicate!
                                                      Ma occhio... NON è che se poi ci si accorge che la gente non ha srotolato il tappeto e portato in trionfo i nimby e la situazione diventa grigia poi accetteremo che si faccia come i cialtro-politici nostri che danno la colpa a tutti fuorchè a se stessi eh!
                                                      Ognuno è RESPONSABILE delle scelte che fa! Anche per i propri figli! Non pensate che vi si possa perdonare degli errori! Ostacolare o anche sabotare (pare si possa ora!) le scelte tecnologiche aprioristicamente in quanto tecnologiche può essere molto pericoloso!
                                                      “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                                      O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                                      Commenta


                                                      • Originariamente inviato da diezedi Visualizza il messaggio
                                                        Io non vedo altre soluzioni possibili...
                                                        Si, non le vedi. Ed è questo il problema! La soluzione di Polanyi aveva un senso (e fu anche adottata in quanto il keynesismo deve molto a questa ideologia) in una fase economica con grandi potenzialità di spesa pubblica.
                                                        Vorremmo TUTTI che fosse ancora così, ma non lo è per nessun paese... figuriamoci per un'Italia che ha già un debito immane perchè doveva mandare in pensione i ragazzini (a proposito... cosa dice Polanyi della previdenza??).
                                                        NON c'è alcuna possibilità di succhiare ancora risorse dalla parte di popolazione che produce ricchezza!! Sarà grasso che cola se questa parte non decide di averne le tasche piene e di DIMEZZARE il prelievo fiscale sul lavoro!!
                                                        PER realizzare la visione della tua immaginetta, con pale eoliche, casette, gente in bici che non deve evidentemente andare al lavoro, ci sono solo DUE strade:
                                                        1) Se vuoi un intervento pesante statale DEVI tagliare in maniera pesante le spese improduttive (in Italia sarebbero Previdenza e PA... auguroni a chi voglia cimentarsi!) o SPOSTARE parte della tassazione dal lavoro ALLA RENDITA! Cioè tassare le case, le proprietà, i patrimoni. Si, esatto! Si chiama PATRIMONIALE! E io sono sempre stato d'accordissimo! Ma se per evitarlo mi proponete il ruspante che mi mette la flat tax... che dire? Grazie!
                                                        2) Se non vuoi o non puoi far trovare le risorse allo stato DEVI interessare i privati, incentivando l'investimento. E remunerandolo!

                                                        Magari non ho capito io. Ci sta! Ma quali altri strade si dovrebbero percorrere???
                                                        “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                                        O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                                        Commenta


                                                        • Purtroppo è così, mi sono ricordato di quest immagine passando,[in Ebike(11300 km con 5 LT di benzina equivalenti)] sopra una coda in autostrada....Dico che non vedo un altra possibile soluzione 1,2,3,4 mondo compresi....che cosa vuoi che migliori se tu/io ci ripariamo dal caldo con le PDC.Io credo niente.Cosa vuoi che migliori se alcuni uccidono/disboscano per soppravvivenza e per arricchire qualcuno.Di solito sempre quelli ,in Sudamerica ci sono dei latifondi IMMENSI,ma non bastano mai,serve soia per animali in allevamento, serve altro terreno per carne da spedire in giro per il mondo.Il secondo polmone della terra pare che non ci sia più. Quando la smetteremo di crescere.Oggi ho guardato per sbaglio un Telegiornale con notizie economiche,PIL scambi internazionali che DEVONO essere rapidamente approvati siccome quello con il Giappone ha intensificato questi del + 27%...più materie prime,più trasporti ....+++++++++...Per me quei più sono croci...PS a me non risulta quest influenza di Polanyi su J.M.Keynes,non mi è mai capitato di leggere qualcosa al riguardo...Indaghero ,sono curioso.Grazie.
                                                          diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                                                          Commenta


                                                          • In Ebike non ci vai in vacanza al mare, E quella coda era di vacanzieri, ci scommetterei!
                                                            Ma cosa pensi di fare? Convincerli tutti a rinunciare alle vacanze? E' utopia.
                                                            Una saggia azione politica dovrebbe indirizzare alcune scelte. Ne parlo da tempo. Spostare carico fiscale da lavoro a rendita. Tagliare spese improduttive e investire il risparmiato in soluzioni che cambino le prospettive energetiche italiane verso FER e smart grid. Produzione energetica diffusa con autoimpiego. ecc. ora non voglio fare il solito pamphlet.
                                                            Prendersela banalmente con la "crescita" è una cosa che a me pare ingenua, perdonami. La gente NON accetterà MAI di rinunciare volontariamente! 30 anni fa andavamo in vacanza a 30 km da casa, in collina a prendere l'aria buona e a mangiare genuino. Oggi non lo accetterebbe nemmeno il disoccupato. Io capisco l'entusiasmo di immaginare un mondo a misura di famiglia, senza fretta, con tutti che girano in Ebike (che peraltro è un aggeggio abbastanza tecnologicamente evoluto! Lo sapete vero?) fra le mucche pascolano libere, qualcuno coltiva la lattuga in modo naturale nell'orticello e non ci sono code o fretta. Ma è una Shangri-La dell'ambientalismo ingenuo! E' una visione impossibile se non è supportata da un robustissimo tessuto socio-tecnologico!
                                                            La famigliola felice può girare in Ebike SE ha una entrata garantita energetica adeguata! E con entrata energetica intendo cibo, energia, carburante, vestiti e servizi! NON sarà MAI una "scelta" adottare uno stile di vita del genere! Nessuno oggi può vivere modestamente dei frutti della propria terra come mi pare sogniate in tanti! E' UN'UTOPIA!
                                                            E non saranno le utopie a salvare la razza umana, ma le decisioni politiche adeguate! L'uomo è stato capace in passato di risolvere diverse crisi con norme o innovazioni tecnologiche. Si può fare ancora!
                                                            “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                                            O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                                            Commenta


                                                            • Personalmente leggo con un sorriso l'analisi economica di chi ha fatto negazionismo di colonialismo e neocolonialismo.
                                                              Ma poi è possibile buttare sempre sulla politica qualsiasi discussione? Questa non era la discussione tecnica sull'impatto ambientale delle attività umane?
                                                              Vabbè...
                                                              "Il momento migliore per piantare un albero è vent'anni fa. Il secondo momento migliore è adesso."
                                                              “Se questa scienza che grandi vantaggi porterà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà per rigirarsi contro l'uomo.”
                                                              "D'ogni legge nemico, e di ogni fede"

                                                              Commenta

                                                              Sto operando...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR