annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Influenza dell'attività umana sui cambiamenti climatici.

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #61
    Eheheheh... non lo sa ! Non lo sa !! Incredibile !
    Expy NON SA dove sono i dati !!!
    BE, questa non è cultura youtubiera, è cultura zero !
    E vorrebbe pure "controllarli" !!!!

    Cancella tutto, và...

    Commenta


    • #62
      Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
      Non l'ho scritto io cartoni animati ma Tordesillas
      Scrivere "cartoni animati" per descrivere un'animazione non è nulla di ridicolo o provocatorio. Definire le parole altrui come barzellette o giochi per bambini si.

      Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
      Io quanto ai dati io non ne ho e non ne trovo vorresti cortesemente dirmi dove sono ? Ammesso che tu li abbia visti , ma ne dubito .
      Intendi i dati necessari a creare un grafico che presenti in modo scientifico la quantità di calore in ogni oceano del mondo? Mah.. aspetta che guardo nel cestino. Magari prendo un termometro e li "rielaboro" che dici?
      Con queste sciocchezze poi pretendi pure "equilibrio" nei commenti??
      I dati provengono da migliaia di misurazioni fatte in tutto il mondo da svariati organismi. Sono stati raccolti, organizzati e tradotti in grafico da scienziati che hanno i titoli per farlo. Tu come avresti reagito se un infermiere avesse commentato i tuoi elaborati analitici con un "mah! vabbè... chissà chi li ha ottenuti questi dati e come...dovrei vedere per farmi quattro risate..."? Oso immaginare che avresti risposto "Aò... io sono un tecnico di laboratorio dirigente con tanto di laurea e anni di esperienza! Ed ho i titoli, la competenza, il potere e la responsabilità di maneggiarli e certificarli! Tu chi cappero saresti e che cappero di competenze avresti per denigrare il mio lavoro insinuando che ho taroccato i dati e chiedendomi pure di dimostrare il contrario?? provaci TU a dimostrare che ho taroccato!" E, per una elettrizzante volta nella vita avresti totalmente ragione! Penzanpò!

      Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
      Nessuno può fare previsioni a lungo termine in quel modo come faceva osservare giustamente il prof. Zichichi...
      Zichichi chi? Quello che cerca di smontare la teoria dell'evoluzione darwiniana inventandosene una tutta sua "di mediazione" che, tra l'altro, i cattolici puri rifiutano in toto? Ah beh questo si che è un colpo mortale alla teoria del GW!
      A parte le battute sei, come al solito, fuori tema. Tu hai fatto una critica a un grafico sulla quantità di calore degli oceani che NON fa previsioni, ma si limita ad organizzare in forma grafica i dati già acquisiti. Questa tua frase quindi non c'entra nulla. Non invocarla come "prova" poi al momento delle lamentele!

      Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
      Sono loro che debbono fornire questi dati alla consultazione della comunità scientifica , mica io , e sottoporsi al giudizio ed alle osservazioni di altri esperti nel mondo .
      "Loro" li hanno forniti. Tutti questi grafici sono basati du dati PUBBLICI, facilmente consultabili. Il fatto che tu non sappia dove trovarli NON significa che te li devo trovare io o livingrenn, nè che allora sei autorizzato a denigrare il lavoro di altri! I grafici scientifici NON vengono presentati ai colleghi come lavori a scatola chiusa! Quello che arriva alla gente certo è l'immaginetta finale, ma nessuno scienziato accetterebbe mai un grafico basato su dati che nessuno è in grado di presentare! Ti risulta che qualcun altro abbia contestato quel grafico? Mostracelo!
      Trovateli i dati! Sei un C1 in inglese no? E allora che difficoltà avresti? 2015 State of the Climate: Ocean heat storage | NOAA Climate.gov
      Se vuoi la serie completa di dati su cui sono basati quei grafici mandi una mail e te li inviano, stanne certo!
      Anzi... qui NSIDC Scientific Data Search ti ci coprono con tutti i dati che vuoi! C'è pure la pagina di skepticalscience da dove probabilmente proviene il grafico che dà ampi riferimenti Total Heat Content (2011 update)
      Vai, fai un buon lavoro ora!


      Ma fai presto. ti restano più o meno 30 ore
      Ultima modifica di BrightingEyes; 19-01-2018, 14:14.
      “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
      O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

      Commenta


      • #63
        BE,
        è in inglese pure il tuo link, questo è sadismo, perché experimentator con l'inglese non ci combatte, cmq la riga finale è abbastanza intuitiva e gliela posso tradurre io: "All analyses show large increases in ocean heat energy since 1993", ossia "tutte le analisi mostrano grandi aumenti del calore negli oceani a partire dal 1993"; hai capito experimentator? Se la conclusione non ti garba puoi solo recuperare i dati grezzi e rielabolarli, augurones. Puoi attaccare il problema anche dimostrando errori e/o incongruenze nella raccolta dei dati grezzi. Attento che bisogna sapere di statistica a livelli raffinati.

        T

        Commenta


        • #64
          Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
          Ma fai presto. ti restano più o meno 30 ore

          Non me ne frega niente parlare con voi , taglia pure quello che vuoi .
          I dati non esistono sono solo nella tua immaginazione .
          Si sono basati sulla temp. media riscontrata nelle varie parti del mondo , quella che viene fornita dai servizi meteo di tutti gli stati del mondo .
          lo posso fare anche io da casa , roba da matti .
          Siete talmente incompetenti che non lo avete nemmeno letto , mi dispiace dirlo , ma debbo parlare spontaneo .
          Questi dati non significano nulla , hai capito ?
          Misurare la temperatura a Catania a livello del suolo e dire che è la T media , non ha senso , infatti se sali di livello in questo periodo trovi Catania 14-15 C , mentre in montagna c'è la neve e ed è a -1-4 C , cosi idem per gli strati atmosferici .
          Misurare la T del mare a livello del mare ,non significa nulla per il riscaldamento globale , quando tutti sanno che la T in superficie è maggiore che in profondità .

          Gli scienziati non sono tutti concordi con questi dati forniti , se a te piacciono o fanno comodo e ti stanno bene , contento tu contenti tutti .


          Ci sarebbe veramente molto da dire e da analizzare e criticare ,ma naturalmente le domande e le risposte non le debbo fare e dare a te . Il perché te l'ho detto tante volte , ma evitiamo flame .
          L'inglese lo so leggere e tradurre benissimo , sono tanti anno che lo faccio , ma la lingua del forum è l'italiano , scritto bello in grande , in modo tale che non vi siano errori di traduzioni , come mi hai accusato una volta , quando invece la traduzione era nella scheda di sicurezza della ditta che ho riportato . Questa è storia e non contare frottole .

          Un caro ed affettuoso saluto .
          Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

          Commenta


          • #65
            Per i poveri di spirito, che non hanno la televisione, non leggono i giornali, i libri li hanno visti col binocolo e sono

            vissuti chiusi in casa negli ultimi vent'anni senza parlare con nessuno, faccio un riassunto della situazione.

            Ci sono delle istituzioni presenti in ogni Stato, che si chiamano Università. Esse hanno il compito di provvedere alla

            formazione ed alla preparazione dei laureati, ma quasi sempre svolgono anche ricerche grazie proprio al personale inteno,

            ai laureandi e ai ricercatori (il titolo di ricercatore non è cosa che ci si autoattribuisce: è definito da un

            regolamento).

            Le ricerche, se danno dei risultati, vengono descritte in quello che si chiama "pubblicazione scientifica", che è appunto

            pubblica. Questa pubblicazione deve contenere tutti i dati teorici e pratici della sperimentazione, in modo che tutti

            quanti possano verificarli e replicarli, qualunque altro istituto di ricerca in tutto il mondo.
            Questo processo di verifica sia teorico che pratico si chiama revisione o peer review.

            Ora, oltre 3500 università nel mondo hanno prodotto ognuna decine di ricerche sul clima, con decine di migliaia di

            risultati, tutti sottoposti a peer review: dall'analisi delle ceneri vulcaniche per capirne l'influenza, allo studio dei

            sedimenti marini, ai carotaggi terrestri, alle analisi dell'atmosfera, agli studi sul sole, alla capacità termica degli

            oceani, alla capacità di assorbimento-desorbimento della CO2 dei vari componenti terresti, agli studi sui fossili e alla

            datazione col carbonio14. E' solo un accenno agli argomenti trattati, che sono molte centinaia...

            E considerando che si usano studi vecchi e nuovi, è facile capire che centinaia di migliaia di documenti sono già stati

            sottoposti alla comunità scientifica due-tre dieci-venti anni fa.

            Poi, ci sono tutte le stazioni mondiali di rilevamento dati, che sono enti pubblici che rilevano le temperature terrestri, marine e quelle dell'aria da più di cento anni, producendo le serie storiche da cui si possono vedere le variazioni e le tendenze climatiche.

            E infine ci sono gli astronomi, che grazie a satelliti e sistemi di rilevazione a terra, monitorano le attività solari su tutte le bande e rilevano variazioni nei gas atmosferici e nelle temperature terrestri su tutte le bande degli infrarossi.

            Per riunire tutte questa enorme mole di dati e di rilevazioni, e parliamo di centinaia di migliaia di studi, trenta anni fa nel 1988 è stato istituito il Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (IPCC), che è il foro scientifico formato da due organismi delle Nazioni Unite, l'Organizzazione meteorologica mondiale (WMO) ed il Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente (UNEP).
            Era composto da 2500 scienziati fino al 2008, e poi fu ancora potenziato... ora dovrebbero essere oltre 5000, supportati ovviamente dalle rispettive università. Lo scopo è di fondere tutte queste documentazioni per arrivare a una sintesi che dica da quale clima staimo venendo, dove siamo ora e quali sono le tendenze future, elaborando con i suoercalcolatori gli scenari possibili derivati dai modelli matematici basati sui dati rilevati.

            Da questo nascono le discussioni sul clima degli ultimi vent'anni, che passano in televisione e sui giornali di tutto il mondo diverse volte a settimana, i dibattiti e le notizie sui giornali. Anche qui, cose che in tutto il mondo sono state viste milioni, forse miliardi di volte.

            Ora le domande sono parecchie:
            -dov'eri negli ultimi trent'anni, quando tutte questi dati venivano raccolti, verificati e sintetizzati in documenti complessivi? Niente libri, gioranli, TV, amici del bar che ne parlano?
            -dov'eri negli ultimi trent'anni, quando le pubblicazioni scientifiche venivano sottoposte a revisione, per dire che NON sono che deliri di qualche pincopallino che dovrebbe presentare i risultati alla comunità scientifica (che l'han già fatto da mo')?
            -da dove arriverebbe la convinzione che le due più grandi organizzazioni mondiali, le università, i centri statistici nazionali e le agenzie spaziali non sarebbero enti accreditati? E accreditati da chi, visto che semmai sono proprio quegli enti che rilasciano gli accrediti?
            -quali sarebbero le tue competenze in materia, tali da poter spalare fango su migliaia di organizzazioni "accreditate" con migliaia di scienziati che ci lavorano ed altrettanti che revisionano, alla luce delle tue figuracce sui baricentri (roba da prima liceo o prima itis, che quindi dovrebbero sapere tutti)?

            Commenta


            • #66
              Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
              Non me ne frega niente parlare con voi ...
              Lo sappiamo, ed evidentemente i 4200 e passa messaggi che hai inserito in questo forum sono di qualcun'altro.
              Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
              I dati non esistono sono solo nella tua immaginazione .
              Per ora, l'unico che immagina quel che stai dicendo sei tu. E non è un'opinione... miliardi di persone sanno che invece i dati esistono e sono veri.
              Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
              Si sono basati sulla temp. media riscontrata nelle varie parti del mondo , quella che viene fornita dai servizi meteo di tutti gli stati del mondo . lo posso fare anche io da casa , roba da matti .
              Anche questo è solo la tua immaginazione, visto che c'è un elenco pubblico dei documenti usati per i modelli matematici. E dice cose molto diverse da quelle che affermi. Quanto al fatto che sai farlo anche tu, aspettiamo una tua pubblicazione scientifica. Altrimenti la revisione de noantri la facciamo noi, direttamente sul forum.
              Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
              Questi dati non significano nulla , hai capito ?
              Misurare la temperatura a Catania a livello del suolo e dire che è la T media , non ha senso , infatti se sali di livello in questo periodo trovi Catania 14-15 C , mentre in montagna c'è la neve e ed è a -1-4 C , cosi idem per gli strati atmosferici .
              Misurare la T del mare a livello del mare ,non significa nulla per il riscaldamento globale , quando tutti sanno che la T in superficie è maggiore che in profondità .
              Accidenti, sei un genio. Chissà che figuraccia ci faranno ora tutti gli scienziati di tutte le università del mondo... non ci avranno mai pensato, che al mare fa caldo e in montagna fa freddo.
              O forse, come appare in tutti i documenti, sono cent'anni che lo fanno, fanno medie pesate e misure comparate ed incrociate con tutte le altre, e sei tu che non lo sai?
              Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
              Ci sarebbe veramente molto da dire e da analizzare e criticare ,ma naturalmente le domande e le risposte non le debbo fare e dare a te .
              E allora dove, visto che le hai appena date QUI?
              Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
              L'inglese lo so leggere e tradurre benissimo , sono tanti anno che lo faccio
              Noi la sappiamo un po' diversa...

              Commenta


              • #67
                Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
                I dati non esistono sono solo nella tua immaginazione .
                Solita sparata apodittica. No, caro. I dati esistono e li possono controllare tutti. Sei solo tu che non li vedi, trovi, capisci, accetti... etc
                .
                Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
                Siete talmente incompetenti che non lo avete nemmeno letto , mi dispiace dirlo , ma debbo parlare spontaneo . Questi dati non significano nulla , hai capito ?
                Lo dici tu. Ma resta una sciocchezza senza prove.
                Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
                Gli scienziati non sono tutti concordi con questi dati forniti , se a te piacciono o fanno comodo e ti stanno bene , contento tu contenti tutti .
                Quindi se i dati non mi “piacciono” sono autorizzato a denigrare chi li utilizza? Che piacciano o meno QUELLI sono i dati reali! Blaterare sciocchezze su temperature al mare o in montagna non ti aiuterà!

                Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
                L'inglese lo so leggere e tradurre benissimo , sono tanti anno che lo faccio , ma la lingua del forum è l'italiano , scritto bello in grande , in modo tale che non vi siano errori di traduzioni , come mi hai accusato una volta
                Beh, un errore capita a tutti! Tu sei un C1 Pure in francese! Chessaramai?
                “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                Commenta


                • #68
                  Originariamente inviato da livingreen Visualizza il messaggio
                  Da questo nascono le discussioni sul clima degli ultimi vent'anni, che passano in televisione e sui giornali di tutto il mondo ...
                  dov'eri negli ultimi trent'anni, quando tutte questi dati venivano raccolti,...
                  Per essere sinceri io è che sento parlare dell'effetto serra della CO2 da quanto ero nelle scuole medie . Parliamo degli anni 60 , all'epoca delle missioni spaziali di Gagarin e dell cagnetta laika .
                  Quindi diciamo da molto tempo . Già allora si immaginavano scenari apocalittici , ma poi cerano i fumetti di Nembo Kid , il super eroe di Krypton che salvava tutto .
                  Sono passati oltre 50 anni mezzo secolo e di tutti sti scenari apocalittici non vedo traccia .
                  Mi ricordo giornate assolate ed andavamo al fiume Simeto con i miei compagno a fare il bagno in mutandine già per Pasqua .
                  Mi ricordo periodi di siccità prolungate di cui si lamentavano i villani che avevano le campagne , mi ricordo periodi in cui ha piovuto per mesi interi qui in Sicilia , tanto da provocare lo straripamento del fiume .

                  Mi ricordo che ha nevicato a periodi alterni anche dalle mie parti ,nel periodo di Natale , tanto che facevamo i pupazzi di neve e giocavamo a buttarci la neve addosso e fabbricare uno slittino di legno .
                  Sono stati periodi alterni di caldo e di freddo a ciclo di 5-10 anni . Tutto si ripete ancora oggi con cicli non prevedibili , quindi non vedo sostanzialmente variazioni del clima .

                  Non ero qui dagli ultimi 30 anni ma dagli ultimi 60 anni .
                  Si parlava di andare su Marte e su Venere dove vi erano splendide ragazze venusiane e giuravo ai mei compagni ce io ci sarei andato a trovarle .
                  Si parlava che avremmo colonizzato la Luna ,si parlava che avremmo abitato nella stazione spaziale rotante , ma nulla è successo siamo ancora qui .

                  Un saluto carissimo .
                  Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                  Commenta


                  • #69
                    Mi piaciono questi post che vengono dal cuore, anche se di valore scientifico zero.

                    Verso il 1980 qualche buontempone mi convinse che nel Simeto si trovava l'ambra, ci ho razzolato dentro per chilometri ma non ne ho trovato nemmeno un pezzettino.

                    T

                    Commenta


                    • #70
                      Più che dal cuore, vengono dallo svicolamento per fifa.

                      Commenta


                      • #71
                        Vedi expy... le tue sciocchezze sono anche divertenti. Ma banalmente FALSE!
                        Io non facevo le medie, ma negli anni 60 c’ero e posso garantire ai più giovani che del riscaldamento globale non ne parlava nessuno. Nemmeno la Marvel (che forse manco c’era ancora... boh!). Io facevo il bagno a maggio, ma di vera afa in Liguria non se ne parlava mai! Ogni mattina la tramontana notturna rendeva Il mare uno specchio freddo dove era bello fare il bagno. Anche a luglio! Oggi giornate così sono rare, il mare è CALDO per la gioia dei bagnanti da weekend, ma spesso sporco (non inquinato, ma torbido) e pieno di meduse (mai viste da ragazzo).
                        A dicembre andavo a scuola rompendo lo strato di ghiaccio sulla fontana in giardino.
                        Oggi TUTTO questo è chiaramente cambiato! Le estati sono afose, l’autunno è scomparso sostituito da un periodo che alterna giornate da settembre mite in novembre a giornate col diluvio universale e venti da tragedia. Io non vedo scendere la temperatura sotto zero da anni. E se lo fa è in occasione della tormenta di neve (rarissima nella mia infanzia!) che distrugge tutte le gemmazioni per poi scomparire ed essere sostituita da giornate a 20 gradi!
                        Tutto questo è REALE ed EVIDENTE, anche nei dati metereologici! La scenetta del “ma va la che il clima ha sempre fatto le bizze!” NON REGGE PIÙ, siete rimasti in 4 a bevervela!
                        L’albero di mimosa nel mio giardino sta FIORENDO! Il 20 di gennaio!! E lo fa ogni anno ormai! Negli anni 60 qui sarebbe stato un evento da citare in chiesa facendosi il segno della croce!!

                        MimosaP.jpg


                        Passando a un livello un pelo meno localistico i fenomeni estremi sono ormai dilaganti. La tempesta di vento che ha provocato decine di morti in Europa ERA eccezionale. Come gli uragani violentissimi, ecc.
                        Tutto questo è registrato nei dati. Innegabile! Ed è perfettamente spiegato proprio dal fatto che il calore accumulato negli oceani sta cominciando a produrre effetti molto maggiori che in passato!
                        Ma l’inerzia del ciclo accumulo-effetto metereologico è, come dicevamo, ENORME! Potrebbe essere solo l’inizio di un periodo di fenomeni estremi!
                        Concordo con te e Zichichi che è impossibile prevedere esattamente cosa accadrà. Ma questa ovvietà a te e Zichichi potrà pure suggerire un “evabbe se non so cosa succederà... chemmefrega!” A me e a tanti altri suggerisce di adottare le soluzioni POSSIBILI per ridurre quello che è un fattore certamente correlato!
                        Poi, se la colpa è del sole ci affideremo a Nembo Kid, semmai!
                        Ultima modifica di BrightingEyes; 20-01-2018, 12:09.
                        “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                        O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                        Commenta


                        • #72
                          Dài, concediamogli quartiere, io lo capisco, a sostenere da solo tesi indifendibili, non sapendo leggere il grafico più semplice, con un Crivello talmente sfondato che ci passa anche Zichichi, e la marcia indietro che non si ingrana, sarei in difficoltà anche io.

                          Saluti umanitari.

                          T

                          Commenta


                          • #73
                            Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                            Vedi expy... le tue sciocchezze sono anche divertenti. Ma banalmente FALSE!
                            Io non facevo le medie, ma negli anni 60 c’ero e posso garantire ai più giovani che del riscaldamento globale non ne parlava nessuno. Nemmeno la Marvel (che forse manco c’era ancora... boh!). Io facevo il bagno a maggio, ma di vera afa in Liguria non se ne parlava mai! Ogni mattina la tramontana notturna rendeva Il mare uno specchio freddo dove era bello fare il bagno. Anche a luglio! Oggi giornate così sono rare, il mare è CALDO per la gioia dei bagnanti da weekend, ma spesso sporco (non inquinato, ma torbido) e pieno di meduse (mai viste da ragazzo).
                            A dicembre andavo a scuola rompendo lo strato di ghiaccio sulla fontana in giardino.
                            Oggi TUTTO questo è chiaramente cambiato! Le estati sono afose, l’autunno è scomparso sostituito da un periodo che alterna giornate da settembre mite in novembre a giornate col diluvio universale e venti da tragedia. Io non vedo scendere la temperatura sotto zero da anni. E se lo fa è in occasione della tormenta di neve (rarissima nella mia infanzia!) che distrugge tutte le gemmazioni per poi scomparire ed essere sostituita da giornate a 20 gradi!
                            Tutto questo è REALE ed EVIDENTE, anche nei dati metereologici! La scenetta del “ma va la che il clima ha sempre fatto le bizze!” NON REGGE PIÙ, siete rimasti in 4 a bevervela!
                            L’albero di mimosa nel mio giardino sta FIORENDO! Il 20 di gennaio!! E lo fa ogni anno ormai! Negli anni 60 qui sarebbe stato un evento da citare in chiesa facendosi il segno della croce!!


                            Poi, se la colpa è del sole ci affideremo a Nembo Kid, semmai!
                            Quoto tutto...aggiungendo che in gennaio, da me (Friuli altino) ci sono i ciliegi con le gemme, tra poco fioriranno. Quindi che qualche cosa sia cambiato, e' assolutamente evidente. In questo periodo c'era neve e ghiaccio , altro che i boccioli dei ciliegi. Se poi non si vuole vederlo,(il cambiamento evidente) e' tutta altra questione. Io ho sentito parlare dei cambiamenti climatici attorno la meta' degli anni 80, non certo prima.
                            Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                            Commenta


                            • #74
                              Originariamente inviato da Tordesillas Visualizza il messaggio
                              Dài, concediamogli quartiere, io lo capisco, a sostenere da solo tesi indifendibili, non sapendo leggere il grafico più semplice, con un Crivello talmente sfondato che ci passa anche Zichichi, e la marcia indietro che non si ingrana, sarei in difficoltà anche io.

                              Saluti umanitari.

                              T


                              Coome è umanoh Leii .....
                              Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                              Commenta


                              • #75
                                Originariamente inviato da Tordesillas Visualizza il messaggio
                                ....sostenere da solo tesi indifendibili, non sapendo leggere il grafico più semplice, con un Crivello talmente sfondato che ci passa anche Zichichi, e la marcia indietro che non si ingrana, sarei in difficoltà anche io.
                                E' anche vero che tu non ti cacceresti mai in situazioni simili, pero!

                                Commenta


                                • #76
                                  Originariamente inviato da Tordesillas Visualizza il messaggio
                                  ...Saluti umanitari.
                                  Beh... tanto umanitario verso di me se mi avessi descritto così non ti troverei eh!
                                  Però il nostro t'ha pure ringraziato... Mi astengo da commenti in attonito e perplesso rispetto!
                                  “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                  O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                  Commenta


                                  • #77
                                    Originariamente inviato da livingreen Visualizza il messaggio
                                    E' anche vero che tu non ti cacceresti mai in situazioni simili ...
                                    Eh! Ho fatto di peggio!
                                    Per esempio sono andato a cercare l'ambra nel Simeto
                                    ...
                                    Sì, era verso il 1980, si sapeva che sul greto dell'Arno c'era l'Elitropia, perché non doveva esserci ambra nel Simeto?
                                    Con i proventi del <del>contrabbando di sigarette</del> mio commercio comprai una attrezzatura da palombaro e cominciai a sguazzare tra falasco e papiri selvatici, salici e iris pseudacorus, salicornia e
                                    ma che è, un racconto botanico?
                                    ...
                                    ehm
                                    ...
                                    sguazzavo, dicevo, tra ghiaia e sabbia, marne e graniti, schisto, diaspr
                                    petrografico?
                                    ...
                                    ...
                                    sguazzavo, dunque, tra anguille e tinche, lucci e cavedani, carpe e lasche e
                                    ok, è un racconto ittiolo'
                                    Mi fai andare avanti? Caxxo! Così mi deconcentro!
                                    ...
                                    Purtroppo l'acqua era bassa e con settanta chili fra casco zavorre e scarponi di piombo era vita molto dura.
                                    ...
                                    ...
                                    ...
                                    E poi?
                                    ...
                                    E poi, niente, sono arrivati dei piranhas
                                    Nel Simeto?
                                    Ho capito, non ci credi! E allora non te la racconto più!

                                    Commenta


                                    • #78
                                      Sicuramente erano piranha vegetariani. Però devo ammettere che questa storia del Robin Hood che ruba ai ricchi di caldo per donare calore ai freddolosi mi intriga molto. E non solo per gli indiscutibili fondamenti scientifici.

                                      Si aprono nuovi orizzonti ! Rubare dei centimetri a quelli alti uno e novanta per darli a quelli alti un metro e mezzo, requisire l'ansia ai nervosi per darla a quelli con troppo sangue freddo e togliere una mano a quelli che ne hanno tre per darla a quelli che ne hanno solo una.
                                      Che bellezza !!

                                      Ora ti lascio, devo perfezionare il mio sottomarino inaffondabile.

                                      Commenta


                                      • #79
                                        Originariamente inviato da livingreen Visualizza il messaggio

                                        Si aprono nuovi orizzonti ! Rubare dei centimetri a quelli alti uno e novanta per darli a quelli alti un metro e mezzo, requisire l'ansia ai nervosi per darla a quelli con troppo sangue freddo e togliere una mano a quelli che ne hanno tre per darla a quelli che ne hanno solo una.
                                        Che bellezza !!
                                        Il sistema dei vasi comunicanti applicato all'umanita'...mi pare una idea geniale, certo, un po' come l'uovo di Colombo, ma bisognava arrivarci
                                        Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                        Commenta


                                        • #80
                                          Originariamente inviato da livingreen Visualizza il messaggio
                                          Si aprono nuovi orizzonti ! Rubare dei centimetri a quelli alti uno e novanta per darli a quelli alti un metro e mezzo...
                                          Pare che Rocco Siffredi abbia già fatto le valigie... altri cervelli in fuga!
                                          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                          Commenta


                                          • #81
                                            Originariamente inviato da BrightingEyes Visualizza il messaggio
                                            Ma l’inerzia del ciclo accumulo-effetto metereologico è, come dicevamo, ENORME! Potrebbe essere solo l’inizio di un periodo di fenomeni estremi!
                                            Concordo con te e Zichichi che è impossibile prevedere esattamente cosa accadrà. Ma questa ovvietà a te e Zichichi potrà pure suggerire un “evabbe se non so cosa succederà... chemmefrega!”!
                                            Che ti posso dire , qui al su questi cambiamenti climatici non sono cosi evidenti come al nord .
                                            Mia ipotesi , se tu metti una stufa in una stanza logicamente la temperatura si alza , se hai un pezzo di ghiaccio , quello si scioglie ma nella stanza accanto possibilmente c'è ancora freddo .
                                            Ora probabilmente l'elevata industrializzazione al nord e l'aumento della popolazione e delle case costruite e dei riscaldamenti ha prodotto un effetto locale di riscaldamento .
                                            Qui al sud non si avuto questo aumento della industrializzazione , non come al nord , molte gente va fuori a lavorare , intere famiglie si trasferiscono in altri posti , è terra di emigrazione , l'unica immigrazione è quella degli africani che sbarcano qui di passaggio e poi vanno al nord .
                                            Questi sono dati di fatto . per lo più le doppie case qui sono case di montagna o di mare abitate solo nel periodo estivo , dove i riscaldamenti non sono necessari .
                                            A livello locale questi cambiamenti sono possibili . Poi basta ricordare le ere geologiche che sono scritti sui libri dove i cambiamenti climatici di caldo intenso o di freddo si sono succeduti , senza che ancora vi fossero combustibili fossili ,ne l'uomo . Può darsi che ora siamo in una fase di riscaldamento che può durare anni o decenni o secoli , non saprei dire .

                                            Tordesillas l'ambra nel Simeto bisogna saperla cercare , io non so come ne mi è mai interessato cercarla , ma certo non la trovi in superficie che galleggia .
                                            Probabilmente vi sono dei luoghi ben definiti dove si trova o bisognerebbe scavare in profondità . Comunque se qualcuno la ha già trovata molti saranno andati nel luogo per prelevarla e sicuramente la quantità rimasta è difficile da trovare , un po come l'oro nei fiumi del Texas .
                                            Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                            Commenta


                                            • #82
                                              Allarme desertificazione: <<La Sicilia e a rischio>> - 100Nove.it

                                              Tranquilli voi... tranquilli tutti eh!

                                              Quindi l'aumento di temperatura insisti che sia dovuto al riscaldamento delle case al nord?
                                              Sono sempre più convinto che tu stia scherzando e ci prendi in giro! Ok, dai! Bella pensata, ma ora basta. Torniamo seri su!
                                              “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                              O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                              Commenta


                                              • #83
                                                Si direi che in questo periodo invernale ha piovuto poco . L'anno scorso però l'acqua mi entrata anche negli spifferi della porta . Direi che c'è la legge del compenso , quanto molto, quanto poco .
                                                Ma siamo ancora a Gennaio credo che il freddo deve ancora venire . Fortunatamente la mia zona di Catania è sotto l'Etna e piena di sorgenti idriche grazie alla neve che si scioglie . Per il momento non ho sentito dire di emergenze idriche , forse nelle zone all'interno della Sicilia come puoi vedere dalla zona rossa della mappa , ma non nella mia zona , zona gialla .
                                                Per la Sicilia la questione siccità è una questione storica , mica di oggi , Furono fatte delle dighe lungo il Simeto , proprio per questo , e laghi artificiali come quello di Pergusa ed altri .

                                                Tordesillas più che ambra io credo che tempo fa cercavano oro lungo il fiume . Mi ricordo che c'era gente che ci andava a setacciare la sabbia ,qualche pagliuzza l'hanno trovata . Ora non ne vedo più .
                                                Comunque sull'Etna vi sono grotte meravigliose ricoperte di minerali lungo il percorso del tunnel che fa la lava , ma bisogna essere attrezzati da speleologi .

                                                Ecco una immagine recente del Simeto e dell'Etna .
                                                IMG_20180101_120316.jpg
                                                Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                                Commenta


                                                • #84
                                                  Si ok. Non sei nella zona rossa. Un bel "chissenefrega" pare brutto aggiungercelo?
                                                  Stavamo parlando di tendenze del clima globale. Da lì ci hai divertito con la misteriosa informazione che il global warming c'è, ma è al nord perchè lì usano le stufette elettriche se hanno freddo e gli esplosivi! Evabbè! Hai affermato che da voi al sud manco se ne avverte l'aroma, ora veniamo a sapere che in realtà è intorno a Catania che le cose vanno splendidamente! Evviva!
                                                  Ora, prima che ci mandi una mappa tratta da Gogle Map per informarci che il tuo condominio ha un clima invidiabile e invece quello di Calogero duecento metri più su soffre già perchè ha tirato due botti a Capodanno, ti segnalo quello che è scritto nell'articolo, e che è la VERA informazione importante , più che le zone gialle e rosse che così ti intrigano...

                                                  "“Il pericolo desertificazione deve ormai entrare, anche per il nostro Paese, tra le possibili conseguenze dei cambiamenti climatici – dichiara Francesco Vincenzi, presidente dell’ Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (Anbi) – così come testimonia l’ attuale crisi idrica, conseguenza delle insufficienti precipitazioni dei mesi scorsi e di un caldo inusuale in un periodo, che non è ancora estivo”. Per il direttore generale Anbi, Massimo Gargano, “alcune tendenze sono ormai conclamate: il clima è cambiato e con esso anche le precipitazioni meteorologiche; è necessaria un’ assunzione di consapevolezza collettiva”. "

                                                  Più chiaro?
                                                  Vabbè...
                                                  “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                                  O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                                  Commenta


                                                  • #85
                                                    Mah :Io ho abitato praticamente 12 anni in Sicilia, che non si vedano i problemi legati al riscaldamento globale e relativi cambiamenti climatici, non mi pare proprio. Tralasciando l'interno che e' sotto gli occhi di tutti, basta percorrere la Palermo Catania e vedere la distesa arida. Peraltro ho degli amici che addirittura ormai coltivano i mango e li commercializzano. (li trovate al supermercato senza problemi). Loro stessi mi han detto che non era proprio pensabile fino a qualche anno fa se non in serra...
                                                    Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

                                                    Commenta


                                                    • #86
                                                      Io sono 68 anni che ci abito ed il clima ha avuto sempre alti e bassi . Le zone interne della Sicilia sono da sempre aride .

                                                      Vai nella piana di Catania e vedi una distesa di arance mandarini e limoni a perdita d'occhio .
                                                      Naturalmente l'acqua non è gratis si paga .

                                                      Alcuni campi sono aridi ed abbandonati perché i proprietari hanno deciso che non conviene coltivarli visto il prezzo basso delle arance , inoltre molti campi sono abbandonati per un altro motivo , perché i figli degli agricoltori che ora sono vecchi , sono al nord a lavorare oppure fanno gli avvocati ed i medici .

                                                      Oramai la piccola proprietà contadina non conviene e molti stanno vendendo i terreni a grossi proprietari terrieri , che invece hanno il mercato a cui portarli , come i proprietari delle catene alimentari che stanno diventando anche produttori , con nome e cognome che si contano sulle dita di una mano .
                                                      Il problema della siccità è atavico , basta vedere i film dell'epoca , o basta leggere i romandi del Verga .
                                                      L'autostrada Palermo -Catania attraversa la Sicilia nella zona più interna , più arida e senza fiumi , mi ricordo cosi da quando ero bambino .

                                                      Non per niente hanno fatto le dighe ed i laghi artificiali, per avere una riserva di acqua tutto l'anno .

                                                      Poi basta vedere la foto dove si vede tutto verde e coltivato con la vegetazione rigogliosa nella zona del Simeto e qualche piccolo paese in lontananza .
                                                      Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                                      Commenta


                                                      • #87
                                                        Quindi l'allarme rosso lanciato dalla Regione Sicilia che prevede la desertificazione di oltre il 75% del territorio coltivato sarebbe "normale"?
                                                        Come è normale l'abbandono delle colture di agrumi e pomodori e l'avvio della produzione industriale di banane, mango e avocado?
                                                        E normale che vada perduto il 50% della produzione di arance di Ribera e Sciacca a causa delle alluvioni? Alluvioni in Sicilia?
                                                        E' normale che le saline di Trapani debbano sempre alzare gli argini, perchè il livello del mare in un secolo è cresciuto di 14 centimetri a causa dello scioglimento dei ghiacci?
                                                        Sveglia!

                                                        Commenta


                                                        • #88
                                                          Originariamente inviato da experimentator Visualizza il messaggio
                                                          Alcuni campi sono aridi ed abbandonati perché i proprietari hanno deciso che non conviene coltivarli visto il prezzo basso delle arance
                                                          Certo, certo. E' tutto normale. Il clima è sempre con gli "alti e bassi" e quello che scrivono le persone che ho citato sono sciocchezze. Mentre la saggezza del nostro pensionato da assalto informatico è luminosa!
                                                          Ora abbiamo capito il concetto, grazie!
                                                          La tua l'hai detta, ripetuta e puntualizzata! Mò ce lo segniamo eh?
                                                          Magari qualcuno s'è pure convinto che chi parla di cambiamento climatico è solo un povero sciocco, anche se magari è un laureato che copre ruoli dirigenziali in settori più sensibili alle variazioni climatiche di un laboratorio d'analisi. Mentre invece quello "furbo" è il pensionato convinto che i riscaldamenti domestici arroventano il clima localmente!
                                                          Tutto può essere ci mancherebbe!
                                                          Ma ora vedi di finirla qui con queste str... ehm "riflessioni senili" e lascia discutere di cose serie chi ne ha un minimio di competenza. Cioè tutti gli altri.
                                                          “Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa non è affatto una prova che non sia completamente assurda.” Bertrand Russell
                                                          O sant’asinità, sant’ignoranza, santa stolticia e pia divozione, qual sola puoi far l’anime sí buone, ch’uman ingegno e studio non l’avanza. Giordano Bruno

                                                          Commenta


                                                          • #89
                                                            Ma lo sai cosa ho pensato ?
                                                            Che forse hai ragione tu .
                                                            E' vero la Sicilia vi è siccità , ha detto bene quel signore , quindi sono necessari aiuti comunitari alla agricoltura . Giusto .

                                                            Come non ci avevo pensato ? Ma che stupido che sono . Parlo contro i miei stessi interessi .

                                                            Aiuto c'è la siccità aiutateci .

                                                            Almeno comprate i nostri prodotti . No?

                                                            Poi certo ,bisogna vedere la zona , la Sicilia è grande . Se in una zona cade la grandine possibilmente in un altra zone no .
                                                            Che siano necessari degli aiuti esterni sono sempre d'accordo .

                                                            Un saluto carissimo .
                                                            Dante : " Fatti non foste a viver come bruti .... "

                                                            Commenta


                                                            • #90
                                                              Per tornare sull'inerzia del Sistema Terra, e sulla capacità degli Oceani di assorbire calore.
                                                              Come detto, gli Oceani si stanno scaldando; via via che la loro temp aumenta la loro capacità di assorbire calore diminuisce, e quindi il riscaldamento di terre e aria procederà più rapidamente ... ma c'è un altro meccanismo col quale gli Oceani stanno mascherando il riscaldamento: essi assorbono anche CO2, lasciando in atmosfera meno gas a fare l'effetto-serra. Però la quantità di CO2 solubile in un dato volume di acqua dipende inversamente dalla temperatura dell'acqua stessa, mentre la velocità di soluzione di CO2 in acqua dipende (anche) dalla differenza di pressione parziale fra i due ambienti ... avvicinandosi alla saturazione del solvente, lo scioglimento di altro gas rallenta ... da questo si prevede che -continuando ad emettere gas-serra ai ritmi attuali, la concentrazione di CO2 in atmosfera per molti anni a venire aumenterà sempre più velocemente, insieme alla velocità del riscaldamento globale.
                                                              Ci sono anche altri meccanismi di retroazione che rinforzano l'accumulo di gas serra in atmosfera, tipo lo scioglimento del permafrost, e il rilascio di CO2 dai composti organici presenti nel suolo ... inoltre, sciogliendosi i ghiacci, la capacità della superficie terrestre di riflettere il calore verso lo spazio (albedo) si riduce ...

                                                              Queste non sono profezie, ma previsioni, valide quanto quelle sulla traiettoria di un proiettile balistico.

                                                              Amen.

                                                              T

                                                              Commenta

                                                              Sto operando...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR