annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Aiuto: preventivo caldaia cond + pannelli solari

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • sermo
    ha risposto
    Originariamente inviato da piancada Visualizza il messaggio
    secondo me fai un grande sbaglio.. ho visto tante lamentele per le caldaie Junkers Poi col bolitore augmentano i consumi.
    La caldaia Junkers con bollitore interno da 85 litri è a condensazione su 15 termosifoni vecchio stile a cui installo le valvole termostatiche.
    Prevedo un risparmio sui consumi gas del 10-15% (sono a 25KM ovest Milano) ed ho la detrazione 55%.
    Junkers è un marchio Bosh come fai a dire che hanno problemi ed aumentano i consumi?

    Sergio

    Lascia un commento:


  • simcat
    ha risposto
    Originariamente inviato da piancada Visualizza il messaggio
    secondo me fai un grande sbaglio.. ho visto tante lamentele per le caldaie Junkers Poi col bolitore augmentano i consumi.
    Sulla qualità della caldaia io potrei dire il contrario....

    Lascia un commento:


  • piancada
    ha risposto
    ancora una cosa... il risparmio con i pannelli solari non e' sul riscaldamento ma sull'acqua calda se siete piu' persone. Non ho avuto tempo a leggere tutto Se abiti al sud allora puoi risparmiare anche sul riscaldamento.

    Lascia un commento:


  • piancada
    ha risposto
    Dimenticavo... la detrazione del 55% e' solo se metti la caldaia a condensazione. Con la caldaia tradizionale e' solo del 36 % e devi inviare prima con qualche giorno una lettera racc senza avviso all-agenzia delle entrate di Pescara.

    Lascia un commento:


  • piancada
    ha risposto
    Originariamente inviato da sermo Visualizza il messaggio
    Ci ho provato anch'io su internet, visto i prezzi alti delle caldaie a listino; ma poi non ho trovato l'installatore che mi garantiva l'impianto. Sembra a questo punto che il 55% vada a favore dell'installatore e non dell'utente finale.

    Alla fine ho scelta una caldaia Junker (Bosh) condensazione di 32kw con bollitore interno da 85 litri + valvole temostatiche sui 15 termosifoni vecchio stile, ...
    Sergio
    secondo me fai un grande sbaglio.. ho visto tante lamentele per le caldaie Junkers Poi col bolitore augmentano i consumi.
    Che significa che non hai trovato l'installatore che ti garantiva l'impianto? Cosi dicono la maggiorparte per forzarti a comprare la caldaia da loro a prezzo doppio . Lui non garantisce nulla. La caldaia e' garantita del fabricante, l'installatore garantisce il SUO inpianto e poi la certificazione ti l'ha fa la ditta che e' accetatta di Ferroli (30 euro + iva) Questi ultimi hanno tutto l'interesse di farti perche ,poi la seguino per il controolo.
    Io ho chiesto preventivi da 4 installatori per trovare quello giusto.
    Non lasciarti influeinzato. Tieni duro.

    Lascia un commento:


  • sermo
    ha risposto
    Originariamente inviato da piancada Visualizza il messaggio
    Ho comprato la caldaia Ferroli su internet (e-bay) esattamente a meta prezzo...
    Ho dimenticato dire che adesso voglio comprare dei pannelli solari....
    Ci ho provato anch'io su internet, visto i prezzi alti delle caldaie a listino; ma poi non ho trovato l'installatore che mi garantiva l'impianto. Sembra a questo punto che il 55% vada a favore dell'installatore e non dell'utente finale.

    Alla fine ho scelta una caldaia Junker (Bosh) condensazione di 32kw con bollitore interno da 85 litri + valvole temostatiche sui 15 termosifoni vecchio stile, no solare perchè se usato solo per acqua calda il risparmio è basso.

    Sergio

    Lascia un commento:


  • HOT ROD PLUMBER
    ha risposto
    Iva al 10% , detrazione del 55% e garanzia di 5 anni su quel che riguarda il solare.
    Quasi tutte le ditte costruttrici fanno dei pacchetti caldaia/solare.
    Il prezzo secondo me e' corretto.
    Caldaia , intubamento , bollitore , pannelli , tubazione , collegamenti ecc....

    Lascia un commento:


  • piancada
    ha risposto
    Ho dimenticato dire che adesso voglio comprare dei pannelli solari.... in zona mi hanno preposto a prezzi molto alti. L'installatore mi ha proposto mettere sempre Ferroli ma come di solito il prezzo mi sembra troppo alto. Ho trovato su e-bay, a meta prezzo.
    Io penso che ogni uno deve avere un ritorno economico per il suo lavoro ma penso che anch'io devo ammortizzare l'importo in 2-3 anni. Se no, non ha senso di fare l'investimento. Queste sono le regole del mercato e di una buona gestione dei soldi della famiglia

    Lascia un commento:


  • piancada
    ha risposto
    Originariamente inviato da sermo Visualizza il messaggio
    ****
    Una cosa che mi ricordo è che mi ha detto che la caldaia è superiore a 35 kw e quindi necessita la certificazione di un perito con le relative alte spese.****

    Anche la vecchia caldaia è superiore a 35 kw? Se è inferiore a 35 kw il controllo si fa ogni 2 anni e non ogni anno ,se la caldaia ha più di 8 anni . Se la caldaia è nuova (meno di 8 anni ) il controllo si fa a 4 anni .
    Guarda che nei ultimi 2 anni i prezzi sono calati tantissimo . Io ho messo una nuova caldaia questa settimana Ho richiesto 3-4 preventivi in zona... tutti correlati tra di loro 50-100 euro di più o di meno. Allora ho fatto un altra cosa Ho comprato la caldaia Ferroli su internet (e-bay) esattamente a meta prezzo e dopo molte ricerche ho trovato una ditta che mi ha fatto il lavoro ,riuscendo a risparmiare 900 euro.
    I preventivi giravano intorno a 3000 + iva ( di cui la caldaia di domitech Ferroli a 32 intorno a 1200 + iva) Al fine ho fatto il lavoro a 1300+ iva In questo importo è compreso in controtubo inox, le valvole di zona, tubi in rame per collegamento,la certificazione,ecc


    Note di Moderazione:
    Regola 3d) Non è consentita la citazione di un intero messaggio. Le citazioni devono riportare solo parti significative del messaggio alle quali si vuole aggiungere un commento o un chiarimento.

    Ultima modifica di gymania; 01-04-2010, 12:40.

    Lascia un commento:


  • sermo
    ha risposto
    Originariamente inviato da ottowyt Visualizza il messaggio
    P.S.
    3 cm di cappotto da noi però mi pare un pò poco.
    pensi che se aggiungo altri 10cm posso avere un risparmio del 10%? Quanto hai speso al mq?
    inoltre questo cappotto aggiuntivo può avere la detrazione del 55%?
    infine poichè ho uno zoccolo con le beole sulle 4 facciate della casa posso/devo ricoprire anche questo?

    ciao
    Sergio

    Lascia un commento:


  • richiurci
    ha risposto
    Le ultime modifiche sono recenti e non so quanto risparmierò; nei cassonetti ho incollato pannelli in tutto lo spazio disponibile e anche sul coperchio; impossibile coprire perfettamente tutto, e anche un po' inutile perchè i miei sono comunque in legno con veletta esterna (non si vedono in facciata).
    Per le pareti sottofinestra cartongesso preaccoppiato a 3cm di EPS; anche qui risparmio limitato e ancora da verificare, ma dovrei aver risolto i problemi di muffa (lievi) che avevo; ho anche incollato gli stessi pannelli intorno alle finestre per ridurre spifferi e ponte termico...lavoro da certosini, ho dovuto tagliarli a strisce di 6-8 cm!

    Lascia un commento:


  • ottowyt
    ha risposto
    Ciao Sergio, abito a 15 km da tè e per quello che riguarda il solare termico per acs ti confermo che un ritorno c'è, noi in casa siamo solo in due, ma con 4 mq di pannello e 200 lt di accumulo la caldaia l'ho riaccesa solo ad ottobre per il riscaldamento ed io utilizzo l'acqua calda anche per la lavatrice. Certo per valutare devi sapere quanto incide il solare sul tuo preventivo e quanto spendi d'estate per il gas.
    ciao
    Enrico

    P.S.
    3 cm di cappotto da noi però mi pare un pò poco.

    Lascia un commento:


  • mariuccio
    ha risposto

    Note di Moderazione:
    Regola 3d) Non è consentita la citazione di un intero messaggio. Le citazioni devono riportare solo parti significative del messaggio alle quali si vuole aggiungere un commento o un chiarimento.




    ciao riccardo,

    hai incollato pannelli di polistirolo , sull'interno a legno immagino, del cassonetto e sigillato le fessure ....... uuummmmm

    hai anche isolato i sottofinestra a ri_ummmm

    interessante, vorrei provare anche io a fare in questo senso,
    che spessore hai usato, hai sfruttato il massimo dello spazio possibile ? e quindi usato in contemporanea il materiale più
    isolante possibile ?

    le giunture, le hai stuccate o ricoperte da nastro sigillante ?

    CIAO

    MARIO

    AH CHE CONTENIMENTO HAI OTTENUTO ? hai notato un risparmio
    combustibile.
    Ultima modifica di gymania; 01-04-2010, 12:39.

    Lascia un commento:


  • richiurci
    ha risposto
    Per i cassonetti, verificando lo spazio disponibile, io ho incollato internamente pannelli di polistirolo; oppure se c'è spazio si può fare un 'cappottino' esterno, ma essendo visibile è un po' più complicato.
    Poi ho sigillato tutte le fessure laterali con schiuma poliuretanica per eliminare un bel pò di spifferi e ponti termici.
    Ho anche isolato maggiormente i sottofinestra (polistirene preaccoppiato con cartongesso), vedi altri post

    Lascia un commento:


  • mariuccio
    ha risposto
    Originariamente inviato da fringui Visualizza il messaggio

    Temperatura costante minima a 20°, in 3 anni non ho consumato quello che tu consumi in un anno..

    PS fai le letture del contatore e non aspettare che siano loro a dartele, così hai un controllo migliore della situazione.
    Noi entrati nella casa maggio 2006, adesso il contatore segna 3693 (partito da 0)

    meno di 2000 mc ...

    Bhe però immagino tutti con quel poppò di roba che metti sotto
    la firma, temostufa, caldaia condensing e pannelli

    secondo me poi vivere tranquillamente in uno dei posti più belli
    della terra ....

    ----------
    cosa pensavi di fare ai cassonetti ? mi interessa sapere - avere idee.


    ciao

    mario

    Lascia un commento:


  • mariuccio
    ha risposto
    ciao sergio del 50, credo di star peggio di te, sono del 35 .
    Siamo anche della stessa zona climatica e traffico sempione.

    - il gas lo paghi meno di me, hai prezzi migliori

    - in proporzione di casa, ho metà metri quadri con 10 radiatori,
    a metri cubi sono 640 avendo locali molto alti - mi piacerebbe sapere i tuoi ? lo sai ? per vedere quanto è più rapportabile tra metro cubo o quadro il consumo annuale

    - intervento pure io al tetto coibentato con pannelli da 20 cm, proprio son sicuro di non disperdere dal 2005

    - 1975 a seguito di una alluvione avevo coibentato dall'interno gran parte delle mura perimetrali, muratura + lana di roccia + gesso quindi penso anche io di aver un minimo di coibentazione

    - penso anche di aver sull'altra parte del perimetro, non una coibentazione ma un riscaldamento passivo a induzione ... non mi sono mai preoccupato tanto, però ultimamente ci sto attento PER FORZA MAGGIORE , ho notato che se ho sole, aumento di gradi internamente anche a riscaldamento spento, e questo mi aiuta soprattutto in mezza stagione

    - il tuo preventivo mi ha fatto pensare che l'idraulico ti vuole bene e rispetta, prova a venire a busto te ne renderai conto al volo ... io sono come te solo per 1 caldaia normale e canna fumaria a legge.

    - tu consumi medio giornaliero 15.656 mc , ragionando sui metri quadri -50% dovrei avere 7.8 invece > oltre 10 quasi 11.

    -------------------------- detto questo

    posso essere solo qualche mese più attento di te, al discorso consumo energetico e non ho ancora deciso con sicurezza dove intervenire.

    Vorrei muovermi dopo la conclusione della stagione invernale.

    Posso però dettagliare i consumi da marzo 09 ad oggi perché li prendo dal contatore giorno per giorno, insieme ai dati ambientali.

    TI CONSIGLIO VIVAMENTE di controllare sul contatore i numeri consumati giornalmente, per avere in mano la situazione vera, con letture stimate e conguagli è difficile ricostruire il consumo energetico.

    La lettura del contatore ti aiuterà IN MANIERA DETERMINANTE per stabilire il consumo della produzione di acqua calda sanitaria.

    Prima che controllassi materialmente i miei consumi, fidandomi delle
    bollette, pensavo che il boiler mi consumasse veramente 80-90
    metri cubi da luglio a settembre , e 90 a maggio giugno ... OSSIA IMPUTAVO TUTTO IL CONSUMO a riscaldamento

    eh CAMPA CAVALLO

    ESEMPIO DI RISVEGLIO , il 22 ottobre 2009 , ultimo giorno che non avevo acceso ancora i riscaldamenti AVEVO UN CONSUMO DAL BOILER per 5.04 metri cubi al giorno.

    E l'avevo regolato per il massimo risparmio, non oso pensare cosa consumasse quando in casa eravamo in 5, praticamente l'acqua calda era sempre pronta.
    120 litri di accumulo e impianto di riciclo, temperatura regolata che appena aprivo un rubinetto , scendeva calda, anzi bollente ( in doccia usavo la fredda per miscelarla ) poco oltre 2/3 di potenza.

    In estate portando a 1/2 la potenza , consumava 2.5/2.75 metri
    cubi, se facevo un lavaggio piatti extra salivo a 3.25 metri cubi.

    FATTO controllare l'impianto, dal mio tecnico che controlla anche
    la caldaia ...era tutto a posto e regolare , ne parlavo
    di questi consumi e mi rispondevano che non sapevo leggere il
    contatore fattostà che non potendo misurare il consumo separatamente tra riscaldamento e acs : su 2.5 mc giorno x 180 gg + 5 mc giorno x 180 gg = 1350 mc all'anno


    ho cambiato poco prima di natale il boiler, anzi mia moglie l'ha fatto cambiare, non so ancora vedere quanto consumo ora, l'ho sempre accumulo ma da 100 litri ( fin troppo ... ma mia moglie si è lasciata consigliare dall'impiantista )

    a vista, noto che il boiler funziona effettivamente solo quando ricarica l'acqua consumata, prima scattava in continuazione, ma purtroppo con la bassa temperatura di questo inverno e il brutto clima non ho visto ancora visto un calo dei consumi , sul totale ...
    ho qualche centinaio di metri cubi in meno , anno su anno, spero
    in bene ...

    per avere idea precisa dovrà aspettare il termine della stagione.

    un BOILER è una macchina energetica da dismettere, rendimento
    bassissimo, penso per darti proporzione che la stessa
    acqua calda te la fornirebbe una caldaia istantanea consumando
    molto meno della metà di un boiler.

    IL MIO CONSIGLIO è QUINDI verificare la tua situazione acs, SE hai ancora figli e amiche amici dei figli , boiler 150 /180 litri, magari con dentro tanto calcare, un termostato rotto , tu pensi a interventi che alla fine ti faranno spendere tanto ma poco a che fare col vero problema.

    Pannelli solari per esempio sono ottimi, ma non so quanto ti convengano, una caldaia con produzione istantanea di 15/19 litri,
    al minuto, tarata che ti dia acqua calda senza che tu la debba
    miscelare con la fredda, e con un poco di pazienza che l'acqua calda passi nei tubi ...

    INFINE ti consiglio di valutare in termini di risparmio energetico, il
    tuo intervento del 2004.
    Presumo che il contatore tu lo abbia con la casa, dalla data che sei entrato la prima stagione.

    Conta il primo giro del contatore 99999 + quello che vedi adesso , esempio al 21/01/2009 51093 oppure al 21/01/2010 sarà ?
    ( 51093 + 6435? ) 57528

    157527 metri cubi, conta i giorni e avrai il consumo storico.

    poi recuperi una bolletta, se riesci 2004 ... e misuro il consumo
    dopo l'intervento cappotto + tetto o anche solo SE SEI EFFETTIVAMENTE INFERIORE CON I CONSUMI oggi / recentemente
    che non quelli storici giornalieri.

    se non ti tornassero in maniera soddisfacente, i grandi numeri,
    resterebbe , secondo me, l'ipotesi che il contatore ti misuri errori
    positivi, ossia segni numeri di gas consumato, SUPERIORI in modo
    significativo , a quelli che un contatore nuovo, che produca errori
    positivi in termini di legge, fornirebbe. In questo caso, se proprio
    ti uscisse che storicamente hai 14.656 metri cubi al giorno, misurati, e dopo una coibentazione a cappotto + tetto, ne consumi 15.656 .... INSOMMA .. UNA VERIFICA IO , LA FAREI FARE,

    arrivano, ti buttano nel tubo 10 metri cubi, se il contatore ne misura 10 pagherai l'intervento, se te ne misuarasse 11 ... non so
    bene cosa succederebbe, forse niente ma te ne misurasse 12
    allora potresti avere un contatore nuovo e un conguaglio a favore
    per i consumi in eccesso delle bollette passate.

    mario

    Lascia un commento:


  • sermo
    ha risposto
    Ho alcuni dati dell'isolamento che ho fatto alla casa nel 2004-2005:

    Cappotto

    3 cm in poliuretano

    Tetto sandwich

    lamiera all'esterno
    3cm poliuretano espanso
    pannello 5cm
    perlina all'interno

    è sufficiente o posso/devo migliorarlo?

    Sergio

    Lascia un commento:


  • sermo
    ha risposto
    Ogni anno viene il tecnico della Riello e controlla il tutto....

    quest'anno 70 euro compreso il versamento della tassa.

    Una cosa che mi ricordo è che mi ha detto che la caldaia è superiore a 35 kw e quindi necessita la certificazione di un perito con le relative alte spese.
    Questa è anche una delle ragioni per cui vorrei cambiare la caldaia con una Riello family condens 25kis che ha una potenza inferirore.

    Sergio

    Lascia un commento:


  • Lucas2
    ha risposto
    hai dei consumi assurdi sergio....., o hai delle perdite, o la caldaia che hai funziona malissimo, oppure c'è qualche altro strano problema. L'hai fatta revisionare ultimamente, quella caldaia ?

    Lascia un commento:


  • sermo
    ha risposto
    In allegato la bolletta Enelgas di conguaglio del 2009 dove sono indicati i consumi annuali.

    I dati della casa che è su 3 piani sono:

    cantina + garage + bagno + 3 termosifoni = 110 mq
    piano normale con bagno + 8 termosifoni = 100 mq
    sottotetto mansarda con 4 terrmosifoni = 100 mq
    2 genitori + 2 figli
    uso gas per riscaldamento + acs + cottura

    Sergio
    File allegati

    Lascia un commento:


  • fringui
    ha risposto
    Scusa ma non mi tornano molto i conti.. hai una casa di circa 200mq... abiti circa nella mia zona climatica, hai vetri, cappotto etc etc...
    Raffronto la tua situazione con la mia.. ed è sconvolgente..
    Noi 130mq, ok, sono di meno, noi a 100km nord ovest da milano, sul lago..
    ma non ho il cappotto e ho i cassonetti che spifferano da paura, li sistemeremo quest'estate, cappotto ancora lontano e la casa è tutta in cemento armato.
    Temperatura costante minima a 20°, in 3 anni non ho consumato quello che tu consumi in un anno..

    PS fai le letture del contatore e non aspettare che siano loro a dartele, così hai un controllo migliore della situazione.
    Noi entrati nella casa maggio 2006, adesso il contatore segna 3693 (partito da 0)

    Lascia un commento:


  • sermo
    ha risposto
    Non conosco la classe energetica della mia casa perchè a quella data del 2004 nessuno mi disse che era necessaria una certificazione energetica, i lavori li ho eseguiti come ristrutturazione edilizia.

    Quando arriverà l'ultima bollletta del 2009, rifarò il conto del consumo annuo e del relativo costo.

    Sergio

    Lascia un commento:


  • Lucas2
    ha risposto
    Originariamente inviato da sermo Visualizza il messaggio
    Sostituzione tetto da tegole a lamierato con la parte interna isolante, sostituzione infissi con doppi vetri, nuovo cappotto all'esterno della casa li ho già realizzati nel 2004-2005 e sto usufruendo della detrazione del 36% per 10 anni.

    Sergio
    uhm, beh mi sembrano però strani allora quei consumi, sapresti dirci qual'è la classe energetica della tua casa, dopo gli interventi fatti ? sembra che consumi un po' troppo per aver fatto il cappotto , infissi, e tetto....

    Lascia un commento:


  • sermo
    ha risposto
    Sostituzione tetto da tegole a lamierato con la parte interna isolante, sostituzione infissi con doppi vetri, nuovo cappotto all'esterno della casa li ho già realizzati nel 2004-2005 e sto usufruendo della detrazione del 36% per 10 anni. Prima la casa era una ciminiera che emetteva calore, a pelle ritengo di avere migliorato qualcosa ma non avendo ne le misurazioni prima-dopo nè le bollette e con il prezzo del gas in aumento praticamente non me ne sono accorto nell'uscita di euro. Ora è chiaro che io tendo a soluzioni con il più alto risparmio possibile e che abbiano senso economicamente per la mia situazione.


    Lucas.

    secondo me , a mio modestissimo parere, ti conviene solo sostituire la caldaia vecchia con la nuova a condensazione + ACS e mettere le valvole termostatiche e relativa messa a punto dell'impianto , stop. e qui credo che con 2500 euro + iva ( ma anche meno ) te la caveresti. E con questi accorgimenti già risparmi almeno il 15 %, che non è male. + ovviamente detrazione 55 % ;-)




    Sarei quindi per ora indirizzato alla sola sostituzione della caldaia con una ad alto rendimento che alimenti sia acs che riscaldamento (Riello Family Condens 25kis) ed all'installazione delle valvole (80 euro x 15 + lavoro idraulico) con un risparmio presunto sui consumi di gas del 15%.

    Ringrazio per le preziose informzioni.
    Sergio

    Lascia un commento:


  • Lucas2
    ha risposto
    secondo me , a mio modestissimo parere, ti conviene solo sostituire la caldaia vecchia con la nuova a condensazione + ACS e mettere le valvole termostatiche e relativa messa a punto dell'impianto , stop. e qui credo che con 2500 euro + iva ( ma anche meno ) te la caveresti. E con questi accorgimenti già risparmi almeno il 15 %, che non è male. + ovviamente detrazione 55 % ;-)
    Dopodichè io abbandonerei l'idea del solare per ACS, ed investirei qualcosa per l'isolamento della casa. Da come hai scritto mi pare di capire che il tuo intento è abbassare la bolletta ( per forza, 4700 euro di gas all'anno è un salasso cmq per un 'abitazione come la tua..........).
    Quindi partirei dagli interventi di isolamento maggiormente fattibili ed a basso prezzo, come ad esempio isolamento del tetto e magari un cappotto termico alla casa e magari anche serramenti nuovi, non so. Con le detrazioni del 55 % poi, andresti abbastanza velocemente in pareggio, visto anche un risparmio del 80 % sul riscaldamento, che nel tuo caso equivarrebbe a circa 3500-4000 euri all'anno....
    ciao!

    Lascia un commento:


  • tekneri
    ha risposto
    ok il prezzo è giusto

    Originariamente inviato da sermo Visualizza il messaggio
    Il fornitore è il tecnico Riello che mi fà la manutenzione annuale della caldaia esistente.
    ne si evince, quindi, che conosce bene le circostanze tecniche

    Originariamente inviato da sermo Visualizza il messaggio
    Il prezzo totale 7.800 + iva 20% mi sembra altino
    per mè, invece, è un pò basso, dopo ti scrivo il perchè

    Originariamente inviato da sermo Visualizza il messaggio
    rilevando i prezzi della caldaia e del bollitore ad accumulo da internet (non ho trovato il valore dei pannelli)
    se compri online, allora neanche "imbiancato=>pagato"
    ma "pagato=> poi imbiancato"
    nel senso che non paghi a lavori ultimati, ma paghi in anticipo
    e se avrai dei problemi, allora, anche se riuscirai a far valere i tuoi diritti,
    servirà molto, ma molto tempo: guadagno & rischio, sono inscindibili.
    I prezzi della termoidraulica che si trovano on-line sono più o meno quelli che vengono applicati agli installatori presso i loro magazzini di termoidraulica, quindi trovo corretto che un installatore applichi un giusto ricarico, perchè si accolla l'onere di eventuali riparazioni o, peggio, sostituzioni.

    Originariamente inviato da sermo Visualizza il messaggio
    Casa autonoma su tre piani
    se il bollitore e la caldaia vanno nel seminterrato, allora serve una matassa di 20 metri di tubo specifico per impianti solari, in acciaio inox spiralato, a cartellare, con cavo sonda collettore: una matassa che, da sola, costa € 600 (ebay docet).
    Aggiungi la canna, i raccordi, e vedi che, solo di materiali tra caldaia e collettori, ci sono mille eurini.

    Manodopera: leggo, nel preventivo allegato, che c'è da andare sul tetto a montare due collettori (oltre 50 kg l'uno), e che c'è da intubare una canna esistente con tubo solare % nuova canna fumaria (suppongo in pvc).
    Se fossero collettori a tubi, allora forse c'è una remota possibilità di portare in falda tutti i materiali "a mano", passando (e soffrendo, gobbi) per lucernai-soffitte-sotttotetti.
    Poi c'è un altro infame lavoro, che è quello di "trainare" nuovi tubi e nuova canna, all'interno di vecchia canna fumaria: personalmente, io le faccio sempre videoispezionare preliminarmente, perchè se la vecchia canna è storta, ho ha delle "bave" di malta, od altre sfighe di varia natura, posso assicurarti che c'è da piangere.
    Infine, sempre sulla falda di tetto, ci sono i lavori di fissaggio e lattoneria che, talvolta, possono richiedere anche degli accorgimenti estetici (come fori il vecchio torrino? dove fai passare il tubo solare tra torrino e collettori?).

    Discorso IVA: per fabbricati con prevalente uso abitativo,
    l'IVA è sempre al 10%.
    Purtroppo tanti artigiani non capiscono (o meglio, non vogliono capire), che l'IVA è dello Stato, e che, anche se quando comprano la pagano al 20%, devono "rassegnarsi" ad incassarla al 10%, od addirittura, ad emettere fatture senz'IVA se in subappalto (reverse charge-inversione contabile).
    "rassegnarsi", poi, per modo di dire, perchè il sistema fiscale prevede un comodo sistema di compensazione. Scusate se sono andato OT

    ciao Sermo!

    massimo

    Lascia un commento:


  • diegodi
    ha risposto
    ma...non mi sembra male!

    Originariamente inviato da sermo Visualizza il messaggio
    Il prezzo totale 7.800 + iva 20% mi sembra altino...

    Ringrazio chi vuole dare un giudizio sulle questioni che ho indicato.

    Cordialmente
    Sergio


    Personalmente non mi sembra per niente male!
    Ho speso più o meno la stessa cifra ma con un sistema a circolazione naturale.

    Il prezzo non è male "chiavi in mano" secondo me.

    Lascia un commento:


  • sermo
    ha risposto
    ringrazio per le utili info che mi hai dato

    ciao

    Lascia un commento:


  • sergio.r
    ha risposto
    Il solare termico non lo si fa solo per risparmiare, ma anche un po' per fede! non so se alla fine economicamente risparmierai o meno, questo dipende da tante cose, certo se hai la possibilità di montare un 5 m2 di pannelli esposti a sud e con inclinazione giusta (45°), puoi risparmiare un 60% su base annua della tua acqua calda, il che per una fam. di 4 persone non è poco. Inoltre la caldaia per tutta l'estate va a nanna, nel senso che interverrà molto raramente o addirittura per nulla, quindi ti durerà poi più a lungo.

    Perl'integrazione al riscaldamento: io la sconsiglio per la semplice ragione che in inverno non c'è abbastanza sole per fare sufficiente acqua calda, figuriamoci per il riscaldamento in particolare se ad alta T.

    ciao

    Lascia un commento:


  • sermo
    ha risposto
    ok per le informazioni che mi hai dato

    Intendevo che, siccome Riello è una ditta che fa bene le caldaie, ma è relativamente nuova ai sistemi solari termici, io probabilmente prenderei la caldaia e le valvole termostatiche da Riello, mentre per l'accumulo, i pannelli e tutto ciò che riguarda il solare termico, valuterei le proposte di ditte specializzate. La caldaia Riello sarà allacciata all'accumulo (detto anche bollitore o serbatoio), sia che esso sia Riello o di chi ti fornirà il sistema solare termico (se non userai Riello).
    presumo che la parte preponderante del mio consumo di metano annuo di 4500 mc sia per riscaldamento, diciamo 80% e che essendo a 25 km nord-ovest da Milano il risparrmio dovuto a pannelli solari per riscaldamento non sia adeguato al costo iniziale dell'impianto; sto pensando che anche pannelli per la sola ACS economicamente non siano convenienti; sbaglio qualcosa in questi ragionamenti?

    Se puoi e vuoi indicami delle ditte serie di pannelli solari per riscaldamentoe acs (anche in PVT).

    Lascia un commento:

Attendi un attimo...
X
TOP100-SOLAR