Giri circolatore riscaldamento - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Giri circolatore riscaldamento

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Giri circolatore riscaldamento

    Molto probabilmente è un quesito stupido .... ma io non riesco a darmi una risposta ...
    Ho appena installato le testine termostatiche nuove sui termosifoni ... e ho notato che nel momento in cui aprivano, si sentiva il rumore dell'acqua scorrere nel termosifone (ghisa); ho chiamato l'idraulico e mi ha consigliato di abbassare di un livello la velocità nel circolatore ... Il circolatore ha 3 livelli di velocità, 1 basso, 2 medio, 3 veloce .... Ho provato anche a livello 1 .... e l'acqua arriva comunque dappertutto. Adesso per mi chiedo, come mai prima era impostata a 3 cioè al massimo?? Cosa mi cambia se la abbasso a uno in termini di consumi? Grazie ...
    5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
    Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

  • #2
    Risparmi in consumo elettrico, che è buona cosa. Attenzione a che la caldaia non si metta a fare troppi on off, perché le accensioni del bruciatore innalzeranno di più la mandata rispetto a prima.
    PDC Ibrida Daikin HPU 8/35 kW . FV: 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°. Solare Termico 9.6 mq Tilt 54°. Auto Volvo XC40 T5 Recharge Plug-In Hybrid

    Commenta


    • #3
      Quindi la velocità della circolazione del liquido non ha influenza sul consumo (a parte la corrente) e sulla resa all'ambiente?? Ho capito bene?? Grazie ...
      5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
      Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

      Commenta


      • #4
        Hai capito male...
        Se riduci la velocità del circolatore (1) ovviamente passa meno acqua, quindi meno scambio, quindi sono costretto ad alzare leggermente la T di mandata.
        Se porto la velocità al massimo (3) ovviamente circola più acqua, quindi più scambio, quindi posso permettermi di ridurre leggermente la T di mandata.
        Il tutto può comportare eventuali pendolamenti (accensioni e spegnimenti continui) della caldaia, se mando poca acqua la caldaia ha un ritorno tipicamente a T più basse e vice-versa.
        Tutto ciò implica che se l'impianto è in serie, gli ultimi elementi radianti ricevano meno energia termica e la stanza impiega più ore a scaldarsi o rimane fredda, per cui devi :
        O aumentare la T di mandata o velocizzare la circolazione dell'acqua.
        Se aumenti la T di mandata corri il rischio che le prime serie siano troppo calde e le ultime più fredde, che la condensazione ... che ...
        Se aumenti la velocità di circolazione il tutto resta più omogeneo, ma potresti avere pendolamenti oppure... ed anche ...
        Etc. etc. etc.
        Devi trovare un equilibrio e non è sempre facile, ogni impianto è diverso e devi imparare a gestirlo.
        Regolamento: https://www.energeticambiente.it/misc.php?do=vsarules

        Commenta


        • #5
          Con questa ultima risposta, capisco che oltre ad essere ignorante in materia, sono anche tonto. Io pensavo di avere fatto una grande scoperta, ed invece è vero il contrario ...
          Comunque l'impianto era originariamente a metano, diviso in tre zone: taverna, giorno e notte. La taverna non è mai stata riscaldata e nemmeno ora lo è. Il circolatore serve quindi 2 zone, giorno e notte. La caldaia oggi è a pellet, quindi viaggia per molte ora se non tutta la giornata ...
          Io ero convinto che girando meno velocemente l'acqua nella caldaia, avesse più tempo per riscaldarsi ... e che di conseguenza anche il ritorno fosse più caldo ... E' difficile per me capire questo concetto ... Quindi, considerato che con le valvole termostatiche si sente il rumore, il massimo che posso fare è scendere a 2 .... ma comunque è meglio lasciarla a 3 .... consumo più corrente, ma risparmio nel pellet ... questa volta spero di aver capito .... cosa è meglio fare, anche se non lo comprendo in pieno ... grazie!!!!!!!!!!!!!!!!
          5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
          Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

          Commenta


          • #6
            secondo me non hai capito.

            il circolatore potrebbe andare benissimo anche a 2, tieni conto che la maggior parte degli idraulici mette le pompe sempre al massimo e mettono sempre una mandata (o climatica) più alta di quello che serve. Perché? perché così di sicuro stai al caldo e non ti lamenti e non devono tornare 7-8 volte a regolarti l'impianto.
            hai dei termometri su mandata e ritorno dal circolatore?

            aggiungo: nessuno ti ha detto che a 3 consumi meno pellet, anzi potrebbe essere anche il contrario visto che il dT tra mandata e ritorno sarà più basso la caldaia potrebbe fare frequenti on-off che oltre a consumare fanno anche male alla caldaia. avendo il PELLET probabilmente avrai anche un accumulo?

            Commenta


            • #7
              Grazie per l'attenzione prima di tutto ... la caldaia è a pellet, il bilancio non ha consentito di mettere l'accumulo, quindi, la caldaia serve direttamente l'impianto; il circolatore è uno, che serve 2 zone indipendenti, e di queste anche i caloriferi sono indipendenti. Io ho sempre fatto andare con acqua a 58, 60 gradi, e così sto facendo ora. Solo che avendo messo le valvole manuali quando la valvola a potenza tre permette il flusso, lo stesso ora fa rumore. Con potenza 2 meno, con potenza 1 impercettibile.Ah ... chi mi ha messo la caldaia ha messo anche una valvola anticondensa nel ritorno in caldaia tarato a 45 gradi. Questo è quanto ... posso lasciare il circolatore a potenza 1 o è meglio lasciarlo com'era prima a 3?? Grazie ....
              5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
              Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

              Commenta


              • #8
                occhio che potresti avere anche aria nell'impianto prova a sfiatare dalla posizione più alta. l'anticondensa è obbligatoria altrimenti non hai garanzia sulla termostufa.

                Commenta


                • #9
                  I caloriferi li ho sfiatati e li tengo sempre sotto controllo ....
                  5 kw direzione sud, sud ovest - ombra a est e ovest da tetti laterali della casa.
                  Produzioni annue singolo Kwh:2009-167/2010-1140/2011-1299/2012-1244/2013-1116/2014-1112/2015-625

                  Commenta


                  • #10
                    45 si anticondensa non è bassa?
                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                    Commenta


                    • #11
                      di solito sono a 55° , no?

                      Commenta

                      Attendi un attimo...
                      X