Casa in pietra e umidità, consiglio deumidificatore? - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Casa in pietra e umidità, consiglio deumidificatore?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Casa in pietra e umidità, consiglio deumidificatore?

    Salve a tutti,
    abito in provincia di Catania in una vecchia abitazione con i muri in pietra e tetti alti 4 metri o più, in estate ci godiamo il bel fresco ma in inverno la situazione è insostenibile, un umidità pazzesca soprattutto nella mia camera e la notte devo dormire con sciarpa e cappuccio onde evitare di svegliarmi con mal di gola o raffreddore, non posso tenere neppure un calendario appeso che dopo qualche giorno posso andarlo a buttare.
    Purtroppo sono in affitto (e me ne scapperò appena possibile) perciò non vale la pena fare nessun tipo di lavoro ne mettere dei condizionatori fissi, avevo pensato ad un deumidificatore portatile, l'unico mio dubbio è sul quale acquistare, la stanza è circa 30 metri quadri, considerando 4 metri di altezza dovremmo essere a 120 metri cubi.
    Nella mia ignoranza in materia ho pensato "prendo il più grosso che posso permettermi" e avevo visto dei modelli da 35/40 litri della "Klarstein", vale la pena prendere un prodotto del genere o meglio andare su qualche altro prodotto?
    Il mio budget è di circa 250 €.

  • #2
    Ma tutta questa umidità sale dal pavimento? Non hai cantina sotto? O risale dai muri? Ma la pietra non dovrebbe avere capillarità di risalita....hai dei cristalli di sali che affiorano su intonaco? Ma non è che semplicemente scaldi poco la casa e il muro? In ogni caso il deumidificatore è rumoroso, non puoi certo dormire con lui acceso, devi usarlo nel pomeriggio, ma non so se eletto dura a lungo...
    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

    Commenta


    • #3
      Se decidi di "tamponare" il problema guarda solo deumidificatori Mitsubischi. Ho amici che lo usano da anni e ne sono felicissimi... sono ampiamente più silenziosi di tutte le cineserie che affollano il mercato!!!
      Battezzato "Uomo capellone del Monte---llo"

      Rilievi consumi-produzione PDC aria/acqua:
      https://www.energeticambiente.it/cas...ermico-fv.html

      Commenta


      • #4
        Jek...ma silenziosi da dormirci?
        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

        Commenta


        • #5
          Sotto non ho cantina, sinceramente non so se salga dal pavimento o dalle pareti, come faccio a capirlo?
          Per riscaldare negli anni precedenti utilizzavo la sera una stufa a gas ma per riuscire a riscaldare la stanza dovevo tenere la porta chiusa e non si respirava dopo poco tempo e comunque quando non era accesa l'aria era sempre e comunque terribilmente umida, non posso certo tenere il riscaldamento acceso 24 ore su 24...quest'anno mi sono proprio arreso e neppure sto riscaldando più perchè il problema in se è l'umidità, non tanto il freddo.
          Considerate che se metto un normale foglio di carta sulla scrivania, il giorno dopo è già ondulato e le lenzuola sembrano sempre umide...

          Commenta


          • #6
            Per quanto riguarda il rumore non è un vero e proprio problema in quanto non ho problemi a dormire con rumori di sottofondo considerando che la mia stanza da proprio sulla strada e il rumore delle auto/camion è continuo.
            Ho dato un occhiata ai deumidificatori Mitsubishi e vedo che sono carucci, con 260 € compro un 12lt, non è un pò poco per la mia stanza?

            Commenta


            • #7
              Se sale dal pavimento si dovrebbe formare una specie di sale sull'intonaco , altrimenti e' umidita' dell'aria che le pareti fredde fanno condensare ..... quanta umidita' producete in casa ?
              AUTO BANNATO

              Commenta


              • #8
                Qualsiasi casa con mura fredde in zona di mare sarebbe umida...se scaldassi casa , muri compresi, sarebbe normale..ovvio ha un costo.
                CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                Commenta


                • #9
                  Qui ho fatto 2 foto, la prima è della sala da pranzo e c'è questa sorta di sale, Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_20151216_230732.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 334.4 KB 
ID: 1953811 questo è nel corridoio dove è comparsa la muffa, adesso è di meno perchè l'ho un pò ripulita con candegginaClicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_20151216_230648.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 834.2 KB 
ID: 1953812
                  nella mia stanza le pareti non hanno particolari problemi, a parte magari qualche piccola parte in cui si stacca la pittura.
                  In che senso quanta umidità produciamo? L'unica cosa che può venirmi in mente è la doccia ma li ho già montato un estrattore che fa il suo lavoro o la cucina in cui è normale ci siano i vapori della cottura, ma è anche dall'altra parte della casa e non credo che possa creare questo problema. Nella mia stanza non accendo neppure la stufa ormai quindi non ci dovrebbe essere neppure lo sbalzo termico tra pareti e aria interna.

                  Commenta


                  • #10
                    Visto che sono soffitti non é umidità di risalita. Se aria esterna di questo caldo autunno é mite e ricca di umidità del mare...entra in casa...e trova il tuo muro di sassi freddo...ci condensa sopra. Scommetto che hai sensazione che fuori casa faccia più caldo che in casa...
                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                    Commenta


                    • #11
                      La prima foto è della parte bassa però, si vede il pavimento.
                      Diciamo che non sono proprio sul mare, in linea d'aria saranno 3km, comunque si confermo che spesso fuori si sta meglio che in casa.

                      Commenta


                      • #12
                        Allora é un misto...umidità che esce dal terreno attraverso muri , che si somma a quella esterna che condensa ..o scaldi o deumidifichi...sempre energia consumi..ma forse meno se deumidifichi, che comunque scalda pure
                        CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                        Commenta


                        • #13
                          A me basta diminuire l'umidità, poi la temperatura è sopportabile, ma secondo te per una stanza di queste dimensioni che deumidificatore dovrei prendere? Purtroppo oltre quella cifra non posso spendere e 12 lt mi sembrano pochini...

                          Commenta


                          • #14
                            Dovresti verificare sul sito della Mitsubishi se, come immagino, quel deumidificatore è collegabile ad un tubo di scolo, se così fosse il problema della capienza della tanica sparisce. 260 euro per un deumidificatore... Sono tante però! Non è che invece ti converrebbe prendere un clima in offerta sui 200 euro e cercare qualcuno che per 100 euro te lo monti spalla a spalla? Almeno con 40 euro in più la condensa te la butta fuori di casa e al bisogno puoi anche scaldare quella stanza... Alcuni anni fa trovai un'ottima offerta e mi presi un clima da 12000 btu della Sanyo a 249 euro, mentre il modello da 9000 btu stava 199 euro. È un on/off, ma lavora che è una bomba! Mai acquisto risultò più azzeccato. Ancora oggi lo uso alla grande in tutte le sue funzioni ( soprattutto riscaldamento e deumidificazione e ne sono soddisfattissimo. Ovviamente classe A/A...
                            FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

                            Commenta


                            • #15
                              Con 12 litri intendevo la "quantità di umidità asportata nelle 24 ore", so bene che è un dato indicativo ma bene o male dovrebbe indicare la "potenza" del deumidificatore.
                              Non ho problemi a svuotare la tanica.
                              Riguardo il climatizzatore fisso non mi conviene, primo perchè appena posso scappo via da questa casa e secondo perchè essendo portatile il deumidificatore posso utilizzarlo anche nelle altre stanze.

                              Commenta


                              • #16
                                Originariamente inviato da marcober Visualizza il messaggio
                                da dormirci?
                                Sì! Ovvio che un pò di rumore lo fa ma non ha niente a che vedete con altre marche... ovvio che costano, sono macchine veramente fatte bene.
                                12litri/24h non sono proprio pochi...
                                Battezzato "Uomo capellone del Monte---llo"

                                Rilievi consumi-produzione PDC aria/acqua:
                                https://www.energeticambiente.it/cas...ermico-fv.html

                                Commenta


                                • #17
                                  12 litri in 24 h non sono molti, tuttavia bisogna vedere la veridicità dei litri indicati dalle altre marche, nel senso che Mitsubishi è un marchio serio e ciò che afferma è certificato, mentre altre marche cinesi possono scrivere e spesso scrivono ciò che vogliono. Forse Argo è un po' più affidabile. Tu cosa avevi visto in giro? Riguardo al climatizzatore sarebbe senza alcun dubbio la soluzione più efficace ed efficiente ed anche la più confortevole, inoltre è ovvio che al trasloco lo smonteresti e te lo porteresti via. Come vedi in ne ho di esperienza in fatto di clima ed anche in fatto di deumidificatore, avendo abitato per alcuni anni in una casa dalle caratteristiche simili alla tua, tanto che leggendo all'inizio ho pensato che fossi proprio finito nella mia ex casa. Ti posso dire questo : con un climatizzatore, anche se in una sola stanza, consumi meno rispetto all'efficienza che hai, riesci a risucchiare l'umidità da quasi tutta se non tutta la casa ( a patto ovviamente di stare con le porte aperte e di farlo funzionare H24 quando ci sono le finestre chiuse ) eh hai un comfort in termini di silenziosità che non è neppure paragonabile a quello qualunque deumidificatore. Ricordo che il mio deumidificatore riempiva la tanica in una notte e a volte anche meno, per cui la mattina lo trovavo in blocco. Fossi in te farei al proprietario di casa una proposta conveniente ad entrambi: tu compri e fai installare il clima, magari se ti dà l'ok, spendendo un pochino in più di quanto suddetto e prendendoti un panasonic inverter ( 399 euro entry level ), e ti scali la spesa dall'affitto lasciandoglielo quando vai via. Sarebbe un plusvalore per quella casa per lui e per gli inquilini futuri... Ah, dimenticavo: anch'io non avevo problemi a dormire, ma ti assicuro che quando il deumidificatore arrivava allo stacco del compressore, quel tipo di rumore era capace comunque di svegliarmi... poi all'epoca ero giovane e non avevo altra scelta, per cui andavo avanti e sopravvivevo, ma non era certo un bel dormire fra umidità comunque presente in ambiente, freddo e rumori...
                                  FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

                                  Commenta


                                  • #18
                                    io ho comprato un deumidificatore al bricoman 12 lt meno di 90 € classe A e fa il suo lavoro
                                    un 12 lt se non ci sono condizioni pazzesche è sufficiente,trovare accordi col padrone è sempre
                                    difficile,conoscere temperatura dell'aria e umidità è importante e costano pochi €,sulla umidità
                                    da risalita,io ho un piano interrato che in estate deumidifico per evitare di tenere le finestre aperte
                                    che portano caldo in casa,e come comincia a fare caldo ne fa di acqua,come viene freddo l'umidità
                                    scende a 50 e fino che non torna caldo,tutto l'anno per mezzora faccio andare 2 estrattori per
                                    rinnovare l'aria,quindi anche avendo in dei punti delle scrostature da sali,in inverno non vedo
                                    alcuna risalita di umidità

                                    Commenta


                                    • #19
                                      ma uno split , quando deumidifica , cosa fa?

                                      Ha entro 2 serpentine e invece di condensare fuori come quando raffredda, usa un condensatore interno?
                                      Oppure na ha una e la usa in mood alternato..forma ghiaccio (leva vapore da aria) e poi inverte ciclo e lo liquefa, eliminadola dal drenaggio...e riscaldando la stanza che prima aveva raffreddato?

                                      Mi pare che i nuovi Daikin usino 2 serpentine...ma sono tutti cosi?
                                      CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                      Commenta


                                      • #20
                                        il problema dello split è proprio che evaporatore e condensatore non si trovano nella stessa macchina ma uno sta all'esterno e uno all'interno e quindi c'è il serio rischio che l'aria esca fredda e raffreddi l'ambiente
                                        in questi casi si deve prendere solo il deumidificatore che ha evaporatore e condensatore praticamente accoppiati e riesce a fare cicli rapidissimi

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Scusa..ma se sono accoppiati...perche parli di cicli? dovrebbe andare in continuo..e scaldare ambiente (energia assorbita viene liberata in ambiente)

                                          Se è splittata...perchè dici che c'è il rischio che raffreddi? come farebbe a condenare se non raffreddasse?

                                          ripeto..non so come funzioni una splittata quando deumidifica..
                                          CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                          Commenta


                                          • #22
                                            in brevissimo
                                            all'interno dello split c'è l'evaporatore e il liquido che passa è freddo, essendo freddo l'aria umida che entra forma delle goccioline ed esce più asciutta
                                            quando il clima si spegne o è a riposo il liquido aumenta di T e le goccioline cadono nella vaschetta dello scarico e vengono espulse
                                            in questo caso l'aria dell'ambiente non passa dal condensatore (che sta all'esterno) e quindi non viene riscaldata

                                            in pompa di calore il fluido all'interno dell'unità interna è caldo e quindi niente deumidificazione

                                            Commenta


                                            • #23
                                              questo mi era chiaro... ma tu dicevi che c'era rischio che raffreddava...a me pare che se NON raffredda almeno sotto T di Rugiada, non puo abbasasre UR..quindi come farebbe a NON raffreddare se è splittato e il condensatore sta fuori?
                                              Se capisco i nuovi Daikin hanno compressore fuori ma in deumidificazione usano una parte di condensatore che sta dentro e allora magari non raffreddano..ma gli latri classici?

                                              Mentre per quelli monoblocco portatili..perche parli di "cicli"?
                                              CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                              Commenta


                                              • #24
                                                faccio prima ad inserire uno schema di un deumidificatore con gas refrigerante qua l'aria passa prima attraverso il circuito freddo (si raffredda) e poi nella zona dove è più caldo e alla fine si compensa

                                                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   dehumidifier_how_it_works_condensation_en.gif 
Visite: 1 
Dimensione: 51.8 KB 
ID: 1953824


                                                negli split invece l'unità interna o è fredda e può deumidificare o e calda (in pompa di calore) e non deumidifica
                                                l'aria non passa da entrambi i circuiti (caldo-freddo)

                                                Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   PompaCaloreSchemaFunzionamentoFreddo.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 202.1 KB 
ID: 1953825Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   PompaCaloreSchemaFunzionamentoCaldo.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 204.0 KB 
ID: 1953826

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  l'unico clima che conosco che deumidifica senza raffreddare è l'Ururu Sarara perchè dispone di una valvola elettronica aggiuntiva che suddivide lo scambiatore interno in due zone.
                                                  Con la modalità Sarara è possibile agire sulla valvola in modo da creare praticamente una sezione fredda ed una calda.
                                                  Il passaggio dell' aria nella sezione fredda consente la deumidificazione mentre il passaggio nella sezione calda permette di riequilibrarela temperatura dell'aria alla situazione iniziale.
                                                  Alla fine otterremo una deumidificazione dell'ambiente senza variazione della temperatura d'aria

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    il concetto di condensazione mi è chiaro...

                                                    pero tu nel post precedenti dicevi

                                                    deumidificatore che ha evaporatore e condensatore praticamente accoppiati e riesce a fare cicli rapidissimi
                                                    che è la fig prima..perche mai dovrebbe "ciclare"? second me va in continuo o si spegne se ha raggiunto UR settata..ma perche dovrebbe ciclare rapidamente?

                                                    Poi dicevi (riferibile a fig 2-3)

                                                    c'è il serio rischio che l'aria esca fredda e raffreddi l'ambiente
                                                    in che senso che esiste questo "rischio"? come farebbe a levare umidita senza raffreddare?

                                                    l'unico clima che conosco che deumidifica senza raffreddare è l'Ururu Sarara
                                                    ecco appunto..ora mi quadra questa parte...mentre sul ciclare secondo me sbagliavi pure li...
                                                    CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Per ciclo intendo il ciclo frigorifero completo
                                                      accoppiato perché sono vicini nella stessa unitàRischio perché a parte 1-2 climatizzatori che hanno il controllo Dell ur e altre macchine ad hoc tutte e altre raffreddato, con il deumidificatore non accadrebbe

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        In effetti, avendo un ururu sarara, confermo quanto dice alexsky. Anzi credo che sia l'unico.
                                                        FV 5,76 Kwp.Auto elettrica:Nissan Leaf 24 Kw.Acs:boiler PDC 300L,Cordivari,con solare termico a CF con 5 mq di pannelli piani,tilt:61,8°.Riscaldamento:8 pdc aria/aria di cui 6 inverter con COP fra 3,6 e 5,25, integrati da un termocamino Vulcano.Piano a induzione.1 auto a metano.Asciugatrice a PDC inverter.Vetrocamera Saint Gobain selettivi/basso-emissivi 4/12/4 con Argon

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Riguardo il montare un condizionatore fisso è fuori discussione, soprattutto perchè al padrone di casa non può fregar di meno visto che la casa vuole venderla e secondo perchè ci potrebbero essere vincoli legati al centro storico in abitazioni come questa e la mia stanza dà proprio sulla strada.
                                                          Invece riguardo un climatizzatore portatile? Potrei praticare un foro nel vetro della finestra che poi riparo quando vado via, ma avrei un buon risultato comunque? Sicuramente quello fisso è migliore, ma tra deumidificatore e climatizzatore portatile cosa sarebbe meglio nel mio caso?

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Un climatizzatore portatile con foro non te lo consiglio....piuttosto usato il deumidificatore portatile in inverno, che come detto ti scalda anche un pò la stanza che male non fa
                                                            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

                                                            Commenta

                                                            Attendi un attimo...
                                                            X