Sistema implementabile caldo/freddo - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Sistema implementabile caldo/freddo

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Sistema implementabile caldo/freddo

    Salve a tutti,
    mi trovo a dover decidere in brevissimo tempo (ho l'idraulico dentro casa) come strutturare l'impianto risc/raffr di casa (cioè un progetto di base c'è...ma vorrei riuscire ad ottenere il max x le economie attuali ed avere comunque la possibilità di implementare nel tempo con migliorie il sistema senza poi dover ridistruggere casa!).
    Situazione: abbattuto ultimo piano di villetta di 2 piani+soffitta (costruita negli anni '70) per costruzione 3° appartamento, mq 115-120, tetto in legno ventilato (isolamento fibra di legno 16 cm), muratura portante in porothon termico spessore 30 cm, coibentazione con polistirene estruso 8 cm, infissi in pvc con vetro-camera, impianto radiante a pavimento + 2 termoarredi misti nei 2 bagni...scusate ma non so niente altro di tecnico e quello che ho imparato è conseguente alla mia curiosità nell'ultimo anno!zona climatica non so... posso dire solo abruzzo a circa 10 km dalla costa pescarese altezza quasi s.l.m. Giovane famiglia (2 adulti + neonato 2 mesi...sperando di allargarci ancora un po'!)

    Provo a sintetizzare la mia pensata dopo innumerevoli notizie sparse (e forse confusionarie) tra amici, idraulici, ingegneri non termotecnici...:
    1) per il budget attuale metterei caldaia istantanea immergas victrix TT 28 kw x riscaldamento ed ACS all'interno di cassone Solar Container Immergas (facente parte del sistema TRIO ErP)
    2) predisposizione per posizionare 5 fan coil idronici (3 camere, 1 studio, 1 soggiorno)
    3) ampliamento appena possibile ($$) con pdc aria/acqua immergas audax (forse 8 kw credo) e bollitore 160 l (Sistema Combi del TRIO immergas) e valutare (dopo aver passato sicuramente 1-2 estati senza raffrescamento di alcun tipo) se acquistare anche i fan coil idronici oppure essere salvati dall'isolamento!
    4) in ultimo valutare aggiunta al sistema della componente solare termico

    La situazione di base sarebbe caldaia istantanea e predisposizone a split classici per climatizzazione estiva.
    Non ho mire da classe A, no VMC (per non distruggere l'estetica del tetto in legno (dopo) dovrei mettere (adesso) la canalizzazione a pavimento e non ho $$), no assolutamente raffrescamento a pavimento, ho bisogno della successiva integrazione in sistema Domotico completo (luce, risc/raffr, antifurto, tapparelle, elettrodomestici, FV).

    Domande:
    1) se adesso inizio con Immergas poi pdc x forza stessa marca?(considerando il sistema integrato scelto adesso)
    2) e per i fan coil poi che azienda scelgo nell'ottica di integrazione domotica x una gestione comune di tutto?devo prendere pdc e fan coil di stessa marca?e può crearmi problemi con l'integrazione tra i vari componenti idraulici del sistema immergas scelto ora?
    3) cosa mi servirà come componentistica (e quindi spesa economica e spazio esterno-casa da conteggiare) oltre a pdc e fan coil x far funzionare il sistema?

    Insomma sono richieste possibili oppure non posso avere la botte piena e la moglie ubriaca?l'idea di un sistema di domotica unico x tutto è ad oggi fantascienza visto che ci sono varie aziende nelle componenti considerate da gestire?

    Ringrazio per qualunque commento, consiglio...e magari soluzione!!!
    Zona climatica D
    Gradi giorno 1495
    Altezza circa 50m slm
Attendi un attimo...
X