Caldaia riscaldamento condominiale a pellet ?? - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Caldaia riscaldamento condominiale a pellet ??

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Caldaia riscaldamento condominiale a pellet ??

    Buonasera,
    in seguito a votazione, l'assemblea di condominio ha deciso in via preliminare di procedere con la richiesta preventivi per caldaia a pellet.
    Questa caldaia dovrà fornire il calore (no ACS) a 6 appartamenti di circa 75 mq in zona climatica E.
    Stabile anni '60. Ponti termici ovunque. Coibentazione tetto assente. Coibentazione garages assente.

    Secondo voi questo tipo di caldaie sono una valida alternativa alle tradizionali a gas ?

    Io così su due piedi credo che sia una fregatura sottoscrivere l'obbligo per 10 anni di acquisto pellet (si firma una finanziaria che eroga tutto l'importo al fornitore che rilascia quietanza di caldaia e comustibile insieme senza differenziare le voci !!) da parte di chi installa la caldaia. Questa condizione è richiesta da un installatore. Mio fratello (l'unico che ha votato contro perchè gli avevo suggerito di approfittare della dismissione del centralizzato per installare PDC in autonomia) si è preso le parole e le parolacce degli altri proprietari. Colpa mia !

    Non ho il contratto sotto mano ma credo sia una fregatura simile a quella del pannello FV da 300 watts pagato 6000 euro portato in detrazione al 50%
    Ultima modifica di VecchioGhisa; 24-11-2016, 10:35.
    Appartamentino: 70 mq in stabile anni '40, mattoni pieni, Zona clim. E. Esposizione Nord-Sud. Riscaldamento: Caldaia a cond. Ferroli BlueHelix Tech 25C con radiatori in ghisa, alluminio e termoarredi. Serramenti: Nord: Internorm KF310 Vetro triplo 48mm. Sud : legno taglio freddo vetri 4-9-4 Low E. PDC: Panasonic Pe9rke A+/A, De25tke A+/A+. Pavimento freddo, tappeti (polvere ed acari) ovunque.



  • #2
    Non sono forse la persona più indicata, ma ho un termocamino a pellet a casa.
    Obbligarsi all'aquisto per 10 anni di pellet da un unico venditore mi sa di furto, io ogni anno valuto l'acquisto e cerco di risparmiare con qualità e comprando molti mesi prima....ogni giorno, visto il consumo abnorme di pellet, dovrà essere fatta pulizia...non so, l'idea non mi pare male...ma vedo troppi contro....soprattutto se hai quell'obbligo di acquisto da un unico fornitore...

    Commenta


    • #3
      Ciao VecchioGhisa,

      Originariamente inviato da VecchioGhisa Visualizza il messaggio
      Secondo voi questo tipo di caldaie sono una valida alternativa alle tradizionali a gas ?
      diventa una molto valida alternativa in base a come viene fatto l'impianto, perchè altrimenti da valida fa presto a diventare una catastrofica alternativa.
      Andate a controllare gli impianti già fatti dei vari installatori e parlate con gli utilizzatori, perchè installare una caldaia a pellet non è come metterne una a gas, devi avere una certa esperienza.

      Per quanto riguarda l'obbligo di acquisto pellet x 10 anni da parte di chi installa caldaia, mi sembra proprio una stron*ata grande come una casa e non mi sembra una proposta da installatore serio e preparato

      Commenta


      • #4
        Ciao spa856,

        Originariamente inviato da spa856 Visualizza il messaggio
        ogni giorno, visto il consumo abnorme di pellet, dovrà essere fatta pulizia...non so, l'idea non mi pare male...ma vedo troppi contro....soprattutto se hai quell'obbligo di acquisto da un unico fornitore...
        ci sono caldaie a pellet che non hanno nulla a che invidiare da quelle a gas, anche con alti consumi, la pulizia potrebbe essere mensile come pure qualche volta a stagione, certo un impianto fatto bene che ti possa dare una certa autonomia e poco lavoro necessità di avere a disposizione un certo spazio, per il deposito pellet, caldaia e puffer adeguati.
        Ripeto chi ti obbliga ad acquistare da lui pellet x 10 anni non lo ritengo un installatore affidabile

        Commenta


        • #5
          Ciao a Tutti...

          Vero che ci sono caldaie a pellet super automatiche "Full Optionals", ma......chi fa il carico pellet e le pulizie ????
          I condomini a turno?? - Sono tutti in grado di farlo??
          Ditta esterna??? - Costi???
          Sappiamo tutti che nei condomini la "cosa" è di tutti ma anche di nessuno e che spesso non ci si parla tra vicini di pianerottolo, quindi non vorrei che se non si valutano BENE tutte le voci di costo per mantenere in funzione il sistema, la spesa finale tenderà a superare quella del gas.
          L'obbligo del contratto per 10 anni non merita commento alcuno, quindi mi avvalgo della facoltà di non ripondere....

          Saluti
          Se il destino è contro di noi, peggio per lui.​

          Commenta


          • #6
            Io in un condominio cercherei di fare un contratto con una esco per la somministrazione di calore ...cioè la esco costruisce impianto , fa manutenzione e compra pellet...e viene remunerata a tot euro al kWh erogato ai condomini...in modo che inefficienza sua un costo per loro.
            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X