Radiatori, caldaia GPL, la cambio? - EnergeticAmbiente.it

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Radiatori, caldaia GPL, la cambio?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Radiatori, caldaia GPL, la cambio?

    Ciao a tutti, suppongo che l'argomento sia stato già approfonditamente trattato, ma veramente ci sono troppe cose da leggere e non riesco sempre a seguire i discorsi tecnici, quindi perdonatemi se ripropongo una domanda già ampiamente discussa.
    Semplicemente sto valutando di cambiare il modo di scaldare la mia casa. Attualmente ci sono radiatori in alluminio, caldaia a GPL, casa di 300 mq su due livelli ben isolata (49 kWh/mq zona climatica E). Mediamente consumo circa 1200 lt di GPL all'anno, che attualmente mi costano dai 1000 ai 1200 euro, dipende dalle offerte dei gestori (ho un bombolone interrato da riempire annualmente).
    La mia idea sarebbe di cambiare i serramenti, quindi migliorare di un altro 10%, se non di più, la resa energetica.
    E visto che ci sono pensavo se mi conviene anche cambiare il modo di scaldare la casa. Chiedo consiglio appunto di questo, non pretendo i conti precisi, ma visto le attuali tecnologie, se muovermi verso una pompa di calore, o un sistema a ventilazione, oppure mettere un impianto a pavimento elettrico (visto che stavamo pensando di rifare i pavimenti).
    Lo so che la risposta è "dipende", ma prima di leggermi papiri di discussioni, vorrei un consiglio su cosa porre di più la mia attenzione.
    Altre due cose, ho gia un impianto fv di 3kw, e una sorgente di acqua naturale pulita che arriva costantemente a 17 gradi. In merito a quest'ultima devo ancora misurare quanta acqua produce da sola, senza aspirazione, qual'è il metodo migliore per misurarla?
    Grazie davvero!

  • #2
    Se spendi 1200€ all' anno hai già poco da risparmiare, anche i serramenti, se risparmi 100 € di riscaldamento in quanto decenni li ripaghi? Secondo me, stufetta a pellet ad aria per integrare il riscaldamento e continui come sei
    caldaia red compact easy clean 24, stufa in ghisa nestor martin, puffer 500 e solare

    Commenta


    • #3
      Se hai la possibilità di allacciarti al metano (anche facendo lavori di costo moderato), ne varrebbe comunque la pena, dimezzeresti i costi confronto al GPL.
      La caldaia a GPL in genere è adattabile al metano semplicemente cambiando gli ugelli e rifacendo la taratura.

      Potresti valutare (nel caso non sei metanizzabile), un boiler PDC per ACS, collegato 'in cascata' (con un by-pass automatico basato sulla temperatura) con la caldaia a gpl così se finisci il boiler, o si guasta, parte comunque il rapido a gas.

      metano: PCI 11 kWh/mc (1mc circa 0,80€) -> 1kWh circa 7 cent
      GPL: PCI 13kWh/kg -> 7kWh/L (1L circa 1€) -> 1kWh circa 14cent (peso specifico di 540g/L)
      Ultima modifica di DavideDaSerra; 19-01-2017, 12:57.

      Commenta


      • #4
        Ciao davide.bernardo,

        se 1 litro di gpl sono 7 kWh termici significa a grandi linee che ti scaldi con 8400 kWh termici che nella peggiore delle ipotesi (non so dove abiti) con un cop 2 di media annuale (penso sia fin troppo pessimistico), a una pdc servirebbero 4200 kWh elettrici e se consideri che dal 2018 con l'entrata a regime della nuova riforma dell'energia elettrica 1 kWh costerà circa 0,16 €/kWh, spenderesti circa 700 euro, se poi aumenti il FV in modo da coprire i consumi annuali con la produzione annuale con SSP abbatti di almeno un ulteriore 60/70 % la spesa.

        Commenta


        • #5
          Ciao e grazie delle risposte. Non sono metanizzato nella mia zona e mi sono dimenticato di aggiungere che ho anche il solare termico per ACS. Comunque al momento l'idea di cambiare i termosifoni con un altro tipo di impianto me lo sconsigliate giusto? Quanto spannometricamente verrei a spendere per mettere una PDC e FV?

          Inviato dal mio XT1052 utilizzando Tapatalk

          Commenta


          • #6
            Il discorso se cambiare termi in Fancoil dipende da 2 fattori:
            1) vuoi anche raffrescare?
            2) i tubi sono degnamente coibentati? e assicurano flusso aufficiente per dei Fc che chiedono solitamente piu acqua dei termi?

            se devi/vuoi raffrescare, e impianto è adatto, cambiali e metti una pdc e integra il FV.
            poi leva bombolone e caldaia che risparmi anche il fisso del controllo annuale (e magari affitto del bombolone se non è tuo, oppure anche li non so se ci sono costi manutenzione annua obbligatoria)

            Se invece sei gia attrezzato con pdc per raffrescare...usa quelle anche per scaldare. Come costo ti conviene SEMPRE..come confort, vedi tu, sino a che ti va been lo fai, poi se ti da noia aria che si muove passi a GPL (coi FC ,se li metti al posto dei termi e non in alto il problema disconfort non esiste..in camera letto metti un tipo che ha piastra radiante frontale e di notte spegni del tutto ventilazione, che hai buon isolamento..)


            Se invece non hai split...e tutto sommato non ti serve raffrescare...compra una PDC aria acqua di basso prezzo, monoblocco (Riello, Carrier, et similia) di bassa potenza (4 kw ..max 6) e la metti in parallelo alla caldaia.
            La fai andare h12 nele stagioni miti con mandata magari 40..poi passi a h24 sempre con mandata 40..poi alzi mandata a 45..quandi vedi che la casa perde T, programmi che il GPL parta a fasce orarie quando serve scaldare sino a 20 gradi, e la gestisci col termostato... fuori da quelle fasce orarie fai andare la pdc con mandata 36-37 gradi in tutte el altre ore.

            Secondo me cali consumo GPL risc del 90%

            Conto economico:
            se 1 kwh da GPL costa 14 cts (prendo per buono calcolo fatto sopra), in elettrico avrai

            a) senza FV..cop stagionale 2,8...costo EE 0,16,,costo kwh 5,7
            Se sostituisci 5500 kwh termici (su 8400 che usi oggi compreso acs) risparmi 450 euro anno
            Investi magari 4000 euro..detrai 50%

            b) COn FV il risparmio sale a 650 euro.
            per farlo devi produrti altri 200 kwh in piu..serve investire 3000 euro ..detrai 50%
            Sommando pdc e fv investi 3500 netto detrazione e risparmi 650..i soliti 6 anni per rientrare.

            Se hai del FV in ECCEDENZA, allora rientri in 3-4 anni

            ACS la fai col GPL come oggi
            CASA NO GAS: Costruzione anni '30, No Cappotto, Doppi Vetri, Isolamento Solaio,4 lati liberi SUPERFICIE RISCALDATA: 250 mq su 2 Piani (Radiante) + Taverna 120 mq (Fancoil, in modo discontinuo) GENERATORE: PDC 12 kW Zubadan Mitshubishi+ Boiler 200 Lt per ACS RAFFRESCAMENTO: Aermec on-off FV: 15,18 kW di Sunpower + Tigo (pesanti ombre) CUCINA Induzione

            Commenta

            Attendi un attimo...
            X