annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ottimizzazione riscaldamento a pavimento con pompa di calore e fotovoltaico

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ottimizzazione riscaldamento a pavimento con pompa di calore e fotovoltaico

    buongiorno e ben trovati in questo forum che trovo molto interessante e pieno di spunti per aiutare i neofiti come me
    sono Fabio, vivo nella provincia di Milano e da 6 mesi sono il fortunato proprietario di una villetta monofamiliare di nuova costruzione in classe a di ca 220mq.

    Volevo esporvi i miei dubbi e le mie perplessità in merito ai miei impianti installati in casa e di cui, purtroppo , sono l'amministratore (ed il responsabile delle loro configurazioni) un pò abbandonato dai vari tecnici più o meno esperti che hanno fatto le installazioni.

    il mio scenario è questo :
    abitazione monofamiliare di nuova costruzione (2019) ben coinbentata di medie dimensioni (220mq) su due piani, dotata di riscaldamento a pavimento con pdc daikin Altherna 3rf EHVX08S23DA6V (fa anche da ACS) con fotovoltaico da 10 kw su tetto piano disposto a sud , dotata poi di vmc puntuale su ogni infisso con scambiatore di calore (thesan).
    La casa ha una conformazione standard squadrata (living + bagni/lavanderia + zona relax/giochi al piano terra , zona notte con 3 camere 2 bagni e 2 ca/rispost al piano primo) , una zona del living (di ca 40mq) è a tutta altezza h5.5 .... vi sono inoltre delle grandi vetrate esposte a sud.
    La casa è libera su 4 lati e la zona climatica è la E1 (Milano e periferie), EPL gl 12,42Kwh/m2 anno.

    I miei dubbi sono questi :
    in questi giorni più freddi vedo che la pompa di calore consuma tanta energia, vi è la curva climatica impostata per aumentare la temp di mandata in base alla temp esterna;in alcuni giorni dalle statistiche della casa (confermata poi dai contatori) la pdc consuma per il solo riscaldamento anche 120 kwh , nel mese di dicembre (non freddissimo per i miei canoni) ho consumato ben 700kwh .

    1) è normale visto la vostra esperienza tutto questo consumo??

    2) visto che la produzione del fv avviene di giorno (in inverno con picchi da 3-4kwh) è corretto usare la curva climatica così? a logica non dovrebbe lavorare e scaldare di più nelle ore centrali del giorno?

    3) i termostati ambiente attualmente sono impostati statici a 20.5° (sono divisi 4 zone ) , a parte dove il living è alto 5.5mt indicaticativamente la temperatura la tiene bene. ma è corretto usarli?
    conviene non usarli (lasciando sempre aperti i circuiti) andando a far lavorare meglio la pdc??

    4) quando vi è del sole la casa prende 1-2 ° ed i termostati chiudono i circuiti delle zone anche 8-10h al giorno, è un bene? il pavimento risulta freddo anche se la temp ambiente + >21° ..

    genericamente sono un neofita di queste macchine e di una cosa del genere, avete consigli e/o informazioni utili da darmi vista la mia situazione?
    purtroppo non ho visto moltissima attenzione e conoscenza da parte degli installatori su questo aspetto

    grazie mille fin da subito , fatemi sapere se vi serve altro per ragionare insieme

  • #2
    1) Ci dai troppi pochi dati. Come fai a scorporare il dato di consumo da risc a acs ?
    2) La climatica dovrebbe funzionare senza i termostati. Se staccano tanto è sbagliata la curva.
    3) EPL è il fabbisogno illuminazione. Serve il numerino EPH altrimenti non ci capiamo.
    4) alcuni fanno funzionare di più la pdc nelle ore centrali grazie all'autoconsumo, si può fare ma non è facile e forse neanche così utile.
    5)120 kwh in un giorno sono tanti e sono pochi ma dovresti darci la T media esterna ( in alcuni di questi giorni alcuni comuni di milano sono restati sotto nebbia h24) ed i consumi. Detto così vuol dire poco o nulla.
    6) Per dicembre ad esempio 700 è ancora altino visto che la media esterna è stato di +6 ( più caldi di sempre)e che quindi Considerando il il tuo EPL come fabbisogno primario, avresti dovuto consumare meno di 500 kwh.
    ABITAZIONE : consegnata nel 67, classe G circa 300 kWh/m^2 anno . RISCALDAMENTO : caldaia condensazione a gas metano su impianto a tubi a vista in rame con radiatori in ghisa classici. No raffrescamento. No VMC. No FV.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Lucas2 Visualizza il messaggio
      1)
      5)120 kwh in un giorno sono tanti e sono pochi ma dovresti darci la T media esterna ( in alcuni di questi giorni alcuni comuni di milano sono restati sotto nebbia h24) ed i consumi. Detto così vuol dire poco o nulla.
      .
      120 KWh giorno non e' alto. E' una assurda enormita'. Ci fosse tutta la nebbia che vuoi e casa in classe Z.
      Io in tutto dicembre ho consumato neanche il doppio di quello che dice lui in un giorno. E da quel che sempre lui dice, casa sua e' leggermente piu' performante della mia..
      Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
        120 KWh giorno non e' alto. E' una assurda enormita'. Ci fosse tutta la nebbia che vuoi e casa in classe Z.
        Io in tutto dicembre ho consumato neanche il doppio di quello che dice lui in un giorno. E da quel che sempre lui dice, casa sua e' leggermente piu' performante della mia..
        Io in classe G e porzione scaldata di 80-90 metri consumo tranquillamente 15 mc di metano (140 kWh scarsi malcontati) in giornate fredde, Purtroppo è così ed è ancora poco perchè tengo poco caldo in casa.
        A spanne ho 300 kwh/mq/a , ed in una giornata con +2 di media circa dovrei immettere 280 kwh. Poi scaldo 2/3 e sarebbero 180/190 kwh al giorno per tenere i 20 di media. Io ovviamente consumo meno perchè scaldo molto meno ma il succo non cambia.
        Lui è in classe A ma sono 220 metri di casa. Non so bisogna rivedere la CE e la conduzione impianto ed i conteggi.
        ABITAZIONE : consegnata nel 67, classe G circa 300 kWh/m^2 anno . RISCALDAMENTO : caldaia condensazione a gas metano su impianto a tubi a vista in rame con radiatori in ghisa classici. No raffrescamento. No VMC. No FV.

        Commenta


        • #5
          Classe A con 12kwh metro quadro anno. Ci sono troppe incongruenze.
          Non e' la specie piu' forte o la piu' intelligente a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio al cambiamento.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da fedonis Visualizza il messaggio
            Classe A con 12kwh metro quadro anno. Ci sono troppe incongruenze.
            infatti.
            ABITAZIONE : consegnata nel 67, classe G circa 300 kWh/m^2 anno . RISCALDAMENTO : caldaia condensazione a gas metano su impianto a tubi a vista in rame con radiatori in ghisa classici. No raffrescamento. No VMC. No FV.

            Commenta


            • #7
              Per prima cosa deve dire che climatica ha impostato.
              PDC Ibrida (metano) Daikin HPU 8/35 kW con ACS istantanea. Impianto Fotovoltaico: 12 Sanyo HIP 215, 2,58 kWp, Az 0°, Tilt 26°, Inverter SMA Sunny Boy 2500. Impianto Solare Termico 9.6 mq Rotex Solaris V26, Tilt 54°, Rotex Sanicube 536/16/0. Auto ibrida Volvo V60 diesel plug-in.

              Commenta


              • #8
                Ciao, scusate la mia ignoranza in materia e le informazioni errate e/o non necesarie
                domani vedrò di darvi delle info migliori
                nel frattempo ho chiamato ed è uscito l’installatore : le cose che mi sono state dette è che vi erano entrambe le serpentine integrative attive ed impostate su 6kw (!!) , entrambe per aiutare la pdc potevano lavorare in contemporanea andando ad aumentare il consumo.
                ora ne è stata abilitata una sola con un set da 2kw,
                Inoltre ha corretto la curva climatica .

                vi aggiorno a breve con le altre info e rispondo ai quesiti

                grazie per le risposte

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Lucas2 Visualizza il messaggio
                  1) Ci dai troppi pochi dati. Come fai a scorporare il dato di consumo da risc a acs ?

                  le info che vi riporto le leggo dalle statistiche sulla pompa di calore, riporta energia elettrica immessa giornaliera/settimanale e mensile. In questi dati ho l'energia per il riascaldamento separata da quella per l'acs


                  2) La climatica dovrebbe funzionare senza i termostati. Se staccano tanto è sbagliata la curva.

                  i termostati nelle zone sono impostate a 20.5° nelle due zone giorno e 19.5° nelle due zone notte
                  la curva climatica sulla pdc era impostata da 40 a 27° di mandata per da -8° a 15° esterni


                  3) EPL è il fabbisogno illuminazione. Serve il numerino EPH altrimenti non ci capiamo.

                  avevo letto nel APE un EP gl,nren di 12 kwh/m2 annue.. , magari domani cerco il dettaglio che mi hai detto


                  4) alcuni fanno funzionare di più la pdc nelle ore centrali grazie all'autoconsumo, si può fare ma non è facile e forse neanche così utile.

                  questo è proprio un suggerimento che chiedevo a voi


                  5)120 kwh in un giorno sono tanti e sono pochi ma dovresti darci la T media esterna ( in alcuni di questi giorni alcuni comuni di milano sono restati sotto nebbia h24) ed i consumi. Detto così vuol dire poco o nulla.

                  i 3 gg dove ho "consumato" sui 120 kwh avevamo una media di 1-2° con nebbia anche tutto il giorno . come consumi cosa intendi?


                  6) Per dicembre ad esempio 700 è ancora altino visto che la media esterna è stato di +6 ( più caldi di sempre)e che quindi Considerando il il tuo EPL come fabbisogno primario, avresti dovuto consumare meno di 500 kwh.


                  1)le info che vi riporto le leggo dalle statistiche sulla pompa di calore, riporta energia elettrica immessa giornaliera/settimanale e mensile. In questi dati ho l'energia per il riascaldamento separata da quella per l'acs

                  2)i termostati nelle zone sono impostate a 20.5° nelle due zone giorno e 19.5° nelle due zone notte
                  la curva climatica sulla pdc era impostata da 40 a 27° di mandata per da -8° a 15° esterni

                  3)avevo letto nel APE un EP gl,nren di 12 kwh/m2 annue.. , magari domani cerco il dettaglio che mi hai detto

                  4) questo è proprio un suggerimento che chiedevo a voi, potrei provarci capire il confort ed i consumi e paragonare

                  5) i 3 gg dove ho "consumato" sui 120 kwh avevamo una media di 1-2° con nebbia anche tutto il giorno . come consumi cosa intendi?


                  ps scusato avevo risposto in quote

                  Commenta


                  • #10
                    per rispondere agli altri commenti:

                    - APE riporta EP gl,nren di 12 kwh/m2
                    - la curva era impostata a 40-20 su -8 +15 esterni, ora dopo intervento del tecnico è
                    35-27 (-6 +15 esterne)

                    vi riporto inoltre l'esempio di oggi (molto simile anche a ieri) dove a milano c'era sole pieno ed una media di 4° , le vetrate hanno fatto alzare a partire dalle 10 ca (dove si sono alzate completamente le tapparelle) >21° ed alle 21.30 vi erano ancora oltre 20.5° quindi tutte le zone erano ancora chiuse . in questo giornata (mancano circa 2h) dalle statistiche della pdc vedo circa 20kwh di "consumi elettrici"

                    grazie

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da masterfabio1 Visualizza il messaggio
                      1)le info che vi riporto le leggo dalle statistiche sulla pompa di calore, riporta energia elettrica immessa giornaliera/settimanale e mensile. In questi dati ho l'energia per il riascaldamento separata da quella per l'acs

                      2)i termostati nelle zone sono impostate a 20.5° nelle due zone giorno e 19.5° nelle due zone notte
                      la curva climatica sulla pdc era impostata da 40 a 27° di mandata per da -8° a 15° esterni

                      3)avevo letto nel APE un EP gl,nren di 12 kwh/m2 annue.. , magari domani cerco il dettaglio che mi hai detto

                      4) questo è proprio un suggerimento che chiedevo a voi, potrei provarci capire il confort ed i consumi e paragonare

                      5) i 3 gg dove ho "consumato" sui 120 kwh avevamo una media di 1-2° con nebbia anche tutto il giorno . come consumi cosa intendi?


                      ps scusato avevo risposto in quote
                      Per il punto 5) , intendo una statistica su più giorni. Un giorno non basta, ci vorrebbe uno storico giorno per giorno.
                      Comunque la curva sembra essere imho troppo alta. Vediamo le nuove impostazioni. Mentre il serpentino aggiuntivo potrebbe già essere la risposta ai consumi eccessivi.
                      ABITAZIONE : consegnata nel 67, classe G circa 300 kWh/m^2 anno . RISCALDAMENTO : caldaia condensazione a gas metano su impianto a tubi a vista in rame con radiatori in ghisa classici. No raffrescamento. No VMC. No FV.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da masterfabio1 Visualizza il messaggio
                        per rispondere agli altri commenti:

                        - APE riporta EP gl,nren di 12 kwh/m2
                        - la curva era impostata a 40-20 su -8 +15 esterni, ora dopo intervento del tecnico è
                        35-27 (-6 +15 esterne)

                        vi riporto inoltre l'esempio di oggi (molto simile anche a ieri) dove a milano c'era sole pieno ed una media di 4° , le vetrate hanno fatto alzare a partire dalle 10 ca (dove si sono alzate completamente le tapparelle) >21° ed alle 21.30 vi erano ancora oltre 20.5° quindi tutte le zone erano ancora chiuse . in questo giornata (mancano circa 2h) dalle statistiche della pdc vedo circa 20kwh di "consumi elettrici"

                        grazie
                        Più utile sapere EPi o Eph.
                        Fosse cmq 12 , un consumo odierno con 4° di media di 20 kWh è in linea con la CE.
                        ABITAZIONE : consegnata nel 67, classe G circa 300 kWh/m^2 anno . RISCALDAMENTO : caldaia condensazione a gas metano su impianto a tubi a vista in rame con radiatori in ghisa classici. No raffrescamento. No VMC. No FV.

                        Commenta


                        • #13
                          concordo , difatti sto aspettando a cantar vittoria o a versar lacrime.. anche dai suggerimenti / leggendovi in altri articoli qui sto aspettando per capire e/o per far altre modifiche
                          c'è già il meteo che cambia i razionali

                          comunque qui si vedono i consumi di energia per la parte riscaldamento delle ultime 2 settimane
                          la scora faceva più caldo e c'era sole, inizio di questa era più freddo senza sole con nebbia (dove ci sono i picchi da 120) e venerdì c'è stata la disabilitazione della serpentina, ieri ed oggi sole
                          File allegati

                          Commenta


                          • #14
                            uhm sembra 102 piuttosto che 120. Comunque adesso sembra in linea con le aspettative. Tienilo monitorato ed annota i consumi, ciao!
                            ABITAZIONE : consegnata nel 67, classe G circa 300 kWh/m^2 anno . RISCALDAMENTO : caldaia condensazione a gas metano su impianto a tubi a vista in rame con radiatori in ghisa classici. No raffrescamento. No VMC. No FV.

                            Commenta


                            • #15
                              ciao , si li sto controllando 2-3 volte al giorno per rendermi conto.
                              la foto magari non rende ma l'istogramma ha superato il 102 per 2gg , poi che sia 110 o 120 al giorno è uguale.. mi sembrava comunque esagerato

                              vi tengo aggiornato , mi rimane comunque il dubbio se tenere o meno la curva e/o andare su setpoint fisso ed il discorso termostati per far "lavorare" di più la pdc di giorno sfruttando l'autoconsumo del fv

                              grazie a tutti per ora

                              Commenta


                              • #16
                                buongiorno a tutti,
                                vi aggiorno dopo oltre 1 settimana di test/analisi.
                                la situazione "consumi elettrici" come dicevamo è molto migliorata post disable serpentine, ora sto avendo un consumo elettrico per riscaldamento dichiarato da pdc medio di circa 20kwh , gli ultimi 2 gg dove la temperatura media è salita (a Milano sui 5-6°) anche inferiore ai 20 , sabato 18/1 il picco minimo con giornata soleggiata è stato di "soli" 12kwh.

                                i numeri mi soddisfano , il confort interno non è cambiato con 20° circa al piano terra e 19° nella zona notte al piano 1°, attualmente la mia curva è impostata a 33-25 potrei alzarla un pelino per , eventualmente, avere un massetto mediamente più caldo con un pò più di conformt ma non saprei se utile o meno. io non ho freddo.

                                rimangono i miei dubbi legati all'uso o meno dei termostati (ora si) , e soprattutto al senso di avere un fotovoltaico che produce molto di giorno ma una pompa di calore che non "pompa" in quella fascia centrale della giornata ; in effetti il grafico dei consumi della giornata media parla di 12kwh nella fascia tra le 23.00 e le 11.00 e 6kwh tra le 11.00 e le 23.00.

                                a presto grazie ciao

                                Commenta

                                Attendi un attimo...
                                X
                                TOP100-SOLAR