annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ecobonus, sismabonus, risparmio energetico e FV con accumulo esame Decreto Rilancio

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio
    Diversamente potresti fare gli impianti come trainati,e quindi autonomi, ma non ricordo i limiti e se sono limiti condivisi con altri interventi trainati tipo finestre o altro.
    Ecco anche per me è cosi con limiti di 30k a unità, in questi giorni vediamo se riusciamo a scrivere qualcosa di chiaro da sottoporre ad interpello.

    Commenta


    • Mi sono accorto di un altra cosa sul computo metrico ipotetico.
      pannelli fotovoltaici = 2400€/kW
      inverter+batteria= 1000€/kWh


      secondo me l’inverter va messo insieme ai pannelli

      Commenta


      • Ragazzi, un dubbio: ma per singola unità immobiliare, nel limite dei 3.000€, quante wallbox si possono installare?
        Posso metterne 2 se resto nel limite del massimale?
        PROGETTO: PdC Mitsubishi Ecodan 6kW su radiante 200mq con VMC Mitsubishi LGH-35RVX - FV 13kW JA Solar + Kostal 10kW trifase + Accumulo BYD 16,6kW - Domotica Vimar ByME - wallbox Zappi trifase fino 22kW - cappotto grafite + solaio poliuretano + stiferite controterra - infissi TBD - Indice EPgl,nr 1,49 kWh/m2

        Commenta


        • Originariamente inviato da axoduss Visualizza il messaggio
          Mi sono accorto di un altra cosa sul computo metrico ipotetico.
          pannelli fotovoltaici = 2400€/kW
          inverter+batteria= 1000€/kWh


          secondo me l’inverter va messo insieme ai pannelli
          anche a me avevano fatto preventivo mettendo l'inverter insieme all'accumulo. Credo perchè vendono "pacchetti" già fatti così, specie nel caso di inverter ibridi.
          Io ho chiesto di mettere l'inverter insieme ai pannelli...
          Ultima modifica di maun; 10-03-2021, 15:47.
          PROGETTO: PdC Mitsubishi Ecodan 6kW su radiante 200mq con VMC Mitsubishi LGH-35RVX - FV 13kW JA Solar + Kostal 10kW trifase + Accumulo BYD 16,6kW - Domotica Vimar ByME - wallbox Zappi trifase fino 22kW - cappotto grafite + solaio poliuretano + stiferite controterra - infissi TBD - Indice EPgl,nr 1,49 kWh/m2

          Commenta


          • Originariamente inviato da axoduss Visualizza il messaggio
            Mi sono accorto di un altra cosa sul computo metrico ipotetico.
            pannelli fotovoltaici = 2400€/kW
            inverter+batteria= 1000€/kWh


            secondo me l’inverter va messo insieme ai pannelli
            No l'inverter è con le batterie, con i pannelli ci sono gli ottimizzatori, comunque tranquillo ci si sta dentro, di 10kw mi hanno fatto da 6500€ a 7000€
            anche perché così hai più margine per muoverti e prendere prodotti al top

            Commenta


            • Originariamente inviato da by_xfile Visualizza il messaggio

              No l'inverter è con le batterie, con i pannelli ci sono gli ottimizzatori, comunque tranquillo ci si sta dentro, di 10kw mi hanno fatto da 6500€ a 7000€
              anche perché così hai più margine per muoverti e prendere prodotti al top
              in questo sito si sono scritte pagine e pagine su quale potenza usare per calcolare il limite di spesa, se quello della campo fotovoltaico oppure quello del l’inverter. Anche perché le batterie non sono obbligatorie e in tal caso questo inverter dove lo metteresti?
              qual è la fonte normativa che consente questo spostamento?

              Commenta


              • Anche secondo me inverter cade nel fv e non nelle batterie. Meglio che siate sicuri che si possa fare, altrimenti dovrete mettere mano al portafoglio...
                Zona E/ GG 2478/ 170 m2 / radiatori tubolari
                110%--> PDC Kronoterm Adapt; cappotto Marcotherm Rock; FV SunPower 16kWp +n°2 inverter Huawei SUN2000 +n°4 LUNA2000)

                Commenta


                • Fermo restando che uno fa come vuole.
                  Ma mettere l'inverter nelle batterie la vedo proprio una cavolata. Dal punto di vista teorico se si prendono batterie in cc ci può anche stare. Ma perche farlo?quale vantaggio?
                  Boh ... vabbe ognuno fa quel che vuole

                  Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

                  Commenta


                  • Magari dipende dal inverter se è quello che lavora in DC/DC(lg,ecc.) oppure in AC/AC(Tesla)?
                    diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                    Commenta


                    • Sto iniziando adesso con il mio 110%, il geometra ha presentato oggi la Scia in sanatoria: nel parlare dei dettagli dei lavori da fare, il mio TT mi dice che dobbiamo rimanere nell’ambito di una “ristrutturazione importante di secondo livello”. Dal poco che ho capito, per ora, si tratta di interventi maggiori del 25% ma non superiori al 50% sulle superfici opache disperdenti, oltre al rifacimento dell’impianto termico. Questo snellisce molte pratiche ed evita verifiche all’intero edificio, ma credo anche che limiti gli interventi migliorativi che si possono fare. A qualcuno di voi è stata prospettata questa distinzione ?

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Carlowatt Visualizza il messaggio
                        Sto iniziando adesso con il mio 110%, il geometra ha presentato oggi la Scia in sanatoria: nel parlare dei dettagli dei lavori da fare, il mio TT mi dice che dobbiamo rimanere nell’ambito di una “ristrutturazione importante di secondo livello”. Dal poco che ho capito, per ora, si tratta di interventi maggiori del 25% ma non superiori al 50% sulle superfici opache disperdenti, oltre al rifacimento dell’impianto termico. Questo snellisce molte pratiche ed evita verifiche all’intero edificio, ma credo anche che limiti gli interventi migliorativi che si possono fare. A qualcuno di voi è stata prospettata questa distinzione ?
                        ...
                        Codice PHP:
                        Questo snellisce molte pratiche ed evita verifiche all’intero edificio 
                        Non credo propio...magari.MAGARI sbaglio ,dove l hai letto?
                        diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                        Commenta


                        • Me lo ha spiegato il TT.... ma nel frattempo ho cercato in rete e in effetti questa distinzione fra ristrutturazioni importanti di primo e secondo livello è spiegata in quei termini. Vai su www.anit.it - tavola riepilogativa_rev1_ufftecnici

                          Commenta


                          • Esattamente dove dovrei guardare?Grazie.Se è di libero accesso.
                            Ultima modifica di diezedi; 10-03-2021, 20:38.
                            diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da diezedi Visualizza il messaggio
                              Magari dipende dal inverter se è quello che lavora in DC/DC(lg,ecc.) oppure in AC/AC(Tesla)?
                              Nella legge si parla di impianto fotovoltaico ed in un comma diverso di accumulo. Per me un impianto fotovoltaico non può esistere senza inverter

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Darby Visualizza il messaggio

                                Ecco anche per me è cosi con limiti di 30k a unità, in questi giorni vediamo se riusciamo a scrivere qualcosa di chiaro da sottoporre ad interpello.
                                come credi, ma non mi sembra esistano troppi dubbi su quanto si puó spendere per rifare impianto

                                Commenta


                                • Originariamente inviato da axoduss Visualizza il messaggio
                                  Nella legge si parla di impianto fotovoltaico ed in un comma diverso di accumulo. Per me un impianto fotovoltaico non può esistere senza inverter
                                  Certo,OK ,però lo stesso vale per la regolazione del accumulo da PV.O no?Se invece intendi inverter dedicato solo alla conversione PV /AC son totalmente d accordo.

                                  diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                                  Commenta


                                  • Originariamente inviato da axoduss Visualizza il messaggio
                                    in questo sito si sono scritte pagine e pagine su quale potenza usare per calcolare il limite di spesa, se quello della campo fotovoltaico oppure quello del l’inverter. Anche perché le batterie non sono obbligatorie e in tal caso questo inverter dove lo metteresti?
                                    qual è la fonte normativa che consente questo spostamento?
                                    Non è una normativa, comunque dove le batterie non ci sono l'inverter è a valle del fotovoltaico, poi se aggiungi le batterie devi fare in modo di caricarle quindi altro inverter, se faccio impianto nuovo con batterie perché devo avere un inverter prima delle batterie ? O mi son perso qualcosa per strada.
                                    Il mio impianto lo abbiamo ponderato così, FV > ottimizzatori > accumulatori (tensione ingresso 48V) e inverter in uscita dalle batterie o in monofase o in trifase.

                                    Commenta


                                    • Originariamente inviato da by_xfile Visualizza il messaggio
                                      ...
                                      Il mio impianto lo abbiamo ponderato così, FV > ottimizzatori > accumulatori (tensione ingresso 48V) ...
                                      Non ho capito ?Che sistema/marca usi?Se vuoi/puoi,sono ignorante.scusa.
                                      diezedi,zona Cividale del Friuli.KWp 2,88,totalmente integrato , 20 moduli Unisolar PVL 144W , film sottile amorfi,,2 in parallelo per alimentare 10 microinverter PowerOne da 300W,PDC Templari da 300 lt,2 collettori Kloben CPC da 8 tubi flusso diretto,circolazione forzata.Azimut -90/+90,tilt 18° .Il tutto in funzione dal aprile 2014

                                      Commenta


                                      • Originariamente inviato da diezedi Visualizza il messaggio
                                        Non ho capito ?Che sistema/marca usi?Se vuoi/puoi,sono ignorante.scusa.
                                        Allora ho scelto pannelli Panasonic, solaredge come inverter/ottimizzatori e LG come batterie (( ci sono varie fasce di potenza io ho scelto la taglia da 10kw) ma c'è c'è sono anche di più piccole)perché lavorano in DC/DC 48V stesso voltaggio che lavora solaredge , le nozioni più tecniche devo ancora andare a leggere, ma quello che mi ha detto il tecnico i pannelli producono soradegr ottimizza e indirizza alle batterie e le batterie girano in parte alla ricarica e in parte al fabisogno della casa,non ho capito se solaredge è l'inverter che fa tutto il lavoro o lo fa il gruppo batterie, ma dalla spiegazione sembra che lo faccia il gruppo batterie, so che è il modo migliore per ottimizzare la resa del fotovoltaico , meno cambi di tensione meno perdite.

                                        Link solaredge
                                        https://www.solaredge.com/it/product...er/three-phase
                                        Ultima modifica di by_xfile; 10-03-2021, 22:13.

                                        Commenta


                                        • Originariamente inviato da Carlowatt Visualizza il messaggio
                                          Sto iniziando adesso con il mio 110%, il geometra ha presentato oggi la Scia in sanatoria: nel parlare dei dettagli dei lavori da fare, il mio TT mi dice che dobbiamo rimanere nell’ambito di una “ristrutturazione importante di secondo livello”. Dal poco che ho capito, per ora, si tratta di interventi maggiori del 25% ma non superiori al 50% sulle superfici opache disperdenti, oltre al rifacimento dell’impianto termico. Questo snellisce molte pratiche ed evita verifiche all’intero edificio, ma credo anche che limiti gli interventi migliorativi che si possono fare. A qualcuno di voi è stata prospettata questa distinzione ?
                                          Se vuoi ridurre al minimo i controlli e quindi la certezza quasi matematica di dover restituire tutto è meglio abbandonare i sogni e fare come ti ha detto il tecnico, perché per procedere oltre il 50% ci vogliono più tecnici e tutti coi contro.oglioni al cubo.

                                          se superi il 50% per testo unico dell edilizia viene controllato tutto e anche per il calcolo delle dispersioni tanto per fare un esempio devono essere calcolati alla perfezione anche tutti i ponti termici e se si sgarra di una virgola bye bye superecobonus e coi ponti termici corretti a spanne come avviene di solito da parte di pressoché tutti i tecnici è un attimo a fare il superbotto invece del superecobonus.
                                          Ultima modifica di Kkkamakkk; 10-03-2021, 22:26.

                                          Commenta


                                          • Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio

                                            Se vuoi ridurre al minimo i controlli e quindi la certezza quasi matematica di dover restituire tutto è meglio abbandonare i sogni e fare come ti ha detto il tecnico, perché per procedere oltre il 50% ci vogliono più tecnici e tutti coi contro.oglioni al cubo.

                                            se superi il 50% per testo unico dell edilizia viene controllato tutto e anche per il calcolo delle dispersioni tanto per fare un esempio devono essere calcolati alla perfezione anche tutti i ponti termici e se si sgarra di una virgola bye bye superecobonus e coi ponti termici corretti a spanne come avviene di solito da parte di pressoché tutti i tecnici è un attimo a fare il superbotto invece del superecobonus.
                                            Orca, leggere questi thread mette ansia. Sempre terroristici. Fammi capire Kkkamakkk , chi facesse il cappotto e, quindi, facilmente oltre il 50% delle superfici disperdenti, si infila in un ginepraio da Superbotto? Ma se è - praticamente - la condizione necessaria stando alla legge! A parte le menate dei trainati compreso l'impianto di riscaldamento spacciato x trainante, è l'unico vero intervento di riconversione energetica! Se diventa una trappola da evitare...
                                            PS
                                            quando calcolano le superfici disperdenti per l'APE, computano anche la superfice del pavimento sovrastante pano interrato non riscaldato, vero?
                                            E per il calcolo del 25% delle superfici per il cappotto? Oltre alle pareti verticali il pavimento su piano non riscaldato concorre al calcolo del 100% delle superfici o si sommano solo pareti e tetto?
                                            Impianto FV 6Kwp LG 335 W N1C-A5 inverter Symo 6.0-3-M; ACS 300L 2 pannelli da 1 mq: zona climatica C; 1.355 gradi giorno

                                            Commenta


                                            • Minimo 25% della superficie disperdente. Perché vuoi escludere il pavimento?

                                              Commenta


                                              • per chi fosse interessato: oggi con il Sole 24 Ore la "Guida Bonus 110%"

                                                Commenta


                                                • Originariamente inviato da sparrow Visualizza il messaggio

                                                  Orca, leggere questi thread mette ansia. Sempre terroristici. Fammi capire Kkkamakkk , chi facesse il cappotto e, quindi, facilmente oltre il 50% delle superfici disperdenti, si infila in un ginepraio da Superbotto? Ma se è - praticamente - la condizione necessaria stando alla legge! A parte le menate dei trainati compreso l'impianto di riscaldamento spacciato x trainante, è l'unico vero intervento di riconversione energetica! Se diventa una trappola da evitare...
                                                  PS
                                                  quando calcolano le superfici disperdenti per l'APE, computano anche la superfice del pavimento sovrastante pano interrato non riscaldato, vero?
                                                  E per il calcolo del 25% delle superfici per il cappotto? Oltre alle pareti verticali il pavimento su piano non riscaldato concorre al calcolo del 100% delle superfici o si sommano solo pareti e tetto?
                                                  Credo che partiamo con preconcetti diversi.

                                                  Il mio preconcetto è legato al fatto che per superare il 50% in unifamiliari bi-tri familiari si deve fare anche tetto e/o pavimento.

                                                  Il tuo probabilmente è dovuto al fatto di riferirti ai condomini dove effettivamente quando si superano i 2-3 piani si supera già il 50% col cappotto e basta.

                                                  Non so se anche per i condomini vale il 50% come limite da t.u.e.

                                                  Niente di terroristico, tutti i tecnici (in gamba) contattati si rifiutano categoricamente di andare oltre il 50% magari sono dei paurosi, magari degli onesti,magari degli incapaci, non ho strumenti per essere sicuro ma il dubbio che persone brave caratterialmente molto diverse siano addivenute allo stesso esito mi fa desistere dal superare questa soglia.
                                                  Ultima modifica di Kkkamakkk; 11-03-2021, 06:20.

                                                  Commenta


                                                  • Originariamente inviato da diezedi Visualizza il messaggio
                                                    Esattamente dove dovrei guardare?Grazie.Se è di libero accesso.
                                                    https://www.anit.it/wp-content/uploa...pilogativa.pdf

                                                    Commenta


                                                    • Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio
                                                      ....Niente di terroristico, tutti i tecnici (in gamba) contattati si rifiutano categoricamente di andare oltre il 50% magari sono dei paurosi, magari degli onesti,magari degli incapaci, non ho strumenti per essere sicuro ma il dubbio che persone brave caratterialmente molto diverse siano addivenute allo stesso esito mi fa desistere dal superare questa soglia.
                                                      Dopo aver cambiato già due volte il TT per la mia pratica, concordo pienamente su quanto affermi e credo che ciascuno di noi che si avvicina al 110% deve avere ben chiari questi paletti. In questo forum si legge spesso di interventi supermegagalattici, di sicuro saranno tutti ben supportati da questi principi, o quanto meno coloro che decidono di sforare quel tetto del 50% sono consapevoli di cosa potrebbero affrontare in caso di controlli.
                                                      Vi aggiungo due link su come si calcola la superficie lorda disperdente, non saranno la Bibbia ma possono essere spunti di riflessione:

                                                      https://www.studiomadera.it/news/388...da-disperdente

                                                      https://www.lavoripubblici.it/news/2...in-discussione


                                                      Commenta


                                                      • Sapete se queste tabelle sono sempre quelle in vigore o se ci sono state modifiche/aggiornamenti ? Oltre allo schema di inizio pagina, più sotto ci sono le varie indicazioni dei parametri e dei dispositivi obbligatori a seconda dei vari interventi. Sarebbe utile sapere se sono quelli ancora attuali

                                                        Commenta


                                                        • Originariamente inviato da Kkkamakkk Visualizza il messaggio

                                                          Credo che partiamo con preconcetti diversi.

                                                          Il mio preconcetto è legato al fatto che per superare il 50% in unifamiliari bi-tri familiari si deve fare anche tetto e/o pavimento.

                                                          Il tuo probabilmente è dovuto al fatto di riferirti ai condomini dove effettivamente quando si superano i 2-3 piani si supera già il 50% col cappotto e basta.

                                                          Non so se anche per i condomini vale il 50% come limite da t.u.e.

                                                          Niente di terroristico, tutti i tecnici (in gamba) contattati si rifiutano categoricamente di andare oltre il 50% magari sono dei paurosi, magari degli onesti,magari degli incapaci, non ho strumenti per essere sicuro ma il dubbio che persone brave caratterialmente molto diverse siano addivenute allo stesso esito mi fa desistere dal superare questa soglia.
                                                          Io sto ragionando da committente per unifamiliare autonoma. Ho letto delle cose interessati in merito anche alla debolezza della garanzia assicurativa del professionista e di quanto il Committente resti - quasi certamente - esposto senza alcuna possibilità di rivalsa. Se vi va ne parliamo. Quindi il tema "rischio" lo metto al primo posto, anche rispetto alla massima efficacia perseguibile dell'intervento progettato. Meglio qualcosa in meno che il capestro.
                                                          Detto questo chiedo a chi ne sa di più: questa osservazione sullo slittamento in categoria superiore dell'intervento di "ristrutturazione edilizia" è tragicamente assorbito da un possibile sismabonus?
                                                          C'è qualcuno che stia portando avanti tutto insieme? Come ha classificato l'intervento edilizio?
                                                          Impianto FV 6Kwp LG 335 W N1C-A5 inverter Symo 6.0-3-M; ACS 300L 2 pannelli da 1 mq: zona climatica C; 1.355 gradi giorno

                                                          Commenta


                                                          • Originariamente inviato da sparrow Visualizza il messaggio
                                                            Io sto ragionando da committente per unifamiliare autonoma..... Meglio qualcosa in meno che il capestro...
                                                            Io sono committente di abitazione funzionalmente indipendente e quindi simile alla tua situazione. Prima ancora della responsabilità del tecnico, credo sarebbe utile verificare che tipo di lavori ci permette la propria situazione e quali sono le cifre extra da pagare di tasca propria al di là della copertura del 110%. Concordo che è meglio fare qualche intervento di meno ed essere sicuri di non mettersi il cappio al collo. Ma non ragionano tutti così, sono sicuro che qualcuno farà il massimo dei lavori e starà al rischio di controlli, che come spesso succede nel nostro paese saranno poco efficienti e a maglie larghe.
                                                            Per chi ha voglia di approfondire le differenze, anche burocratiche, fra primo e secondo livello, ho trovato questo ( sempre che sia l'ultima versione ):

                                                            https://legislazionetecnica.it/bcksi...015967_P01.pdf

                                                            Commenta


                                                            • Io supero il 50% e cambio impianto termico su unifamiliare. Rientro nella categoria pazzi a leggere questo post.
                                                              quello che mi fa pensare è che in generale si ritiene che un incentivo nato per efficientare gli edifici penalizzi chi efficienta di più.

                                                              Forse è solo richiesto fare le cose bene, e forse, mediamente non siete abituati a vedere le cose fatte bene.

                                                              Commenta

                                                              Attendi un attimo...
                                                              X
                                                              TOP100-SOLAR